L’Italia resta in zona deflazione

Pubblicato il 11 agosto 2016 da ansa

L'Italia resta in zona deflazione

L’Italia resta in zona deflazione

ROMA – L’Italia resta in zona deflazione, con i prezzi di luglio confermati in negativo. E dal momento che non è l’unico Paese dell’Eurozona a flirtare con uno scenario deflazionistico, toccherà nuovamente alla Bce muoversi: ora se lo aspetta anche il Fondo monetario internazionale.

La fotografia scattata dall’Istat, per la verità, non è drammatica. I prezzi sono in calo annuo dello 0,1% a luglio, ma va meglio rispetto al mese precedente (-0,4%) e rispetto al più allarmante -0,5% di aprile. Il ‘carrello della spesa’ monitorato dall’istituto statistico – che di fatto conferma i dati preliminari – segna un +0,4%, accelerando dal 0,2% di giugno. Ma per Mario Draghi e i suoi economisti, è solo l’ultimo tassello di un quadro che si va delineando da alcuni mesi.

Nonostante l’impatto della ‘Brexit’ sia rimasto abbastanza contenuto, e passato l’ostacolo non da poco degli stress test bancari, l’economia dell’Eurozona procede con una ripresa mediamente debole e l’inflazione appare ben lontana dagli obiettivi dell’Eurotower, che già hanno fatto slittare al 2018 il ritorno all’obiettivo dei prezzi al 2%. Se Francia e Germania tengono, la Spagna (che pubblicherà i dati domani) è attesa in deflazione al -0,6%).

E a peggiorare il tutto c’è il prezzo del petrolio, tornato a scendere dopo la recente ripresa, con un -13% in poco più di un mese, mettendo un punto interrogativo sulle previsioni di un’inflazione che si andava gradualmente rafforzando.

Per gli economisti del settore privato, è chiaro che Draghi dovrà rimettere mano al quantitative easing, gli acquisti di titoli (principalmente governativi) partito nel 2015 e finora destinato a raggiungere i 1.700 miliardi di euro. Un’espansione che probabilmente non arriverà l’8 settembre, quando torna a riunirsi il consiglio Bce sulla politica monetaria.

Ma che rischia di arrivare entro fine anno, probabilmente nella forma di un nuovo slittamento della scadenza del Qe, finora fissata a settembre 2017, e con la possibilità di un’ulteriore accelerazione degli acquisti mensili di asset finanziari (erano partiti a 60 miliardi di euro al mese e quest’anno sono saliti a 80 miliardi).

Come la pensino negli ambienti finanziari internazionali – con l’Eurozona che non è neanche il problema principale, visto che il Giappone è risprofondato in deflazione nonostante acquisti stellari di debito – è abbastanza chiaro da un articolo sul blog del Fmi, a firma di due economisti, Andy Jobst e Huidan Lin:

“Ulteriori tagli dei tassi potrebbero indebolire l’efficacia della politica monetaria” (il pensiero va alle banche europee che annaspano e si vedono colpire i margini d’interesse). E dunque, “guardando avanti, la Bce potrebbe doversi affidare maggiormente a più acquisti di asset”.

Nuovi negoziati aspettano Draghi, con i maldipancia tedeschi sul Qe destinati a riaffiorare: sempre più economisti ragionano, data l’ampia indisponibilità di titoli tedeschi i cui rendimenti sono scesi troppo, se non sia il caso di comprare più ‘carta’ italiana, o spagnola, rinunciando alla regola che vuole il Qe proporzionato alla ‘capital key’, la quota di ciascun Paese nel capitale Bce.

Ultima ora

23:54Malta, migliaia a corteo per chiedere giustizia su blogger

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Migliaia di maltesi sono scesi per le strade de La Valletta per chiedere giustizia su Daphne Caruana Galizia, la giornalista uccisa lunedì scorso in circostanze ancora misteriose. Lo scrive The Times of Malta precisando che al corteo sono state chieste le dimissioni del capo della polizia e del procuratore generale. I manifestanti hanno proposto che un nuovo capo della polizia e un nuovo procuratore vengano immediatamente eletti dalla maggioranza dei due terzi del Parlamento. Le richieste, proposte dal leader dei manifestanti, Michael Briguglio, sono poi state sottoposte alla presidente della Repubblica Marie Louise Coleiro Preca, che ad un certo punto è stata anche vista al corteo. Preca ha detto agli organizzatori della marcia che l'omicidio è stato un atto di codardia e ha poi lanciato un appello ad avere fiducia nelle istituzioni e nella democrazia. Alla marcia non hanno partecipato il premier Joseph Muscat ed il leader nazionalista all'opposizione Adrian Delia.

23:48Slovenia, presidenziali, ballottaggio tra Pahor e Sarec

(ANSA) - LUBIANA, 22 OTT - La Slovenia dovrà attendere il ballottaggio del 12 novembre per conoscere il suo nuovo presidente. Tuttavia, al momento, tra l'uscente Borut Pahor e il principale antagonista tra i nove candidati presentatisi, Marjan Sarec, non sembra esserci storia. Pahor ha di fatto mancato la vittoria al primo turno per un paio di punti percentuale concludendo lo scrutinio delle schede a circa il 47% dei consensi. Sarec si è invece fermato al 25% circa. L'affluenza alle urne è stata del 42,02% per 1,7 milioni di votanti. Il presidente che sarà designato dalle urne in novembre, si insedierà il 23 dicembre.

21:48Pallavolo: serie A/1 donne, risultati e classifica

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Risultati della seconda giornata della seconda giornata del campionato di serie A/1 di pallavolo donne, Samsung Galaxy Cup: Imoco Conegliano - Il Bisonte Firenze martedì 25 Foppapedretti Bergamo - Liu Jo Modena 1-3 (27-29, 25-19, 16-25, 18-25) Savino Scandicci - Pomì Casalmaggiore 3-0 (25-18, 25-20, 25-19; giocata ieri) Unet E-Work Busto A. - Lardini Filottrano 3-0 (25-18, 25-21, 25-16; giocata ieri) Saugella Monza - Sab Legnano 3-1 (28-26, 21-25, 25-18, 25-14) Pesaro - Igor Gorgonzola Novara 0-3 (19-25, 19-25, 19-25). - Classifica: Scandicci 6; Novara 5; Busto Arsizio 4; Conegliano, Firenze, Legnano, Monza, Filottrano e Modena 3; Bergamo, Casalmaggiore e Pesaro 0.

21:39F1: Usa, al via Ferrari e Vettel subito in testa

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Partenza super di Sebastian Vettel nel Gp degli Usa di F1 appena cominciato sul circuito di texano di Austin, con Usain Bolt starter 'di lusso'. La Ferrari del tedesco è riuscita a sopravanzare la Mercedes di Lewis Hamilton, che era in pole position, e a prendere la testa della gara. Alle spalle dei due favoriti c'è l'altra Mercedes del finlandese Valtteri Bottas.

21:36Incidenti stradali: muore in Calabria bambina di 6 anni

(ANSA) - CIRÒ MARINA (CROTONE), 22 OTT - Una bambina di sei anni é morta in un incidente stradale accaduto stasera a Cirò Marina, in località "Boldito", lungo la statale 106 jonica. La bambina era a bordo di un'automobile condotta dal padre e sulla quale viaggiavano anche la madre e la sorella maggiore. Secondo una prima ricostruzione, il conducente dell'auto ha perso il controllo dell'automobile, forse a causa di un cane che ha attraversato la strada, finendo contro la barriera di protezione. La bambina é morta sul colpo, mentre i genitori e la sorella sono rimasti feriti e sono stati portati nell'ospedale di Crotone. Le loro condizioni, comunque, non sarebbero gravi. Sul luogo dell'incidente, per i rilievi, si é recato il personale della Polizia stradale insieme ai carabinieri. (ANSA).

21:29Pallavolo: Superlega, risultati e classifica

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Risultati della seconda giornata della Superlega di pallavolo: Lube Civitanova - Bunge Ravenna rinviata Calzedonia Verona - Sir Safety Perugia 0-3 Wixo Piacenza - Callipo Vibo Valentia 3-2 Kioene Padova - Diatec Trentino 1-3 Biosì Sora - Azimut Modena 0-3 Revivre Milano - Gi Group Monza 3-1 BCC Castellana Grotte - Taiwan Latina 3-1 - Classifica: Perugia e Modena 6; Milano 5; Piacenza e Trentino 4; Civitanova, Monza e Castellana Grotte 3; Verona 2; Ravenna, Latina e Vibo Valentia 1; Sora e Padova 0.

20:53Referendum: Veneto, 50,1%, superato quorum alle 19

(ANSA) - VENEZIA, 22 OTT - Con il 50,1% dell'affluenza alle ore 19 il referendum consultivo sull'autonomia del Veneto ha superato la soglia del quorum previsto. In Veneto gli elettori sono 4.068.577 e la metà più uno è pari a 2.034.280. Il dato emerge dall'affluenza ai seggi nei 575 comuni della regione secondo quanto riferito dall'osservatorio del consiglio regionale del Veneto. I seggi saranno aperti fino alle 23. In provincia di Belluno l'affluenza fino alle 19 è stata del 45% degli elettori, a Padova del 52,1%, a Rovigo del 41,9%, a Treviso del 51,6%, a Venezia del 47,1%, a Verona del 47,2% e a Vicenza del 55,9%.

Archivio Ultima ora