Il Caracas ritrova il suo capitano, Mea Vitali torna in campo contro il Danz

Miguel Mea Vitali
Miguel Mea Vitali
Miguel Mea Vitali

CARACAS – Ad inizio del mese di marzo, il Caracas aveva subito un duro colpo nel suo centrocampo: il capitano, l’italo-venezuelano Miguel Mea Vitali, si era infortunato all’adduttore destro.

Durante questo periodo di stop forzato, il campione di origine laziale ha saltato 6 gare, si é sforzato al massimo per riprendersi al piú presto per essere in campo in questa fase decisiva del torneo. Domani, il Caracas sfiderá gli acerrimi rivali del Deportivo Anzoátegui, attualmente la seconda forza del campionato alle spalle del Deportivo Táchira.

“E’ stato un periodo lungo, ho dovuto avere pazienza, tranquillitá, é stato molto difficile per me, uno vuole sempre scendere in campo, però sono situazioni che succedono nel mondo del calcio e che ti lasciano un insegnamento” ha commentato Mea Vitali.

Lo stadio Olimpico della Ucv fará da cornice al big match della dodicesima giornata del Torneo Apertura del campionato di Primera División. “Sono al top della forma per la gara contro il Danz, però sará decisione dello staff tecnico se scenderó in campo. Io voglio giocare, se Dio vuole” confessa la maglia numero 5 dei Rojos del Ávila.

Quando mancano otto giornate alla conclusione del torneo, la formazione allenata dall’italo-venezuelano Antonio Franco, attualmente naviga in quinta posizione con 20 punti, a pari merito del Mineros de Guayana.

“Iniziamo a giocare gare difficili contro rivali che sono in lotta per entrare nella zona play off, uno di questi match fondamentali sará quello contro l’Anzoátegui, che é in seconda posizione alle spalle del Táchira. Bisogna saper giocare contro di loro, é una squadra complicata, con ottimi giocatori, che verrano a Caracas con l’intenzione di portare a casa punti preziosi. Noi giochiamo in casa e dobbiamo saper far rispettare il fattore campo, vincere davanti al nostro pubblico ed i nostri parenti” racconta il calciatore di origine laziale.

In questo turno di campionato, il Deportivo Táchira ospiterá il Deportivo Lara: il carrusel aurinegro tra le mura amiche ha una performance di tre vittorie, un pareggio ed un ko. I padroni di casa, sperano che il loro bomber, il colombiano Sergio Herrera, che ha segnato 5 reti in questo campionato, mantenga la sua precisione sotto porta e regali la vittoria alla squadra.

Dal canto suo, il Lara, ottavo in campionato con 18 punti, vuole portare a casa un risultato positivo che gli permetta di mantenersi nella zona play off. In questo Torneo Apertura, i rossoneri in trasferta hanno collezionato tre sconfitte e due pareggi.

Il Mineros, che nell’ultimo turno di campionato ha interotto la scia di sei vittorie consecutive dopo il pari 2-2 contro lo Zulia ospita a Puerto Ordaz l’Estudiantes de Mérida.

Completano il quadro della dodicesima giornata: Aragua-Carabobo, Deportivo La Guaira-Petare, Estudiantes de Caracas-Portuguesa, Llaneros-Jbl Zulia, Trujillanos-Atlético Venezuela, Zamora-Ureña e Zulia-Monagas.

(Fioravante De Simone/Voce)

Condividi: