Allo studio un bonus di 80 euro alle pensioni minime

Pubblicato il 05 aprile 2016 da redazione

pensionati

ROMA. – Il bonus di 80 euro al mese potrebbe estendersi anche ai pensionati con redditi da pensione inferiori al trattamento minimo: il presidente del Consiglio, Matteo Renzi rispondendo alle domande dei cittadini sui social, tornando su un argomento già trattato nel 2014, ha annunciato che è allo studio un provvedimento ”per allargare gli 80 euro a chi prende la pensione minima”, anche se, avverte, il Governo dovrà valutare se ci sono i margini per farlo.

La misura, sulla cui equità comunque emergono dubbi fra gli esperti, dato che andrebbe a dare vantaggi a pensionati che hanno versato pochi contributi e che spesso già hanno integrazioni al minimo, dovrebbe riguardare almeno due milioni di persone. Tanti sono infatti, secondo i dati del Casellario dei pensionati 2014 dell’Inps, coloro che hanno redditi da pensione inferiori ai 500 euro al mese (il trattamento minimo è fissato per il 2015 a 502 euro).

Ma la platea di riferimento potrebbe essere molto più vasta se si guarda anche a coloro che hanno più di 500 euro al mese, ma sono comunque sotto i 580 euro e quindi avrebbero comunque diritto a una parte dell’integrazione.

La spesa necessaria a questo intervento sarebbe comunque superiore ai due miliardi annui (se si considera che 80 euro al mese per 13 mensilità significa 1.040 euro annui per oltre due milioni di persone).

“L’operazione – spiega Giuliano Cazzola esperto di previdenza – sa tanto di misura di carattere elettorale, come quella che fu compiuta – con risultati utili nelle urne – prima delle elezioni europee. Non è detto però che la storia si ripeta allo stesso modo. Rimane una domanda: ammesso e non concesso che il Governo riesca a reperire le risorse necessarie, non varrebbe la pena di destinarle a provvedimenti di carattere strutturale anche in materia di pensioni, piuttosto che intervenire su trattamenti già integrati dalla fiscalità generale con il rischio di farli diventare più elevati di assegni percepiti da persone che hanno lavorato e versato i contributi?”.

Parlando di interventi strutturali, il Governo ha anche allo studio, sempre secondo quanto annunciato dal premier, misure sulla flessibilità verso il pensionamento, ‘ammorbidendo’ l’innalzamento dell’età previsto dalla riforma Fornero. Ma l’intervento, ha precisato Renzi, dovrebbe mantenere ”i conti in pareggio” e quindi prevedere penalizzazioni per chi decide di uscire in anticipo.

La misura potrebbe prevedere anche un ricalcolo contributivo delle pensioni come ad esempio è previsto nell'”opzione donna” estesa nella legge di stabilità per l’anno in corso. “È stata aumentata l’età pensionabile – ha detto Renzi – con un salto molto forte per le conseguenze della legge Fornero. Noi stiamo studiando un meccanismo che, mantenendo i conti in pareggio, consenta la flessibilità in uscita ma è un tema delicato e lo annunceremo solo quando avremo i numeri a posto”.

Ultima ora

14:39Calcio: Marino, a gennaio non si muove nessuno da Bergamo

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Gasperini per il nostro progetto il mister è imprescindibile. E' uno spettacolo vederlo lavorare e vedere i risultati che porta". Così nel prepartita di Atalanta-Napoli il dg del club orobico, Umberto Marino, che aggiunge che "lui è molto felice qui a Bergamo". Marino, parlando a 'Premium', esclude poi che qualche big atalantino possa partire a gennaio: "Siamo una grossa delusione per questo mercato - la sua battuta - perché non si muove nessuno a parte Kurtic che ringraziamo per la professionalità". Stesso discorso per il 'Papu' Gomez sul quale, si dice, potrebbe esserci il Liverpool: "Premesso che non c'è nulla ma a noi fa solo piacere se i nostri giocatori sono seguiti. Non c'è niente ma comunque il Papu e la sua famiglia sono molto felici a Bergamo e quindi credo che sarà un matrimonio che durerà ancora per molto tempo". Marino chiude anche su Giaccherini: "E' un ottimo giocatore ma la nostra rosa è completa".

14:38Maltempo: maestrale a 100km/h, stop navi Sardegna-Corsica

(ANSA) - CAGLIARI, 21 GEN - Forti disagi nei collegamenti marittimi tra la Sardegna e la penisola a causa del maestrale che soffia con raffiche intorno ai 100 chilometri all'ora. A risentirne maggiormente sono le Bocche di Bonifacio, esposte al vento da nord ovest: da questa mattina sono state sospese le tratte da Santa Teresa di Gallura alla Corsica. Ritardi invece nei traghetti provenienti dalla Penisola: la nave partita da Genova e diretta a Porto Torres, è stata dirottata a Olbia accumulando 30 minuti di ritardo. Secondo le previsioni meteo, il maestrale continuerà a spirare con forza fino a questa notte, poi domani una attenuazione, con punte massime di 70 km/h che arriveranno a 90 nel basso Campidano. Mareggiate lungo le coste esposte, con onde alte 4-5 metri. Super lavoro per i vigili del fuoco a Cagliari - dove per precauzione sono stati chiusi parchi, giardini recintati e cimiteri pubblici - e in provincia: si registrato soprattutto alberi caduti, cornicioni, pali, cartelloni e rami pericolanti, recinzioni divelte. A Villacidro la furia del vento ha strappato i pannelli in lamiera di una recinzione che sono finiti su un'auto in via Nazionale, mentre in via Guido Rossi è caduto un albero: nessuno è rimasto ferito. Sul posto carabinieri, pompieri e polizia municipale. (ANSA).

