La Camerata de Caracas presentó “Somos Instantes”

Pubblicato il 15 marzo 2016 da redazione

Camerata Barroca

La Embajada de Italia, el Instituto Italiano de Cultura de Caracas y la Camerata de Caracas con el auspicio del Banco Mercantil, el Instituto de Artes Escénicas y Musicales (IAEM) y el Centro de Creación Artística TET (Teatro Luis Peraza) invitaron los caraqueños a disfrutar de dos conciertos diferentes con arias, cantatas, escenas dramáticas, lamentos y maravillosas obras instrumentales. Una oportunidad única de escuchar entre otras; joyas poco usuales, como el Lamento d’Arianna o la Lettera Amorosa de Monteverdi.

Se presentaron en el Teatro Luís Peraza dos conciertos de tres funciones cada uno, en las voces de Greilys Bracho la soprano de Valencia, Alma Salcedo la mezzo de Duaca, Luis Magallanes el tenor de Zaraza y Álvaro Carrillo el bajo de Caracas, alumnos de la cátedra de técnica vocal e interpretación de la profesora Isabel Palacios.

Los instrumentistas de la Camerata Renacentista tuvieron la responsabilidad de armar el sólido y complejo Bajo Continuo de estos dos programas: en la primera parte con María Carolina Concha (viola da gamba), Isabel Palacios y Rubén Guzmán (clavecín y órgano) y Rubén Riera (tiorba y arciliuto). En los violines barrocos Boris Paredes y Alexander González, en el bajón y fagot barroco Francisco Antonio Aray y para la segunda parte con Manuel Hernández en el Cello. El concepto artístico, la dirección musical y puesta en escena fueron de Isabel Palacios.

La construcción musical de ese período es realmente impresionante y los compositores usando muy pocos recursos logran lo increíble: textos extraordinarios llevados a melodías de una hermosura indescriptible, una voz sostenida sólo por un bajo continuo y algunas veces unos ritornellos instrumentales que comentan, contrastan o reafirman.

Somos instantes
Se i languidi miei sguardi, se i sospiri interrotti,
se le tronche parole non han sin or potuto, o bell’idolo mio,
farvi delle mie fiamme intera fede, leggete queste note, credete a questa carta…

Miradas lánguidas, suspiros entrecortados, palabras inconclusas: amor-dolor. Primero la palabra y luego la música era la premisa de los compositores de la llamada “seconda prattica”, creadores de la teoría de los afectos en la Italia del settecento, artistas que cambian la música y que darán nacimiento a la ópera.

Entre los afectos estaban por supuesto la alegría, el valor, el miedo, la ira y sin duda, el dolor y la melancolía. Música nacida de esos “afectos” donde cada inflexión de la palabra fue transformada en sonido. Donde decir languidecer es exactamente desvanecerse y los celos se enroscan al corazón como una serpiente de coloraturas.

Donde hay mil matices y colores en las quejas de Arianna y así se convierten en rocas, agua, aire, tempestades y desesperación y las lágrimas contenidas de Lidia descienden en un increíble y dramático cromatismo.

Donde el dolor de la virgen-madre que sabe que su hijo va a sufrir las peores penas se construye sobre el llanto perpetuo de un semitono menor y la apasionada pluma de una carta amorosa destila amor y tristeza. Donde una reina va al exilio y su llanto no la deja pronunciar la palabra adiós o donde a un hombre le dicen: qué haces allí mezquino, doliente y solo.

En la Camerata de Caracas comenzamos a andar desde hace mucho tiempo un largo camino que nos ha sumergido en cavernas escondidas, peligrosas y desoladas pero que a la vez, gracias a esa unión perfecta entre palabra y sonido nos ha elevado y conmovido y nos ha hecho dar gracias por tener la dicha de poder entender y sentir.

A ese camino le habíamos llamado INSTANTES – esa palabra que nos conecta con una breve porción de tiempo pero de tal fuerza que se nos puede ir la vida en ella-, pero poco a poco nos dimos cuenta de que esos INSTANTES, esos arrebatados momentos de pasión y dolor nos invadían y nos hacían conjugar un verbo, y así de tanto adentrarnos sentimos que inevitablemente éramos y SOMOS INSTANTES.

Le pedimos a nuestro público que detenga por un instante su ritmo, nos escuche y acompañe y así serán testigos de un arco iris de sonidos, de pasión, pérdida, desprendimiento, abandono, rabia, culpa, miedo, angustia, sorpresa, despedida, exilio, lágrimas y quejas, y a la vez de un amor tan grande que sorprende y sobrecoge. Nuestros cómplices: Monteverdi, Caccini, Rossi, Cavalli, Biagio Marini, D’India, Strozzi, Barlasca, Frescobaldi, Merula, Uccellini, y también de tres pilares del barroco pleno: Vivaldi, Scarlatti y Händel

Estamos felices de que el TET con su teatro Luis Peraza una vez más nos haya abierto sus puertas, ese sitio maravilloso dónde gracias a su generosidad pudimos hacer realidad el sueño de nuestro Orfeo, ese recinto donde se conjugan el teatro y el incansable trabajo con el juego, la creatividad y la pasión.

Ultima ora

15:06Schulz all’Spd, andiamo al governo e ci rafforzeremo

(ANSA) - BERLINO, 21 GEN - "Sono convinto che la strada coraggiosa sia quella giusta. E penso che non farà male, ma rafforzerà il partito". Lo ha detto Martin Schulz, chiedendo ai delegati dell'Spd a Bonn di votare a favore delle trattative di governo per la Grosse Koalition con Angela Merkel. Un'Spd che accoglie questa sfida "non ne uscirà danneggiata, sarà di nuovo votata e potrà di nuovo vincere", ha aggiunto. "Il documento uscito dai colloqui esplorativi è un manifesto per una Germania europea", ha detto Schulz sottolineando che "lo spirito del neoliberalismo deve finire in Europa e questo possiamo ottenerlo". "Se non ce ne occupiamo noi non lo fa nessuno", ha detto.

14:39Calcio: Marino, a gennaio non si muove nessuno da Bergamo

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Gasperini per il nostro progetto il mister è imprescindibile. E' uno spettacolo vederlo lavorare e vedere i risultati che porta". Così nel prepartita di Atalanta-Napoli il dg del club orobico, Umberto Marino, che aggiunge che "lui è molto felice qui a Bergamo". Marino, parlando a 'Premium', esclude poi che qualche big atalantino possa partire a gennaio: "Siamo una grossa delusione per questo mercato - la sua battuta - perché non si muove nessuno a parte Kurtic che ringraziamo per la professionalità". Stesso discorso per il 'Papu' Gomez sul quale, si dice, potrebbe esserci il Liverpool: "Premesso che non c'è nulla ma a noi fa solo piacere se i nostri giocatori sono seguiti. Non c'è niente ma comunque il Papu e la sua famiglia sono molto felici a Bergamo e quindi credo che sarà un matrimonio che durerà ancora per molto tempo". Marino chiude anche su Giaccherini: "E' un ottimo giocatore ma la nostra rosa è completa".

14:38Maltempo: maestrale a 100km/h, stop navi Sardegna-Corsica

(ANSA) - CAGLIARI, 21 GEN - Forti disagi nei collegamenti marittimi tra la Sardegna e la penisola a causa del maestrale che soffia con raffiche intorno ai 100 chilometri all'ora. A risentirne maggiormente sono le Bocche di Bonifacio, esposte al vento da nord ovest: da questa mattina sono state sospese le tratte da Santa Teresa di Gallura alla Corsica. Ritardi invece nei traghetti provenienti dalla Penisola: la nave partita da Genova e diretta a Porto Torres, è stata dirottata a Olbia accumulando 30 minuti di ritardo. Secondo le previsioni meteo, il maestrale continuerà a spirare con forza fino a questa notte, poi domani una attenuazione, con punte massime di 70 km/h che arriveranno a 90 nel basso Campidano. Mareggiate lungo le coste esposte, con onde alte 4-5 metri. Super lavoro per i vigili del fuoco a Cagliari - dove per precauzione sono stati chiusi parchi, giardini recintati e cimiteri pubblici - e in provincia: si registrato soprattutto alberi caduti, cornicioni, pali, cartelloni e rami pericolanti, recinzioni divelte. A Villacidro la furia del vento ha strappato i pannelli in lamiera di una recinzione che sono finiti su un'auto in via Nazionale, mentre in via Guido Rossi è caduto un albero: nessuno è rimasto ferito. Sul posto carabinieri, pompieri e polizia municipale. (ANSA).

