Rio 2016: Italvolley d’argento, contro il Brasile l’oro resta un tabù

Pubblicato il 22 agosto 2016 da ansa

Ivan Zaytsev of Italy (C) spikes the ball against Lucas Saatkam (L) and Bruno Mossa Rezende (R) of Brazil during the men's Volleyball gold medal match of the Rio 2016 Olympic Games at Maracanazinho indoor arena in Rio de Janeiro, Brazil, 21 August 2016.  EPA/JAVIER ETXEZARRETA

Ivan Zaytsev of Italy (C) spikes the ball against Lucas Saatkam (L) and Bruno Mossa Rezende (R) of Brazil during the men’s Volleyball gold medal match of the Rio 2016 Olympic Games at Maracanazinho indoor arena in Rio de Janeiro, Brazil, 21 August 2016. EPA/JAVIER ETXEZARRETA

RIO DE JANEIRO. – Niente luci tricolori sul Cristo del Corcovado. L’Italvolley non sfata il suo tabù d’oro, e nella finale più affascinante – contro il Brasile a Rio, con tutta la torcida contro – cede ai verdeoro. E’ un argento prezioso, ma fa piangere comunque in campo tutti gli azzurri, che avevano coltivato il sogno. Finisce invece 0-3, e le luci del Corcovado rimangono quelle gialle e verdi, perché al successo del calcio si aggiunge l’altro oro più atteso dai brasiliani a Rio 216, nella pallavolo secondo sport nazionale, in cui la squadra di casa tiene fede al ruolo di favorita sotto gli occhi di Neymar.

A farne le spese è l’Italia, arrivata con merito in finale (e infatti la torcida, sportivamente, l’ha molto applaudita dopo la premiazione) dove sognava di ripetere il successo ottenuto contro la Selecao nella fase a gironi. Invece è ancora argento, come nel 1996 e nel 2004, perché è finita 3-0 e Juantorena, Zaytsev e soci hanno dovuto asciugarsi gli occhi lucidi.

Anche se, a dire il vero, piangevano di più i giocatori di casa, in particolare Bruno e il libero Serginho, ex ‘italiano’ (ha giocato a Piacenza) al quale vengono le convulsioni dopo che ha giocato la sua quarta finale olimpica di fila e vinto il suo secondo oro. Il pubblico molto ‘caldo’ del Maracanazinho gli rende omaggio gridando “O Rei, o rei, Serginho è o nosso Rei”.

Ma se la Selecao del volley temeva un’altra beffa dopo le finali perse a Pechino contro gli Usa e a Londra con la Russi, l’Italia davvero credeva al suo possibile oro: il 3-0 dice meno dei meriti azzurri, che hanno tenuto testa a una squadra superiore tecnicamente ma hanno pagato passaggi a vuoto in momenti chiave dell’incontro.

In particolare, fa male a tutti gli azzurri una frazione del terzo set: in svantaggio 0-2 e con 17 punti contro 15 a proprio favore, l’Italia si è vista invertire con la prova tv il punto nonostante l’invasione di campo brasiliana. Dal possibile 18-15 si e’ passati al 17-16, e a quel punto il Brasile ha ripreso, superato e tenuto a distanza gli azzurri fino al punto dell’oro.

La nazionale azzurra inseguiva il suo Gral che le sfugge dagli anni ’90 quando gli azzurri di Velasco e poi Bebeto erano i dominatori del mondo ma mai di un’Olimpiade. A Rio gli uomini di Pippo Blengini perdono ogni set di misura, e il risultato li condanna anche se sono stati all’altezza dei rivali. Ma sono forse troppo nervosi fin dal primo set quando sbagliano otto battute mostrando che la tensione di una finale olimpica si sente.

La Selecao, trascinata dal pubblico, tiene botta e qualche ace lo mette a segno, in particolare con il mulatto Lucarelli. Le schiacciate dello Zar Zaytsev tengono a galla l’Italvolley in cui anche Juantorena cerca di fare la propria parte, anche se oggi non gli funziona la battuta.

Il Brasile mette la testa avanti per la prima volta con Lipe, sul 12-13, mentre un altro pezzo pregiato azzurro, il n.10 Lanza, non riesce a entrare in partita. I verdeoro prendono fiducia e vanno fino al 14-19 anche se l’Italia risale fino al 21-22 prima di prenderne tre di fila: 22-25.

L’Italia lotta anche nel secondo set, a Zaytsev entra un ace a 112 Km all’ora, Birarelli piazza un muro in faccia all’ottimo Wallace, trascinatore del Brasile, ma non basta: ancora errori, di Lanza e Giannelli, e anche il secondo set se lo aggiudica la squadra di casa, per 26-28.

Si lotta anche nel terzo set, in cui Wallace è grandissimo, e si va procede punto a punto con il Brasile quasi sempre avanti fino al match-ball del 23-24, che non entra. Poi pero ce n’è un altro sul 24-25 e stavolta è Lipe non fallire: mura Zaytsev e mette Ko l’Italia per lo 0-3 poi festeggiato dalla torcida sulle note ‘sparate’ dagli altoparlanti di ‘Pais Tropical’ e ‘Cidade Maravilhosa’, due classici del Carnevale.

Inevitabilmente carioca, purtroppo per gli azzurri dell’Italvolley.

