Juve, con il Carpi ancora festa ma con la testa al futuro

Foto LaPresse - Daniele Badolato 25/04/2016 Vinovo ( Italia) Sport Calcio ESCLUSIVA JUVENTUS La Juventus esulta per la vittoria del campionato Nella foto: i festeggiamenti
Foto LaPresse - Daniele Badolato 25/04/2016 Vinovo ( Italia) Sport Calcio ESCLUSIVA JUVENTUS La Juventus esulta per la vittoria del campionato Nella foto: i festeggiamenti
Foto LaPresse – Daniele Badolato
25/04/2016 Vinovo ( Italia)
Sport Calcio
ESCLUSIVA JUVENTUS
La Juventus esulta per la vittoria del campionato
Nella foto: i festeggiamenti

TORINO. – Con il quinto scudetto consecutivo ormai cucito sul petto, la Juventus prepara la prima delle due feste allo ‘Stadium’ – l’altra il 15 maggio, ultima di campionato – senza sollevare il piede dall’acceleratore. Ma intanto sta già pianificando il futuro.

La crescita in Europa stuzzica la dirigenza bianconera, consapevole che mantenendo la struttura attuale e aggiungendo alcune pedine nei ruoli chiave, i bianconeri potrebbero compiere il definitivo salto di qualità. Prima però bisogna confermare le colonne del pokerissimo tricolore, partendo proprio da Allegri: nell’incontro con il tecnico svoltosi a Vinovo sono state gettate le basi per il rinnovo contrattuale.

Per Pogba a Bonucci, invece, la dirigenza bianconera dovrà respingere le offerte in arrivo dalla Spagna e dall’Inghilterra che potrebbero far vacillare le convinzioni della società e la fedeltà dei giocatori. Se le conferme sono la base da cui partire, anche il mercato in entrata è in fermento: le voci su Andrè Gomes del Valencia si fanno sempre più insistenti, mentre la concorrenza per Cavani aumenta e mette a rischio la trattativa.

Chi è a un passo dalla Juventus, come confermato durante la festa scudetto dallo stesso direttore generale Marotta, è Domenico Berardi: “La Juventus è il top in Italia ed è sempre più forte in Europa – ha dichiarato Simone Zaza ai microfoni di Sky Sport – perciò qualsiasi giovane vorrebbe giocare in questa squadra. Berardi lo conosco benissimo, abbiamo vissuto due anni importanti a Sassuolo: non so quale sarà il suo futuro, mi auguro il meglio per lui e basta. Non posso dire altro”.

Il viaggio Sassuolo-Juventus ha portato fortuna a Zaza e ai bianconeri, dato che il gol dell’attaccante lucano è valso la vittoria nel big match con il Napoli: “É stato l’inizio della cavalcata scudetto – conferma con orgoglio Zaza – con quel gol abbiamo battuto il Napoli dando loro una batosta dal punto di vista psicologico. Abbiamo vinto lo scudetto conquistando tanti punti, ma tutto è partito da lì”.

In vista della partita con il Carpi, domenica alle 12.30 allo Juventus Stadium, Allegri dovrebbe concedere spazio ai giocatori meno impiegati durante la stagione, anche per far rifiatare qualche titolare in vista della finale di Coppa Italia con il Milan.

In difesa possibile turno di riposo per Barzagli, mentre a centrocampo Hernanes dovrebbe posizionarsi davanti alla difesa ricoprendo il ruolo dell’infortunato Marchisio. In attacco Morata farà coppia con uno tra Zaza e Dybala, con l’italiano favorito sull’argentino.

Condividi: