Ap, si temono nuovi addii

Pubblicato il 20 luglio 2016 da ansa

Alfano e Schifani

Alfano e Schifani

ROMA – Il centro è sempre più in fibrillazione. La debacle del governo alle amministrative e l’avvicinarsi del referendum sulle riforme hanno riacceso lo scontro all’interno di Area Popolare: Udc e Ncd sono ai ferri corti ed il gruppo parlamentare al Senato rischia nuove uscite creando non pochi malumori nella risicata maggioranza di Palazzo Madama.

Dopo le dimissioni di Renato Schifani da capogruppo al Senato, Angelino Alfano è corso ai ripari: i senatori hanno eletto “per acclamazione” Laura Bianconi nuova capogruppo. Un tentativo per ricompattare immediatamente i ranghi e rispondere “a coloro che ci lanciano il malocchio, dicendo che siamo morti fin dalla fondazione del partito”.

– Siamo un gruppo fondamentale per la sopravvivenza di questo governo – ha sottolineato la nuova presidente dei senatori lasciando intendere che – con loro alleati – non ci sono problemi di numeri a Palazzo Madama. Ma la scelta della Bianconi ha portato alle dimissioni di Luigi Marino da vice capogruppo: il senatore, proveniente da Scelta Civica, puntava infatti al salto di ruolo.

A riaccendere i malumori interni, in ogni caso, sono state le dimissioni annunciate ieri da Schifani. L’ex fedelissimo di Berlusconi anche oggi è tornato a criticare Angelino Alfano, colpevole di aver “assunto una posizione eccessivamente filo-governativa” ed essersi appiattito sulla sinistra.

– Quando Alfano ha detto che Ncd avrebbe dovuto costruire un nuovo partito con Casini e Tosi per decidere in seguito quali alleanze stringere senza alcuna progettualità – sottolinea Schifani – non me la sono sentita di guidare il gruppo sulla base di questa proposta.

E poi ci sono le “offese” al Cavaliere:
– Mi hanno disturbato molto. Ho assistito a vere e proprie metamorfosi da parte di chi era stato eletto sotto il simbolo di Berlusconi ma poi non ha esitato ad attaccarlo.

L’obiettivo di Schifani è “recuperare forze e soggetti politici che possano dare un contributo a ricostruire un nuovo centrodestra”. L’ex presidente del Senato si dice pronto anche a dialogare con Matteo Salvini. E’ evidente che le sue intenzioni divergono da quelle di Alfano.

Tra i centristi sono tanti i punti di rottura. L’Udc lamenta una “sotto-rappresentanza” nel governo rispetto ai colleghi di Ncd; tra gli stessi senatori del Nuovo Centrodestra c’è una spaccatura interna tra chi, come Sacconi e Formigoni, chiede una virata a destra e chi, come la Chiavaroli o lo stesso Marino, auspicano un ulteriore avvicinamento a Renzi.

I senatori Di Biagio e De Poli, seppur giustificati, non hanno partecipato alle votazioni del nuovo capogruppo. Anche Pier Ferdinando Casini non ha partecipato all’elezione della Bianconi ma sostiene le posizioni filo-governative.

Sulla posizione di Schifani sarebbero i senatori Azzollini ed Esposito. Ma il malcontento sarebbe generale. In realtà, si attende di capire quali possano essere i movimenti nel centrodestra. Soprattutto a ridosso del referendum che potrebbe segnare la fine del governo Renzi.

Berlusconi per il momento tace. Nel Palazzo restano in posizione attendista anche gli “ex” come Gaetano Quagliariello e Mario Mauro che hanno abbandonato il progetto di Alfano già da tempo. Dal canto suo, il leader centrista non appare preoccupato ma è attento a ricompattare i suoi per evitare sorprese.

L’obiettivo – spiega chi gli è vicino – sarebbe arrivare all’approvazione del referendum per poi fare un check all’esecutivo e modificare l’Italicum con l’inserimento del premio di maggioranza per la coalizione e non più per il partito: una soluzione – viene spiegato – che potrebbe far rientrare molte posizioni critiche.

(Teodoro Fulgione/ANSA)

Ultima ora

21:03Calcio: Nainggolan, ho dimostrato di voler rimanere

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - "Ho dimostrato quello che ho sempre voluto. Sono contento di continuare insieme". Sono le prime parole di Radja Nainggolan appena apposta la firma sul nuovo contratto che lo legherà alla Roma fino al 2021. Da Boston, dove i giallorossi sono in tournée, ha espresso soddisfazione anche il patron giallorosso James Pallotta: "Siamo felici che Radja si sia impegnato con noi a lungo termine nella fase più importante della sua carriera", ha dichiarato il presidente della Roma. "Nell'ultima stagione - ha concluso Pallotta - si è dimostrato uno dei migliori centrocampisti del mondo e non è stata una sorpresa che il suo nome sia stato accostato a quello di alcuni dei più grandi club europei. Ma non c'è mai stata la possibilità che andasse altrove, ama la Roma e noi siamo felici di averlo qui".

