Venezuela: nuova sentenza della Corte Suprema a favore di Maduro

maduro y tsj

CARACAS. – Il Tribunale Supremo di Giustizia (Tsj) ha annunciato l’ennesima sentenza favorevole al presidente Nicolás Maduro – questa volta riguardo a una polemica sulla sua nazionalità – che è stata definita “uno schifo” dal presidente del Parlamento, Henry Ramos Allup e respinta dall’opposizione antichavista.

La sentenza, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, dispone che “nel caso una persona possedesse varie nazionalità e una di esse fosse venezuelana, sarà questa ad avere prevalenza per quanto concerne il trattamento giuridico applicabile ad essa”.

Formalmente, l’alta corte ha emesso questa sentenza per il caso di un minorenne venezuelano nato all’estero, ma il principio legale che fissa si potrebbe applicare anche a Maduro, che secondo esponenti dell’opposizione è nato in Colombia.

Questo non è un punto minore, giacché la Costituzione venezuelana vieta in due dei suoi articoli che il presidente possa non essere venezuelano di nascita o disporre di una seconda nazionalità.

E’ per questo che l’Assemblea Nazionale ha richiesto alla presidenza che trasmetta il certificato di nascita di Maduro, per verificarne gli estremi.

Ramos Allup, oltre a definire “uno schifo” la sentenza del Tsj, ha sottolineato che siccome si tratta di una decisione giudiziaria in diretto contrasto con la Costituzione, non ha alcun valore legale e dunque non deve essere rispettata.