Terrorismo, Merkel assicura che la Germania non cambia la politica sull’asilo

merkel

BERLINO – La politica tedesca sull’asilo, nonostante i recenti attentati compiuti dai rifugiati in Germania, non cambia. Lo ha assicurato la cancelliera Angela Merkel.

– La Germania – ha detto Merkel – resta fedele ai suoi principi e darà rifugio a chi lo merita.

Ha quindi commentato che quei rifugiati che hanno infranto la legge “si sono fatti beffe del Paese da cui hanno ricevuto aiuto e dei volontari e di chi ha dato loro rifugio da zone di guerra”.

– Undici mesi fa – ha sottolineato -, ho detto che la Germania era un paese forte. Abbiamo fatto tante cose ed oggi penso ancora che ce la faremo. Non ho detto che era facile ma ce la faremo a vincere questa sfida storica.

La cancelliera ha quindi spiegato:

– Siamo davanti ad una prova storica nel tempo della globalizzazione. Negli ultimi undici mesi abbiamo fatto tantissimo. Affronteremo la nuova sfida del terrore islamico e la supereremo anche questa volta. Abbiamo le misure necessarie, renderemo chiaro che vogliamo dare sicurezza ai nostri cittadini e vogliamo dominare la questione integrazione e superarla.

La cancelliera tedesca ha condannato le violenze di Wurzburg and Ansbach come “azioni di terrore islamico”.

– Si tratta – ha detto durante una conferenza stampa – di attacchi terribili, oppressivi e deprimenti. Attacchi con cui si rompe ogni regola di civiltà condotti in luoghi in cui ciascuno di noi poteva trovarsi”. Le autorità – ha poi promesso – faranno tutto il possibile per fare chiarezza.

La Redazione