Unioni civili: il fronte del “no” alla carica, parte il referendum

Pubblicato il 27 maggio 2016 da redazione

family_day_piazza

ROMA. – Via la prima parte della legge sulle unioni civili con l’obiettivo di “sbarrare” la strada alle adozioni e distanziare ancor di più le unioni gay dai matrimoni. A quindici giorni dallo storico sì al ddl Cirinnà il fronte parlamentare del no concretizza la sua trincea presentando in Cassazione l’annunciato referendum abrogativo. Quesito che, precisa il Comitato per il NO, lascia intatti i diritti legati alle convivenze stabili ma elimina, di fatto, lo scheletro del provvedimento Cirinnà.

Un Comitato, quello recatosi al Palazzaccio, estremamente trasversale tanto da abbracciare Lega, Fi, Fdi, Cor, Idea e due esponenti alfaniani (Maurizio Sacconi e Roberto Formigoni) in una sorta di fronte del centrodestra riunito in chiave cattolica.

“Chiediamo un referendum per quelle parti discriminatorie per gli eterosessuali che non possono avere, anche convivendo, la pensione di reversibilità, e nei confronti dei bambini”, spiega Gaetano Quagliariello laddove Sacconi rimarca che “il nodo divisivo resta la genitorialità omosessuale che con il testo approvato sarà riconosciuta da ogni tribunale italiano ed europeo”.

E la proposta di referendum – che ora dovrà ottenere le 500mila firme necessarie – incassa, nonostante lo smarcamento della Cei dei giorni scorsi, l’immediato sì del Comitato promotore del Family Day che, sabato, presenterà a Roma un “Comitato Famiglie per il No”.

Netto, invece, il dissenso del Pd. “E’ un quesito improprio perché riguarda diritti fondamentali delle persone” ma “sono certo che il Paese sia pronto a rimandare il referendum al mittente, come fu per il divorzio o l’aborto”, sottolinea il Dem Sergio Lo Giudice mentre Monica Cirinnà si dice certa che, in caso di referendum, “gli italiani non faranno passi indietro sui diritti”.

Non tutto il fronte parlamentare del centrodestra, invece, è in trincea per il referendum. Per l’azzurra Elena Centemero, ad esempio, la mossa “inasprisce i toni” mentre il leader di Ap, Angelino Alfano, precisa come le unioni civili “per noi non sono materia di scontro” presentando al tempo stesso una serie di proposte a favore della famiglia.

Ma un’ulteriore ombra potrebbe giungere, nelle prossime ore, sulle unioni civili e, in particolare, sulla stepchild adoption: quella della prima sentenza della Cassazione, chiamata a decidere sul ricorso della procura generale di Roma contro la sentenza della Corte d’appello che aveva confermato l’adozione da parte di una donna della figlia biologica, nata in Spagna nel 2009, della sua compagna.

E la decisione della prima sezione civile potrebbe arrivare prima del mese canonico impiegato per le motivazioni della sentenza. “Tenuto conto della rilevanza delle questioni trattate” la causa “sarà decisa in tempi brevi”, fa sapere la Cassazione dove il pg Francesca Ceroni ha invitato la Corte a rinviare la causa alle Sezioni unite od accogliere il ricorso sull’adozione coparentale.

Finora sono 4 le sentenze passate in giudicato perché non appellate. Ma la prima sentenza della Cassazione sulla stepchild potrebbe davvero cambiarne il destino.

(di Michele Esposito/ANSA)

Ultima ora

16:20Usa: Trump non va in Florida, a Washington per voto bilancio

(ANSA) - WASHINGTON, 19 GEN - Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump non si recherà in Florida - come invece era previsto, per trascorrere il weekend a Mar a Lago e festeggiare un anno di presidenza - fino a quando non verrà approvata la legge di bilancio per evitare lo shutdown, ovvero la chiusura delle attività amministrative. Lo riferiscono fonti della Casa Bianca alla stampa al seguito del presidente.

16:18Montenegro: 15 aprile nuove elezioni presidenziali

(ANSAmed) - BELGRADO, 19 GEN - In Montenegro si terranno il 15 aprile prossimo le nuove elezioni presidenziali. Lo ha annunciato oggi il presidente del parlamento Ivan Brajovic, come riferito dai media locali. Nel caso nessuno dei candidati dovesse ottenere la maggioranza del 50% più uno dei voti, i due candidati più votati si affronteranno nel ballottaggio 14 giorni dopo. In Montenegro il presidente si elegge a suffragio universale per un mandato di cinque anni.

