#Regrexit, anti-Brexit alla riscossa. Record di adesioni

Pubblicato il 25 giugno 2016 da redazione

Demonstrators opposing Britain's exit from the European Union in Parliament Square following yesterday's EU referendum result hold a protest in London, Saturday, June 25, 2016. (ANSA/AP Photo/Tim Ireland) [

Demonstrators opposing Britain’s exit from the European Union in Parliament Square following yesterday’s EU referendum result hold a protest in London, Saturday, June 25, 2016. (ANSA/AP Photo/Tim Ireland) [

LONDRA. – Anti-Brexit alla riscossa. Dopo lo shock iniziale per la vittoria degli euroscettici il popolo di ‘Remain’ si ricompatta e lancia una petizione per tenere un secondo referendum sull’Unione europea che in poche ore ha superato i 2 milioni di firme.

Contemporaneamente la strana coppia Nicola Sturgeon-Sadiq Khan guida la carica sul fronte istituzionale e manda a Bruxelles il messaggio che Londra e Edimburgo non si considerano ‘out’. Forte dell’oltre 60% dei voti scozzesi pro-Ue, la first minister scozzese non ha voluto perdere neanche un minuto e ha subito convocato una riunione straordinaria del suo governo.

Fuori dalla residenza ufficiale parlando con i tanti giornalisti presenti non si è limitata a ribadire che “l’opzione di un secondo referendum sull’indipendenza è già sul tavolo”, come aveva annunciato subito dopo i risultati sulla Brexit.

La volitiva leader della Scozia si è spinta oltre precisando che la lunga procedura per poter convocare un nuovo referendum è stata avviata. Qualche giornale ha parlato di settembre come possibile data per un’altra consultazione sull’indipendenza, ma nessuna fonte interna al governo ha confermato.

Sul fronte europeo Sturgeon si è dimostrata, se possibile, ancora più determinata. Ha chiesto a Bruxelles colloqui immediati per discutere come proteggere “il posto della Scozia all’interno dell’Ue e nel mercato unico” e ha deciso di convocare al più presto un vertice a Edimburgo con tutti i rappresentanti europei.

Non solo, a quanto emerge, l’intenzione della first minister sarebbe quella di contattare gli altri paesi membri dell’Ue chiedendo di sostenere la causa della permanenza della Scozia nell’Unione. Sturgeon ha anche voluto rassicurare “i cittadini europei che ci hanno fatto l’onore di scegliere la Scozia come loro casa, sono i benvenuti. Voglio che il messaggio sia forte e chiaro”.

A qualche miglio di distanza intanto il sindaco Khan sferrava l’attacco da sud. Lui e la Sturgeon si sono sentiti e condividono le stesse idee sulla permanenza delle loro zone di competenza nell’Unione europea. “Abbiamo una causa comune”, ha dichiarato Sturgeon. In comune hanno di sicuro la maggioranza dei cittadini che di Brexit non vuole sentir neanche parlare.

Change.org ha rivolto addirittura un appello al sindaco di Londra per una provocatoria “secessione” della capitale dal Regno. “Siamo una metropoli internazionale, vogliamo rimanere nel cuore dell’Europa ed essere membri dell’Unione europea”, è scritto nell’appello che ha superato le 100.000 firme.

Ma il vero record di adesioni lo ha ottenuto la petizione inviata al governo di Sua Maestà e postato sul petition.parliament.uk, la casa di tutte le mobilitazioni popolari. In poche ore sono state oltre 2.000.000 le persone che l’hanno firmata, mandando in tilt il sito per qualche ora.

Per dare la propria adesione alla proposta basta cliccare su “sign the petition” e compilare tutti i campi. Naturalmente possono firmare solo i cittadini britannici e i residenti nel Regno Unito. Secondo la mappa pubblicata sul sito, la più alta concentrazione si trova nelle principali città, Londra ovviamente in testa.

“Chiediamo al governo di stabilire una regola secondo la quale se le preferenze a ‘remain’ o a ‘leave’ sono sotto al 60% su un’affluenza inferiore al 75%, allora dovrebbe esserci un altro referendum”, invoca la petizione lanciata da William Oliver Healey.

Come previsto dalla legge avendo superato le 100.000 firme sarà valutata dalla commissione incaricata il prossimo martedì e, nel caso, presentata in parlamento. Secondo analisti ed esperti, è però altamente improbabile che il governo decida di annullare il referendum e tenerne un altro.

Se pur non vincolante il risultato è l’espressione della volontà di 17 milioni e mezzo di britannici che hanno scelto Leave. E anche un giornale europeista come il Guardian non si fa illusioni: “Over. And out”, titola secco. “E’ finita. E siamo fuori”.

(di Benedetta Guerrera/ANSA)

Ultima ora

07:32Istituto Bellini ha un ‘buco’ da 14 milioni, 23 arresti

(ANSA) - CATANIA, 30 MAG - Ventitre persone sono state arrestate dalla Guardia di finanza a conclusione di un'indagine sull'Istituto superiore di studi musicali 'Vincenzo Bellini' di Catania che ha portato alla scoperta di un 'buco' di bilancio di 14 milioni di euro. Gli indagati sono funzionari e dipendenti della scuola e persone giuridiche esterne all'ente pubblico. Il Gip ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per sei degli indagati e 17 arresti domiciliari, e anche disposto il sequestro preventivo equivalente di beni per 14 milioni di euro. I reati contestati, a vario titolo, sono peculato continuato, ricettazione, riciclaggio e associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio connessi alla illecita distrazione e depauperamento di risorse finanziarie dell'Istituto pubblico catanese.

