L’Occitane y las mujeres: una relación de respeto y apoyo

Pubblicato il 20 marzo 2016 da redazione

Mujeres Burkina Faso4

La manteca de karité es utilizada por las mujeres del África subsahariana para proteger y nutrir su piel y su cabello desde tiempos inmemoriales. En los años 80, Olivier Baussan, fundador de L’OCCITANE, conoció a las mujeres de Burkina Faso y ellas le revelaron su secreto de belleza.

El flechazo fue inmediato: el karité se volvió un ingrediente emblemático para la marca – que hoy tiene una línea completa de cuidado para el cuerpo y cabello – y se estableció una relación de colaboración sostenible y equitativa con las mujeres que lo producen, jugando un papel clave en la vida social y en la economía de esta comunidad. En la actualidad, L’OCCITANE es el mayor importador de manteca de karité de Burkina Faso.

Sin embargo, este intercambio va más allá de un simple acuerdo comercial: L’OCCITANE se asegura de que las mujeres reciban los beneficios de su trabajo mediante la compra de manteca de karité una vez que ha sido procesada en el sitio. Se les paga el precio justo -que abarca la producción, los costos ambientales y sociales- y se deja un margen para la inversión. L’OCCITANE ofrece un 80% del pago en la producción y ayuda a las mujeres a mejorarla y a encontrar nuevos puntos de venta.

Además, la Fundación L’OCCITANE, creada en 2006, apoya la emancipación de las mujeres de Burkina Faso mediante programas de alfabetización y la promoción de proyectos de iniciativa emprendedora femenina a través de programas de microcrédito. Gracias a estos programas, más de 7.000 mujeres han ganado autonomía.

Por esta labor, el Programa de Desarrollo de las Naciones Unidas (UNDP) decidió reconocer a L’OCCITANE en Provence como una compañía ejemplar por sus acciones en Burkina Faso, dentro del marco de la iniciativa del 2013 “Mercados Crecientes Inclusivos”.

La marca francesa también es miembro de “Llamada de Negocios a la Acción”, una iniciativa lanzada en 2008 por la UNDP y otros socios institucionales, que reúne a las compañías que contribuyen al desarrollo de las personas más pobres y protegen el medio ambiente.

“(…) El reconocimiento de las Naciones Unidas a nuestras acciones es una prueba del gran valor que tiene la asociación establecida hace 30 años con las mujeres de Burkina Faso. El árbol de Karité es lo que nos une con estas mujeres, pero también ha allanado el camino para su emancipación económica,” afirmó Olivier Baussan en su momento.

Acerca de L’Occitane

La historia de L’OCCITANE empieza en 1976 sobre las colinas de Haute Provence, una región del Sur de Francia entre los Alpes y el mar Mediterráneo. Allí vio luz Olivier Baussan, fundador de la marca, quien desde hace 40 años obtiene de esta región inspiración y secretos para fabricar sus tratamientos de belleza.
L’OCCITANE combina naturaleza e investigación, creando fórmulas concentradas en activos naturales y aceites esenciales, siempre de origen controlado y en su mayoría biológicos y patentados. La cosmética L’OCCITANE es un arte de vivir, dedicada al bienestar de todos.

Las especificidades de cada producto L´OCCITANE residen en los usos y variaciones de los aceites esenciales que emplean y sus beneficios. Su saber-hacer ha sido perfeccionado con los años y los elementos naturales que utiliza le permite elaborar productos de belleza y tratamientos para el rostro y el cuerpo siempre de una gran calidad.

Ultima ora

20:29Papa: muro Europa cadde con fatica, ora persa memoria

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 24 MAR - L'Europa si adoperò con fatica per far cadere il muro "eppure oggi si è persa memoria della fatica. Si è persa pure la consapevolezza del dramma di famiglie separate, della povertà e della miseria che quella divisione provocò". Lo ha detto il Papa richiamando alla memoria dei leader europei "quell'innaturale barriera che dal Mar Baltico all'Adriatico divideva il continente". "In un mondo che conosceva bene il dramma di muri e divisioni, era ben chiara l'importanza di lavorare per un'Europa unita e aperta". L'Unione Europea ha 60 anni, l'età "della piena maturità. Un'età cruciale nella quale ancora una volta si è chiamati a mettersi in discussione. Anche l'Unione Europea è chiamata oggi a mettersi in discussione, a curare gli inevitabili acciacchi che vengono con gli anni e a trovare percorsi nuovi per proseguire il proprio cammino. A differenza però di un essere umano di sessant'anni, l'Unione Europea non ha davanti a sé un'inevitabile vecchiaia, ma la possibilità di una nuova giovinezza".

20:28Trattati Roma: foglio via a 7 persone

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - Foglio di via obbligatorio dal Comune di Roma della durata di un anno è stato emesso dalla Questura per sette persone appartenenti a centri sociali del Nord Est. Durante i controlli per individuare violenti giunti nella Capitale per partecipare alle manifestazioni di domani i carabinieri dei Nuclei Informativi di Roma e Torino hanno controllato 7 giovani, appartenenti a centri sociali del Nord Est. Nell'auto sono stati trovati capi di abbigliamento "atti ad occultare l'identità ed impedire l'identificazione".

20:28Papa: solidarietà è antidoto a populismo

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 24 MAR - "L'Europa ritrova speranza nella solidarietà, che è anche il più efficace antidoto ai moderni populismi". Lo ha detto il Papa ai leader d'Europa sottolineando che "i populismi fioriscono dall'egoismo, che chiude in un cerchio ristretto e soffocante e che non consente di superare la limitatezza dei propri pensieri e 'guardare oltre'. Occorre ricominciare a pensare in modo europeo" e "alla politica spetta tale leadership ideale, che eviti di far leva sulle emozioni per guadagnare consenso". Se nell'Europa delle origini si voleva "veder cadere i segni di una forzata inimicizia, ora si discute di come lasciare fuori i 'pericoli' del nostro tempo: a partire dalla lunga colonna di donne, uomini e bambini, in fuga da guerra e povertà, che chiedono solo la possibilità di un avvenire per sé e per i propri cari". "Il nostro tempo è dominato dal concetto di crisi", economica, della famiglia, delle istituzioni, dei migranti, "tante crisi, che celano la paura e lo smarrimento dell'uomo contemporaneo".

20:08Aeroporto di Catania chiuso per nebbia

(ANSA) - CATANIA, 24 MAR - L'aeroporto internazionale di Catania è chiuso per nebbia. La decisione è stata adottata per la presenza di un fitto banco proveniente dal mare che, riducendo su pista e piazzali la visibilità al di sotto del limite consentito dei 550 metri, ha costretto alla sospensione delle attività di volo, decolli e atterraggi. Alcuni aerei in arrivo sono stati dirottati su Palermo e Comiso. Informazioni sui voli in tempo reale sul sito www.aeroporto.catania.it, sull'app CTAairport, su Telegram (@aeroportocatania_bot) e sui profili Facebook e Twitter della Sac.

20:03Pasqua: a Viareggio Via Crucis a Cittadella Carnevale

(ANSA) - VIAREGGIO (LUCCA), 24 MAR - La Cittadella del Carnevale di Viareggio (Lucca) sarà la cornice della solenne Via Crucis presieduta da monsignor Italo Castellani, arcivescovo di Lucca, in programma venerdì 7 aprile alle 21. La solenne cerimonia, si spiega in una nota, nasce da una iniziativa dell'Arcidiocesi di Lucca e dal vescovo Castellani, che ha colto le esortazioni di Papa Francesco, contenute nella sua Enciclica Laudato Si', che fa appello alla comunità cristiana affinché la preghiera e le cerimonie liturgiche si svolgano anche fuori dai luoghi canonici; nei luoghi della vita, del lavoro, della quotidianità. La Cittadella del Carnevale, si spiega ancora, è per la comunità di Viareggio "il luogo simbolo della vita, della creazione, del lavoro, della dedizione e dell'arte. Le opere allegoriche degli artisti del Carnevale, inoltre, offrono numerosi spunti di riflessione su tematiche di attualità come il lavoro, il disgelo, l'inquinamento, l'emigrazione". Ma "anche la creatività, la proiezione nel futuro, lo sviluppo delle capacità, l'esercizio dei valori, la comunicazione con gli altri, temi toccati da Papa Francesco nella sua Enciclica, che si ispira a San Benedetto da Norcia il quale volle che i suoi monaci vivessero in comunità, unendo la preghiera e lo studio con il lavoro manuale. Ecco perché quest'anno è la Cittadella del Carnevale, luogo di arte, creazione e lavoro ad accogliere la processione della Via Crucis".(ANSA).

19:59Ue: Gentiloni, milioni di poveri interrogano coscienze

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - "Oggi la globalizzazione, che è un'opportunità, ha anche creato squilibri insopportabili: milioni di poveri interrogano la nostra responsabilità, la crisi economica ha fatto crescere la disoccupazione. Di fronte a queste sfide abbiamo il dovere di individuare soluzioni comuni". Lo dice il premier Paolo Gentiloni, nell'udienza in Vaticano in occasione dell'anniversario dei Trattati europei.

19:58Comunali Genova: è ufficiale, Bucci candidato c.destra

(ANSA) - GENOVA, 24 MAR - "Con l'accordo di tutte le forze politiche che sostengono l'amministrazione regionale e, più in generale, che si riconoscono nell'area politica del centro destra, Marco Bucci è designato candidato sindaco della città di Genova". Lo ufficializzano le forze della coalizione: Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia e Liguria popolare espressione di area popolare. Sostegno alla candidatura di Bucci anche da Raffaele Fitto leader di Direzione Italia. Bucci, amministratore unico di Liguria digitale, è il nome indicato dalla Lega, fortemente voluto dal segretario regionale del Carroccio e assessore Edoardo Rixi. "Grazie di cuore a chi, con la propria generosità, ha consentito ancora una volta al 'modello Liguria', inaugurato con le scorse elezioni regionali, di imporsi anche per la città di Genova e le altre sfide amministrative imminenti", il commento del governatore Giovanni Toti.

Archivio Ultima ora