Ancora rischio deflazione nell’Eurozona e nel resto d’Europa

Pubblicato il 19 maggio 2016 da redazione

Presidente della Banca d'Italia Ignazio Visco

Presidente della Banca d’Italia Ignazio Visco

ROMA. – Un’economia che stenta a rimettersi in marcia mentre si fa concreto il rischio di un’avvitamento sulla deflazione. E’ ancora così pericolosamente incerto il quadro nell’Eurozona e nel resto d’Europa, nonostante la serie di contromisure iper-espansive messe in atto dalla Bce e l’ultimo potenziamento della cura Draghi: tassi a zero e rafforzamento degli acquisti di Bond tramite il piano di quantitative easing.

“Credo che corriamo ancora un concreto rischio di deflazione” avverte il presidente della Banca d’Italia Ignazio Visco in una intervista pubblicata dal tedesco Handelsblatt proprio nel giorno in cui Eurostat certifica la ricaduta in negativo dei prezzi al consumo. Ad aprile nell’area euro e nella Ue a 28 l’indice ha registrato un -0,2% su annuo dopo che a marzo l’andamento dei prezzi era risultato fermo a zero.

La deflazione “è la cosa peggiore che possa capitarci” rincara Visco spiegando che “si rischiano fallimenti ed effetti molto negativi sull’economia reale”. Il governatore non entra nel dettaglio, ma è un fatto che la Bce di recente abbia lanciato un nuovo allarme sulla spirale degli ‘effetti di secondo livello’ di una inflazione troppo bassa che finirebbero con il comprimere salari e prezzi innescando una pericolosa reazione a catena.

L’Italia ad aprile ha archiviato un -0,4%, un livello leggermente migliore della stima Istat di -0,5% del 13 maggio, mentre l’economia sembra mostrare segni di guarigione. “La ripresa in Italia è fragile ma c’è”, assicura Visco. “Vediamo finalmente aumentare gli investimenti e l’occupazione cresce grazie alle riforme e gli stimoli del governo.

Le esportazioni hanno mantenuto la loro forza, ma – avverte – l’economia deve essere aiutata da ulteriori cambiamenti strutturali”. Un percorso inevitabile tenuto conto che la traiettoria di crescita dell’Italia si inquadra in un contesto generale molto incerto (di recente la Bce ha menzionato con preoccupazione anche l’incognita Emergenti) e in alcuni casi deteriorato.

Un mese fa il Fondo monetario internazionale ha parlato di un sensibile aumento delle possibilità di recessione e deflazione, soprattutto in Eurolandia. Sono tredici i Paesi Ue con tasso di inflazione negativo, inclusi la Germania a -0,3% e la Francia a -0,1% e a pesare è sempre il crollo dei prezzi energetici.

Ma la frenata dell’inflazione poteva essere ben più forte se la Bce non si fosse mobilitata, puntualizza Visco difendendo Francoforte dalle rimostranze di parte tedesca sui contraccolpi dei tassi di interesse troppo bassi. “È evidente che non possano esserci tassi negativi in eterno”, spiega, ma “abbiamo fatto quello che andava fatto” e “senza il programma di acquisto dei bond il tasso di inflazione sarebbe sostanzialmente più basso”.

Anche Draghi, in una lettera di risposta a un parlamentare europeo, Nikolaos Chountis, spiega che il Qe “continua ad avere un impatto positivo su crescita, occupazione e prezzi” e “i livelli attuali dei tassi di interesse riflettono l’outlook debole su crescita e inflazione”.

Ultima ora

14:21Trump invita a boicottare partite Nfl

(ANSA) - ROMA, 24 SET - "Se i tifosi della NFL rifiuteranno di andare alle partite fino a quando i giocatori non smetteranno di non rispettare la nostra bandiera e il nostro Paese, si vedranno presto i cambiamenti. Licenziamento o sospensione!". Così il presidente Usa, Donald Trump, su Twitter torna a polemizzare contro i campioni 'ribelli' dello sport americano, quelli che contestano la presenza del tycoon ala Casa Bianca e che si rifiutano di cantare l'inno nazionale. Proprio ieri Trump aveva chiesto alla Nfl, la lega professionistica del football americano, di licenziare i giocatori che non lo fanno. La protesta intanto si allarga: ieri sera, su un palco di New York, la rockstar Stevie Wonder si è inginocchiata sul palco durante il concerto al Central Park contro le discriminazioni razziali. "Questa sera mi metto in ginocchio per l'America. Entrambe le ginocchia"!, ha urlato il cantante alla platea, in un gesto di solidarietà con gli atleti 'ribelli'.

14:15Brexit: media, scricchiola tregua Tory dopo discorso May

(ANSA) - LONDRA, 24 SET - Pare già scricchiolare la 'tregua' interna al Partito Conservatore britannico sulla piattaforma per il rilancio dei negoziati con l'Ue sulla Brexit illustrata venerdì dalla premier Theresa May a Firenze. Lo scrivono oggi i domenicali del Regno, sottolineando in particolare il tentativo di Boris Johnson di presentarsi come il nume tutelare di quel discorso e di cantare vittoria a nome dei 'brexiteers'. Il Sunday Telegraph, vicino alle posizioni del ministro degli Esteri, gli accredita in effetti di essere riuscito a imporre "una linea rossa" sulla strategia negoziale verso Bruxelles e di aver ottenuto di limitare a due anni la proposta di una fase di transizione post Brexit (nella quale la Gran Bretagna dovrebbe rimanere nel mercato unico europeo e nell'unione doganale, lasciando temporaneamente aperte le porte alla libera circolazione delle persone), che invece il dicastero del Tesoro guidato dal cancelliere dello Scacchiere, Philip Hammond, avrebbe voluto estendere per un periodo più lungo.

14:14Champions: Napoli-Feyenoord, arbitra lo scozzese Collum

(ANSA) - ROMA, 24 SET - Sarà il fischietto scozzese William Collum ad arbitrare Napoli-Feyenoord, secondo match del Gruppo F di Champions League, in programma martedì sera al San Paolo.

14:14Tennis: Vinci rientro amaro, subito fuori a Wuhan

(ANSA) - ROMA, 24 SET - E' amaro il rientro nel circuito per Roberta Vinci. La 34enne tennista tarantina esce infatti all'esordio nel "Dongfeng Motor Wuhan Open", che si disputa sui campi in cemento di Wuhan, in Cina. La pugliese, scesa al n.84 del ranking mondiale, ha ceduto con un doppio 6-4 alla statunitense Christina McHale, n.81 Wta e proveniente dalle qualificazioni.

14:12Catalogna: a migliaia in piazza per chiedere indipendenza

(ANSA) - BARCELLONA, 24 SET - Migliaia di persone sono scese in piazza a Barcellona e in altre città a sostegno del referendum sull'indipendenza della Catalogna, previsto per il 1mo ottobre e che Madrid giudica 'illegale'. Tra i manifestanti anche Carme Forcadell, portavoce del Parlamento regionale della Catalogna che, rivolgendosi alla folla, ha urlato: "Vi chiedo di uscire e andare a votare! Votate per il futuro della Catalogna'!. La Corte Costituzionale spagnola ha sospeso la legge per il referendum e la polizia ha sequestrato il materiale necessario per il voto. Questo non ha fermato i separatisti che sono intenzionati a dichiarare l'indipendenza se dovesse vincere il 'sì' al referendum.

14:10Moto: Aragon, Morbidelli vince in Moto2

(ANSA) - ROMA, 24 SET - Doppietta italiana in Moto2 al Gp di Aragon, 14mo appuntamento del motomondiale. Il leader della classifica iridata su Kalex, all'ottava vittoria stagionale, ha preceduto in 40:09:904 il connazionale Mattia Pasini (Kalex, +0.145) e il portoghese Miguel Oliveira (Ktm). Grazie a questo successo, Morbidelli aumenta il vantaggio nella classifica iridata su Thomas Luthi, oggi 4/o a 4:181 di ritardo.

14:09Terremoto: Prot.civile, falso che i fondi sms sono spariti

(ANSA) - ROMA, 24 SET - Polemica sulla raccolta fondi dagli sms solidali della Protezione civile destinati alle zone terremotate. Secondo notizie stampa, la Procura di Rieti sentirà il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, nell'ambito di un' indagine riguardante la destinazione degli oltre 33 milioni di euro raccolti. Fondi che non sarebbero "mai arrivati alle popolazioni colpite dal sisma" e che farebbero riferimento a interventi "estranei alle aree pertinenti", come, ad esempio, "una pista ciclabile in un paese delle Marche non colpito dalle scosse". La Protezione civile smentisce la ricostruzione giornalistica: "nessun euro donato dagli italiani è 'sparito'. I fondi raccolti, come stabilito, sono destinati a interventi in favore dei territori colpiti dal sisma. Le donazioni sono nella contabilità speciale del Commissario straordinario alla ricostruzione dopo l'approvazione dei progetti proposti dalle Regioni d'intesa con i territori colpiti".

Archivio Ultima ora