Cineforum: Una serata nel segno del calcio vinotinto

Pubblicato il 23 marzo 2016 da redazione

Foto ricordo della serata, con al centro il sindaco di El Hatello, Smolasky

Foto ricordo della serata, con al centro il sindaco di El Hatillo, David Smolansky

CARACAS – Il calcio venezuelano ha una storia degna di essere raccontata. Giornate di gloria come il famoso ‘centenariazo’ o umilianti, maglie di diverse tonalità e giocatori ammirati non solo in Venezuela, ma anche in diversi angoli del mondo. E molti di questi giocotori hanno nel proprio Dna un pizzico di italianitá, vedi i vari Luis Mendosa Benedetti, Roberto Cavallo, i fratelli Cichero (Alejandro e Gabriel), i fratelli Savarese (Gianni ed Ugo) ed altri.

Tanti episodi che devono essere raccontati non solo nei filmati, ma anche dai protagonisti. Per questo motivo il comune El Hatillo ha organizzato un cineforum dal nome “Vinotinto: Orígenes de una pasión”. Il centro ‘Vive El Hatillo’ nel rione Los Naranjos ha fatto da cornice all’evento.

La ceremonia é iniziata con un documentario che raccontava la storia del calcio in Venezuela fin dalla prima partita, quella che si giocò il 16 luglio del 1876. Ad organizzarla fu il maestro gallese A. W. Simpson, impiegato in una compagnia di ricerche aurifere, e si disputò il giorno della Vergine del Carmen a El Caratal, nelle vicinze del paesetto di El Callao; in campo britannici, corsi e trinitari.

Poi il filmato prosegue fino ad arrivare ai giorni nostri. Finita la proiezione del cortometraggio é stato il turno degli invitati speciali, i calciatori, che hanno raccontato le loro esperienze con la maglia della nazionale venezuelana.

All’evento hanno parlato delle loro esperienze con il calcio personaggi di lusso come: Agustín Rodríguez Weil (attualmente coordinatore sportivo del comune El Hatillo, ma con un ampio passato nel mondo del calcio, é stato adetto stampa del Deportivo Italia, Deportivo Petare, Real Esppor, Deportivo La Guaira ed Atlético Venezuela), Manuel Llorens (psicologo della Vinotinto nel ciclo César Farías) e Daniel De Oliveira (ex calciatore ed allenatore di diverse squadre della Primera División).

Durante il suo intervento, l’italo-venezuelano Roberto Cavallo, ex calciatore del Caracas, Deportivo Italia e della nazionale venezuelana e primo allenatore che sia riuscito a qualificare la nazionale di Beach Soccer ad un mondiale, ha dichiarato: “Bisogna saper fare política sportiva, per far crescere nel migliore dei modi l’attivitá”.

Poi é stato il turno di un’altro calciatore di origine italiana, Ugo Savarese. L’ex calciatore della Vinotinto ed ex allenatore dei Metropolitanos, attualmente dirige la scuola calcio Fratelsa. Ha parlato della realtá del calcio nelle comunitá ‘indígenas’ e a livello scolastico.

Infine é stato il turno dell’altro italo-venezuelano presente nell’evento, Vicente Suanno, giocatore del Deportivo La Guaira, ma che puó vantare di essere il giocatore con piú titoli con diverse squadre della Primera División, che ha analizzato l’evoluzione dei calciatori negli ultimi anni, mettendo in risalto la passione verso la palla a chiazze: “Il venezuelano é un popolo amante del calcio”.

L’evento si é chiuso con le parole del sindaco del comune El Hatillo, David Smolansky, che ha parlato dell’importanza di questo tipo di eventi e ha promesso che in futuro ce ne saranno altri per promuovere la pratica dello sport.

(Fioravante De Simone/Voce)

Ultima ora

01:34Calcio: Mkhitaryan dice sì all’Arsenal, Sanchez allo United

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Il centrocampista armeno del Manchester United Henrikh Mkhitaryan ha accettato la proposta di trasferirsi all'Arsenal, aprendo la strada allo scambio con il cileno Alexis Sanchez, molto atteso da Jose Mourino. Il 28enne centrocampista, 28 anni, si sottoporrà alle visite mediche tra domani e lunedì dopo aver trovato nella giornata di oggi l'accordo con il club londinese, di cui al momento non si conoscono i termini. Secondo i media inglesi, il trasferimento avverrà 'alla pari', avendo trovato i club un accordo su una valutazione di 35 milioni di sterline per entrambi i giocatori.

01:14Calcio: pari Atletico e Valencia ko, sabato pro-Barcellona

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Il Barcellona domina la Liga anche senza giocare, visto che le rivali fanno a gara per gettare punti e perdere ulteriore terreno sulla capolista. L'Atletico Madrid, impegnato col Girona, si è fatto bloccare sull'1-1 e praticamente può dire addio alle pur flebili speranze di contendere il titolo ai blaugrana. I punti di distacco tra prima e seconda sono ora otto, con il Barca che ha una partita in meno (domani col Betis). Il Valencia, terzo in graduatoria, ha addirittura perso a Las Palmas, sprecando l'occasione di affiancare la squadra di Simeone. Vince invece il Villarreal, 2-1 a Levante, e sale al quarto posto in attesa della partita domenicale del Real Madrid.

01:13Liberia: presidente Weah in campo per partita di beneficenza

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - L'ex fuoriclasse George Weah torna al calcio per un giorno, in occasione degli eventi che precedono il suo insediamento come presidente della Liberia: l'ex milanista è sceso in campo per una partita di beneficenza con una squadra creata per l'occasione - la Weah All Stars Team, con molti ex colleghi calciatori - , sfidata in campo dai militari delle forze armate liberiane. Il match - finito 2 a 1 per la squadra del neo presidente - si è svolto al Barclay Training Center di Monrovia. Weah, 51 anni, giurerà da presidente il 22 gennaio.

00:35Calcio: serie B, Cesena-Bari 1-1

(ANSA) - CESENA, 20 GEN - Finisce in parità la sfida dell'"Orogel Stadium Manuzzi" tra Cesena e Bari, ultima sfida del sabato nella 22/a giornata di serie B. All'acuto di Laribi nel primo tempo risponde il Bari con un'autorete di Suagher. Pareggio alla fine giusto giunto al termine di una gara vivace in cui non sono mancate le occasioni da una parte e dall'altra, la più clamorosa la traversa colpita dal barese Cissè a 5' dal termine. Il Bari è sesto con 35 punti, il Cesena raggiunge l'Entella a quota 24.

22:33Calcio: Lipsia ko, raggiunto da Bayer e M.Gladbach

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Il Lipsia perde 2-1 a Friburgo e viene agganciato al secondo posto dal Bayer Leverkusen, vittorioso 4-1 sul campo dell'Hoffenheim, e dal Borussia Moenchengladbach, impostosi 2-0 sull'Augusta. Dopo 19 turni di Bundesliga, la capolista Bayern Monaco ha 13 punti di vantaggio con una partita in meno e domani riceve il Werder Brema. Molto affollata la zona Champions-Europa League. Alle spalle del terzetto a 31 punti, ci sono a quota 30 il Borussia Dortmund, oggi un pareggio 1-1 a Berlino in casa dell'Hertha, lo Schalke 04, che battendo domani l'Hannover scavalcherebbe tutti portandosi al secondo posto da solo, e l'Eintracht, vittorioso per 3-1 a Wolfsburg. In coda, il Magonza batte lo Stoccarda 3-2 e lo raggiunge al quart'ultimo posto. Nella sfida Amburgo-Colonia ha la meglio il fanalino di coda, che vince 2-0 in trasferta.

22:27Calcio: tripletta di Aguero, il City riprende a correre

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Niente cambia in vetta alla Premier League dopo il sabato di incontri della 24/a giornata. Vince 3-0 il Manchester City nell'impegno tardo pomeridiano col Newcastle e mantiene 12 punti di vantaggio sul Manchester United, che si impone 1-0 in casa del Burnley, e 15 sul Chelsea, vittorioso 4-0 a Brighton. Il Liverpool giocherà lunedì a Swansea per riagganciare, in caso di vittoria, la squadra di Conte al terzo posto. Il Tottenham gioca domani e nel frattempo l'Arsenal, con un liberatorio 4-1 al Crystal Palace dopo due pareggi e una sconfitta, gli si è avvicinato. All'Ethiad Stadium il primo gol dei Citizens è stato assegnato ad Aguero, che su cross di De Bruyne ha sfiorato di testa il pallone. Nella ripresa, El Kun ha segnato altre due reti, la prima su rigore. Ed il City riparte dopo il ko con il Liverpool. Lo United ha capitalizzato al massimo una rete di Martial al 9' della ripresa, mentre l'Arsenal ha dilagato sul Palace segnando con Monreal, Iwobi, Koscielny e Lacazette.

22:16Incidenti montagna: alpinista scivola e muore

(ANSA) - PANIA DELLA CROCE (LUCCA), 20 GEN - Un alpinista è morto a seguito delle ferite riportate per una caduta nel Vallone dell'Inferno sul versante occidente della Pania della Croce (Lucca). L'uomo, secondo quanto si appreso, sarebbe finito nella Buca della neve. A dare l'allarme al 118, intorno alle 17, gli altri componenti del gruppo che si trovavano con l'uomo. L'elicottero Pegaso 3 a causa delle condizioni atmosferiche e dell'approssimarsi del buio non ha potuto raggiungere l'alpinista ma è riuscito a trasportare gli uomini della stazione di Lucca, insieme con il medico, a circa 1 ora e 20 minuti di distanza, lungo il sentiero del pastore che sale al Rifugio Rossi. Sul posto si è diretta anche la squadra di Querceta(Lucca). L'uomo era in condizioni disperate. In corso le operazioni di recupero della salma. Il Sast (Soccorso alpino e speleologico Toscano) ricorda che in quota le condizioni della neve non sono buone: vento e pioggia hanno fatto affiorare strati di neve molto ghiacciata.

Archivio Ultima ora