16:15Roma: il 21/1 torna domenica ecologica, blocco circolazione

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Dopodomani torna la domenica ecologica a Roma, il provvedimento di blocco totale della circolazione programmato per contribuire al miglioramento della qualità dell'aria. Il divieto totale della circolazione nella Ztl 'Fascia Verde' riguarda le fasce orarie 7.30-12.30 e 16.30-20.30. Sono esentati da ordinanza una serie di veicoli: da quelli elettrici a quelli Gpl fino a quelli che svolgono servizio di polizia. "Le 'domeniche ecologiche', oltre a contribuire alla riduzione delle emissioni inquinanti, determinando un beneficio ambientale, concorrono -si legge sul sito del Comune- anche alla sensibilizzazione della cittadinanza verso i temi della sostenibilità ambientale, e quindi alla diffusione di modelli culturali alternativi, tesi al miglioramento degli stili di vita". Le altre 'domeniche ecologiche' saranno l'11 febbraio e 25 febbraio.

16:13Post Expo: accordo con parti sociali per rilancio sito

(ANSA) - MILANO, 19 GEN - Sindacati, Arexpo e le associazioni datoriali hanno raggiunto un accordo per la regolamentazione, la regia ed il monitoraggio dei flussi di manodopera relativi alle opere di riqualificazione del sito di Expo 2015. Lo annunciano Cgil, Cisl e Uil di Milano insieme alle rispettive categorie (Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil), che hanno sottoscritto l'accordo con Ance, Assolombarda e la stessa Arexpo. L'intesa prevede che le parti sociali affianchino Arexpo nella valorizzazione e riqualificazione del sito (che diventerà un polo della ricerca) e partecipino alla cabina di regia e al tavolo di monitoraggio dei flussi della manodopera. In particolare le imprese assegnatarie per le opere informeranno la Cassa edile su eventuali subappalti, impegnandosi ad applicare il contratto nazionale di lavoro per tutti i lavoratori coinvolti nell'area. Arexpo, inoltre, inserirà nei bandi di gara clausole sociali per la stabilità occupazionale.(ANSA).

16:11Rep. ceca: parlamento, via l’immunità a Babis

(ANSA) - PRAGA, 19 GEN - Il Parlamento ceco ha deciso di togliere l'immunità al premier in pectore Andrej Babis e al suo vice Jaroslav Faltynek (entrambi del movimento Ano). Entrambi quindi saranno sottoposti a procedimento penale per aver utilizzato fondi europei per costruire il resort di lusso 'Il Nido della Cicogna'. A favore hanno votato 111 deputati contro 69 dei 180 deputati presenti.

16:09Cina: Comitato centrale propone teorie Xi in Costituzione

(ANSA) - PECHINO, 19 GEN - Il Comitato centrale del Partito comunista cinese ha proposto di iscrivere nella Costituzione le teorie del segretario generale Xi Jinping, in una mossa destinata a rafforzare la sua posizione. In una nota diffusa al termine della sua seconda sessione plenaria di due giorni tenuta a Pechino, il Comitato ha discusso per la prima volta dal 2004 gli emendamenti da apportare alla Carta incorporando "il pensiero sul socialismo con caratteristiche cinesi per una nuova era", summa delle teorie di Xi, così come definito nel 19/mo congresso del Pcc dello scorso ottobre che ha cnfermato Xi per un altro mandato quinquennale. "Una proposta del Comitato centrale sulla revisione della Costituzione è stata adottata nella riunione", ha reso noto l'agenzia Nuova Cina.

16:08Calcio: Zenga, soddisfatto da campagna acquisti Crotone

(ANSA) - CROTONE, 19 GEN - A metà tra mercato e campionato,Walter Zenga prepara la delicata gara contro il Verona di domenica. "Dovevamo alzare la qualità della squadra - dice a proposito della campagna acquisti - perché senza qualità non si va da alcuna parte e posso dirmi soddisfatto di quello che la società ha fatto". Il tecnico del Crotone non si sbilancia sull'utilizzo dei nuovi acquisti già da domenica. "Valuteremo - spiega il tecnico - se schierare nuovi acquisti già da Verona. Sono arrivati dei nuovi calciatori perché avevamo necessità di poter cambiare le cose in partita. Non ho meriti nell'anticipo delle operazioni di mercato rispetto al passato, è stato un lavoro fatto bene ed in sinergia. Sono state esaudite le mie richieste perché volevo avere un gruppo a disposizione già subito Noi prepariamo la gara su noi stessi per esprimere quello che abbiamo in mente di fare Io sono sempre ottimista per i riscontri avuti, che sono stati di un certo livello. Come sono convinto che si esce da situazioni difficili con la qualità".

Archivio Ultima ora