Nuestra Divina Comedia: Versión libre del Teatro Altosf sobre la monumental obra del Dante

Pubblicato il 25 febbraio 2016 da redazione

Temporada unearte

Teatro Altosf rescata la posibilidad del ser con Nuestra Divina Comedia. Con su lenguaje dramático muestra el desarrollo de las pautas concretas y visuales de cada círculo: infierno, purgatorio y paraíso, así como las posibilidades de transformación en el hombre y la mujer con base al respeto a lo esencial de su ser.

Cuerpos arrebatados por la lujuria; apetitos desatados por el deseo; la rabia, la ira, el dolor que genera no poder alcanzar nuestras aspiraciones. Es el Infierno, territorio de la inconsciencia, el descuido, dominado por vértigo de afanes y de pretensiones. En esta instancia se ejecuta todo aquello que nos aleja de nosotros mismos arrastrándonos al dolor y al sufrimiento por haber desoído la voz de nuestro ser. De allí la tortura, el padecimiento, la vivencia de condena a una vida que no es dichosa, sino carga de repeticiones, de ciclos inacabables, donde volvemos a reincidir en los mismos errores, en constantes caídas y distracciones.

El Purgatorio es el círculo de exhumación donde se liberan cargas para conseguir limpieza interior. Las consecuencias son: reconocimiento de errores, arrepentimientos, emancipación del cuerpo y sus pesos, conciencia corporal del espíritu. A diferencia del Infierno, donde es difícil identificar individualidades, aquí todo sucede personalmente: hombre o mujer frente a Dios, solos los dos.

Asimismo, el tratamiento expresivo de actores y actrices en el círculo del Paraíso tendrá en cuenta el descubrimiento de la inocencia en un espacio inédito, desconocido, el cual recorrerán con absoluta noción de cada paso, del mínimo gesto, haciendo del silencio un resumen de todas las palabras. El aliento vivirá en ellos como gracia de vida y plenitud.

Esta es parte de la visión del montaje Nuestra Divina Comedia, que como punto esencial en su versión libre de la obra clásica de Dante Alighieri desarrolla con base a su realidad humana y expresiva, el grupo de actores y actrices que conforman el elenco del Teatro Altosf.

Nuestra Divina Comedia es una obra dirigida por Juan Carlos de Petre y Luz de Petre con la asistencia de Ernesto Suárez; Maruma Rodríguez y Mildred Maury. Se estará presentando en la Sala de Conciertos de Unearte del 25 al 28 de febrero, jueves a sábado a las 6:00 p.m. y domingo a las 5:00 p.m. Mayor información al teléfono: (0212) 578.13.84 (lunes a viernes de 2:00 a 6:00 p.m.).

Síganos ahora por Twitter: @teatroaltosf
Facebook: Teatro Altosf
Visítenos en:
www.teatroaltosf.com.ve
www.juancarlosdepetre.blogspot.com

Ultima ora

15:16Assad, 400 mld dollari di danni materiali dalla guerra

(ANSA) - MOSCA, 18 DIC - I danni materiali del conflitto in Siria ammontano a circa 400 miliardi di dollari: è la stima fatta dal controverso presidente siriano Bashar al Assad e riportata oggi dal vice premier russo Dmitri Rogozin. "Secondo le stime del presidente siriano - ha detto Rogozin - i danni provocati da questa aggressione contro la Siria ammontano a circa 400 miliardi di dollari".

15:16Calcio: Torino, Ansaldi operato a Monaco,intervento riuscito

(ANSA) - TORINO, 18 DIC - E' "perfettamente riuscito" l'intervento di sports Hernia, l'ernia dello sportivo, a cui è stato sottoposto Cristian Ansaldi. Il difensore del Torino, che ha anticipato l'intervento già previsto per giugno approfittando dalla lesione muscolare alla lesione destra che comunque l'avrebbe tenuto fuori fino al 2018, è stato operato dalla professoressa Ulrike Mushawech alla Atos Klinik di Monaco di Baviera. Era presente anche il responsabile sanitari del club granata, Rodolfo Tavana. Nei prossimi giorni, informa il club, Ansaldi verrà dimesso e tornerà a Torino dove lavorerà con lo staff medico granata per riprendere l'attività sportiva. I tempi per il recupero all'attività agonistica non sono stati resi noti.

