Meno tasse per le imprese nel 2016, sconto da 3,5 miliardi

Pubblicato il 27 aprile 2016 da redazione

artigiano

ROMA. – Diminuiscono le tasse per le imprese, che quest’anno verseranno al fisco 3,5 miliardi di euro in meno, ma ancora finisce nelle casse dello Stato quasi un terzo degli utili. E’ la previsione dell’Istat, contenuta nel rapporto ‘Gli effetti dei provvedimenti fiscali sulle imprese’.

TASSE IN CALO DELL’11% – L’istituto di statistica si aspetta un taglio dell’11% delle imposte societarie, tra Ires e Irap, a seguito delle agevolazioni introdotte dalle ultime tre legge di stabilità: il taglio del costo del lavoro dall’Irap, il maxi-ammortamento sui nuovi investimenti in beni strumentali e il potenziamento dell’Ace (Aiuto alla crescita economica, la detassazione del rendimento figurativo del capitale proprio). La simulazione interessa tutte le società di capitali che hanno compilato il modello UnicoSc in almeno uno degli anni di imposta 2008-2013. Sono escluse le imprese agricole, finanziarie, sanitarie e quelle di istruzione.

AL FISCO QUASI UN TERZO DEI PROFITTI – Nonostante i nuovi sgravi, tra Ires e Irap, l’aliquota effettiva mediana si attesterà al 31% nel 2016, in lieve calo rispetto al 31,3% del 2014 (l’ultimo anno per il quale sono disponibili i dati). Le aliquote effettive ai fini Ires, invece, aumenteranno fino al 26,6% dal 25,5%.

BENEFICIARI A MACCHIA DI LEOPARDO – Non tutte le aziende beneficeranno degli sgravi. L’Istat spiega che la riforma dell’Irap comporterà una riduzione delle tasse per circa il 40% delle imprese, mentre i maxiammortamenti ne interesseranno una su quattro. Per entrambe le misure, la percentuale dei beneficiari crescerà con la dimensione dell’impresa e sarà più elevata nell’industria, in particolare nei settori a maggiore intensità tecnologica.

PREMIATI E PERDENTI – Le nuove norme divideranno così le imprese tra “premiati e perdenti”, secondo l’analisi dell’istituto di statistica. “In termini distributivi – si legge nel testo – il taglio del costo del lavoro dell’Irap avvantaggia le imprese al crescere del numero degli occupati” e della quota di dipendenti a tempo indeterminato. Le riduzioni di imposta più elevate riguarderanno le imprese tra 20 e 500 dipendenti, quelle del Nord e le multinazionali. Al contrario il risparmio sarà ridotto per società più piccole e quelle del Mezzogiorno.

IL NODO DELL’INCAPIENZA – Una quota significativa degli sgravi andrà poi perso perché i beneficiari risulteranno incapienti ai fini di Ires e Irap. Per i maxiammortamenti l’incapienza riguarderà quasi il 30% delle società che faranno investimenti in beni strumentali nel 2016 e porterà a una quota dello sgravio potenziale non goduto del 68%. Si troveranno in questa situazione soprattutto le aziende senza addetti, quelle residenti al Sud, i settori delle costruzioni e degli altri servizi.

(di Chiara Munafò/ANSA)

Ultima ora

17:35Siria: offensiva Isis nell’est, 120 uccisi in 3 giorni

(ANSA) - BEIRUT, 17 GEN - Più di 120 persone, tra miliziani e civili, sono morti negli ultimi tre giorni di scontri armati nell'est della Siria, nel capoluogo di Dayr az Zor dove l'Isis ha attaccato posizioni governative nella zona ricca di giacimenti petroliferi e non lontana dal confine iracheno. L'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus) riferiscono dell'uccisione da domenica scorsa di 122 persone, tra cui 27 civili compresi donne e minori, e 95 tra militari lealisti e miliziani dello Stato islamico. I civili, precisa l'Ondus, sono morti in raid aerei o di artiglieria sia nella zona controllata dall'Isis sia nell'area in mano alle forze di Damasco.

17:07Regeni: Alfano, prosegue impegno su ricerca verità

(ANSA) - ROMA, 17 GEN - "Un pensiero commosso a Giulio Regeni a pochi giorni dall'anniversario della sua scomparsa. Un pensiero che si unisce alla prosecuzione di un impegno alla ricerca della verità". Così il ministro degli Esteri Angelino Alfano.

17:04Tenta di adescare bimba 10 anni su social, arrestato

(ANSA) - IMPERIA, 17 GEN - Un uomo di 40 anni, magazziniere e speaker per una una radio privata accusato di adescare ragazzine su internet è stato arrestato a Padova dalla Polizia postale della Liguria in flagranza di detenzione e scambio di materiale pedopornografico. L'indagine, conclusa in collaborazione con il compartimento Polposta Veneto, ha preso le mosse da un'attività della Polizia postale di Imperia che ha messo sotto intercettazione informatica e telefonica l'uomo quando aveva tentato di sedurre su Instagram una bambina di 10 anni della provincia di Imperia. A suo carico, la procura di Genova ha emesso un decreto di perquisizione che ha portato al sequestro di un ingente quantitativo di supporti informatici oltre che del profilo social utilizzato dall'uomo. Sono ancora in corso accertamenti volti alla ricerca di altri eventuali minori potenziali vittime dell'arrestato.

17:02Calcio: Vicenza, arriva Gucher dal Frosinone

(ANSA) - VICENZA, 17 GEN - Colpo sul mercato del Vicenza che ha ufficializzato l'acquisizione a titolo definitivo del centrocampista austriaco Robert Gucher, classe 1991. Il neo-acquisto proviene dal Frosinone dove è stato protagonista dell'ultima promozione in serie A e il cui contratto era in scadenza nel prossimo mese di giugno. Gucher, che fa parte della nazionale austriaca, ha firmato con il club veneto un contratto di due anni e mezzo, sino al 30 giugno 2019. Oggi si allenerà con i nuovi compagni agli ordini del tecnico Bisoli e sabato alla ripresa del campionato a Carpi potrebbe esordire in biancorosso.

16:59Calcio: Inter, vertice di mercato tra Thohir e Zhang

(ANSA) - MILANO, 17 GEN - Vertice di mercato tra il presidente dell'Inter Erick Thohir e Steven Zhang, figlio del numero uno di Suning. Questa mattina, nella sede del club nerazzurro, faccia a faccia tra i due massimi dirigenti che hanno parlato delle possibili cessioni per sfoltire una rosa ancora troppo ampia e rispettare i parametri del Fair Play Finanziario. Dopo gli addii di Jovetic e Felipe Melo, potrebbe partire anche il difensore Andrea Ranocchia che e' seguito da alcuni club di Premier League. Il giovane centrocampista Miangue, classe 1997, potrebbe accasarsi al Cagliari e Gnoukouri piace al Crotone. Anche Biabiany e' in uscita, su di lui si e' mosso il Bologna ma non e' da escludere una cessione in Cina.

16:50Coni: Malagò, troppi contenziosi, dovremo uniformare regole

(ANSA) - GENOVA, 17 GEN - "Se sarò ancora io il prossimo presidente del Coni porterò sicuramente in giunta un argomento importante: la necessità di uniformare le regole degli statuti e dei regolamenti all'interno del nostro mondo, dalle federazioni ai comitati regionali, agli enti di disciplina, che hanno generato una serie di strascichi, contenziosi, ricorsi che sono oggettivamente complicati da gestire". Lo ha annunciato il presidente del Coni Giovanni Malagò a margine della giunta nazionale riunita in via straordinaria a Genova. "Tutti i ricorsi hanno una caratteristica: sono figli del momento storico che viviamo - ha aggiunto Malagò - e vanno anche oltre i confini del mondo sportivo stesso. Spesso gli stessi avvocati e i giuristi si prestano a interpretazioni diverse. Credo che sia una cosa di buonsenso che il Coni, magari con il pieno mandato delle massime autorità, anche di chi ha la delega al consiglio dei ministri, debba impegnarsi per uniformare gli statuti, anche per ciò che riguarda le future competizioni elettorali".

16:47Calcio: Maradona, qui mi sento dentro al calcio

(ANSA) - FIRENZE, 17 GEN - "Qui mi sento dentro al calcio, mi sento a casa". Lo ha detto Diego Armando Maradona, a Firenze per la Hall of Fame del calcio italiano. L'ex 'Pibe de oro' ha confermato di aver parlato con il presidente del Napoli, Aurelio de Laurentiis, dal quale è stato invitato per la sfida contro il Real Madrid.

Archivio Ultima ora