Asse Renzi-Obama al G7, rilanciare gli investimenti

Pubblicato il 27 maggio 2016 da redazione

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi parla con il presidente americano Barack Obama a margine della cena ufficiale durante il summit del G7 in Giappone, 26 maggio 2016.  ANSA/ PALAZZO CHIGI/ TIBERIO BARCHIELLI

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi parla con il presidente americano Barack Obama a margine della cena ufficiale durante il summit del G7 in Giappone, 26 maggio 2016. ANSA/ PALAZZO CHIGI/ TIBERIO BARCHIELLI

ISE-SHIMA (GIAPPONE). – La chiave per la crescita e la ripresa globale sono gli investimenti. Bisogna rilanciarli, perché le politiche monetarie non bastano, servono incentivi, stimoli fiscali e sostegno al ceto medio. E l’Italia non è più sola a sostenerlo.

“C’è grande sintonia con gli Usa”, ma anche con altri Paesi. Matteo Renzi è soddisfatto. Forse di più. Dalle discussioni al G7, dove la crescita mondiale tiene banco con i timori di tutti per una ripresa e una domanda che stentano, forse ha incassato uno dei punti più importanti della sua partita, iniziata due anni fa a Bruxelles in chiave flessibilità e meno austerity.

E ci tiene a ribadirlo: “Solo due anni fa era un pensiero folle di qualche aspirante leader, oggi diventa una piattaforma condivisa. Due anni fa le posizioni italiane erano viste con sospetto, eravamo isolati, oggi c’è piena condivisione”, ribadisce sottolineando di poter citare “i virgolettati di altri leader”.

Non tutti, ovvio. Le distanze con Angela Merkel ci sono e restano: “Ci abbiamo scherzato anche sopra, si continua a discutere con la Germania. Ma loro – spiega – hanno qualche preoccupazione in più, sottolineano i rischi di un atteggiamento che potrebbe essere inviso a parte della loro opinione pubblica. Anzi lo è”.

Renzi minimizza, rivendica il ruolo di un’Italia che è tornata a contare sui tavoli internazionali grazie alla riconquistata credibilità, frutto delle sue riforme: “Se torna protagonista è più facile ottenere risultati positivi” sui tavoli internazionali di cui l’Italia ha bisogno, “così come i G7 e i G20 hanno bisogno dell’Italia e di quello che portiamo: un Paese finalmente stabile, solido che quindi ha una forza maggiore”.

“Il tema degli investimenti è stato riconosciuto da tutti”, torna a ribadire più volte snocciolando anche i dati della sua ricetta: nel 2012-2013, quando avevamo governi – quelli di Monti e Letta – che cercavano di rispettare l’austerity europea, si viaggiava sui 20 miliardi l’anno di investimenti pubblici, la metà di quanto si spendeva nel 2008.

“Non ci dobbiamo stupire che la crescita non è al 2%”, aggiunge, rivendicando che invece con il suo governo “sgomitando in Europa sulla flessibilità – e qualche gomitata l’abbiamo data – abbiamo avuto la possibilità di passare a 58 miliardi di investimenti.

Il premier ribadisce quindi la “piena sintonia” con Obama e gli Usa, “siamo sulla scia obamiana”, “è il modello in cui ci riconosciamo completamente”. La nostra “credibilità non sta nel fatto che stiamo lì da due anni ma che abbiamo fatto le riforme, anche quelle più impensabili”, va avanti Renzi.

Cogliendo l’occasione anche per entrare nelle beghe di casa sulla legge costituzionale in vista del referendum: “Non dà nessun potere in più al presidente del consiglio, riduce i costi delle regioni e accelera la tempistica delle leggi. Una riforma molto semplice, puntuale”, sottolinea, mandando l’ennesimo messaggio alle opposizioni: “Bisogna smetterla di non valorizzare quello che di buono c’è. C’è un tempo per gli scontri e un tempo per aiutare il Paese a crescere…”.

(di Marina Perna/ANSA)

Ultima ora

23:02Calcio:Montella,ottima vittoria ma non sottovalutare ritorno

(ANSA) - MILANO, 27 LUG - "Il risultato è ottimo ma non ci lascia tranquilli, non possiamo sottovalutare la partita di ritorno, in cui saremo più avanti sul piano fisico e tecnico". Vincenzo Montella commenta così il successo per 1-0 con cui il suo Milan ha vinto l'andata del preliminare di Europa League in trasferta contro i romeni del Craiova. "Non mi potevo aspettare di più, il Craiova ci ha messo in difficoltà perché era più avanti di noi nella preparazione e ha giocatori abili. Mi è piaciuto il modo con cui la squadra si approccia alla sofferenza - ha detto Montella a Sky dopo la partita in Romania -. Siamo stati un po' scolastici. Si sta inserendo qualche calciatore, siamo in costruzione e ci sarà tempo per costruire. Il mio compito è portare avanti più giocatori possibili". Il risultato è stato anche salvato da una prodezza di Gianluigi Donnarumma. "Donnarumma ha fatto una parata importantissima, in un momento decisivo della partita''.

