Al via il campionato mondiale di Formula 1

Pubblicato il 18 marzo 2016 da redazione

German Formula One driver Sebastian Vettel of Scuderia Ferrari during the first practice session at Yas Marina Circuit in Abu Dhabi, United Arab Emirates on 27 November 2015. EPA/ALI HAIDER

German Formula One driver Sebastian Vettel of Scuderia Ferrari during the first practice session at Yas Marina Circuit in Abu Dhabi, United Arab Emirates on 27 November 2015. EPA/ALI HAIDER

ROMA – Sale l’attesa in vista del via del primo Gran Premio della stagione di Formula 1 a Melbourne in Australia. Oltre che per scoprire i veri rapporti di forza tra Ferrari e Mercedes destano curiosità le prime qualifiche a eliminazione che potrebbero corrersi sotto la pioggia in base alle ultime previsioni meteo. Una eventualità che potrebbe creare ulteriore incertezza tra i piloti al via sul circuito disegnato all’interno del parco della metropoli australiana e molto apprezzato dal pilota della scuderia di Maranello Sebastian Vettel.

“L’Australia segna l’inizio della stagione di F1, è un bel posto, la città è fantastica, con una bella atmosfera, molto giovane, un bel movimento e tanta gente che fa sport. Credo che qui tutti amino il Gran Premio. Per quanto riguarda la pista penso – afferma il tedesco della Ferrari – che il tracciato sia unico nel suo genere: non trattandosi di un circuito permanente ma di un semi-cittadino il percorso è movimentato e l’asfalto particolarmente ondulato. E’ molto divertente ed è la prima volta, durante l’anno, in cui vediamo realmente a che punto siamo noi anche rispetto alle altre squadre”.

Poi Vettel apre l’album dei ricordi nel paese dei canguri: “Il mio ricordo più bello qui? Ho fatto la pole due o tre volte, ho vinto una volta. Ho diversi bei ricordi ma in generale la cosa più bella qui è che la gente è molto gentile. I fan fanno un gran tifo. Tutti amano il Gran Premio. Ci sono molti tifosi Ferrari che vengono a sostenerci da ogni angolo dell’Australia e anche dall’Asia, che da qui non è lontana. Davvero un bel posto per un pilota Ferrari”.

A presentare il circuito di Melbourne è anche il capo progetto della nuova Ferrari SF16-H, Simone Resta: “Il GP d’Australia si corre su un circuito cittadino, diverso dalla maggior parte delle piste del Mondiale, è un tracciato con diverse curve veloci, che mette in difficoltà l’impianto frenante e con un asfalto non troppo liscio. Per avere una buona prestazione serve un carico aerodinamico medio alto e potenza combinata a un recupero d’energia superiore alla media. Dal punto di vista dei consumi, a Melbourne possiamo rilevare il consumo probabilmente più elevato della stagione”.

Nel 2015 arrivarono al traguardo solo 11 monoposto, tra problemi di affidabilità, incidenti ed errori. Alla consueta incognita costituita dal debutto di una nuova stagione, si sommeranno le novità regolamentari introdotte di recente: “Sarà un week end interessante, con possibili colpi di scena dettati dalla presenza delle nuove qualifiche, l’utilizzo delle gomme e in generale dal fatto che è la prima gara per tutti e quindi con tante cose da scoprire sulla vettura come prestazioni, utilizzo delle gomme e affidabilità”.

Ultima ora

11:35Fuori pericolo donna accoltellata a Bolzano

(ANSA) - BOLZANO, 26 MAR - E' fuori pericolo di vita la donna 30enne accoltellata e ferita gravemente sabato mattina in casa a Bolzano. Il marito, Khalid Ouassafi, 37 anni del Marocco, è stato arrestato dalla Polizia per tentato omicidio. L'aggressione si è svolta in prima mattina in un condominio dell'edilizia sociale nel quartiere Don Bosco. Come riporta la stampa locale, le liti in famiglia tra i due coniugi sarebbero state abbastanza frequenti e proprio durante una di questi liti, l'uomo avrebbe afferrato un coltello e si sarebbe scagliato contro sua moglie colpendola almeno due volte all'addome. Un figlio avrebbe disarmato il padre che in seguito era fuggito in cantina dove è stato poi arrestato. La donna fortunatamente è stata soccorsa con tempestività. E' ricoverata in gravi condizioni all'ospedale San Maurizio, ma è stata dichiarata fuori pericolo. (ANSA).

11:32Tir travolge operai in cantiere A10, due morti

(ANSA) - SAVONA, 26 MAR - Un tir ha sbandato, si è rovesciato ed ha invaso un cantiere nel tratto Savonese della autostrada A10 dove lavoravano alcuni operai. Due, secondo i vigili del fuoco, sono morti. Le persone coinvolte, sempre secondo i vigili del fuoco, sarebbero sette. L'incidente è avvenuto, poco dopo le 9, tra Albisola e Celle Ligure, in direzione di Genova, nello stesso punto dove ieri un camion era andato a sbattere contro il muro laterale della carreggiata prendendo fuoco e paralizzando il traffico per alcune ore. Il cantiere dove sono stati travolti gli operai "era regolarmente segnalato", fa sapere Autostrade, ed era stato allestito proprio per sistemare i danni causati dal precedente incidente. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, anche con l'elicottero, i sanitari del 118, diverse ambulanze, polizia stradale e personale di Autostrade. L'autostrada è stata chiusa al traffico e per chi transita in direzione Genova è stata consigliata l'uscita ad Albisola.

