Reclutati dall’Isis, preparavano attentato durante le Olimpiadi Rio2016

Pubblicato il 21 luglio 2016 da ansa

Troops from the Brazilian Navy perform training exercises at Flamengo beach, in the south of Rio de Janeiro, Brazil on 19 July 2016, in preparation for providing security for the Olympic Games, which will run from 5 to 21 August 2016.  EPA/Antonio Lacerda

Troops from the Brazilian Navy perform training exercises at Flamengo beach, in the south of Rio de Janeiro, Brazil on 19 July 2016, in preparation for providing security for the Olympic Games, which will run from 5 to 21 August 2016. EPA/Antonio Lacerda

RIO DE JANEIRO – La polizia federale brasiliana ha arrestato un gruppo che preparava un attentato durante le Olimpiadi di Rio. Lo ha rivelato una fonte del ministero della Giustizia. Il ministro della Giustizia, Alexandre Moraes, lo ha annunciato una conferenza stampa. Sono dieci le persone arrestate nell’operazione antiterrorismo della polizia federale brasiliana contro un gruppo che stava preparando un attentato durante le Olimpiadi di Rio de Janeiro. Gli arresti sono avvenuti negli stati di San Paolo e Paraná. Lo ha detto il ministro della Giustizia in una conferenza stampa.

Le dieci persone arrestate, tra le quali un minorenne, sono state reclutate sul web dall’Isis, secondo il ministro della Giustizia brasiliano, Alexandre de Moraes. Gli arresti sono avvenuti sulla base della legge antiterrorismo entrata in vigore nel marzo scorso. Altre due persone sono ricercate.

La minaccia del terrorismo islamico sbarca anche in Brasile e viene presa molto seriamente dai responsabili della sicurezza alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, a meno di tre settimana dalla cerimonia di apertura. Il sedicente gruppo integralista ‘Ansar al-Khilafah Brazil’ ha annunciato fedeltá all’Isis ed ha creato un canale sul servizio di messaggistica istantanea Telegram in cui sono giá stati postati messaggi con riferimenti diretti ai Giochi olimpici.

La denuncia é della direttrice del Site, Rita Katz, che su Twitter ha svelato l’esistenza della nuova sigla dell’integralismo islamico, la prima in America latina ad aver dichiarato fedeltà al califfo Abu Bakr al Baghdadi. “Se la polizia francese non riesce a impedire attacchi sul proprio territorio, l’addestramento fornito alla polizia brasiliana non servirà a niente”, si legge in un messaggio postato dal gruppo, che fa riferimento alla collaborazione internazionale offerta alle forze di polizia e di intelligence per la prevenzione di attentati terroristici in vista della Olimpiadi di Rio, che cominceranno il prossimo 5 agosto.

La direttrice del sito che monitora l’estremismo islamico sul web, ha scritto su Twitter che il gruppo sta approfittando del momento per diffondere le minacce del network del terrore mondiale anche in Brasile, in vista delle Olimpiadi.

Un primo segnale in questo senso si era avuto già nel maggio scorso, quando l’Isis ha creato un canale in portoghese sempre su Telegram. E una versione in portoghese della propaganda dell’Isis esiste anche su ‘Nashir Channel’.

L’agenzia di intelligence brasiliana (Abin) non ha voluto commentare al telefono con l’ANSA la presunta alleanza di un gruppo estremista brasiliano con l’Isis. “Al momento non abbiamo commenti”, ha detto un funzionario.

La settimana scorsa, un quotidiano francese ha rivelato che il capo dell’intelligence militare, generale Christophe Gomart, nel corso di una audizione parlamentare, ha detto che l’Isis stava preparando un attentato contro la delegazione francese ai Giochi di Rio. La rivelazione é stata presa con la massima attenzione dai responsabili della sicurezza alle Olimpiadi tanto che, all’indomani anche del sanguinoso attentato di Nizza, hanno annunciato nuove e più stringenti misure per impedire un analogo atto terroristico.

A vigilare sulla sicurezza di atleti, delegazioni e spettatori saranno impegnati complessivamente a Rio 85 mila uomini: 47 mila delle forze di polizia e 38 mila delle forze armate.

Ultima ora

15:45Siria: autobomba in campo profughi, almeno 5 morti

(ANSA) - AMMAN, 21 GEN - Almeno 5 persone sono rimaste uccise e 30 ferite oggi da un'autobomba in un campo di sfollati siriani sul confine con la Giordania, secondo fonti della sicurezza di Amman. Testimoni oculari hanno riferito all'ANSA che l'esplosione è avvenuta nei pressi del mercato centrale del campo di Al Raqban. Nella struttura è ospitata una fazione armata siriana, l'Esercito Al Ashair, sostenuta dalla Giordania per controllare la sicurezza nel campo e l'afflusso di rifugiati verso il Regno hashemita.

15:44Calcio: Udinese, Thereau gioca a Empoli “vogliamo carisma”

(ANSA) - UDINE, 21 GEN - "Thereau sta bene. E' della partita". Il tecnico dell'Udinese, Gigi Delneri, nella conferenza stampa della vigilia scioglie qualsiasi dubbio su un possibile impiego dell'attaccante francese, domani a Empoli. In settimana Thereau si è sottoposto a sedute di allenamento differenziato ''per recuperare questo tipo di malanno'', quello al ginocchio che ormai lo affligge da qualche tempo. Ma ieri e oggi si è ''allenato bene'' in gruppo. E quindi il tecnico friulano non è intenzionato a privarsi di quella che considera una delle pedine fondamentali della sua Udinese. "Per noi è importante avere giocatori di carisma; la squadra ha bisogno di gente che abbia impatto sulla partita importante", ha indicato. Pochi i dubbi del tecnico anche sulla formazione: "Non si discosta molto da quello di domenica scorsa. Stiamo bene. I giocatori che abbiamo a disposizione possono giocare tutti dal primo minuto". Il ballottaggio è tra Hallfredsson e Kums a centrocampo. Plauso agli uomini al lavoro a Rigopiano.

15:44Trump: donne in piazza a Milano contro neo presidente

(ANSA) - MILANO, 21 GEN - Anche a Milano donne in protesta contro il nuovo presidente americano Donald Trump. Circa un centinaio di manifestanti si sono radunate in piazza della Scala, di fronte a Palazzo Marino sede del Comune di Milano, per l'iniziativa 'Women's March' che oggi si tiene a Washington e in varie parti del mondo contro il neo presidente Usa, che ieri si è insediato ufficialmente. Le donne hanno dei cartelli con le scritte: 'Love not hate' (amore non odio), oppure 'Dump Trump' (butta via Trump), su altri viene riportato uno degli slogan della campagna della candidata democratica sconfitta alle elezioni Hillary Clinton, 'Women rights are human rights'. Tra le donne presenti in piazza, che si sono ritrovate anche tramite un passaparola sui social, ci sono anche alcune americane che vivono a Milano, in piazza "per lottare contro le discriminazioni, per i diritti delle minoranze che Trump calpesta", ha spiegato una di loro. (ANSA).

15:24Calcio: sfogo Balotelli “razzismo legale a Bastia? Vergogna”

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Vergogna davvero, una vera vergogna". Si chiude così il messaggio postato oggi da Mario Balotelli sul suo profilo Instagram per denunciare il comportamento razzista dei tifosi del Bastia nei suoi confronti durante la partita di ieri di Ligue 1 tra la squadra corsa e il suo Nizza, finita 1-1. "E' normale che i tifosi del Bastia abbiano fatto versi da scimmia e 'uh uh' per l'intera partita e nessuno della commissione disciplinare dica nulla? - scrive l'attaccante del Nizza - Dunque il razzismo è legale in Francia? O lo è solo a Bastia? Il calcio è un bello sport, ma persone come i tifosi del Bastia lo rendono orribile! Vergogna davvero. Una vera vergogna", conclude Balotelli, che accompagna allo sfogo una foto completamente nera.

15:19Bus ungherese: inchiesta per omicidio colposo plurimo

(ANSA) - VERONA, 21 GEN - Omicidio colposo plurimo stradale: è il titolo di reato del fascicolo contro ignoti aperto dalla procura della repubblica di Verona sull'incidente che ha causato la morte di 16 persone che erano a bordo del pullman ungherese partito ieri mattina dalla Francia per fare ritorno a Budapest dopo una vacanza scolastica sulle nevi. La procura veronese, nel rispetto delle questioni giudiziarie legate a quella che si annuncia come un'inchiesta complessa per stabilire le cause e le eventuali responsabilità dell'incidente, ha espresso piena disponibilità a incontrare i familiari e le autorità ungheresi. (ANSA).

15:14Rigopiano: prefettura, 23 i dispersi per ora segnalati

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Il bilancio della valanga che ha colpito l'hotel Rigopiano è per ora di nove persone salvate, 5 vittime recuperate e 23 dispersi. Lo comunica la prefettura di Pescara. I dispersi sono persone risultanti sulla lista ufficiale degli ospiti della struttura e da altre segnalazioni ricevute; si tratta comunque, precisa la prefettura, di una lista la cui composizione è soggetta a continue verifiche.

15:13Bullismo, permanenza in casa per due minori

(ANSA) - PERUGIA, 21 GEN - Sono accusati di avere minacciato per mesi i loro compagni di classe, derubandoli di penne e quaderni, colpendoli con calci e pugni, ma anche deridendoli per il loro aspetto due minorenni stranieri ai quali i carabinieri di Gualdo Tadino hanno notificato un provvedimento di permanenza in casa per atti persecutori. Senza possibilità di uscire né di comunicare con alcuno. La misura cautelare è stata notificata inizialmente a un quindicenne e ora a un connazionale di 16 anni, considerato suo complice. Quest'ultimo è stato rintracciato - hanno spiegato gli investigatori - appena tornato in Italia dal suo Paese d'origine nel quale si era recato con la famiglia. Nel fascicolo d'indagine sono finiti i racconti di sei studenti ascoltati dai militari della stazione di Gualdo Tadino e le note disciplinari scritte sul registro dai docenti. Il magistrato ha imposto ai due indagati di frequentare un corso di recupero in cui verranno approfonditi i concetti di legalità e rispetto.

Archivio Ultima ora