Venezuela: La Corte limita i poteri del Parlamento

tsj

CARACAS – Con una inconsueta decisione, il Tribunale Supremo di Giustizia ha stabilito limiti precisi alla funzione dell’Assemblea Nazionale. Dopo la sentenza che desautorizzava il Parlamento e restituiva legittimità al “Decreto di Emergenza Economica”, la Corte ha dichiarato che l’Assemblea Nazionale non può indagare nè destituire i giudici della Corte.

La sentenza del TSJ si anticipa a una probabile risoluzione del Parlamento. Questo, infatti, aveva deciso di rivedere il fascicolo di ogni Magistrato, per assicurarsi che sia la loro elezione sia il loro profilo professionale fosse d’accordo con i parametri che impone la Costituzione.

Il sospetto dei deputati, manifestato più volte, è che l’elezione dei nuovi Magistrati, imposta il 23 dicembre dello scorso anno, sia avvenuta in maniera irregolare.

La Corte, inoltre, stabilisce nella sentenza che il Parlamento ha il controllo politico e amministrativo sul governo e l’amministrazione pubblica, ma non sugli altri poteri.

Immediata la risposta del deputato Julio Borges.
– La Corte, 5 o 6 magistrati eletti per ragioni politiche – ha detto Borges – non possono limitare le funzioni del Parlamento.

Condividi: