Coppa America: la Vinotinto sogna di superare il successo del 2011

Pubblicato il 03 giugno 2016 da redazione

cac

CARACAS – La Coppa America é il torneo calcistico per nazionali più longevo tuttora disputato: la sua prima edizione risale al 1916 in Argentina, allora il paese sudamericano decise di creare un torneo per festeggiare il centenario della sua indipendenza.

In quella prima edizione parteciparono oltre ai padroni di casa Brasile, Cile ed Uruguay. La celeste portò a casa la prima coppa messa in palio. Poi con il passare degli anni la Coppa America ha aggiunto piú squadre fino ad avere la presenza delle 10 rappresentanti della Conmebol.

Poi nel 1989, si decise di ruotare le sedi in ordine alfabetico e pochi anni dopo, nel 1993 furono invitate le prime nazionali non membri della Conmebol. In questo 2016, per festeggiare il centenario della Coppa America il torneo si disputerá negli Stati Uniti con la presenza di 16 nazioni: una di queste, il Venezuela.

La nazionale venezuelana attualmente vive un periodo di ricostruzione: dopo l’addio di Noel Sanvicente le sorti della vinotinto sono state affidate a Rafael Dudamel.

L’ex portiere durante la sua carriera ha indossato la maglia della Vinotinto per ben 17 anni. Dudamel ha esordito come profesionista all’età di 15 anni con la maglia dell’ULA FC, ed è stato l’inizio di una straordinaria carriera, durante la quale ha indossato le maglie di compagini venezuelane e straniere.

Il giocatore è stato anche uno di quei portieri con il fiuto del gol: durante la sua carriera ne ha segnati addirittura 22 (una cifra notevole se parliamo di un portiere), uno di questi nientemeno che all’Argentina, durante le qualificazioni per Francia ’98.

L’estremo difensore ha vestito le maglie di Santa Fe (Colombia), Quilmes (Argentina), Atlético Zulia, Deportivo Calí (Colombia), Millonarios (Colombia), Estudiantes de Mérida (in tre occasioni), Cortuluá (Colombia), Deportivo Táchira, Mamelodi Sundowns (Sudafrica) ed América de Calí (Colombia).

Nel suo palmares troviamo una ‘Copa Merconorte’ con il Millonarios nel 2001 e la finale della ‘Copa Conmebol’ nel 1996 con il Santa Fe. Con l’América de Cali, nel 1999, è arrivato in finale, arrendendosi dopo i calci di rigore contro i brasiliani del Palmeiras.

Con la Vinotinto ha partecipato a quattro edizioni della Coppa America, a tre qualificazioni per i Mondiali, più le diverse amichevoli; in totale ha collezionato 54 presenze.

Ai nastri di partenza, l’obiettivo di Dudamel é quello di emulare o superare il successo della vinotinto nell’edizione 2011: allora la nazionale venezuelana arrivó alle semifinali.

Nell’ultimo campionato, quello disputato l’anno scorso in Cile, il Venezuela non riuscí nemmeno a superare la fase a gironi.

Per centrare la meta prevista, la vinotinto dovrá prima superare Giamaica (oggi), Uruguay (9 giugno) e Messico (13 giugno).

Dudamel ha la missione di dare una scossa a questa nazionale che da un tempo a questa parte sembra aver smarrito la strada della vittoria. In rosa, ha giocatori che possono fare la differenza, calciatori come Tomás Rincón e Jossef Martinez che giocano nella nostra serie A, rispettivamente con Genoa e Torino. Senza dimenticare Salomón Rondón che ha segnato gol nel campionato spagnolo, russo ed inglese.

Nei 23 convocati ci sono ‘veterani’ come Oswaldo Vizcarrondo, Luis Manuel Seijas (vincitore con il Santa Fe dell’ultima Coppa Sudamericana), Alejandro Guerra e Roberto Rosales.

Il torneo continentale servirá a Dudamel per testare schemi e calibrare i meccanismi in vista delle gare di qualificazione per il Mondiale Russia 2018: attualmente la vinotinto é ultima in classifica con un punto guadagnato in sei gare disputate.

Ci sono anche nuove leve interessanti come Mikel Villanueva, Adalberto Peñaranda, Romulo Otero, José Manuel Velázquez, José Contreras, Wuilker Fariñez, Wilker Ángel, Yangel Herrera e Carlos Suárez.
Stando alle statistiche fornite dalla Conmebol, la vinotinto é la nazionale piú giovane della manifestazione, con un’etá media di 24,7 seguita da Colombia (25,8 años) e Perú (25,9), mentre quella piú anziana é la cilena con 29,5.

Nei libri dei bookmakers il primo nome nella lista delle favorite alla vittoria finale appare l’Argentina e se non sará la nazionale di Messi e compagni ad alzare la coppa in cielo sará una grande sorpresa. Ma, si sa, che la Coppa America ne ha sempre riservate tante. E l’edizione del Centenario non vuole essere da meno.

I tifosi vinotinto sperano che per la prima volta nella storia la loro nazionale salga sul gradino piú alto del podio, e così superare il successo del 2011. Tra 23 giorni scopriremo se questo sogno si avvererá.