02:02Iraq: autobomba a Baghdad, almeno 10 morti

(ANSA) - BAGHDAD, 30 MAG - Almeno 10 persone sono morte e altre 22 rimaste ferite per l'esplosione ieri sera di una autobomba fuori da una popolare gelateria di Baghdad. L'attentato è avvenuto pochi giorni dopo l'inizio del Ramadan, mese sacro durante il quale i musulmani digiunano durante le ore diurne: al tramonto bar e ristoranti si riempiono rapidamente di avventori, tra cui molte famiglie. L'attacco ha colpito un locale nel centro della capitale irachena ed è stato effettuato con dell'esplosivo piazzato in una macchina lasciata parcheggiata. Al momento non c'è stata alcuna rivendicazione ma nel passato l'Isis ha rivendicato attentanti simili, come quello con un camion bomba esploso durante il Ramadan dello scorso anno che ha ucciso centinaia di persone.

00:35Voto Gb:May su Brexit, non pagheremo qualunque prezzo

(ANSA) - LONDRA, 30 MAG - "Nessun accordo sulla Brexit è meglio di uno cattivo". La premier britannica ha ribadito in modo chiaro, nel corso del dibattito televisivo a distanza col leader laburista Jeremy Corbyn, che è pronta ad abbandonare i negoziati sull'uscita dall'Europa nel caso in cui non si riesca a trovare una intesa con l'Ue, a partire dalla questione del cosiddetto 'conto del divorzio'. Il primo ministro conservatore ha sottolineato che non è intenzionata a "pagare ogni prezzo" per ottenere un accordo.

22:56Voto Gb: Corbyn, ‘con noi non ci sarà Brexit senza accordo’

(ANSA) - LONDRA, 29 MAG - La Brexit ci sarà, ma non avverrà "senza un accordo" con l'Ue se al governo in Gran Bretagna andrà il Labour. Lo ha detto il leader laburista, Jeremy Corbyn, nel dibattito televisivo elettorale a distanza di stasera, assicurando di voler "rispettare il risultato del referendum", ma di voler negoziare anche "un accordo di libero scambio con Bruxelles" e mantenere rapporti stretti con l'Europa. Il leader laburista si è poi detto pronto a pagare all'Ue "quanto legalmente dovuto" per il divorzio. Quanto all'immigrazione, Corbyn ha infine detto di ritenere "probabile" una leggera riduzione dell'immigrazione, ma senza fare alcuna promessa di limitarla. Secondo Corbyn, l'attentato di Manchester è stato un gesto orribile e non ci sono giustificazioni per chi la commesso, ma deve suggerire anche una revisione della politica estera, che "non significa una politica estera più soft", bensì una politica che punti a stabilizzare i Paesi devastati da guerre e interventi militari, come la Siria e la Libia.

21:29Auto ‘impazzita’ travolge 5 persone a Roma, 2 gravi

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Un'auto ha travolto 5 pedoni stasera a Roma. E' accaduto in via dei Colli Portuensi. I 5 feriti sono stati trasportati in ospedale dal 118 di Roma. Secondo quanto si è appreso, il più grave è un ragazzo di circa 30 anni rimasto incastrato sotto le ruote della macchina. Trasportata in ospedale in codice rosso anche una donna con vari traumi alla schiena. Gli altri tre sembrerebbero meno gravi. Sul posto polizia e polizia locale per i rilievi. Alla guida della Smart c'era una donna. Non si esclude che possa aver avuto un malore.

21:20Tennis: Roland Garros, Fognini al secondo turno

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Anche Fabio Fognini si aggiunge alla piccola pattuglia di azzurri che ha raggiunto il secondo turno al Roland Garros. Il tennista ligure e' riuscito solo al quinto set ad avere ragione del giovane statunitense Frances Tiafoe, col punteggio di 6-4, 6-3, 3-6, 1-6, 6-0, in due ore e 45 minuti di gioco. L'incrocio del tabellone lo porta ad affrontare un altro italiano, Andreas Seppi.

21:02Totti: Spalletti “Francesco vuole fare vicepresidente Roma”

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - "Totti? Gli devono far fare il vicepresidente della Roma, è quello che lui vuole. I fischi di ieri? Mi hanno fatto pagare il conto". Così Luciano Spalletti, in una intervista che andrà in onda integralmente in serata (alle ore 21) nel corso della trasmissione di Sportitalia 'La Partita Perfetta'. Il tecnico della Roma annuncerà il suo futuro domani in una conferenza stampa: "Dirò cose molto importanti, la prima di tutte è che la Roma è in Champions. Di Francesco? Ne parlerò domani..." aggiunge l'allenatore toscano, rifilando una stoccata al collega Sarri: "Il suo Napoli gioca un calcio da paradiso, ma non parli dei nostri rigori".

Archivio Ultima ora