Renzi traccia la via economica, tasse giù anche in deficit

Pubblicato il 16 marzo 2016 da redazione

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi alla Camera durante le comunicazioni in vista del Consiglio europeo. Roma 16 Marzo 2016, ANSA/GIUSEPPE LAMI

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi alla Camera durante le comunicazioni in vista del Consiglio europeo. Roma 16 Marzo 2016, ANSA/GIUSEPPE LAMI

ROMA. – Matteo Renzi benedice Mario Draghi ed il nuovo bazooka ma, alla luce dei dati sulla deflazione, si convince ancora di più che non basta un Santo a Francoforte per rilanciare l’Italia. E per la prima volta, alla Camera e al Senato, indica la sua strategia economica: giù le tasse, Ires per i cittadini e Irpef per le imprese, “eventualmente anche in deficit ma senza superare i parametri”.

I rigoristi europei sono avvisati anche perchè, incalza il premier, “se la Germania rispettasse i limiti europei sul surplus commerciale” ci sarebbero più investimenti per gli altri paesi. Un altolà che Angela Merkel non ha intenzione di ascoltare dato che “l’euro continua ad essere svalutato”.

L’abbassamento della pressione fiscale non ha nulla a che vedere per Renzi con uno spot elettorale, che le opposizioni gli rinfacciano dall’operazione 80 euro. Per questo fonti parlamentari smentiscono come una bufala le voci, apparse su alcuni quotidiani, dell’intenzione del premier di abolire il bollo auto.

“Non è un’azione spot anche perchè si vota nel 2018 – nega il premier – bisogna abbassare le tasse altrimenti tra fiscal compact, politica di rigore e austerity le famiglie non reggono”. E “senza utilizzare la flessibilità, con 25 miliardi di revisione della spesa, le tasse non le riduce neanche Mago Merlino”.

Dopo aver usato margini di flessibilità per 15 miliardi, dunque, il presidente del Consiglio chiarisce al Parlamento italiano ma anche ai partner europei che anche nella prossima legge di stabilità l’Italia userà tutte le clausole di flessibilità disponibili.

L’altro caposaldo del rilancio del governo si fonda sul rilancio degli investimenti, in parte sbloccando il patto di stabilità dei Comuni in parte, grazie alla riforma della Pubblica Amministrazione, “mandando a gara più opere possibili”.

Il nodo degli investimenti sta tutto nel fatto che la bilancia del surplus commerciale europeo pende tutto dalla parte della Germania. E’ questo uno dei motivi, il rispetto delle regole per tutti, che nei mesi scorsi ha spinto Renzi ad alzare la voce in Ue.

“Se i tedeschi portassero il surplus commerciale al limite previsto – spiega il premier – avremmo 38-40 mld di investimenti che aiuterebbero non solo la Germania ma anche l’Ue”. Un tema che però la cancelliera tedesca non sembra intenzionata ad assecondare.

Con un euro svalutato, “naturalmente non ci si può meravigliare che il nostro export aumenti più facilmente”, ribatte Merkel per la quale “la Germania del suo surplus di bilancio è anche un po’ orgogliosa”. Un punto di discussione che continuerà ben al di là del consigli europeo di oggi e venerdì. Così come Renzi mette in conto le critiche delle opposizioni sulla sua politica economica.

Se l’accusa di non essere stato eletto è a suo avviso infondata perchè “secondo la Costituzione – dice – il nostro governo è legittimo”, gli attacchi su jobs act e misure fiscali lo irritano. “Abbiamo creato 913mila contratti a tempo indeterminato, 468mila sono occupati permanenti e 221mila gli occupati totali. Significa che il jobs Act ha funzionato”, ribatte a sindacati e opposizioni, prendendo di mira Scilipoti che “pur prendendo 14mila euro al mese, definisce ingiusti gli 80 euro”.

(di Cristina Ferrulli/ANSA)

Ultima ora

16:45Libia: Sì da Fi ad intervento se sarà efficace

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - "Se l'intervento di cui si parla in queste ore prevederà il blocco delle partenze di migranti dalla Libia, l'immediato ritorno e sbarco sulle coste libiche dei barconi intercettati, regole di ingaggio degli assetti militari impiegati chiare ed efficaci, noi saremo favorevoli. È quello che chiediamo da tempo ed è ciò che andava fatto da tempo". Lo dichiarano Renato Brunetta e Paolo Romani, capigruppo FI di Camera e Senato, Maurizio Gasparri ed Elio Vito, responsabili Consulta sicurezza di FI e Laura Ravetto presidente Comitato Schengen.

16:45Bomba in centro migranti: parrocchia reagisce con foto su Fb

(ANSA) - NUORO, 27 LUG - Il parroco di Santa Caterina D'Alessandria, don Michele Casula, reagisce all'attentato contro il centro di accoglienza di Dorgali. Lo fa attraverso una foto postata sul profilo Facebook della parrocchia, che ritrae i giovani migranti ospiti di "Su Babbu Mannu" insieme al parroco, e affidandosi alla forza delle parole di Charles de Foucauld, il religioso francese proclamato beato il 13 novembre 2005 da papa Benedetto XVI: "Se tu credi che ciò che riunisce gli uomini è più importante di ciò che li divide, Se per te lo straniero che incontri è un fratello, Se tu dividi il tuo pane e sai aggiungere ad esso un pezzo del tuo cuore, allora…La pace verrà". "Forse per tutti noi questo fatto - scrive don Michele - è una occasione per donare agli altri parole 'buone' e mettere da parte sentimenti e parole che certamente non aiutano a crescere… ma specialmente non aiutano i più giovani: facciamo un piccolo sforzo e lavoriamo per questo!". Poi un invito ai cittadini di Dorgali: "Questa sera alle 20 ci ritroveremo davanti al centro di Su Babbu Mannu per esprimere la nostra vicinanza...si può portare un segno di affetto per questi ragazzi. Ciascuno si muova liberamente". (ANSA).

