La Camerata de Caracas presentó “Somos Instantes”

Pubblicato il 15 marzo 2016 da redazione

Camerata Barroca

La Embajada de Italia, el Instituto Italiano de Cultura de Caracas y la Camerata de Caracas con el auspicio del Banco Mercantil, el Instituto de Artes Escénicas y Musicales (IAEM) y el Centro de Creación Artística TET (Teatro Luis Peraza) invitaron los caraqueños a disfrutar de dos conciertos diferentes con arias, cantatas, escenas dramáticas, lamentos y maravillosas obras instrumentales. Una oportunidad única de escuchar entre otras; joyas poco usuales, como el Lamento d’Arianna o la Lettera Amorosa de Monteverdi.

Se presentaron en el Teatro Luís Peraza dos conciertos de tres funciones cada uno, en las voces de Greilys Bracho la soprano de Valencia, Alma Salcedo la mezzo de Duaca, Luis Magallanes el tenor de Zaraza y Álvaro Carrillo el bajo de Caracas, alumnos de la cátedra de técnica vocal e interpretación de la profesora Isabel Palacios.

Los instrumentistas de la Camerata Renacentista tuvieron la responsabilidad de armar el sólido y complejo Bajo Continuo de estos dos programas: en la primera parte con María Carolina Concha (viola da gamba), Isabel Palacios y Rubén Guzmán (clavecín y órgano) y Rubén Riera (tiorba y arciliuto). En los violines barrocos Boris Paredes y Alexander González, en el bajón y fagot barroco Francisco Antonio Aray y para la segunda parte con Manuel Hernández en el Cello. El concepto artístico, la dirección musical y puesta en escena fueron de Isabel Palacios.

La construcción musical de ese período es realmente impresionante y los compositores usando muy pocos recursos logran lo increíble: textos extraordinarios llevados a melodías de una hermosura indescriptible, una voz sostenida sólo por un bajo continuo y algunas veces unos ritornellos instrumentales que comentan, contrastan o reafirman.

Somos instantes
Se i languidi miei sguardi, se i sospiri interrotti,
se le tronche parole non han sin or potuto, o bell’idolo mio,
farvi delle mie fiamme intera fede, leggete queste note, credete a questa carta…

Miradas lánguidas, suspiros entrecortados, palabras inconclusas: amor-dolor. Primero la palabra y luego la música era la premisa de los compositores de la llamada “seconda prattica”, creadores de la teoría de los afectos en la Italia del settecento, artistas que cambian la música y que darán nacimiento a la ópera.

Entre los afectos estaban por supuesto la alegría, el valor, el miedo, la ira y sin duda, el dolor y la melancolía. Música nacida de esos “afectos” donde cada inflexión de la palabra fue transformada en sonido. Donde decir languidecer es exactamente desvanecerse y los celos se enroscan al corazón como una serpiente de coloraturas.

Donde hay mil matices y colores en las quejas de Arianna y así se convierten en rocas, agua, aire, tempestades y desesperación y las lágrimas contenidas de Lidia descienden en un increíble y dramático cromatismo.

Donde el dolor de la virgen-madre que sabe que su hijo va a sufrir las peores penas se construye sobre el llanto perpetuo de un semitono menor y la apasionada pluma de una carta amorosa destila amor y tristeza. Donde una reina va al exilio y su llanto no la deja pronunciar la palabra adiós o donde a un hombre le dicen: qué haces allí mezquino, doliente y solo.

En la Camerata de Caracas comenzamos a andar desde hace mucho tiempo un largo camino que nos ha sumergido en cavernas escondidas, peligrosas y desoladas pero que a la vez, gracias a esa unión perfecta entre palabra y sonido nos ha elevado y conmovido y nos ha hecho dar gracias por tener la dicha de poder entender y sentir.

A ese camino le habíamos llamado INSTANTES – esa palabra que nos conecta con una breve porción de tiempo pero de tal fuerza que se nos puede ir la vida en ella-, pero poco a poco nos dimos cuenta de que esos INSTANTES, esos arrebatados momentos de pasión y dolor nos invadían y nos hacían conjugar un verbo, y así de tanto adentrarnos sentimos que inevitablemente éramos y SOMOS INSTANTES.

Le pedimos a nuestro público que detenga por un instante su ritmo, nos escuche y acompañe y así serán testigos de un arco iris de sonidos, de pasión, pérdida, desprendimiento, abandono, rabia, culpa, miedo, angustia, sorpresa, despedida, exilio, lágrimas y quejas, y a la vez de un amor tan grande que sorprende y sobrecoge. Nuestros cómplices: Monteverdi, Caccini, Rossi, Cavalli, Biagio Marini, D’India, Strozzi, Barlasca, Frescobaldi, Merula, Uccellini, y también de tres pilares del barroco pleno: Vivaldi, Scarlatti y Händel

Estamos felices de que el TET con su teatro Luis Peraza una vez más nos haya abierto sus puertas, ese sitio maravilloso dónde gracias a su generosidad pudimos hacer realidad el sueño de nuestro Orfeo, ese recinto donde se conjugan el teatro y el incansable trabajo con el juego, la creatividad y la pasión.

Ultima ora

17:19Sci nordico: Italia Team, raduno ad Anterselva

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - E' entrato nella seconda e ultima fase il quinto raduno estivo della squadra maschile di Coppa del mondo di sci di fondo dopo quelli effettuati nelle ultime settimane sulle nevi norvegesi di Sognefjeld e successivamente sulle strade di Toscana, Trentino ed Emilia Romagna. Al lavoro sulla nuova pista di skiroll (inaugurata l'anno passato) di Anterselva (Bz) sono presenti Francesco De Fabiani, Dietmar Noeckler, Federico Pellegrino, Maicol Rastelli e Giandomenico Salvadori, i quali sono stati messi sotto torchio dall'allenatore responsabile Giuseppe Chenetti, che ha presentato un menù ricco di camminate a piedi, skiroll, corsa, forza, bicicletta e balzi. Il raduno si concluderà venerdì 28 luglio.