20:49Calcio: Mihajlovic promuove il Toro, felice Belotti resti

(ANSA) - TORINO, 27 LUG - Niente Guingamp per Andrea Belotti. L'attaccante del Torino, che nel ritiro di Bormio si è fermato per un affaticamento muscolare, non partirà per la Francia, dove sabato i granata sono impegnati in amichevole. "Ha avuto un leggero infortunio e non verrà", conferma il tecnico Sinisa Mihajlovic, soddisfatto della permanenza del giocatore. "Il presidente Cairo è stato chiaro, o clausola dall'estero o basta - sottolinea l'allenatore al sito internet del club - e lui è sereno e tranquillo". "Sono felice che sia rimasto con noi. C'è un rapporto di grande stima, fiducia e affetto", osserva il mister. Il mercato, però, è aperto fino alla fine di agosto e potrebbero esserci delle sorprese. "Noi tutti lavoriamo per il bene del Toro - taglia corto Mihajlovic - qui non ci saranno mai musi lunghi". Dopo venti giorni di ritiro, il bilancio dell'allenatore è positivo. "Ho visto impegno, voglia di far bene, applicaizone, generosità.

20:46Calcio: Roma, Nainggolan rinnova fino al 2021

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Radja Nainggolan ha rinnovato il suo contratto con la Roma. Il belga resterà in giallorosso fino al 2021.

20:45Calcio: amichevoli, Sassuolo-Eintracht Francoforte 1-1

(ANSA) - MODENA, 27 LUG - Il Sassuolo ha pareggiato 1-1 in un'amichevole giocata nel pomeriggio a Bressanone (Bolzano) contro i tedeschi dell'Eintracht di Francoforte. Si è trattato dell'ultimo test del ritiro, che ha dato la possibilità a Bucchi di vedere all'opera un ipotetico undici titolare, ma soprattutto di concedere i primi minuti stagionale a Berardi, ultimo arrivato nel ritiro e apparso già in buona condizione. Primo tempo chiuso con il vantaggio dei tedeschi grazie alla rete di Gacinovic al 32'. Nella ripresa il pareggio del Sassuolo con Matri al 25' dopo un assist di Berardi. Il Sassuolo ha schierato nel primo tempo, con il modulo 4-3-3: Consigli, Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Duncan; Politano, Falcinelli, Ragusa.

20:39Vela:Tp52 Super series,Azzurra ‘riemerge’ nel mare Baleari

(ANSA) - 27 LUG, MAIORCA (SPAGNA) - Con un terzo, un quinto e un secondo posto, ottenuti nelle tre regate odierne a Palma di Maiorca, Azzurra sale al terzo posto di una classifica cortissima, dietro a Provezza e Platoon, nella tappa spagnola delle Tp52 Super series di vela. Domani, la giornata finale, con la disputa di due regate. Sono almeno sei i team che possono ambire alla vittoria. Nelle tre prove odierne, che sono state accompagnate da una brezza termica da sudovest tra i 10 e i 12 nodi, la flotta è sempre rimasta a ranghi compatta, con frequenti scambi di posizione e vicende alterne per tutti i team. Spettacolari gli arrivi al fotofinish, con tre o quattro barche racchiusa in pochi metri. Azzurra è stata molto costante concludendo le prove nell'ordine al terzo, al quinto e al secondo posto. La classifica generale del circuito vede al comando Azzurra a pari punti con Platoon.

20:29Aereo Volotea rientra Venezia per anomalia, nessun problema

(ANSA) - VENEZIA, 27 LUG - Un volo della compagnia spagnola 'Volotea' è stato costretto a rientrare poco dopo il decollo allo scalo di Venezia, per la segnalazione di un'anomalia al motore. Il Boeing 717, con destinazione Preveza (Grecia), con 95 persone a bordo, è atterrato sulla pista del 'Marco Polo' senza alcun problema. Ora i passeggeri sono in attesa di ripartire. La segnalazione di anomalia ha fatto scattare la procedura di sicurezza nell'aeroporto veneziano, con l'allertamento dei vigili del fuoco e delle altre strutture di pronto intervento, il cui impiego però non si è poi reso necessario.

20:21Incendio Londra: verso incriminazione omicidio colposo

(ANSA) - LONDRA, 27 LUG - Secondo la polizia ci sono "motivi sufficienti" per definire la strage della Grenfell Tower di Londra "un omicidio colposo provocato da una o più aziende", in questo caso il comune e l'ente delle case popolari di Kensington e Chelsea, cioè il Royal Borough of Kensington e la Chelsea and the Kensington and Chelsea Tenant Management Organisation. L'incendio al grattacielo londinese ha provocato oltre 80 morti.

Archivio Ultima ora