Renzi, non mi presterò a giochi di palazzo

Pubblicato il 06 luglio 2016 da ansa

Renzi-riforme-aula

ROMA. – Non mi presterò a giochi di palazzo. Così sintetizzano il pensiero di Matteo Renzi i parlamentari a lui vicini, nelle ore in cui un manipolo di senatori alfaniani minaccia la vita del governo. Ancor prima che si arrivi al bivio referendario, le fibrillazioni di Ncd si ripercuotono sulla maggioranza al Senato e rappresentano un’incognita per il prosieguo della legislatura.

Tanto che i renziani mettono in conto diversi scenari possibili. Il più probabile, professano ottimismo, è il ritorno della calma al Senato e la vittoria al referendum. Se però così non andasse e il governo dovesse cadere, non sarà prestato il fianco a ‘soluzioni’ diverse dal voto anticipato, anche perché poco praticabili in Parlamento.

A Palazzo Madama i ‘ribelli’ di Ncd, magari con la sponda di una manciata di verdiniani, aspettano il momento (il dl enti locali, si dice) per dare un segnale al governo. Preso atto delle fibrillazioni (che sarebbero limitate a 5-8 senatori), il premier ha fatto pervenire agli alfaniani segnali di apertura a discutere di temi per loro cruciali come la legge elettorale e la prescrizione.

E anche la fiducia confermata ad Angelino Alfano, di fronte a quanto emerge dalle inchieste, è una mano tesa dal Pd per rafforzarlo con i suoi. Ma Renzi, osservano fonti Pd, ha il più forte ‘alleato’ nella paura dei parlamentari di andare al voto. Anche perché se dovesse ‘crollare’ Ncd, osservano fonti Dem, non sarebbe possibile ‘rimpiazzarla’ con i senatori di Ala, perché a quel punto si staccherebbe la minoranza Pd.

“Le alternative? Ritornare alle larghe intese con Berlusconi, ma sembra ipotesi poco sostenibile anzitutto per il centrodestra. Oppure – sorride un deputato – riprovare col M5s”.

In un clima così agitato, i renziani soppesano le diverse alternative possibili rispetto alla via maestra, della vittoria al referendum. Inclusa quella di un voto anticipato a ottobre, con rinvio del referendum costituzionale di un anno (non impressionano il premier, assicura più d’uno, i sondaggi che danno il M5s vincente a un eventuale ballottaggio).

Un’altra ipotesi, nel caso in cui si calmino le acque Ncd, è che slitti di qualche mese il referendum: Renzi ha sempre detto che la data più probabile è a ottobre, ma si potrebbe restare entro i termini di legge, osservano fonti Dem, anche a gennaio o febbraio, dopo l’ok alla manovra.

Poi certo, osservano, c’è sempre la possibilità – su cui si ragiona nei capannelli in transatlantico – di un governo alternativo, tecnico o politico. Ogni decisione, si ricorda, spetterebbe comunque al capo dello Stato, l’unico titolare del potere di scioglimento delle Camere.

Ma Renzi, ricorda più d’uno, nella direzione di lunedì ha detto che la sua opinione – che esprimerebbe da segretario Pd – è che se vince il no alle riforme non solo il governo ma anche il Parlamento, che le ha votate, dovrebbe trarne le conseguenze.

E mentre dalla maggioranza Pd, solcata da sospetti reciproci, Matteo Orfini lancia l’appello a sciogliere tutte le correnti, la minoranza del Pd prova a compattarsi proprio sul tema referendum. La prossima settimana potrebbe tenersi una riunione congiunta delle aree che fanno capo a Roberto Speranza e Gianni Cuperlo per tenere una posizione comune.

Mentre guardando al congresso c’è già l’accordo sull’opportunità di presentare un candidato alla segreteria distinto dal candidato premier, per tenere separati i due ruoli. Sia Roberto Speranza che Enrico Letta smentiscono che il ‘ticket’ sarebbe composto da loro. “Speranza è il nostro candidato – dice un bersaniano – ma è ancora prematuro parlare di nomi”.

(di Serenella Mattera/ANSA)

Ultima ora

19:31Voto Saarland: Schulz, non è buona giornata per l’Spd

(ANSA) - BERLINO, 26 MAR - "Ci sono giorni buoni e meno buoni: non direi che quello di oggi appartiene a quelli buoni per l'Spd". Lo ha detto il leader dei socialdemocratici tedeschi Martin Schulz, commentando il risultato delle elezioni nel Saarland, dove ha vinto la Cdu con 10 punti di vantaggio, secondo gli exit poll. "Sono un vecchio calciatore", ha aggiunto, "e i giorni meno buoni rappresentano una motivazione".