17:19Vitalizi: Sisto (FI), è macelleria sociale per 20 milioni

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - Un provvedimento che è un "atto di macelleria sociale per 20 milioni di pensionati". Lo dice il deputato di Forza Italia Francesco Paolo Sisto intervenendo in Aula durante la discussione sulle questioni pregiudiziali. Le misure all'esame della Camera, e che portano la firma del Pd, sono "un provvedimento barbaro sul piano costituzionale" e rappresentano una scelta "irresponsabile".

17:04Cade in canale, bambino morto annegato nel Novarese

(ANSA) - NOVARA, 25 LUG - Un bambino è morto annegato nelle acque del diramatore di Vigevano, un canale artificiale che scorre tra le province di Novara e di Pavia. Trascinato dalla corrente il corpo è stato recuperato nella zona di Romentino. Non è ancora chiara la dinamica dell'incidente, al vaglio delle forze dell'ordine. Il bambino, tre anni da compiere, è scivolato in acqua a Galliate, dove viveva con la famiglia vicino al diramatore. A dare l'allarme, secondo quanto si è appreso, è stata la madre.(ANSA).

16:54Lavoro: AlmaLaurea, a cinque anni da titolo 84% occupato

(ANSA) - BOLOGNA, 25 LUG - A cinque anni dal conseguimento del titolo, in Italia i laureati lavorano nell'84% dei casi; oltre la metà è assunta a tempo indeterminato e i lavoratori autonomi sfiorano il 20%. I laureati nelle professioni sanitarie e gli ingegneri registrano un tasso di occupazione superiore al 90% e retribuzioni più elevati. Sono i dati dei focus realizzati da AlmaLaurea sulla base del 19/o 'Rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati', presentato a Parma lo scorso maggio. Il rapporto ha coinvolto oltre 75mila laureati magistrali biennali del 2011. Dopo ingegneri e professionisti sanitari, i più occupati sono i laureati dei gruppi economico-statistico (89%), scientifico (88%), chimico e architettura (86% per entrambi). Il tasso di disoccupazione è del 9%, rimanendo su valori più elevati tra i laureati dei gruppi letterario (15%), giuridico e geo-biologico (14% per entrambi). A livello retributivo, i laureati magistrali a cinque anni dal titolo percepiscono in media 1.405 euro netti mensili. (ANSA).

16:47Pallavolo: Zaytsev spera, voglio andare agli Europei

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - ''Il mio unico pensiero è andare a fare gli Europei con una scarpa idonea, non farmi male e dare una mano alla squadra. Io ancora ci spero, la soluzione non è così complicata, io darei anche una gamba per la Nazionale. La soluzione è semplice: trovare una scarpa adatta per me del marchio che sponsorizza la federazione''. L'asso della pallavolo Ivan Zaytsev lascia le porte aperte ad un suo ritorno nella Nazionale di pallavolo in vista degli Europei dopo la querelle su sponsor e scarpe che ha portato alla sua esclusione dall'Italvolley. "Io ho sempre dato la mia massima disponibilità per cercare di trovare una soluzione - sottolinea lo Zar - e non ho mai detto che non avrei giocato senza le mie scarpe. Sono stato dipinto come un mercenario, una persona legata a un brand sportivo".

16:46Calcio: domani nuova Serie A, Juve può partire con big match

(ANSA) - MILANO, 25 LUG - Roma, Napoli, Milan, Inter, Atalanta e Lazio: ci sono praticamente tutte le migliori squadre dell'ultima stagione tranne la Fiorentina fra le possibili avversarie della Juventus campione d'Italia per la prima giornata del nuovo campionato di Serie A, che prenderà forma domani con i sorteggi nella sede di Sky. Impegnate nei preliminari di coppe, non si possono incontrare al debutto il Napoli e il Milan, che inizierà il campionato in trasferta come Genoa, Roma e Chievo, mentre lo faranno in casa Inter, Sampdoria, Lazio e Hellas Verona. Fra i criteri per la stesura del calendario, è prevista alternanza assoluta di incontri in casa e in trasferta per Bologna e Spal, per le squadre di Verona, Genova, Milano, Torino e Roma. Nei turni infrasettimanali non sono possibili i big match fra Inter, Juve, Milan, Napoli e Roma, né i derby, programmati tutti in giornate diverse, mai alla prima e all'ultima.

16:45Sinistra: Scotto, serve percorso comune con Pisapia

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - "Non si può fare politica con il torcicollo. Sono d'accordo con Giuliano Pisapia, bisogna guardare avanti. L'alleanza con il Pd di Renzi e' archiviata nei fatti dalle scelte politiche di questi anni sul lavoro, sulla democrazia, sulla giustizia sociale. Oggi e' inutile tornarci sopra.I soggetti politici nascono se hanno una matrice popolare e democratica. Altrimenti sono solo amalgami tra stati maggiori. Che durano lo spazio di una campagna elettorale. E dunque stabiliamo insieme un percorso per decidere quando i nostri militanti, simpatizzanti ed elettori potranno dire la loro opinione sulla natura e la missione del soggetto della sinistra che vogliamo costruire". Lo dice Arturo Scotto , deputato di Mdp intervenendo su Fb.

Archivio Ultima ora