Raggi vede lo staff, domani bilancio in giunta

Pubblicato il 18 luglio 2016 da ansa

La sindaca di Roma Virginia Raggi all'altare della Patria in fascia tricolore, durante la cerimonia della deposizione di una corona di alloro, Roma, 23 Giugno 2016. ANSA/ GIUSEPPE LAMI

La sindaca di Roma Virginia Raggi all’altare della Patria in fascia tricolore, durante la cerimonia della deposizione di una corona di alloro, Roma, 23 Giugno 2016. ANSA/ GIUSEPPE LAMI

ROMA – Nel giorno del suo 38/esimo compleanno Virginia Raggi tiene una lunga riunione in Campidoglio con il cosiddetto mini-direttorio sulle linee programmatiche dell’amministrazione, domani oggetto della prima giunta operativa. Tra queste, rifiuti, trasparenza e mobilità, i capisaldi del programma M5S. Si discuterà anche delle misure più urgenti, tra cui l’assestamento di bilancio.

Nell’organismo che aiuta la sindaca, lo ‘staff’, entra il deputato M5S Stefano Vignaroli al posto della dimissionaria collega Roberta Lombardi. Il 40/enne parlamentare romano partecipa all’incontro, ma é già polemica dal Pd per il suo legame sentimentale con la senatrice Paola Taverna, altro componente del mini-direttorio.

Domani potrebbe esserci un incontro tra la sindaca e l’ex commissario Francesco Paolo Tronca prima della giunta. Poi con gli assessori sarà esaminata la delibera sul bilancio, che dovrebbe arrivare mercoledì in Commissione e giovedì in Aula. Le linee programmatiche saranno illustrate Aula ai primi di agosto.

Raggi, che domani andrà al Quirinale dal presidente Sergio Mattarella, oggi ha ricevuto una delegazione dei movimenti per la casa, in sit-in in piazza del Campidoglio.

– Possiamo aprire un tavolo, ma la legalità per noi è un punto imprescindibile – ha detto -. È nostra ferma intenzione supportare e aiutare tutte quelle famiglie che dopo anni sono ancora in lista per l’assegnazione di un alloggio.

Domani sarà attribuita la delega alle Politiche abitative, dopo che i movimenti all’uscita dall’incontro avevano parlato di un vero assessorato alla Casa. Oggi eletti i presidenti delle Commissioni capitoline, tutti del M5S tranne quello della Trasparenza, del Pd. Sull’assestamento di Bilancio il neo presidente della omonima Commissione Marco Terranova ha dichiarato:

– Dovremo lavorare tutta la prossima settimana per completare la discussione in commissione entro il 29. Abbiamo dato la nostra disponibilità per lavorare anche di sabato e di domenica.

– Non si può pensare di andare in Aula a discutere di assestamento di Bilancio se prima la giunta non presenta le proprie linee programmatiche – dice la capogruppo Pd Michela Di Biase -. Né la sindaca Virginia Raggi, né alcun membro della sua giunta, è ancora venuto a spiegarci quali sono le linee guida dell’amministrazione.

E’ polemica anche con l’assessore regionale Mauro Buschini, che ha reso noto di aver inviato due mesi fa una nota a Roma Capitale nella quale si dà tempo fino a settembre per indicare il sito di una nuova discarica di rifiuti di servizio.

– E’ un altro fronte che si apre per il sindaco Raggi proprio quando arriviamo noi – dice il capogruppo M5S Devid Porrello -. Zingaretti da tre anni sta qui in Regione, non ha mai chiesto nulla del genere: ora arriva il Cinque Stelle e vuole, più che risolvere, scaricare i problemi su un governo Cinque Stelle.

Raggi intanto nel messaggio per le celebrazioni del Mandela Day parla del leader antiapartheid:
– La sua ‘nazione arcobaleno’ deve essere oggi un modello anche per la nostra città.

(Luca Laviola/ANSA)

Ultima ora

07:26Cina:Xi,Pcc deve mantenere assoluto controllo militari

PECHINO - Il Partito comunista cinese "deve mantenere l'assoluto controllo sulle forze armate". Lo ha detto il segretario generale del Pcc Xi Jinping, nel discorso d'apertura del 19/mo congresso assicurando che il Partito "si opporra' a ogni azione che metta a rischio la leadership".

07:23Cina:XI,rinnovamento nazione non ‘come passeggiata’ in parco

PECHINO - Raggiungere il rinnovamento della Cina non sara' "come una passeggiata nel parco". Nel suo intervento introduttivo al 19/mo congresso del Partito comunista, il segretario generale Xi Jinping ha rimarcato che il "sogno cinese" richiede una lotta decisa alle contraddizioni e forte impegno su progetti e cause.

07:19Cina: Xi, economia restera’ a passo medio-alto

PECHINO - La Cina manterra' il tasso di crescita della sua economia "a un passo medio-alto". Lo ha detto il segretario generale Xi Jinping nella relazione d'apertura del 19/mo congresso del Partito comunista cinese.

07:15Cina: Xi, prospettive luminose ma sfide impegnative

PECHINO - Le prospettive della Cina ''sono luminose ma restano sfide impegnative''. Lo ha affermato il segretario generale del Partito comunista cinese Xi Jinping, nella sua relazione d'apertura. Negli ultimi 5 anni, ha ricordato, il Pil E' aumentato da 54.000 miliardi di yuan a quota 80.000, pari a 12.100 miliardi di dollari circa.

07:10Cina: aperti lavori 19/mo congresso Partito comunista

PECHINO - Il premier cinese Li Keqiang ha aperto ufficialmente i lavori dEl 19/mo congresso del Partito comunista, chiamato a rinnovare gli organismi interni a partire dal Comitato centrale. Il segretario generale Xi Jinping ha iniziato la sua relazione dedicata ai cinque anni passati e alle prospettive del prossimo quinquennio e oltre. Xi, nelle attese, dovrebbe rafforzare i suoi poteri quale ''core leader'', nucleo del Partito.

07:01Amnesty,centinaia Rohingya uccisi da sicurezza birmana

BANGKOK - Le forze di sicurezza birmane hanno ucciso centinaia di persone nell'ambito di una campagna sistematica per espellere dal paese la minoranza musulmana dei Rohingya. La denuncia viene da Amnesty International. Per il suo rapporto, diffuso oggi, l'organizzazione umanitaria ha intervistato piu' di 120 Rohingya fuggiti alle violenze.

06:58Trump, non demolire storia Usa. E difende Colombo

WASHINGTON - Gli Usa dovrebbero celebrare e preservare la loro storia, ''non demolirla'': lo ha detto Donald Trump intervenendo davanti al think tank conservatore Heritage Foundation, dove ha criticato il movimento che mira ad abbattere le statue sudiste ed altri simboli del controverso passato americano. ''Ora stanno tentando anche di abbattere le statue di Cristoforo Colombo, cosa succedera' dopo?'', si e' chiesto il presidente, che nel proclamare il Columbus day aveva difeso in modo netto la figura dell'esploratore genovese.

Archivio Ultima ora