11:23Gaza: Hamas chiude frontiera dopo uccisione suo comandante

(ANSAmed) - TEL AVIV, 26 MAR - Hamas ha chiuso il valico di frontiera che porta ad Erez, confine con Israele, dopo l'uccisione nei giorni scorsi di Mazan Fukha, uno dei suoi maggiori comandanti. Il ministero dell'interno dell'organizzazione ha detto che il valico resterà chiuso fino a nuovo ordine. Fukha (38 anni) è stato ucciso venerdì scorso vino casa sua a Tel Hawa da colpi di arma da fuoco silenziati ed Hamas ha subito accusato Israele, che non ha confermato. Durante i funerali di Fukha ieri, più volte, secondo i media, la folla ha scandito slogan di "vendetta, vendetta". Fukha - condannato all'ergastolo in Israele per aver preso parte dalla Cisgiordania agli attacchi suicidi nella Seconda Intifada tra 2000 e 2005 - fu rilasciato nel 2011 nell'ambito dello scambio di oltre 1000 detenuti palestinesi in cambio del ritorno del soldato Gilad Shalit. Secondo i media, l'esercito israeliano attorno alla Striscia è in allarme per timori di rappresaglie di Hamas.

11:21Tortorella: ai funerali il Piccolo Coro dell’Antoniano

(ANSA) - MILANO, 26 MAR - I funerali di Cino Tortorella domani a Quinto Romano, alla periferia di Milano, saranno accompagnati dai canti del Piccolo coro dell'Antoniano di Bologna. Lo ha reso noto lo stesso Antoniano, precisando che il coro "Mariele Ventre" sarà diretto da Sabrina Simoni. "Questa presenza vuole rendere omaggio nel modo più semplice e sincero a chi per primo ha saputo valorizzare con uno strumento nuovo come quello della televisione il mondo dell'infanzia" sottolineano l'Antoniano. La camera ardente sarà allestita invece dalle 9 alle 13 presso il Piccolo Teatro Grassi, nella sede storica di via Rovello 2 a Milano. I figli Chiara, Guido, Davide e Lucia hanno fatto sapere tramite l'Antoniano che "chiunque voglia salutarlo è benvenuto".(ANSA).

11:12Marocco esce da impasse, accordo per squadra di governo

(ANSA) - RABAT, 26 MAR - Ha allargato la maggioranza a 6 partiti. Un accordo in gran velocità per far uscire il Marocco dal blocco che impediva di formare un nuovo governo. Saaheddine El Othmani, nuovo primo ministro incaricato, in meno di una settimana ha chiuso il cerchio sui possibili ministri: il predecessore, Benkirane, non era riuscito a farlo in cinque mesi di estenuanti consultazioni. Per ottenere 240 seggi sui 395 del parlamento, El Othmani del partito islamista Pdj (Partito dello sviluppo e della giustizia) conta sul sostegno compatto dei conservatori e cioè di RNI (Unione nazionale degli indipendenti), i liberali di Aziz Akhannouch, di UC (Unione dei costituzionalisti) di Mohamed Sajid di MP (Movimento popolare) di Mohaned Laenser, ma anche dei partiti di area socialista PPS(Partito del progresso e del socialismo) di Nabil Benabdellah e dell'USFP (Unione socialista delle forze popolari) di Driss Lachgar.

11:00Papa a Milano: area Monza già pulita e in ordine

(ANSA) - MILANO, 26 MAR - L'area del Parco di Monza dove ieri un milione di persone hanno presenziato alla messa del Papa, è già stata ripulita ed è perfettamente in ordine. "Sono stati bravissimi, sembra che non ci sia stato nessuno" ha dichiarato Maurizio Fetoni, responsabile tecnico logistico di una delle società che ha collaborato alla realizzazione dell'evento. La Curia ha tenuto a sottolineare che i fedeli hanno avuto grande rispetto e cura dell'ambiente attenendosi alle regole che erano state concordate con l'ente Parco e diffuse attraverso una capillare campagna di comunicazione. "Un sentito grazie a tutti i pellegrini per il rispetto che hanno portato al parco" ha ringraziato via twitter l'account ufficiale della Reggia di Monza. (ANSA).

10:53Allarme Australia, Isis prepara Califfato in sud Filippine

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - L'Australia si "prepara" alla possibilità che lo Stato islamico proclami un 'Califfato' nel sud delle Filippine, man mano che i jihadisti vengono sconfitti in Medio Oriente. "C'è la preoccupazione che l'Isis possa insediarsi nel sud delle Filippine, con la minaccia che arriverebbe alle nostre porte", avverte il ministro degli Esteri Julie Bishop, citata dalla Bbc, appena rientrata dal vertice anti-Isis in Usa. Si stima che siano almeno 600 i jihadisti originari del sudest asiatico scampati al conflitto in Iraq e Siria che stanno rientrando nella regione. Nel sud delle Filippine è attivo il gruppo terroristico Abu Sayyaf che ha giurato fedeltà ad Abu Bakr al Baghdadi.

Archivio Ultima ora