Accorata lettera di un pensionato alla Voce

Pubblicato il 24 marzo 2016 da redazione

BRUNO NATALE- LETTERA VOCE D'ITALIA

BRUNO NATALE- LETTERA VOCE D’ITALIA

Stimato Mauro Bafile
Eccellentissimo Ambasciatore d’Italia in Venezuela,

rivolgo a voi questa lettera sperando vi facciate eco di quanto sta realmente accadendo in Venezuela con riferimento a ciò che stiamo vivendo noi, poveri pensionati rimasti in questo paese. Mi riferisco al vero tasso di cambio al quale vengono calcolate le pensioni in Venezuela; e cioè a un tasso di cambio irreale di 10 bolìvares il dollaro. E’ proprio per colpa di questo tasso di cambio che siamo ridotti alla miseria.

Io, ad esempio, dovrei ricevere 134 euro al mese. Grazie al tasso di cambio di 10 bolìvares il dollaro, la pensione mi è stata ridotta a 15 euro. A gennaio ho ricevuto sei mesi anticipati di pensione. Cioè, 91 euro.

Per ottenere i bolìvares, Italcambio ha tolto 35 euro dai 91, per la gestione delle operazioni, e poi altri 15, per trasformare gli euro in bolìvares. In totale 50 euro. Mi restano 40 euro. Quindi io dovrei vivere, durante sei mesi, con 40 euro oltre ai 9mila 600 bolìvares mensili della pensione venezuelana.

Nell’ultima riunione di condominio, nel palazzo dove vivo, è stata decisa una quota di condominio mensile di 11mila bolìvares oltre a 2mila bolìvares di quota speciale, sempre mensile, per l’acquisto dell’acqua che scarseggia. Come si può vivere con la miseria che ricevo?

Ho 73 anni, vivo solo con un figlio con problemi mentali e che, quindi, non lavora. Nell’appartamento devo fare tutto io. Ogni tanto mi chiama un vecchio cliente per chiedermi di tagliargli i capelli. Ci sono giorni in cui non posso lavorare perché soffro di pressione alta e sono diabetico. Non ho le medicine perché non si trovano. A volte non posso neanche uscire di casa.

Qualche volta incontro vecchi clienti che mi chiedono come sia possibile che io mi sia ridotto in queste condizioni. Non so cosa rispondere. Devo anche subire l’umiliazione di ricevere denaro da amici o, in regalo, qualche camicia. Non ho soldi per comprare neanche un paio di scarpe o di pantaloni. Scrivo tutto questo perché vorrei che vi rendeste conto di ciò che sta accadendo realmente.

In Venezuela ho solo una nipote, che vive a Merida e non può aiutarmi. Io mi dedico ogni tanto a dipingere qualche quadro, sono un pittore autodidatta. Qualche volta riesco a venderne uno. Ma neanche questo mi aiuta a vivere. Ormai quasi nessuno li compra ed io neanche li dipingo perché non ho tempo e purtroppo ho tante preoccupazioni per la testa.

Concludo queste poche righe inviando i più cordiali saluti e un abbraccio e un saluto immenso alla mia bella Italia che probabilmente non vedrò più.

Cordialmente

Salvatore Bruno

  • Loredana Cammarano Melillo

    ¡Dios mio! conozco un par de casos así, la verdad es que la pensión no les alcanza y el problema de salud es muy grave, yo se que Italia es un país que actualmente recibe los refugiados extranjeros, pero qué sucederá con nosotros los italianos en Venezuela que cada vez se nos hace la cosa más pequeña, no hay medicamentos, mi tía tiene meses sin recibir la medicina del párkinson, nadie más vela por ella sólo mi mamá (69 años) y yo, por razones de seguridad la tuvimos que llevar a un ancianato (su hija la maltrataba), en el cual nos piden como Bs. 54.000,00 mensuales y todos los meses quieren aumentar, los pañales cuestan una fortuna, todos los meses tenemos miedo que no alcance, saludos.

Ultima ora

07:59Corea Nord: media, Usa inviano terza portaerei

(ANSA) - NEW YORK, 28 MAG - Gli Stati Uniti avrebbero inviato una terza portaerei nel Pacifico occidentale come deterrente per i test missilistici e il programma nucleare della Corea del Nord. Lo riportano i media americani, sottolineando che la USS Nimitz si unirà alla USS Carl Vinson e alla USS Ronald Reagan già presenti nell'area.