14:32Migranti: Mareamico,arrivano a Lampedusa e subito foglio via

(ANSA) - AGRIGENTO, 21 GEN - Dopo il riconoscimento formale a Lampedusa i migranti tunisini vengono accompagnati nel traghetto e inviati a Porto Empedocle dove ricevono un panino e un frutto e il foglio di via e poi vengono lasciati liberi di andare. Lo dice l'associazione Mareamico che accompagna la propria nota con un video che testimonia quanto asserito. ''Quando il loro numero diventa insostenibile per Lampedusa - dice l'associazione - e dopo il formale riconoscimento, i tunisini vengono accompagnati alla nave e inviati a Porto Empedocle. Lì arrivano in decine, gli viene dato un sacchetto contenente un panino ed un frutto e con il foglio di via in mano - valido per 7 giorni - vengono praticamente abbandonati al porto''. ''Percorrono - continua - i 15 km che li separano dalla stazione ferroviaria di Agrigento. Bivaccano li al freddo senza alcun controllo e senza alcuna assistenza per tutta la notte e all'alba prenderanno il primo treno che li condurrà a Palermo e poi in tutta l'Europa, nella loro inevitabile clandestinità''.

14:22Calcio: Allegri, ‘Buffon un altro anno? a giugno decide’

(ANSA) - TORINO, 21 GEN - "La prossima settimana Gigi sarà a disposizione e quando tornerà sarà lui il titolare". Allegri torna sulle condizioni di Buffon, assente dalla sfida di dicembre con il Napoli: "Fortunatamente Szczesny ha fatto grandissime cose in sua assenza - ha spiegato il tecnico della Juventus -, l'importante è che rientri con la squadra, magari questo mese e mezzo di riposo forzato gli potrà servire per il finale di stagione". L'ultima, secondo molti, nonostante l'assenza l'abbia costretto a rinunciare a puntare a battere il record assoluto di presenze di Maldini: "Continuare un altro anno? Gigi non ha bisogno di consigli, deve pensare a giocare e a tornare, poi a giugno deciderà".

14:18Sci: azzurra Schnarf 2/a in SuperG Cortina, vince Lara Gut

(ANSA) - CORTINA D'AMPEZZO, 21 GEN - Ancora un podio per l'Italia dello sci. Lo ha portato, nel superG di cdm di Cortina l'altoatesina Johanan Schnarf arrivata 2/a in 1.14.92. Per la ragazza di 33 anni di Bressanone, diventata signora Berger nella scorsa estate, è il secondo podio in carriera dopo la piazza d'onore nella discesa di Crans Montana del 2010. Il superG e' stato vinto in 1.14.78 dalla svizzera Lara Gut - 26 anni e 24 vittorie in coppa - mentre terza è' arrivata l'austriaca Nicole Schmiedhofer in 1.15.05. Per l'Italia, assente per febbre Federica Brignone che una settimana fa aveva vinto la gara di Bad Kleinkirchheim, c'e' poi Nadia Fanchini al momento 17/a in 1.17.28. Sofia Goggia, partita perdendo subito l'appoggio di un bastone al cancelletto di partenza, e' invece poi finita fuori in una curva scivolando nelle neve ma rialzandosi immediatamente ritrovando il controllo degli sci. Fuori anche Nicol Delago ed Anna Hofer.

14:05Calcio:Chelsea offre 50 mln per Dzeko-Emerson, Roma vuole 65

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Il Chelsea intensificherà a partire da lunedì le trattative per acquistare dalla Roma Edin Dzeko ed Emerson Palmieri, nella speranza di persuadere il club capitolino a vendere i due giocatori per un totale di 50 milioni di euro (44 milioni di sterline)". Lo scrive oggi il 'Guardian' secondo cui il club giallorosso vorrebbe anche 13,2 milioni di sterline (all'incirca 15 milioni di euro) di bonus aggiuntivi "ma il Chelsea è riluttante ad accettare un potenziale esborso di 57,2 milioni di sterline (65 milioni di euro), anche se resta fiducioso che un accordo possa essere raggiunto". "Antonio Conte - aggiunge il giornale - è un ammiratore di Dzeko, che ha segnato due gol proprio al Chelsea in Champions, e desidera fortemente aggiungerlo alla sua forza d'attacco per la seconda metà della stagione". Come contropartita, il Chelsea ha offerto alla Roma anche il prestito di Michy Batshuayi ma sul giovane attaccante belga c'è anche il Borussia Dortmund nel caso dovesse sostituire il partente Pierre-Emerick Aubameyang

Archivio Ultima ora