Moda: Parigi, onde di haute couture da Versace

Versace abiti primavera estate 2016
Versace abiti primavera estate 2016
Versace abiti primavera estate 2016

PARIGI. – Onde di haute couture per l’Atelier Versace che ha sfilato nei giorni scorsi a Parigi, a Palais Brongniart, nella ex sede della Borsa, con una collezione nata all’insegna della sperimentazione sartoriale giovane, perfetta per la sua ragazza sexy che ama l’audacia delle proposte Versace.

Per raggiungere tale obiettivo Donatella ha chiamato nel suo ufficio stile due giovanissimi designer inglesi, appena diplomati alla Saint Martin School di Londra, Bernard e Neall, 23 e 24 anni, che di fatto sostituiscono l’uscente Anthony Vaccarello.

La bionda Donatella, in formissima e con i capelli tagliati a sorpresa a caschetto, ha preso i tessuti che voleva utilizzare per la nuova collezione e rivolgendosi ai due inglesini ha detto loro perentoria: “do it”. Il risultato del loro lavoro è straordinario.

Volume e drappeggio, silhouette fluide e controllate. La duchesse di seta drappeggiata ruota intorno al corpo. L’esplorazione della forma caratterizza tutta la collezione. Le modelle sono sempre straordinariamente belle, c’è Maria Carla Boscono, sempre affascinante, ma ci sono anche le nuove top tutte bionde e statuarie come sempre.

Sfilano anche cappotti di cashmere bicolore doppiati in seta che possiedono un’eleganza voluminosa e piacciono tanto a Donatella: “avevo tanta voglia di fare i soprabiti”. Sono double o accoppiati con duchesse in contrasto di colore e s’ indossano sopra sottovesti drappeggiate. Come da codici sartoriali le giacche tagliate perfettamente cadono oltre le spalle.

I pantaloni sono slim e dritti. Gli abiti da sera sono un tripudio di drappeggi, ventagli plissè che sottolineano i fianchi, scollature, spacchi assassini che lasciano senza fiato. Decori di cristalli Swarovski illuminano cappotti da sera di cashmere. Tutta sembra il risultato di un lavoro di ingegneria dell’intarsio: drappeggi e volumi ricostruiti mostrano tutta l’artigianalità dell’Atelier.

Le creazioni da sera sfiorano appena il corpo, i bordi sembrano aprirsi rivelando decori sotto la superficie. Una nuova libertà nelle plissettature degli abiti che seguono le curve del corpo prima di cadere sul pavimento. Tutti i capi rivelano la bellezza della fluidità, con pieghe che creano forme espressive lungo il corpo definendo una silhouette potente.

I tacchi alti hanno nodi di pelle arrotolata che cadono verso il basso. Gli anelli V Forever d’oro con solitari dal taglio brillante creati da Versace Fine Jewellery usano i motivi iconici della maison. La palette cromatica punta sui colori del mare, celeste azzurro intenso abbinato al rosso mattone, blu oceano ma anche rosa del deserto e cipria.

“Mi appassiona l’eleganza sofisticata delle donne di oggi. Questa collezione parla della loro forza e del loro fascino” conclude soddisfatta Donatella.

(di Patrizia Vacalebri/ANSA)

Condividi: