Ucciso in Canada terrorista dell’Isis pronto a colpire

Pubblicato il 11 agosto 2016 da ansa

MONTREAL, Dec. 19, 2015 (Xinhua) -- Police clash with demonstrators during a demonstration in Montreal, Canada, on Dec. 19, 2015. Some 150 demonstrators took to street in Montreal Friday night in protest of austerity measures and capitalist system. Two demonstrators were arrested by the police and another two demonstrators were wounded during the demonstration. (Xinhua/Kadri Mohamed)

MONTREAL, Dec. 19, 2015 (Xinhua) — Police clash with demonstrators during a demonstration in Montreal, Canada, on Dec. 19, 2015. Some 150 demonstrators took to street in Montreal Friday night in protest of austerity measures and capitalist system. Two demonstrators were arrested by the police and another two demonstrators were wounded during the demonstration. (Xinhua/Kadri Mohamed)

NEW YORK – Ritorna l’incubo terrorismo in Canada. La polizia ha infatti ucciso nel corso di un’operazione in Ontario un giovane canadese di 24 anni, sospettato di essere un ‘lupo solitario’ in procinto di compiere un attentato suicida. Piano che avrebbe realizzato probabilmente nelle prossime 72 ore in luogo pubblico con un’autobomba.

In un video, Aaron Driver, questo il nome del giovane, si professa “un martire”, loda gli attacchi ispirati dall’Isis in Europa e negli Stati Uniti e inneggia alla vendetta per gli attacchi degli alleati contro lo stato islamico.

Site, il sito specializzato che passa al setaccio l’attività online dell’universo jihadista, ha subito indicato che Driver si era convertito all’Islam due anni fa, che era uno delle migliaia di occidentali radicalizzati e reclutati dalla massiccia macchina propagandistica dell’Isis. Macchina che opera soprattutto attraverso i social media.

Il giovane era stato già arrestato lo scorso anno per aver appoggiato pubblicamente lo stato islamico su Facebook e Twitter, e all’inizio di quest’anno un tribunale – togliendogli il braccialetto elettronico – gli aveva ordinato di interrompere tutti i contatti con qualsiasi gruppo terroristico, incluso l’Isis.

Sempre da Site, del resto, arriva la conferma che Aaron fosse in contatto con figure di spicco della galassia Isis: come il militante Rahin Aziz, conosciuto all’intelligence Usa e che era uno dei follower di Driver su Twitter.

L’operazione di polizia è scattata all’alba a Strathroy, una cittadina nell’Ontario meridionale, circa 225 chilometri a sudovest di Toronto, una volta che gli investigatori hanno raccolto indizi sufficienti per sospettare un’imminente azione da parte del giovane. Una minaccia definita “credibile”. L’obiettivo forse un aeroporto, un mercato, oppure un grande magazzino. Un’area comunque molto affollata.

Poco si sa su come siano andate le cose. Secondo quanto ha riferito la famiglia di Aaron ai media, la polizia avrebbe detto che durante l’operazione il giovane ha fatto esplodere un ordigno ferendo una persona e, prima di essere colpito dalle forze dell’ordine, si preparava a farne esplodere un altro.

L’ultimo attacco terroristico in Canada risale a due anni fa, quando un uomo seminò il panico all’interno del Parlamento di Ottawa, sparando nei corridoi mentre era in corso una riunione di governo. Un episodio che provocò moltissime polemiche su come un ‘lupo solitario’ si fosse introdotto in uno dei palazzi più controllati del Paese.

Ultima ora

16:06Catalogna: Madrid prenderà controllo Mossos e Radio-Tv

(ANSA) - MADRID, 21 OTT - Madrid prevede di prendere il controllo fra l'altro dei Mossos d'Esquadra, la polizia regionale catalana, della Radio-Tv pubblica (Tv3 e Radio Catalunya), grazie all'art. 155. Lo precisa il documento con le misure previste dall'esecutivo spagnolo inviato al Senato, che lo approverà probabilmente il 27 ottobre. Il governo spagnolo, attraverso i delegati che nominerà in Catalogna, potrà destituire e sostituire i dirigenti di polizia e radio-tv catalane.

15:58Maltempo: in Toscana codice giallo per temporali e vento

(ANSA) - FIRENZE, 21 OTT - La Sala operativa della protezione civile della Toscana ha emesso un codice giallo per temporali e vento valida da stasera fino alla mezzanotte di domani, domenica 22 ottobre. Il codice giallo per vento (valido dalle 6 di domani mattina fino alla mezzanotte sempre di domani) interessa tutta la regione; quello per temporali forti e rischio idrogeologico del reticolo minore (valido dalla mezzanotte fino alle ore 13 di domani) riguarda invece la zona nord occidentale (Versilia, Lunigiana e bacino del Serchio). Codice giallo poi per mareggiate (dalle 14 fino alla mezzanotte di domani) per la parte centro-settentrionale della costa e per l'Arcipelago. (ANSA).

15:52Migranti:accoglienza diffusa,Minniti a sigla intesa Calabria

(ANSA) - TAVERNA (CATANZARO), 21 OTT - Migliorare il sistema di accoglienza dei richiedenti protezione internazionale attraverso l'adesione dei Comuni alla rete Sprar (Sistema di protezione per i richiedenti asilo rifugiati): è l'obiettivo di un protocollo d'intesa sottoscritto a Villaggio Mancuso di Taverna, alla presenza del ministro dell'Interno Marco Minniti, da Anci, dalle cinque Prefetture e dalla Regione Calabria. L'atto, che è stato siglato dal prefetto di Catanzaro Luisa Latella, nella qualità di coordinatrice delle Prefetture regionali, dal presidente regionale dell'Associazione dei Comuni italiani Gianluca Callipo e dal presidente della Regione Mario Oliverio, rappresenta il passaggio finale di un'attività di sensibilizzazione sulla tematica dell'accoglienza diffusa che ha portato all'adesione di un numero notevole di enti locali, circa 120. "Oggi - ha detto Minniti - facciamo un passo straordinariamente importante nella direzione della cooperazione tra lo Stato nazionale e i poteri locali". (ANSA).

15:51Calcio: Lopez ‘con la Lazio velocità e fiducia’

(ANSA) - CAGLIARI, 21 OTT - "La Lazio è forte ma anche il Cagliari ha un tasso tecnico alto e può far male. Inutile chiudersi in difesa: prima o poi il gol lo prendi. Credo molto in questa squadra, non appena ritroverà fiducia dimostrerà sul campo tutte le sue qualità". Così il neoallenatore del Cagliari, Diego Lopez, alla vigilia del posticipo contro i biancocelesti all'Olimpico. "La formazione ce l'ho in testa, ma preferisco darla ai ragazzi. Non è importante il modulo ma l'atteggiamento: voglio vedere una squadra coraggiosa, compatta, aggressiva non solo quando hanno palla gli altri". Lopez, subentrato in settimana all'esonerato Rastelli, dovrà probabilmente schierare il terzo portiere Crosta perché Cragno è infortunato e Rafael ha ancora dolore al polso. Il brasiliano è comunque convocato: sarà un test domani mattina a stabilire se potrà stare tra i pali.

15:50Calcio: controlli per Belotti, si tenta recupero per l’Inter

(ANSA) - TORINO, 21 OTT - Nuovi controlli per Andrea Belotti, attaccante del Torino e della Nazionale alle prese con un infortunio al ginocchio. Il giocatore si sta recando a Perugia, per un controllo dal professor Giuliano Cerulli, celebre chirurgo ortopedico. Il controllo, spiega il tecnico del Torino, Sinisa Mihajlovic, in conferenza stampa, "per capire se l'infortunio si è cicatrizzato". Il ginocchio, aggiunge, "gli fa ancora un po' male al tatto. Per questo gli ho detto di non toccarlo. Vedremo oggi quello che ci diranno, speriamo di recuperarlo per l'Inter", cosa che consentirebbe all'attaccante anche di essere convocato in Nazionale per gli spareggi Mondiali.

15:48Calcio: Mihajlovic, smog? Ci siamo allenati con maschera…

(ANSA) - TORINO, 21 OTT - "Lo smog? Ci siamo allenati con la maschera...". Sinisa Mihajlovic risponde con una battuta ai giornalisti che, alla vigilia di Torino-Roma, gli chiedono se l'emergenza smog abbia influenzato gli allenamenti dei granata. "E' strano che non abbiano bloccato il traffico, visto che giochiamo in casa", aggiunge ricordando la polemica sul fatto che le recenti domeniche ecologiche sono coincise sempre con le gare casalinghe dei granata. "Col Milan andai a fare un torneo in Cina - ricorda l'allenatore - e bloccarono il pullman perché c'era lo smog. Abbiamo dovuto fare un chilometro a piedi, in mezzo ai tifosi, con tutta la roba. A proposito - conclude con un'altra battuta -: il nostro pullman è diesel?".

15:47Calcio: Mihajlovic “Roma fa paura, dobbiamo giocare da Toro”

(ANSA) - TORINO, 21 OTT - "La Roma vista col Chelsea fa paura. Noi dobbiamo giocare da Toro e speriamo che basti". Ha voglia d'impresa Sinisa Mihajlovic, che aspetta i giallorossi dopo i due pareggi contro Verona e Crotone. "Con una vittoria in più saremmo quinti, ma non siamo in crisi", sottolinea il tecnico granata che nonostante i numerosi infortuni si dice intenzionato ad andare avanti con il 4-2-3-1. "Dovrei mettere un centrocampo a tre avendone tre fuori? O giocare con il falso nove perché non c'è Belotti? Al momento non mi sembra giusto - sostiene in conferenza stampa -. Durante una partita fare dei cambi di sistema ci sta, ma al momento le soluzioni sono poche. Abbiamo fuori Lyanco, Obi, Acquah, Barreca e Belotti, tutti giocatori che considero titolari". Domani dovrebbe essere confermata la formazione che ha pareggiato a Crotone, con Sadiq - giallorosso in prestito - al posto di Belotti. Sembra escluso l'impiego di Ansaldi, l'altra possibile novità: "Negli ultimi due giorni non si è allenato per un problema muscolare".

Archivio Ultima ora