16:43F.1: Vettel, riportare Ferrari dove merita

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - "E' bellissimo far parte della famiglia Ferrari. Siamo concentrati per portarla al posto che le compete, questa è la missione e il nostro obiettivo". Così Sebastian Vettel alla vigilia del Gp d'Ungheria di F1. "Qui penso che avremo un buona opportunità - ha aggiunto il pilota tedesco - Tornando indietro con la memoria quest'anno è stato molto positivo per gran parte della stagione Ancora non ho firmato un contratto - spiega Vettel nella conferenza stampa Fia - ma l'obiettivo è avere buoni risultati, non firmare le carte. Siamo in ritardo? Lavoriamo sodo io e il team, pensiamo alle cose che ci sono da fare. In estate avremo più tempo per pensarci, siamo concentrati sul lavoro e sulla macchina. Un pezzo di carta si firma in fretta. Comunque nessuno ha fretta, con la Ferrari siamo sempre in contatto conclude Vettel - mi diranno loro quando è il momento, non vedo problemi".

16:32Esami da avvocato truccati: undici condanne a Bari

(ANSA) - BARI, 27 LUG - Il gup del Tribunale di Bari Giulia Romanazzi ha condannato a pene comprese fra i 3 anni e 6 mesi e i 4 mesi di reclusione 11 dei 16 imputati accusati, a vario titolo, di aver truccato il regolare svolgimento delle prove scritte dell'esame da avvocato svoltosi a Bari nel dicembre 2014. Altri due imputati sono stati assolti, per altri due è stata disposta la 'messa alla prova', un altro ancora è stato prosciolto. I reati riconosciute dal giudice sono, a vario titolo, falsa attribuzione di un lavoro altrui, falso ideologico, rivelazione ed utilizzazione di segreti di ufficio, corruzione e truffa aggravata ai danni dello Stato. L'ex funzionaria dell'Università di Bari Tina Laquale è stata condannata alla pena di 2 anni e 8 mesi di reclusione; sua figlia Innocenza Losito, funzionaria Adisu, a 3 anni e 6 mesi (condannata anche al risarcimento danni nei confronti dell'Adisu); l'avvocato barese Giuseppe Colella a 3 anni. Nell'ambito di questa indagine i tre furono arrestati nell'aprile 2016.

16:28Fincantieri: Alfano, no ad ultimatum,vediamo cosa fa Francia

(ANSA) - MILANO, 27 LUG - "Noi non accettiamo ultimatum, vediamo cosa farà la Francia. Non mi pare ci siano grandi precedenti di nazionalizzazioni tecniche. Vedremo quale sarà dal punto di vista giuridico la decisione finale del governo francese e poi noi assumeremo le nostre decisioni". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, commentando coi giornalisti a Milano la volontà del governo francese di nazionalizzare Stx.

16:27Calcio: Inter-Bayern Monaco 2-0, doppietta Eder

(ANSA) - MILANO, 27 LUG - Una doppietta di Eder regala la vittoria all'Inter contro il Bayern Monaco, nella seconda partita dell'International Champions Cup (Icc). Inter in vantaggio al 9' grazie al colpo di testa di Eder su cross dalla destra di Candreva, al 30' è ancora l'attaccante della Nazionale a castigare la difesa non perfetta del Bayern: ottimo passaggio dalla sinistra di Perisic con Eder che dalle retrovie impatta sempre di testa. Nerazzurri cinici sotto porta e ordinati in difesa. Skriniar, Borja Valero e Perisic tra i migliori in campo, oltre ovviamente ad Eder. Nella ripresa il Bayern Monaco, senza alcuni giocatori chiave tra cui Vidal che è nel mirino proprio dell'Inter, fa la partita e prova ad accorciare le distanze ma i nerazzurri escono imbattuti. In una delle rare disattenzioni di Miranda, Handanovic si fa trovare pronto e gli evita anche l'autogol. Sabato ultima sfida dell'Inter nella tournèe asiatica contro il Chelsea di Antonio Conte.

16:27Sparano in friggitoria Vieste, ucciso il proprietario

(ANSA) - VIESTE (FOGGIA), 27 LUG - Il proprietario di una friggitoria, in via Cesare Battisti, a Vieste, è stato ucciso con diversi colpi di pistola sparati da due persone che sono entrate nel locale facendo fuoco. La vittima è Omar Trotta, di 30 anni, con precedenti penali, di Vieste. L'omicidio è avvenuto, a quanto si è saputo, sotto gli occhi della moglie e della figlia di pochi mesi della vittima. Un giovane che in quel momento era seduto allo stesso tavolo, insieme con Omar Trotta, è rimasto ferito. E' stato trasportato all'ospedale di San Giovanni Rotondo (Foggia) dove è stato ricoverato. Non si conoscono le sue condizioni. Sull'episodio indagano i carabinieri del Comando provinciale di Foggia che sono giunti subito sul posto. Secondo i militari i due killer dopo la sparatoria sono fuggiti a bordo di uno scooter. Gli investigatori stanno acquisendo le immagini di telecamere di videosorveglianza presenti nella zona.

Archivio Ultima ora