Berlusconi sereno, mi affido a Dio e ai medici

Italian former Prime Minister, Silvio Berlusconi, leaves the San Raffaele hospital in Milan, Italy, 15 March 2013. ANSA/MATTEO BAZZI
Italian former Prime Minister, Silvio Berlusconi, leaves the San Raffaele hospital in Milan, Italy, 15 March 2013. ANSA/MATTEO BAZZI
Italian former Prime Minister, Silvio Berlusconi, leaves the San Raffaele hospital in Milan, Italy, 15 March 2013.
ANSA/MATTEO BAZZI

MILANO. – “Sono sereno e affronto questo passaggio delicato affidandomi a Dio ed alla straordinaria professionalità dei medici e del personale del San Raffaele”: poche parole, pubblicate sul profilo Facebook di Silvio Berlusconi, raccontano del suo stato d’animo in vista dell’intervento al cuore per sostituire la valvola aortica a cui sarà sottoposto la prossima settimana, probabilmente martedì.

Con fiducia ma rendendosi conto quindi che l’operazione che lo attende non è una passeggiata. Al suo fianco, come nei giorni scorsi, c’è stata la famiglia, le persone che gli sono più vicine come la fidanzata Francesca Pascale.

I figli si sono dati il cambio per non lasciarlo solo. “L’umore di mio padre è buono” ha detto Marina, presidente Fininvest, lasciando l’ospedale San Raffaele dove l’ex premier è ricoverato nel reparto solventi. Nella mattinata Berlusconi ha parlato con i medici, si è sottoposto ad alcuni esami.

Non prende telefonate e sta a riposo, tant’è che il presidente di Medusa Film, Carlo Rossella, che gli ha portato in regalo un libro di botanica, non ha potuto vederlo perché dormiva. E lo stesso è successo a Paolo Berlusconi che già era andato a trovare il fratello ieri e l’altroieri.

“E’ sereno, e poi è un uomo forte, giusto e buono quindi il Signore gli darà una mano” ha detto ai giornalisti confermando che l’intervento dovrebbe essere a metà settimana.

La famiglia poco ha gradito la quantità di impegni a cui il presidente di Forza Italia si è sottoposto nella parte finale della campagna elettorale.

C’è chi riferisce di “scontri verbali pesanti” per questo, e in Forza Italia si susseguono i racconti del caldo alla chiusura della campagna elettorale ad Ostia, della stanchezza di Berlusconi dopo la chiusura della campagna elettorale di Mariastella Gelmini che con alcuni altri si è trovato a cena al ristorante ‘La vecchia lira’ fino a mezzanotte.

Nel fine settimana l’ex premier dovrebbe essere lasciato a riposo con la visita forse di qualche amico. Sarebbe gradito, ad esempio, ha spiegato la portavoce Deborah Bergamini rispondendo al segretario della Lega che aveva espresso la volontà di incontrare il leader di Fi, l’arrivo del segretario della Lega Matteo Salvini.

I messaggi di auguri sono continui. Ed è per questo che Berlusconi, su Facebook, si è detto “davvero commosso” di tutto l’affetto che gli è stato dimostrato. “Non dimenticherò le parole di amici, di esponenti politici, di collaboratori di una vita di lavoro – ha aggiunto -, dei moltissimi sostenitori che mi hanno fatto sentire la loro vicinanza con calore straordinario”.

(di Bianca Maria Manfredi/ANSA)

Condividi: