Al via il campionato mondiale di Formula 1

Pubblicato il 18 marzo 2016 da redazione

German Formula One driver Sebastian Vettel of Scuderia Ferrari during the first practice session at Yas Marina Circuit in Abu Dhabi, United Arab Emirates on 27 November 2015. EPA/ALI HAIDER

German Formula One driver Sebastian Vettel of Scuderia Ferrari during the first practice session at Yas Marina Circuit in Abu Dhabi, United Arab Emirates on 27 November 2015. EPA/ALI HAIDER

ROMA – Sale l’attesa in vista del via del primo Gran Premio della stagione di Formula 1 a Melbourne in Australia. Oltre che per scoprire i veri rapporti di forza tra Ferrari e Mercedes destano curiosità le prime qualifiche a eliminazione che potrebbero corrersi sotto la pioggia in base alle ultime previsioni meteo. Una eventualità che potrebbe creare ulteriore incertezza tra i piloti al via sul circuito disegnato all’interno del parco della metropoli australiana e molto apprezzato dal pilota della scuderia di Maranello Sebastian Vettel.

“L’Australia segna l’inizio della stagione di F1, è un bel posto, la città è fantastica, con una bella atmosfera, molto giovane, un bel movimento e tanta gente che fa sport. Credo che qui tutti amino il Gran Premio. Per quanto riguarda la pista penso – afferma il tedesco della Ferrari – che il tracciato sia unico nel suo genere: non trattandosi di un circuito permanente ma di un semi-cittadino il percorso è movimentato e l’asfalto particolarmente ondulato. E’ molto divertente ed è la prima volta, durante l’anno, in cui vediamo realmente a che punto siamo noi anche rispetto alle altre squadre”.

Poi Vettel apre l’album dei ricordi nel paese dei canguri: “Il mio ricordo più bello qui? Ho fatto la pole due o tre volte, ho vinto una volta. Ho diversi bei ricordi ma in generale la cosa più bella qui è che la gente è molto gentile. I fan fanno un gran tifo. Tutti amano il Gran Premio. Ci sono molti tifosi Ferrari che vengono a sostenerci da ogni angolo dell’Australia e anche dall’Asia, che da qui non è lontana. Davvero un bel posto per un pilota Ferrari”.

A presentare il circuito di Melbourne è anche il capo progetto della nuova Ferrari SF16-H, Simone Resta: “Il GP d’Australia si corre su un circuito cittadino, diverso dalla maggior parte delle piste del Mondiale, è un tracciato con diverse curve veloci, che mette in difficoltà l’impianto frenante e con un asfalto non troppo liscio. Per avere una buona prestazione serve un carico aerodinamico medio alto e potenza combinata a un recupero d’energia superiore alla media. Dal punto di vista dei consumi, a Melbourne possiamo rilevare il consumo probabilmente più elevato della stagione”.

Nel 2015 arrivarono al traguardo solo 11 monoposto, tra problemi di affidabilità, incidenti ed errori. Alla consueta incognita costituita dal debutto di una nuova stagione, si sommeranno le novità regolamentari introdotte di recente: “Sarà un week end interessante, con possibili colpi di scena dettati dalla presenza delle nuove qualifiche, l’utilizzo delle gomme e in generale dal fatto che è la prima gara per tutti e quindi con tante cose da scoprire sulla vettura come prestazioni, utilizzo delle gomme e affidabilità”.

Ultima ora

01:51Rigopiano:da hotel solo morti,altri 3.Bilancio sale a 9

(ANSA) - PENNE (PESCARA), 24 GEN - Continuano senza sosta le ricerche di superstiti tra le macerie dell'hotel Rigopiano a Farindola che ieri in tarda serata ha restituito 4 cadaveri: uno é della vittima individuata ieri, due sono un uomo e una donna ancora da identificare e l'ultimo é quello di Linda Salzetta, l'estetista del Rigopiano e sorella di Fabio, il tuttofare dell'hotel. Ormai i morti sono nove. E i dispersi sono ancora 20.

23:29Calcio: Coppa Africa, Senegal e Tunisia ai quarti

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Senegal e Tunisia promosse ai quarti della Coppa d'Africa, Zimbabwe e Algeria a casa. Così hanno deciso gli incontri del terzo ed ultimo turno del gruppo B del torneo in corso in Gabon. Il Senegal ha pareggiato 2-2 con l'Algeria ed ha vinto il gruppo. Nei quarti affronterà il Camerun. Spettacolare 2-4 tra Zimbabwe e Tunisia. Quest'ultima, come seconda, incrocerà il Burkina Faso.