(Fioravante De Simone/Voce)

Ultima ora

01:50Molestie sessuali a Wall Street, via due manager

(ANSA) - WASHINGTON, 23 OTT - Dopo il mondo della tv e del cinema gli scandali sessuali sembrano non risparmiare Wall Street. Fidelity Investment, una delle più grandi società di investimento al mondo, ha cacciato due alti dirigenti nelle ultime settimane sullo sfondo di accuse di questo tipo. Lo scrivono i media Usa. C. Robert Chow, 56 anni, si è dimesso a inizio mese per presunti commenti sessuali inappropriati verso alcune colleghe mentre Gavin Baker è stato licenziato in settembre per molestie ad una dipendente di 26 anni. Fidelity non ha voluto commentare nello specifico ma in una nota ha dichiarato che le sue politiche "proibiscono le molestie in qualsiasi forma. Quando una denuncia di questo genere è portata alla nostra attenzione, noi indaghiamo immediatamente e prendiamo misure veloci e appropriate. Noi semplicemente non tollereremo, e non tolleriamo, questo tipo di comportamento".

23:54Malta, migliaia a corteo per chiedere giustizia su blogger

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Migliaia di maltesi sono scesi per le strade de La Valletta per chiedere giustizia su Daphne Caruana Galizia, la giornalista uccisa lunedì scorso in circostanze ancora misteriose. Lo scrive The Times of Malta precisando che al corteo sono state chieste le dimissioni del capo della polizia e del procuratore generale. I manifestanti hanno proposto che un nuovo capo della polizia e un nuovo procuratore vengano immediatamente eletti dalla maggioranza dei due terzi del Parlamento. Le richieste, proposte dal leader dei manifestanti, Michael Briguglio, sono poi state sottoposte alla presidente della Repubblica Marie Louise Coleiro Preca, che ad un certo punto è stata anche vista al corteo. Preca ha detto agli organizzatori della marcia che l'omicidio è stato un atto di codardia e ha poi lanciato un appello ad avere fiducia nelle istituzioni e nella democrazia. Alla marcia non hanno partecipato il premier Joseph Muscat ed il leader nazionalista all'opposizione Adrian Delia.

23:48Slovenia, presidenziali, ballottaggio tra Pahor e Sarec

(ANSA) - LUBIANA, 22 OTT - La Slovenia dovrà attendere il ballottaggio del 12 novembre per conoscere il suo nuovo presidente. Tuttavia, al momento, tra l'uscente Borut Pahor e il principale antagonista tra i nove candidati presentatisi, Marjan Sarec, non sembra esserci storia. Pahor ha di fatto mancato la vittoria al primo turno per un paio di punti percentuale concludendo lo scrutinio delle schede a circa il 47% dei consensi. Sarec si è invece fermato al 25% circa. L'affluenza alle urne è stata del 42,02% per 1,7 milioni di votanti. Il presidente che sarà designato dalle urne in novembre, si insedierà il 23 dicembre.

21:48Pallavolo: serie A/1 donne, risultati e classifica

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Risultati della seconda giornata della seconda giornata del campionato di serie A/1 di pallavolo donne, Samsung Galaxy Cup: Imoco Conegliano - Il Bisonte Firenze martedì 25 Foppapedretti Bergamo - Liu Jo Modena 1-3 (27-29, 25-19, 16-25, 18-25) Savino Scandicci - Pomì Casalmaggiore 3-0 (25-18, 25-20, 25-19; giocata ieri) Unet E-Work Busto A. - Lardini Filottrano 3-0 (25-18, 25-21, 25-16; giocata ieri) Saugella Monza - Sab Legnano 3-1 (28-26, 21-25, 25-18, 25-14) Pesaro - Igor Gorgonzola Novara 0-3 (19-25, 19-25, 19-25). - Classifica: Scandicci 6; Novara 5; Busto Arsizio 4; Conegliano, Firenze, Legnano, Monza, Filottrano e Modena 3; Bergamo, Casalmaggiore e Pesaro 0.

21:39F1: Usa, al via Ferrari e Vettel subito in testa

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Partenza super di Sebastian Vettel nel Gp degli Usa di F1 appena cominciato sul circuito di texano di Austin, con Usain Bolt starter 'di lusso'. La Ferrari del tedesco è riuscita a sopravanzare la Mercedes di Lewis Hamilton, che era in pole position, e a prendere la testa della gara. Alle spalle dei due favoriti c'è l'altra Mercedes del finlandese Valtteri Bottas.

21:36Incidenti stradali: muore in Calabria bambina di 6 anni

(ANSA) - CIRÒ MARINA (CROTONE), 22 OTT - Una bambina di sei anni é morta in un incidente stradale accaduto stasera a Cirò Marina, in località "Boldito", lungo la statale 106 jonica. La bambina era a bordo di un'automobile condotta dal padre e sulla quale viaggiavano anche la madre e la sorella maggiore. Secondo una prima ricostruzione, il conducente dell'auto ha perso il controllo dell'automobile, forse a causa di un cane che ha attraversato la strada, finendo contro la barriera di protezione. La bambina é morta sul colpo, mentre i genitori e la sorella sono rimasti feriti e sono stati portati nell'ospedale di Crotone. Le loro condizioni, comunque, non sarebbero gravi. Sul luogo dell'incidente, per i rilievi, si é recato il personale della Polizia stradale insieme ai carabinieri. (ANSA).

21:29Pallavolo: Superlega, risultati e classifica

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Risultati della seconda giornata della Superlega di pallavolo: Lube Civitanova - Bunge Ravenna rinviata Calzedonia Verona - Sir Safety Perugia 0-3 Wixo Piacenza - Callipo Vibo Valentia 3-2 Kioene Padova - Diatec Trentino 1-3 Biosì Sora - Azimut Modena 0-3 Revivre Milano - Gi Group Monza 3-1 BCC Castellana Grotte - Taiwan Latina 3-1 - Classifica: Perugia e Modena 6; Milano 5; Piacenza e Trentino 4; Civitanova, Monza e Castellana Grotte 3; Verona 2; Ravenna, Latina e Vibo Valentia 1; Sora e Padova 0.

Archivio Ultima ora