Mattarella, battaglia di civiltà contro il terrore sanguinario

Pubblicato il 04 luglio 2016 da ansa

Mexican President Enrique Pena Nieto, center left, escorts Italian President Sergio Mattarella past an honor guard during an official welcoming ceremony at the National Palace in Mexico City, Monday, July 4, 2016. (ANSA/AP Photo/Rebecca Blackwell)

Mexican President Enrique Pena Nieto, center left, escorts Italian President Sergio Mattarella past an honor guard during an official welcoming ceremony at the National Palace in Mexico City, Monday, July 4, 2016. (ANSA/AP Photo/Rebecca Blackwell)

CITTA’ DEL MESSICO. – “Estamos juntos, siamo uniti in questa battaglia di civiltà”, ormai necessaria per battere un “terrorismo dalla mano sanguinaria” che minaccia l’intero pianeta. Sergio Mattarella alza i toni da Città del Messico senza nascondere la propria preoccupazione per l’escalation mondiale di attentati.

E’ ancora scosso dalla strage di Dacca che lo ha convinto ad accorciare drasticamente il suo viaggio in America Latina, annullando le successive tappe in Uruguay e Argentina. Uno shock quello dell’attacco in Bangladesh che ha reso necessario riprogrammare il rientro in Italia senza rinunciare però ai colloqui con le autorità del Messico, un Paese ormai strategico per la politica estera italiana.

Ma domani il presidente sarà a Ciampino in tempo per rendere omaggio alle salme dei nove italiani che rientrano da Dacca con un volo militare. “L’ordine internazionale basato su ideali di democrazia, pace, libertà e giustizia” è il vero obiettivo del terrorismo fondamentalista, spiega Mattarella incontrando il presidente messicano Enrique Nieto nel palazzo presidenziale della capitale.

“Una condizione minacciata dalla mano sanguinaria del terrorismo che pochi giorni fa ha colpito la capitale del Bangladesh, spezzando, insieme a molte altre, le vite di nove cittadini italiani”, aggiunge il capo dello Stato parlando “con un’ombra di tristezza” della necessità di far “prevalere la cultura della vita contro l’oscurantismo della morte”.

Il terrorismo è una “barbarie” scatenata ovunque nel pianeta e che di conseguenza, sottolinea Mattarella, può essere affrontato solo prendendo atto della profondità del conflitto in atto. “Richiede quindi uno sforzo corale” che presuppone unità d’intenti, chiarezza degli obiettivi e una visione strategica di quella amplissima parte del mondo che lavora per ideali di pace, convivenza e progresso.

Anzi, serve qualcosa in più: di fronte alla sfida di un terrorismo sanguinario occorre, per il presidente, ormai “una alleanza della comunità internazionale contro la barbarie”. Sulla stessa linea il presidente messicano Nieto che ha espresso a Mattarella la “solidarietà” del popolo messicano per una strage che “semina paura e attenta alla dignità delle persone”.

Tra Mattarella e Nieto si è registrata comunque una sintonia totale sulla volontà di “aprire una nuova pagina” nelle pur eccellenti relazioni bilaterali. “Faremo di tutto – ha spiegato il giovane presidente messicano – per approfondire le relazioni politiche e commerciali, per lavorare per lo sviluppo e la crescita dei nostri Paesi”.

“Tra Italia e Messico c’è una perfetta condivisione”, gli ha fatto eco Mattarella spiegando che il grande Stato americano è oggi strategico per l’Italia. “Tra Città del Messico e Roma vi è – ha aggiunto il capo dello Stato – convergenza di interessi e crescente collaborazione. Dai temi multilaterali in seno alle Nazioni Unite e al G20, alla collaborazione in materia giudiziaria e lotta alla corruzione, a quella in ambito culturale, scientifico ed economico, non vi sono ambiti dove la cooperazione tra i nostri due Paesi non dia risultati di assoluta eccellenza”.

Peccato per Uruguay e Argentina che Mattarella per adesso non visiterà. L’appuntamento però è solo rimandato, assicurano al Quirinale.

(Dell’inviato Fabrizio Finzi/ANSA)

Ultima ora

11:45G7: Trump vede Abe prima dell’inizio del summit

(ANSA) - TAORMINA, 26 MAG - Donald Trump apre la sua giornata a Taormina con un incontro col primo ministro giapponese Shinzo Abe, prima dell'inizio della cerimonia di apertura del G7. Al momento quello con Abe all'Hotel Villa Diodoro è l'unico bilaterale nel programma ufficiale del presidente statunitense in questa prima giornata del summit. Il premier giapponese è stato di recente alla Casa Bianca e poi ospite di Trump nella residenza di Mar-a-Lago in Florida.

11:44Terremoto: Zingaretti, entro giugno consegneremo 350 casette

(ANSA) - AMATRICE (RIETI), 26 MAG - "Le cose stanno andando avanti, il tema più complesso era la definizione delle aree e l'avvio delle opere di urbanizzazione. Entro maggio consegneremo ad Amatrice altri 150 alloggi provvisori ai quali si aggiungeranno, entro giugno, almeno altri 150-200 alloggi, anche per Accumoli, più le aree commerciali di Amatrice. Confido che anche questa sfida possa essere vinta". Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti a margine della visita del Comitato europeo delle Regioni (CdR) ad Amatrice. (ANSA).

11:29Macron a May, al fianco del Regno Unito contro terrorismo

(ANSA) - TAORMINA, 26 MAG - "Siamo al fianco del Regno Unito. Conosciamo questo genere di attacchi. Faremo tutto ciò che possiamo per rafforzare la cooperazione contro il terrorismo". Lo scrive su Twitter il presidente francese Emmanuel Macron, dopo l'incontro bilaterale con la premier britannica Theresa May, a Taormina prima dell'inizio del vertice G7.

11:17G7: Tusk, è il Summit più difficile

(ANSA) - Taormina, 26 MAG - "Non c'è dubbio che è il più difficile dei G7": COsì Donald Tusk, presidente del COnsiglio Ue, in una conferenza stampa all'inizio dei lavori. Tusk ha evidenziato divergenze nelle posizioni su clima, commercio, sicurezza promettendo che "la Ue farà di tutto per un'accordo" e lavorerà per l'unità.

11:14G7: Gentiloni, su terrorismo dichiarazione importante

(ANSA) - TAORMINA, 26 MAG - "La straordinaria storia e bellezza che ci circonda credo possa dare un contributo molto importante ai leader del G7 e aiutare la comunità internazionale a dare risposte ai cittadini: sul terrorismo e sicurezza faremo una dichiarazione importante" e si affronteranno i temi del "cambiamento climatico, dei grandi flussi migratori e del commercio mondiale dal quale dipendono tanti posti di commercio nel mondo". Così il premier Paolo Gentiloni nel videomessaggio dal teatro antico di Taormina.

11:10G7: Juncker a Trump, attuare l’accordo di Parigi

(ANSA) - TAORMINA, 26 MAG - "Per noi l'accordo di Parigi è da applicare interamente". Lo ha detto il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker in risposta alle domande dei giornalisti sulle differenze fra Usa ed Europa sul cambiamento climatico al G7.

11:05G7: consorti partono alle 12 per sorvolo dell’Etna

(ANSA) - TAORMINA, 26 MAG - Partenza alle 12 dall'eliporto di Catania, sorvolo dell'Etna e arrivo nella città attorno alle 13. Confermato, considerate anche le favorevoli condizioni meteo, il programma mattutino dei consorti dei leader del G7. Melania Trump, Brigitte Macron, Joachim Sauer, Sophie Trudeau e Aki Abe, saranno ricevuti dalla moglie del premier Manuela Gentiloni e dal sindaco di Catania Enzo Bianco al palazzo degli Elefanti.

Archivio Ultima ora