22:27Calcio: Niang-Ocampos, idea scambio prestiti fra Milan-Genoa

(ANSA) - MILANO, 23 GEN - M'Baye Niang al Genoa e Lucas Ocampos al Milan. I due club starebbero lavorando sull'ipotesi di scambiarsi questi giocatori in prestito fino al termine della stagione, e secondo quanto filtra, l'epilogo della vicenda dipende soprattutto dalla volontà dell'attaccante francese, che ha già giocato al Genoa in prestito per sei mesi due stagioni fa, trovando spazio e gol che al Milan gli mancavano. La soluzione è tornata di attualità ora che l'attaccante francese sta vivendo un momento opaco e in rossonero rischia di trovare meno spazio per l'arrivo di Gerard Deulofeu. L'ad del Milan Adriano Galliani nel tardo pomeriggio ha annullato la sua partecipazione alla presentazione del libro di Ruud Gullit perché, secondo quanto filtrato, impegnato in un'operazione di mercato. E l'affare in questione sarebbe proprio lo scambio con il Genoa del suo amico Enrico Preziosi.

22:24Calcio: Rugani, pronti alla rivincita contro il Milan

(ANSA) - TORINO, 23 GEN - "Il passo falso di Firenze ci ha fatto bene, lo abbiamo dimostrato con la Lazio. E ora siamo pronti alla rivincita contro il Milan: le due sconfitte con i rossoneri, in campionato e in Supercoppa, ci hanno lasciato l'amaro in bocca, vogliamo assolutamente vincere". Così Daniele Rugani, che contro i rossoneri dovrebbe giocare dall'inizio, a Jtv, il canale tv bianconero. "Entriamo - ha detto il difensore bianconero - nella fase cruciale della stagione, dobbiamo dimostrare di essere solidi, per continuare a crescere e migliorare. Roma e Napoli sono pericolose, specie i giallorossi che hanno trovato una grande solidità difensiva". "Sappiamo - ha aggiunto Rugani - di dovere crescere, anche tecnicamente, per arrivare in fondo alla Champions: il segreto sta nel mettersi sempre in discussione ed essere a disposizione, poi i risultati arrivano".

22:10Province: Sardegna si ribella a taglio nazionale su risorse

(ANSA) - CAGLIARI, 23 GEN - Il Consiglio nazionale dell'Anci ha già detto che non darà l'intesa al decreto del presidente del Consiglio che taglia circa 60 milioni alle Province sarde e alla Città metropolitana di Cagliari e ora la Regione si prepara alla battaglia arrivando anche a proporre un ricorso se il Dpcm dovesse essere adottato. E' quanto emerso al termine della riunione di questa sera tra l'assessore degli Enti locali Cristiano Erriu, quello della Programmazione, Raffaele Paci, il presidente del Cal Sardegna, Andrea Soddu, il presidente regionale dell'Anci, Pier Sandro Scano, e il sindaco metropolitano di Cagliari, Massimo Zedda. E' stato proprio Zedda, che siede nel Consiglio nazionale dell'Anci, a annunciare la decisione dell'associazione che non dovrebbe dare l'intesa al decreto nella conferenza unificata Stato-Regioni in programma giovedì. "Ci opporremo in tutte le sedi - ha spiegato Erriu - viene a mancare un'importante somma che non permette agli enti locali sardi di espletare le proprie funzioni".

22:09Formazione: deputato Genovese condannato a 11 anni

(ANSA) - MESSINA, 23 GEN - Francantonio Genovese, ex parlamentare del Pd poi passato a Forza Italia, è stato condannato a 11 anni dal tribunale di Messina al processo - che vede altri 22 imputati - scaturito dall'operazione 'Corsi d'oro' sull'uso illecito di finanziamenti erogati dalla Regione siciliana a enti della formazione professionale. Il cognato di Genovese, Franco Rinaldi, ex deputato regionale del Pd e ora di FI, ha avuto una condanna a due anni e mezzo. Tra gli altri condannati anche le sorelle Schirò: Chiara, moglie di Genovese, ha avuto 3 anni e 3 mesi; Elena, moglie di Rinaldi, 6 anni e 3 mesi. Condannato anche l'ex consigliere comunale di Messina Elio Sauta: 6 anni e 6 mesi.

22:00Trump: Marchionne a Casa Bianca, con a.d. Ford e Gm

(ANSA) - WASHINGTON, 23 GEN - Il presidente Donald Trump riceverà domani alla Casa Bianca gli amministratori delegati di Fca, Ford e General Motors. Lo afferma il portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer. Sergio Marchionne, Mark Fields e Mary Barra avranno una colazione con il presidente.

Archivio Ultima ora