15:15Calcio: Udinese, Oddo “a Napoli per passare il turno”

(ANSA) - UDINE, 18 DIC - "Non sottovalutiamo l'impegno di Coppa, andiamo a Napoli per vincere, per passare il turno. Se poi saranno più bravi di noi...". Il proclama arriva dal tecnico dell'Udinese Massimo Oddo, nella conferenza stampa della vigilia in vista della gara degli ottavi di coppa Italia a Napoli, che riporta i bianconeri di fronte alla capolista, dopo il successo di sabato con l'Inter. Una gara preparata "questa mattina", con un occhio al prossimo impegno di campionato sabato con l'Hellas Verona che porterà un inevitabile turnover: "Ci sono due partite in una settimana, quindi è normale provare a gestirle, con i pro e i contro, a prescindere contro chi giochi. Qualcuno ha bisogno a livello fisico di recuperare, chi va in campo va a cogliere una opportunità importante", ha aggiunto annunciando che in porta giocherà Scuffet e con gli uomini contati in difesa ne confermerà "due su tre".

15:13Romania: migliaia in piazza contro riforma giustizia

(ANSAmed) - BELGRADO, 18 DIC - In Romania migliaia di persone hanno nuovamente manifestato ieri sera in varie città del Paese contro la riforma del sistema giudiziario varata dal governo del premier socialdemocratico Mihai Tudose, accusata di minare lo stato di diritto e vanificare la lotta alla corruzione dilagante. Nella capitale Bucarest circa 5 mila persone hanno percorso in corteo il centro della città partendo dalla sede del governo e raggiungendo il parlamento, dove oggi è in programma una seduta dedicata all'esame della legge contestata. "Vogliamo giustizia, non corruzione", "Governo covo di ladri", hanno scandito i manifestanti che hanno sfidato il maltempo e il freddo intenso. Proteste popolari si sono registrare in diverse altre città quali Timisoara, Cluj, Brasov.

15:10Germania: parenti vittime Amri da Merkel, assenti Di Lorenzo

(ANSA) - BERLINO, 18 DIC - I parenti delle vittime dell'attentato del mercatino di Natale di Berlino incontrano stamattina la cancelliera Angela Merkel, a un anno dalla tragedia che li ha colpiti. Non ci saranno, però, i parenti di Fabrizia Di Lorenzo, che non verranno nella capitale tedesca neppure domani per la commemorazione ufficiale, nella data del primo anniversario. I Di Lorenzo, come i familiari delle altre 11 vittime di Anis Amri, il tunisino che travolse la folla nella Breitscheidplatz con un camion, hanno firmato una lettera aperta alla Merkel, criticando la gestione complessiva dell'accaduto e rimproverandole, fra l'altro, di non aver porto loro le condoglianze personalmente, in un anno. La settimana scorsa, il delegato per i familiari delle vittime Kurt Beck ha reso pubblico un rapporto in cui con le denunce dei parenti delle vittime sulle tante mancanze del sistema, si faceva autocritica.

15:05Di Maio, se si farà referendum sull’Euro voto per l’uscita

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "Se si dovesse arrivare al referendum, che però io considero una 'extrema ratio', è chiaro che io voterei per l'uscita, perché significherebbe che l'Europa non ci ha ascoltato. Ma io vedo oggi una opportunità dall'Europa". Lo ha detto a L'aria che tira, su La7, il candidato premier di M5s Luigi Di Maio, rispondendo alla domanda su come voterebbe in caso di referendum per l'uscita dell'Italia dall'Euro.

14:59Sgombero Labas: chiesto rinvio a giudizio per undici persone

(ANSA) - BOLOGNA, 18 DIC - Rinvio a giudizio per undici persone in seguito agli scontri con le forze dell'ordine per lo sgombero, lo scorso 8 agosto, del centro sociale Labas dall'edificio dell'ex caserma Masini, in via Orfeo: sono queste le richieste della procura della Repubblica di Bologna per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, getto pericoloso di cose e per il tentativo di non farsi identificare usando caschi, fazzoletti e occhiali da sole per nascondere il volto. Alcuni degli occupanti, dopo aver costruito barricate con cassonetti e balle di fieno, hanno lanciato "petardi, fumogeni, bombe carta e corpi contundenti" contro gli agenti, causando a sette di loro lesioni personali con prognosi tra i sei e i 64 giorni. A detta dei pm Antonello Gustapane e Antonella Scandellari, a dirigere le operazioni di protesta è stato Gianmarco De Pieri, noto attivista e co-presidente della lista 'Coalizione civica'. (ANSA).

Archivio Ultima ora