22:24Calcio: Europa League, Craiova-Milan 0-1

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Il Milan batte 1-0 (1-0) la squadra romena del Csu Craiova nella partita di andata del terzo turno preliminare di Europa League. In gol per i rossoneri Rodriguez al 44' pt

21:45Sospeso processo disciplinare a Emiliano

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Sospeso il processo disciplinare al governatore della Puglia Michele Emiliano con invio degli atti alla Consulta. È quanto ha deciso la sezione disciplinare del Csm nel procedimento a Emiliano, magistrato in aspettativa sotto accusa per la sua attività politica come dirigente del Pd. La Consulta dovrà verificare la legittimità costituzionale della norma che prevede come illecito disciplinare per un magistrato, anche se fuori, l'iscrizione ad un partito politico. "Sono molto soddisfatto, avevo più volte detto che c'era un forte dubbio interpretativo e che ci fosse la necessità di un chiarimento. Indipendentemente da come deciderà la Corte Costituzionale, il Csm ha ritenuto che la questione di legittimità da noi sollevata possa avere fondamento". Lo ha detto Michele Emiliano, commentando la decisione della sezione disciplinare del Csm di sospendere il procedimento a suo carico e trasmettere gli atti alla Consulta.

21:03Calcio: Nainggolan, ho dimostrato di voler rimanere

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - "Ho dimostrato quello che ho sempre voluto. Sono contento di continuare insieme". Sono le prime parole di Radja Nainggolan appena apposta la firma sul nuovo contratto che lo legherà alla Roma fino al 2021. Da Boston, dove i giallorossi sono in tournée, ha espresso soddisfazione anche il patron giallorosso James Pallotta: "Siamo felici che Radja si sia impegnato con noi a lungo termine nella fase più importante della sua carriera", ha dichiarato il presidente della Roma. "Nell'ultima stagione - ha concluso Pallotta - si è dimostrato uno dei migliori centrocampisti del mondo e non è stata una sorpresa che il suo nome sia stato accostato a quello di alcuni dei più grandi club europei. Ma non c'è mai stata la possibilità che andasse altrove, ama la Roma e noi siamo felici di averlo qui".

20:49Calcio: Mihajlovic promuove il Toro, felice Belotti resti

(ANSA) - TORINO, 27 LUG - Niente Guingamp per Andrea Belotti. L'attaccante del Torino, che nel ritiro di Bormio si è fermato per un affaticamento muscolare, non partirà per la Francia, dove sabato i granata sono impegnati in amichevole. "Ha avuto un leggero infortunio e non verrà", conferma il tecnico Sinisa Mihajlovic, soddisfatto della permanenza del giocatore. "Il presidente Cairo è stato chiaro, o clausola dall'estero o basta - sottolinea l'allenatore al sito internet del club - e lui è sereno e tranquillo". "Sono felice che sia rimasto con noi. C'è un rapporto di grande stima, fiducia e affetto", osserva il mister. Il mercato, però, è aperto fino alla fine di agosto e potrebbero esserci delle sorprese. "Noi tutti lavoriamo per il bene del Toro - taglia corto Mihajlovic - qui non ci saranno mai musi lunghi". Dopo venti giorni di ritiro, il bilancio dell'allenatore è positivo. "Ho visto impegno, voglia di far bene, applicaizone, generosità.

20:46Calcio: Roma, Nainggolan rinnova fino al 2021

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Radja Nainggolan ha rinnovato il suo contratto con la Roma. Il belga resterà in giallorosso fino al 2021.

20:45Calcio: amichevoli, Sassuolo-Eintracht Francoforte 1-1

(ANSA) - MODENA, 27 LUG - Il Sassuolo ha pareggiato 1-1 in un'amichevole giocata nel pomeriggio a Bressanone (Bolzano) contro i tedeschi dell'Eintracht di Francoforte. Si è trattato dell'ultimo test del ritiro, che ha dato la possibilità a Bucchi di vedere all'opera un ipotetico undici titolare, ma soprattutto di concedere i primi minuti stagionale a Berardi, ultimo arrivato nel ritiro e apparso già in buona condizione. Primo tempo chiuso con il vantaggio dei tedeschi grazie alla rete di Gacinovic al 32'. Nella ripresa il pareggio del Sassuolo con Matri al 25' dopo un assist di Berardi. Il Sassuolo ha schierato nel primo tempo, con il modulo 4-3-3: Consigli, Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Duncan; Politano, Falcinelli, Ragusa.

Archivio Ultima ora