19:28Attacco Londra: arrestato un 30enne a Birmingham

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Un uomo di 30 anni è stato arrestato a Birmingham nell'ambito delle indagini sull'attacco a Londra: è sospettato - riferisce la Press Association - di preparare attentati terroristici.

19:21Trump cancellerà le norme di Obama contro il gas serra

(ANSA) - WASHINGTON, 26 NOV - Il capo dell'Agenzia per la protezione dell'ambiente (Epa), Scott Pruitt, ha annunciato alla Abc che martedì il presidente Donald Trump firmerà un nuovo ordine esecutivo che cancella il piano di Obama per ridurre il surriscaldamento globale. Si tratta del Clean Power Plan, una normativa che limita i gas serra nelle centrali a carbone. Normativa che tuttavia è stata sospesa lo scorso anno in attesa che una corte federale esamini il ricorso presentato da alcuni stati repubblicani favorevoli all'energia fossile e di oltre cento società.

19:14Trump: Wsj, Flynn discusse con turchi ‘rapimento’ Gulen

(ANSA) - WASHINGTON, 26 NOV - L'ex consigliere per la sicurezza nazionale Usa Mike Flynn, mentre era ancora tra i collaboratori di Trump durante la campagna elettorale, incontrò alti dirigenti del governo turco e discusse l'ipotesi di portare in Turchia, senza estradizione legale, Fethullah Gulen, l'imam residente in Usa che secondo Ankara avrebbe orchestrato il fallito colpo di stato del luglio scorso. Lo ha rivelato al Wall Street Journal James Woolsey, direttore della Cia sotto Bill Clinton, divenuto poi collaboratore della campagna di Trump. L'idea, ha raccontato Wollsey, era "una iniziativa coperta nel cuore della notte per portare via questa persona", ma non sarebbero stati discussi piani specifici né è dato sapere chi lanciò la proposta. All'incontro, svoltosi in un hotel di Manhattan il 19 settembre scorso, parteciparono anche il ministro degli esteri turco Mevlut Cavusoglu e Berat Albayrak, genero del presidente Recep Tayyip Erdogan. Un portavoce di Flynn ha negato che si sia discusso di alcunché di illegale.

19:04Russia: polizia conferma, circa 500 fermi oggi a Mosca

(ANSA) - MOSCA, 26 MAR - La polizia di Mosca ha confermato che "circa 500 persone" sono state fermate oggi dalle forze dell'ordine durante la manifestazione non autorizzata indetta da Alexei Navalny. "Sono state portate nelle stazioni distrettuali della polizia per sbrigare le pratiche di violazione delle disposizioni amministrative". Lo riporta la Tass che cita un portavoce della polizia.

18:50Prostituta uccisa Bologna: confessa uomo sentito in questura

(ANSA) - BOLOGNA, 26 MAR - Ha confessato di essere l'autore dell'omicidio l'uomo interrogato in questura a Bologna per la morte di Ana Maria Stativa, la prostituta 30enne trovata deceduta per un colpo al capo ieri pomeriggio nella sua abitazione di via Varthema, in zona Murri. L'uomo, Francesco Serra, 55enne, era un cliente che si era invaghito della donna. Assistito da un avvocato è stato sentito a lungo dagli investigatori della squadra mobile e dal Pm Roberto Ceroni: alla fine ha ammesso l'omicidio e fatto ritrovare l'arma utilizzata per uccidere, una piccola pistola di quelle utilizzate per uccidere i maiali. Serra è ora in stato di fermo per omicidio aggravato premeditato. La scintilla che ha fatto scattare la volontà omicida sarebbe il fatto che Ana Maria voleva tornare in Romania e lui non voleva. Le indagini vagliano anche possibili problemi di ordine economico tra omicida e vittima. La donna era stato trovata morta dal fidanzato che aveva dato l'allarme.(ANSA).

18:42Germania: exit poll Saarland, Cdu in testa con il 40%

(ANSA) - BERLINO, 26 MAR - Resta la Cdu di Angela Merkel il partito più forte del Saarland, in Germania, con il 40% dei voti, stando al primo exit poll. L'Spd avrebbe conquistato invece il 30% dei voti. Stando a questi dati resta fuori dal parlamentino regionale l'Fdp con il 3,5%, mentre i populisti dell'Afd sono dentro con il 6%.

Archivio Ultima ora