07:56Usa: Mattis, Trump ‘molto aperto’ su clima

(ANSA) - NEW YORK, 28 MAG - Il presidente Donald Trump è "molto aperto" sul tema dell'accordo sul clima di Parigi e "valuta i pro e i contro" di un'eventuale permanenza degli Stati Uniti nell'intesa. Lo afferma il segretario alla Difesa, James Mattis, in un'intervista alla Cbs di cui sono stati diffusi gli estratti. "Stiamo valutando quale sarà la nostra politica sul tema. Ho partecipato ad alcuni degli incontri a Bruxelles dove il clima è stato uno degli argomenti, e il presidente era aperto. Era curioso del perché gli altri avevano assunto una certa posizione sul tema", mette in evidenza Mattis.

00:17Calcio: 3-1 all’Alaves, il Barcellona vince la Coppa del Re

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Barcellona saluta Luis Enrique vincendo 3-1 la finale di Coppa del Re contro l'Alaves. Per i blaugrana si tratta del 29/o successo nel torneo, il terzo consecutivo. L'allenatore lascia dopo tre anni e con un bottino di nove titoli. L'incontro al 'Vicente Calderon' di Madrid non ha avuto storia, con il Barca che ha chiuso il primo tempo in ampio vantaggio grazie alle reti di Messi (30'), Neymar (45', in dubbio offside) e Paco Alcacer (48'), più che sufficienti a stroncare ogni velleità dell'Alaves che pure aveva trovato il pareggio su punizione al 33' con Hernandez.

00:14Calcio: un autogol piega l’Angers, coppa di Francia al Psg

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Paris Saint Germain vince la 100/a edizione della coppa di Francia, conquistando il trofeo per l'undicesima volta, la terza consecutiva. Nessuna sorpresa nel risultato della sfida tra la corazzata di Unai Emery, forse al passo d'addio, e la cenerentola Angers, ma la partita allo Stade de France è andata in maniera diversa rispetto alle attese. Il 93' il risultato era ancora sullo 0-0 e solo una sfortunata autorete di Cissokho ha consentito al Psg di passare in vantaggio e vincere l'incontro quando ormai i bianconeri speravano di aver conquistato i supplementari.

23:54Basket: playoff, Milano-Trento 71-78

(ANSA) - ASSAGO (MILANO), 27 MAG - La sfrontatezza di Flaccadori, la versatilità di Craft e la prestanza atletica di Sutton: con questi ingredienti la Dolomiti Energia Trento sorprende nuovamente una deludente EA7 (71-78), portandosi avanti 2-0 nella serie di semifinale. Il Forum d'Assago è spaccato in due ma unito in un clima di contestazione generale: la curva prende di mira la dirigenza e chiede le dimissioni del presidente Proli e del gm Portaluppi, il resto dell'arena becca coach Repesa, poco convincente in molte delle sue scelte. Trento è piena zeppa di meriti, Milano confusa e infelice. E ora senza più possibilità di sbagliare: per riportare la serie al Forum dovrà sbancare almeno una volta Trento.

23:24Calcio: playoff serie B, Benevento-Perugia 1-0

(ANSA) - BENEVENTO, 27 MAG - Il Benevento supera 1-0 il Perugia e si aggiudica il primo atto della semifinale playoff di serie B. Di Chibsah, al 14' st, la rete che decide il match e consente ai sanniti la possibilità di passare il turno anche con un pareggio nel ritorno allo stadio 'Curi'. I giallorossi partono a spron battuto ma al 10' una conclusione sbilenca di Mustacchio diventa un assist per Dezi che di testa batte Cragno. Dopo un lungo conciliabolo, però, l'arbitro annulla per offside. Il gol decisivo giunge nella ripresa. Ingenuità di Gnahoré che al limite dell'area si fa rubar palla da Chibsah, lesto ad entrare in area e freddo nel battere Brignoli. La reazione del Perugia è veemente ma sterile e di nitide chance non se ne registrano.

23:01Calcio: Borussia Dortmund vince la coppa di Germania

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Borussia Dortmund si aggiudica la coppa di Germania battendo 2-1 l'Eintracht Francoforte nella finale disputata allo stadio olimpico di Berlino. Dopo tre ko consecutivi nella partita decisiva, la squadra guidata ha Thomas Tuchel ha conquistato la quinta coppa nazionale della sua storia, ritrovando un successo che mancava dal 2012. Andato in vantaggio all'8' con Dembele, il Borussia ha subito al 29' il pareggio di Rebic, tornando poi avanti in maniera definitiva grazie ad un rigore trasformato da Aubemeyang al 22' della ripresa.

Archivio Ultima ora