Márquez: El Gobierno es indolente ante la crisis de la salud

Pubblicato il 14 giugno 2016 da redazione

medicinas

CARACAS- El primer vicepresidente de la Asamblea Nacional, Enrique Márquez, afirmó que el Gobierno actúa “indolentemente” frente a la crisis de salud del país luego de que el Tribunal Supremo de Justicia declarara inconstitucional una ley aprobada por la Cámara para este tema.

“La verdad es que debo decir que el Gobierno en esta materia no solamente actúa irresponsablemente, actúa indolentemente, sino que actúa como psicópatas que pretenden acabar con el pueblo venezolano”, dijo Márquez a periodistas desde la sede de la AN.

El Parlamento venezolano, de mayoría opositora, aprobó la mencionada ley el pasado 3 de mayo argumentando que en el país faltaban 872 tipos de medicamentos y que había un severo deterioro en las instalaciones hospitalarias.

El presidente venezolano, Nicolás Maduro, que debía refrendar la ley, pidió al TSJ que señalara si esta norma era “constitucional” debido a la “insensatez de los diputados de la oposición” al plantearla.

Sobre esto, Márquez aseguró que “la idea de la ley que declara la emergencia de salud y pide ayuda humanitaria es reconocer lo que el Gobierno no quiere reconocer” y ayudar a las familias venezolanas, que señaló, están atravesando una situación difícil.

A juicio del parlamentario, el comportamiento que está teniendo el gobierno de Maduro frente a la situación sanitaria forma parte de “un plan premeditado, plan de un psicópata social que pretende no hacer nada y que nadie haga nada en Venezuela para que esto explote”.

“Nosotros queremos advertirle a la comunidad nacional e internacional: esto está llegando a color de hormiga, esto está poniéndose negro, oscuro para la familia venezolana”, agregó.

La oposición ha acusado al TSJ de actuar siguiendo órdenes del Poder Ejecutivo y hoy el jefe de la fracción parlamentaria opositora, Julio Borges, así lo reiteró: “Nicolás Maduro le dio la orden al TSJ de anular la ley”, haciendo referencia a la norma que pretendía atender la crisis de salud.

Esta ley permitía, entre otros asuntos, el envió de medicamentos y material médico a través de sistemas de encomienda nacionales e internacionales a familiares que no pudieran encontrar los productos en las ciudades donde viven, algo que está prohibido en Venezuela por orden del Ejecutivo.

Ultima ora

19:29Scopre compagno suicida, lei ruba pistola e si spara

(ANSA) - SAN MARINO, 26 MAG - Dopo aver scoperto il cadavere del compagno suicida e aver chiamato forze dell'ordine e ambulanza, una donna di 48 anni ha strappato dalla fondina la pistola di ordinanza ad un militare delle Guardie di Rocca sammarinesi e si è sparata al cuore. E' successo verso le 12 a Castello di Domagnano, a San Marino. La donna non avrebbe retto alla scoperta del suicidio del marito, 60enne, impiccato nel capannone della propria ditta, e approfittando della distrazione di un militare gli ha preso l'arma e l'ha rivolta verso di sé. Sulla dinamica indagano la gendarmeria e il tribunale sammarinese. E' intervenuto per il sopralluogo il commissario della legge di turno, Simon Luca Morsiani, che dovrà verificare tra l'altro se la pistola del militare avesse o meno la sicura. Secondo un testimone, tra la donna e la guardia vi sarebbe stata una breve colluttazione con lei che ha avuto la meglio. (ANSA).

19:06Egitto: attacco a copti, bilancio ufficiale 28 morti

(ANSA) - IL CAIRO, 26 MAG - Fonti mediche e della sicurezza egiziana riferiscono che il bilancio dell'attacco contro un bus di cristiano-copti oggi a Minya, in Alto Egitto, è di 28 morti, tra cui due bimbi di 2 e 4 anni. I feriti sono 22. Le stesse fonti, che hanno richiesto l'anonimato, temono che il bilancio possa aumentare. Secondo l'ex portavoce della chiesa copta ortodossa, Anaba Ermya i morti sarebbero invece 35, tra cui molti bambini.

19:03Sri Lanka: 91 morti piogge e alluvioni, appello al mondo

(ANSA) - COLOMBO, 26 MAG - Lo Sri Lanka ha lanciato un appello al mondo perché lo aiuti a far fronte all'emergenza delle piogge torrenziali, che hanno provocato disastrosi alluvioni e smottamenti, con un bilancio ancora provvisorio di almeno 91 morti accertati e 110 dispersi. La richiesta di aiuto è stata lanciata dal ministero degli esteri di Colombo alle Nazioni Unite e alla comunità internazionale. Il governo fa sapere che finora oltre 2.000 persone sono state evacuate dalle loro abitazioni e che le persone colpite, secondo una stima, sono circa 61.000. La popolazione che vive vicino a corsi d'acqua o sotto pendii è stata invitata ad allontanarsi, mentre elicotteri e imbarcazioni della marina cercano persone bloccate dalle acque sui tetti. Particolarmente colpito dalle avversità meteorologiche è il distretto di Ratnapura e la città capoluogo, dove almeno cinque valanghe e lo straripamento del fiume Kalu Ganga hanno costretto migliaia di persone ad abbandonare le loro case.

18:58Iraq: si evacuano i civili dal centro di Mosul

(ANSA) - BAGHDAD, 26 MAG - Le forze governative irachene hanno lanciato un appello alle migliaia di civili ancora intrappolati nel cuore di Mosul perché lascino le loro case e si mettano in salvo attraverso "corridoi sicuri" appositamente istituiti prima dell'assalto finale ai jihadisti dell'Isis ancora trincerati nei quartieri centrali. "Il governo, le forze armate e il comandante in capo, primo ministro Haidar al Abadi, sono responsabili per la vostra sicurezza", afferma in un comunicato il comandante delle operazioni, generale Abdul Amir Yarallah, assicurando che dirigendosi verso i corridoi sicuri che verranno indicati i residenti troveranno ad attenderli "guide, guardie e veicoli che li porteranno in salvo". L'appello è stato rivolto ai residenti dei quartieri di Zinjili, Sehha, Bab Sinjar, Shefaa, Farouk, Ras al Kor, Maydan, Bab al Top e le parti della Città vecchia comprese nel quartiere di Bab Jadid. Secondo il comando delle forze antiterrorismo l'Isis controlla ormai solo il 5% di Mosul ovest.

18:52Milano, Ismail Hosni rivendica la sua fede islamica

(ANSA) - MILANO, 26 MAG - Avrebbe rivendicato la sua fede islamica raccontando che prega ed è praticante, a differenza di quanto aveva riferito al suo legale nei giorni scorsi, Ismail Tommaso Hosni, il 20enne che otto giorni fa ha ferito a coltellate due militari e un agente alla stazione Centrale di Milano. Interrogato dai pm in Procura, il giovane ha continuato a dire di non ricordare gli istanti dell'aggressione e avrebbe risposto con tanti 'non ricordo' e non facendo nomi a domande puntuali sui suoi contatti per la radicalizzazione sul web.

18:44L. elettorale: 417 gli emendamenti in commissione

(ANSA) - ROMA, 26 MAG - Sono 417 gli emendamenti al testo base della legge elettorale presentati in Commissione Affari costituzionali della Camera, sia dai gruppi che dai singoli parlamentari. Gli uffici stanno provvedendo ora a fascicolarli.

18:43Voucher: Orlandiani, ci vuole prudenza, perplessità

(ANSA) - ROMA, 26 MAG - "Prudenza e perplessità", a quanto si apprende, sono manifestate in queste ore dalla componente orlandiana del Pd sull'intervento previsto nella "manovrina" per l'introduzione di strumenti di sostituzione dei voucher.

Archivio Ultima ora