Renzi in Nevada all’impianto ibrido Enel, Italia leader

Pubblicato il 29 marzo 2016 da redazione

Renzi e moglie arrivano all'aeroporto di Fallon, Nevada

Renzi e moglie arrivano all’aeroporto di Fallon, Nevada

FALLON (NEVADA). – Matteo Renzi non vuole mancare. E vola fino in Nevada, che sceglie come prima tappa della sua missione in Usa, per tagliare il nastro di un impianto simbolo, quello che l’Enel Green Power ha inaugurato a Fallon, debuttando con il primo sito al mondo a unire geotermia, fotovoltaico e termosolare in un progetto d’avanguardia nelle rinnovabili.

Il premier si dice “orgoglioso” del gruppo elettrico che vuole “far crescere”, anche con la banda larga per la quale annuncia la presentazione di “progetti innovativi” il 7 aprile. E usa l’esempio dell’Enel, postando su Facebook mentre vola verso l’America l’hashtag #orgoglioitalia, per mandare l’ennesimo messaggio a casa: “Basta con la rassegnazione che fa male al Paese di quelli che dicono che la globalizzazione fa male all’Italia. E’ invece la più grande occasione del paese per tornare a esser sé stesso. L’Italia è più forte delle sue paure, nel mondo è un onore essere italiani”.

E mentre annuncia con un tweet un’altra “buona notizia”, con l’Enel Green Power che ha vinto una gara per eolico e solare in Messico da 1,5 miliardi, rilancia, ancora una volta, il ruolo delle rinnovabili che “vedono l’Italia tra i leader mondiali” e della tecnologia.

Senza però dimenticare, con un occhio al prossimo referendum sulle trivelle, che un “mondo di sole rinnovabili è per ora un sogno. Dobbiamo ridurre le fonti fossili e le emissioni, ma petrolio e gas serviranno ancora a lungo”, scrive.

Dal Nevada il premier fa anche un passaggio sulla situazione in Europa. Anche e soprattutto alla luce dei “terribili” fatti di Bruxelles. Il vecchio Continente “ha paura” e la risposta da dare sono “i vecchi valori e le nuove energie”, aggiunge con un gioco di parole sulle rinnovabili.

“Il nostro Paese sembra fare tutto per nascondere le proprie eccellenze”, scandisce più volte il premier, che è volato in Usa cogliendo l’occasione del summit sul nucleare di Washington in programma giovedì e venerdì per allargare il giro. E toccare tre Stati in chiave ‘soft power’, la penetrazione attraverso le eccellenze del sistema paese.

Così, dopo il Nevada, farà tappa a Chicago, dove visiterà, tra l’altro, il laboratorio che ha scoperto il bosone e prende il nome da Enrico Fermi. Poi aprirà il forum Ice Italia-Usa sul manifatturiero del 21mo secolo e proseguirà per Boston per visitare il centro Ibm per le alte tecnologie in campo della salute, dove è attesa la firma di un memorandum. E parlerà nella prestigiosa aula di Harvard, ateneo simbolo degli States.

Con gli Usa, insiste il premier, “non dobbiamo collaborare solo nei settori tradizionali”. A Fallon, dove Renzi è atterrato con la moglie Agnese e promette di voler tornare in “futuro” anche con i figli, ad aspettarlo c’è Francesco Starace, l’ad dell’Enel che dopo Stillwater, per il quale il gruppo ha investito 290 milioni di dollari, farà il “prossimo impianto di questo tipo, anche se più piccolo, a Monaco, in Germania”. “Siamo nati in Italia ma consideriamo la nostra casa il mondo”, dice mentre il premier annuisce soddisfatto.

(dell’inviata Marina Perna/ANSA)

Ultima ora

19:43Ussita, viaggio fra macerie e speranze ‘congelate’

(ANSA) - USSITA (MACERATA), 21 GEN - Macerie, neve e desolazione: quella che arriva da Ussita è la cartolina di un paese distrutto. E il viaggio che parte da fondovalle per arrivare sulle vette di Frontignano, passando per le frazioni di Casali, Sorbo, Calcara e Tempori, diventa un lungo elenco di case, stalle e alberghi da demolire e frazioni sepolte sotto un metro e oltre di neve e ghiaccio che rischia di congelare anche le speranze di chi qui vorrebbe ricostruire un futuro. "Se in primavera non riportiamo la gente a vivere in questa vallata, Ussita sarà finita. Gli ultimi terremoti di mercoledì scorso e tutta questa neve ci hanno messo definitivamente in ginocchio e oggi c'è in noi solo un sentimento di grande preoccupazione", dice all'Ansa il sindaco, Marco Rinaldi, mentre è alla guida del fuoristrada 4X4 intento a raggiungere le zone più difficili del territorio. Oggi a Ussita vivono in 11: 6 allevatori e 5 tra personale del Municipio e volontari, tutti gli altri 450 residenti si sono trasferiti negli alberghi del mare.

19:25Donna di 53 anni trovata mummificata in casa a Modena

(ANSA) - MODENA, 21 GEN - Una donna di 53 anni, T.C., è stata trovata morta in casa in centro storico a Modena e il suo corpo era mummificato. Nessuno l'ha cercata per molti mesi, forse anche un anno. Gli agenti della Polizia Municipale, con l'aiuto di un fabbro, hanno forzato venerdì la porta di casa in via Stella 5, regolarmente chiusa. Sono stati i servizi sociali a sollecitare l'intervento dei vigili urbani, dopo segnalazioni dei servizi sanitari che la seguivano, perché lei da molto tempo non si era più fatta vedere. Riceveva aiuti economici, ma da tempo rifiutava ogni contatto, anche telefonico, e visite domiciliari. Il suo corpo è apparso mummificato, trovato a terra seminudo di fianco al letto, pochi stracci ormai attaccati alla pelle. Tutto attorno pareva in ordine. Nella palazzina di sei appartamenti, nessuno dei vicini ne sapeva nulla. Ora si stanno cercando eventuali parenti. (ANSA).

19:24Pci: due cortei ne ricordano la nascita a Livorno

(ANSA) - LIVORNO, 21 GEN - Due cortei a Livorno per celebrare il 96/o anniversario della la nascita del Partito comunista d'Italia, fondato nella città toscana il 21 gennaio del 1921 dalla scissione del congresso socialista che si tenne al teatro Goldoni. Il primo corteo, organizzato dal nuovo Pci si è ritrovato al teatro San Marco, luogo simbolo in cui il vecchio partito nacque. Circa trecento i partecipanti arrivati da tutta Italia. Presente anche il segretario nazionale del Pci Mauro Alboresi che ha tenuto poi un comizio in piazza Attias:. "Vogliano ridare voce al mondo del lavoro e alle masse popolari che ne sono state private". L'altro corteo, organizzato dal Centro politico 1921 di Livorno e al quale ha aderito anche Rifondazione comunista, è partito dal Teatro Goldoni, facendo il percorso inverso, fino ad arrivare al teatro San Marco. In mattinata al cimitero comunale sia Pci che Rifondazione hanno reso omaggio con la deposizione di fiori sulle tombe ai compagni di partito scomparsi.

19:23Tampona e trascina guidatore su cofano,trovato pirata strada

(ANSA) - VERONA, 21 GEN - Ha un nome il pirata della strada che l'8 gennaio scorso a Verona, dopo aver tamponato un'autovettura, era ripartito trascinando e scagliando a terra il conducente investito, che si era messo sul cofano per fermarlo. Lo ha rintracciato, e denunciato alla magistratura, la polizia municipale di Verona: si tratta di un calabrese di 38 anni, non residente a Verona. La vittima, un avvocato veronese 38enne, era stato trascinato dalla Audi A3 dell'uomo per alcuni metri, fortunatamente senza gravi conseguenze. La scena dell'incidente e il successivo allontanamento dell'Audi era stata quasi interamente ripresa dal sistema di videosorveglianza cittadino. Incrociando i dati resi dai testimoni su alcuni numeri della targa, e altre informazioni acquisite su data base della motorizzazione, i vigili sono arrivati all'identificazione del proprietario dell'Audi - una persona residente in Germania - e da questo alla persona che attualmente l'aveva in utilizzo, riconosciuto dalla vittima come il pirata che l'aveva investito.

19:05Protezione civile Marche, rischio valanghe

(ANSA) - ANCONA, 21 GEN - Il Centro Funzionale Multirischi della Protezione civile delle Marche ha diramato una raccomandazione a Comuni e enti locali a ''prestare la massima attenzione al possibile innesco di fenomeni valanghivi anche di piccole dimensioni non solo nelle aree già conosciute e/o perimetrate nel Piano di assetto idrogeologico, ma anche su tutti i versanti con forti accumuli di neve lungo le scarpate delle reti viarie''. Aggiornamenti su www.regione.marche.it/Regione-Utile/Protezione-Civile/Previsione -e-MonitoraggioBollettini.

19:01In piazza contro Trump, ‘marciamo uniti per prossimi 4 anni’

(ANSA) - WASHINGTON, 21 GEN - "Siamo tutti sotto attacco e solo noi possiamo proteggerci a vicenda. Restiamo uniti, marciamo insieme, per i prossimi quattro anni". Questo l'appello lanciato dall'attrice America Ferrera aprendo a Washington la manifestazione di protesta contro il neo presidente Donald Trump che vede già in piazza migliaia di persone pronte a marciare lungo il National Mall nella capitale. Una mobilitazione cui aderiscono molte personalita', volti noti dello spettacolo, artisti, tra cui Scarlett Johansson, Ashley Judd e Michael Moore.

18:54Calcio: Serie B, sconfitte Verona, Frosinone e Benevento

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Risultati degli incontri della 22/a giornata del campionato di calcio di serie B (domani alle 17.30 Salernitana-Spezia; lunedì alle 20.30 Perugia-Cesena). Ascoli-Pro Vercelli rinviata; Brescia-Avellino 0-2; Carpi-Vicenza 0-0; Cittadella-Bari 2-0; Latina-Verona 2-0; Pisa-Ternana 1-0; Spal-Benevento 2-0; Trapani-Novara 2-1; V.Entella-Frosinone 2-1. Classifica: Verona 41; Spal 39; Frosinone 38; Cittadella 37; Benevento 36; Carpi 33; Entella 32; Perugia 30; Bari 29; Spezia e Novara 28; Ascoli e Brescia 27; Latina e Vicenza 26; Salernitana, Pisa, Pro Vercelli e Avellino 24; Cesena 22; Ternana 20; Trapani 16.

Archivio Ultima ora