(dell’inviato Alessandro Castellani/ANSA)

Ultima ora

22:34Calcio: Bernardo Silva dal Monaco al Manchester City

(ANSA) - MANCHESTER, 26 MAG - Bernardo Silva, nazionale portoghese di 22 anni, passa dal Monaco al Manchester City. Durata del contratto e costo dell'operazione non sono stati resi noti, ma i media inglesi ipotizzano una affare da circa 43 milioni di sterline. Con la maglia del Monaco, Silva ha vinto quest'anno il campionato francese e raggiunto le semifinali di Champions. E' un rinforzo fortemente voluto dal tecnico Pep Guardiola, che ha concluso la prima stagione al City senza vincere trofei. Il centrocampista ha già superato le visite mediche e dal primo luglio sarà a tutti gli effetti a disposizione di Guardiola.

22:31Egitto: autorità, colpite basi miliziani in est Libia

(ANSA-AP) - IL CAIRO, 26 MAG - Responsabili egiziani hanno riferito stasera che aerei da combattimento egiziani hanno compiuto raid e hanno colpito basi di miliziani nell'est della Libia. Si tratta, hanno detto, della risposta al sanguinoso attentato compiuto oggi contro i cristiani copti egiziani. Il presidente Abdel Fattah al Sisi ha rivolto un appello al presidente Usa, Donald Trump, perché prenda la guida della lotta al terrorismo. "Rivolgo il mio appello al presidente Trump: io mio fido di te, della tua parola e della tua capacità di fare della lotta al terrorismo globale il tuo obiettivo principale". Sisi ha poi ripetuto il suo appello a punire i Paesi che finanziano, armano o addestrano i terroristi.

21:47Calcio: Mandzukic a riposo, col Bologna c’è Sturaro

(ANSA) - TORINO, 26 MAG - Niente Bologna per Mario Mandzukic, a cui mister Allegri dovrebbe concedere un turno di riposo in vista della finale Champions di Cardiff. Al suo posto al Dall'Ara dovrebbe esserci Sturaro. Questa l'indicazione emersa al termine dell'allenamento svolto dalla Juventus nel pomeriggio.

21:42Blue Whale: Procura Udine indaga su presunto caso in Friuli

(ANSA) - UDINE, 26 MAG - La Procura di Udine ha aperto un fascicolo per "istigazione al suicidio a carico di ignoti" per un sospetto caso di Blue Whale, la sfida delle 50 prove in 50 giorni che istigherebbe gli adolescenti fino al suicidio. La vicenda coinvolgerebbe una ragazzina friulana. Lo si apprende dal Procuratore di Udine, Antonio De Nicolo. Stando agli elementi emersi finora, la minore coinvolta sarebbe ancora nella fase iniziale della sfida, che comincia con la sveglia alle 4 del mattino e la visione di film horror per arrivare fino al suicidio gettandosi dal palazzo più alto della città, dopo le ferite autoinferte con un temperino per tatuarsi una balena sul braccio, da cui il nome di Blue Whale. E' stato lanciato dai genitori l'allarme sul quale stanno indagando la Procura della Repubblica di Udine e la Polizia Postale. La ragazzina vive in provincia di Udine e ha 13 anni. I genitori hanno notato un tatuaggio, simile a quello del Blue Whale, sul braccio della figlia.

21:12Terrorismo: Minniti, sbaglio fare scambio sicurezza-libertà

(ANSA) - TODI (PERUGIA), 26 MAG - "E' fondamentale tenere insieme due principi, quello di garantire la sicurezza dei cittadini ma anche la loro libertà. Non è possibile fare uno scambio tra sicurezza e libertà, sarebbe la cosa più sbagliata di questo mondo": lo ha detto il ministro dell'Interno, Marco Minniti, intervenendo oggi a Todi ad un incontro a sostegno del candidato a sindaco del centro sinistra Carlo Rossini. presente anche la presidente della Regione Catiuscia Marini. Soffermandosi sul tema del terrorismo il ministro ha detto che "sicurezza e libertà devono essere due termini strettamente connessi" perché al cittadino non "serve avere una sicurezza che lo isola e che non gli permette di vivere serenamente la sua vita". (ANSA).

21:11Ariana Grande tornerà a Manchester per concerto beneficienza

(ANSA) - LONDRA, 26 MAG - La cantante americana Ariana Grande tornerà a Manchester per un concerto di beneficienza per le vittime dell'attacco avvenuto lunedì scorso all'Arena al termine di uno dei suoi concerti nella città britannica. Lo ha reso noto la stessa cantante su Twitter. "Ritornerò in questa incredibile e coraggiosa città di Manchester per passare del tempo con i miei fan e per un concerto di beneficienza in onore e per raccogliere soldi per le vittime e le loro famiglie", ha cinguettato la cantante. Grande ha poi precisato che sta lavorando sui dettagli del nuovo appuntamento e "appena saranno confermati li condividerà", aggiungendo che il suo "cuore, le preghiere e le sue più sincere condoglianze vanno alle vittime dell'attacco".

21:09Processo Juve: Pecoraro “Io non ho chiesto patteggiamento”

(ANSA) - ROMA, 26 MAG - "La Procura, costituendo l'accusa, non poteva fare alcuna proposta di patteggiamento": il procuratore federale, Giuseppe Pecoraro, precisa all'Ansa i termini di quanto avvenuto oggi nella prima udienza del processo sportivo a carico della Juventus e del presidente Andrea Agnelli per la vicenda legata alla vendita di biglietti e rapporti con gli ultras. "La Procura - spiega Pecoraro - si è esclusivamente confrontata con la Juventus per cercare una soluzione accoglibile da entrambe la parti. Il confronto è stato sospeso nel momento in cui la Juventus ha richiesto un rinvio per poter riflettere sulle varie soluzioni di carattere generale che la parti hanno prospettato", ha concluso.

Archivio Ultima ora