14:32Migranti: Mareamico,arrivano a Lampedusa e subito foglio via

(ANSA) - AGRIGENTO, 21 GEN - Dopo il riconoscimento formale a Lampedusa i migranti tunisini vengono accompagnati nel traghetto e inviati a Porto Empedocle dove ricevono un panino e un frutto e il foglio di via e poi vengono lasciati liberi di andare. Lo dice l'associazione Mareamico che accompagna la propria nota con un video che testimonia quanto asserito. ''Quando il loro numero diventa insostenibile per Lampedusa - dice l'associazione - e dopo il formale riconoscimento, i tunisini vengono accompagnati alla nave e inviati a Porto Empedocle. Lì arrivano in decine, gli viene dato un sacchetto contenente un panino ed un frutto e con il foglio di via in mano - valido per 7 giorni - vengono praticamente abbandonati al porto''. ''Percorrono - continua - i 15 km che li separano dalla stazione ferroviaria di Agrigento. Bivaccano li al freddo senza alcun controllo e senza alcuna assistenza per tutta la notte e all'alba prenderanno il primo treno che li condurrà a Palermo e poi in tutta l'Europa, nella loro inevitabile clandestinità''.

14:22Calcio: Allegri, ‘Buffon un altro anno? a giugno decide’

(ANSA) - TORINO, 21 GEN - "La prossima settimana Gigi sarà a disposizione e quando tornerà sarà lui il titolare". Allegri torna sulle condizioni di Buffon, assente dalla sfida di dicembre con il Napoli: "Fortunatamente Szczesny ha fatto grandissime cose in sua assenza - ha spiegato il tecnico della Juventus -, l'importante è che rientri con la squadra, magari questo mese e mezzo di riposo forzato gli potrà servire per il finale di stagione". L'ultima, secondo molti, nonostante l'assenza l'abbia costretto a rinunciare a puntare a battere il record assoluto di presenze di Maldini: "Continuare un altro anno? Gigi non ha bisogno di consigli, deve pensare a giocare e a tornare, poi a giugno deciderà".

14:18Sci: azzurra Schnarf 2/a in SuperG Cortina, vince Lara Gut

(ANSA) - CORTINA D'AMPEZZO, 21 GEN - Ancora un podio per l'Italia dello sci. Lo ha portato, nel superG di cdm di Cortina l'altoatesina Johanan Schnarf arrivata 2/a in 1.14.92. Per la ragazza di 33 anni di Bressanone, diventata signora Berger nella scorsa estate, è il secondo podio in carriera dopo la piazza d'onore nella discesa di Crans Montana del 2010. Il superG e' stato vinto in 1.14.78 dalla svizzera Lara Gut - 26 anni e 24 vittorie in coppa - mentre terza è' arrivata l'austriaca Nicole Schmiedhofer in 1.15.05. Per l'Italia, assente per febbre Federica Brignone che una settimana fa aveva vinto la gara di Bad Kleinkirchheim, c'e' poi Nadia Fanchini al momento 17/a in 1.17.28. Sofia Goggia, partita perdendo subito l'appoggio di un bastone al cancelletto di partenza, e' invece poi finita fuori in una curva scivolando nelle neve ma rialzandosi immediatamente ritrovando il controllo degli sci. Fuori anche Nicol Delago ed Anna Hofer.

14:05Calcio:Chelsea offre 50 mln per Dzeko-Emerson, Roma vuole 65

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Il Chelsea intensificherà a partire da lunedì le trattative per acquistare dalla Roma Edin Dzeko ed Emerson Palmieri, nella speranza di persuadere il club capitolino a vendere i due giocatori per un totale di 50 milioni di euro (44 milioni di sterline)". Lo scrive oggi il 'Guardian' secondo cui il club giallorosso vorrebbe anche 13,2 milioni di sterline (all'incirca 15 milioni di euro) di bonus aggiuntivi "ma il Chelsea è riluttante ad accettare un potenziale esborso di 57,2 milioni di sterline (65 milioni di euro), anche se resta fiducioso che un accordo possa essere raggiunto". "Antonio Conte - aggiunge il giornale - è un ammiratore di Dzeko, che ha segnato due gol proprio al Chelsea in Champions, e desidera fortemente aggiungerlo alla sua forza d'attacco per la seconda metà della stagione". Come contropartita, il Chelsea ha offerto alla Roma anche il prestito di Michy Batshuayi ma sul giovane attaccante belga c'è anche il Borussia Dortmund nel caso dovesse sostituire il partente Pierre-Emerick Aubameyang

13:46Elezioni: arcivescovo Milano a diciottenni, andate a votare

(ANSA) - MILANO, 21 GEN - "Con l'astensionismo non si cambia niente": l'arcivescovo di Milano, Mario Delpini, lo ha scritto in una lettera ai ragazzi che per la prima volta andranno a votare invitandoli ad informarsi sui programmi dei diversi candidati e a discutere. "Nel nostro tempo 'la politica' è spesso circondata da una valutazione così negativa e da pregiudizi così radicati che possono scoraggiare da ogni impegno e iniziativa. Ma ora - ha sottolineato monsignor Delpini - è necessario che le cose cambino, perché la politica è l'esercizio della responsabilità per il bene comune e per il futuro del Paese". "Voi potete informarvi, voi potete pensare, potete discutere, potete farvi una idea di quale direzione intraprendere e - ha aggiunto - di come fare del vostro voto, il vostro primo voto!, un segnale di un'epoca nuova. Non cambierà tutto in una tornata elettorale. Ma certo con l'astensionismo non si cambia niente!".

Archivio Ultima ora