Primo settembre, l’Opposizione lima gli ultimi dettagli

Pubblicato il 30 agosto 2016 da redazione

CARACAS – Elezioni amministrative, mancanza di generi alimentari, carenza di medicine, collasso delle cliniche e degli ospedali. Argomenti che, in questi giorni, sono stati messi da parte. La partita politica, oggi, si gioca tutta il primo settembre. Così, mentre gli esponenti del Psuv si schierano incondizionalmente col governo; il ministero degli Esteri accusa gli Stati Uniti di promuovere, assieme a frange radicali dell’Opposizione, un “golpe” per destituire il presidente Maduro e il deputato Diosdado Cabello offre dettagli sull’arresto di Yon Goicochea, mentre familiari e avvocati non conoscono ancora ufficialmente le ragioni del suo arresto; i leader del Tavolo dell’Unità limano gli ultimi dettagli relativi la “Toma de Caracas”. Alla grande manifestazione, organizzata per reclamare al Consiglio Nazionale Elettorale maggiore celerità nel decidere la data della raccolta delle firme per il Referendum, stando agli esponenti dell’eterogenea coalizione dovrebbe partecipare oltre un milione di persone.
– Questa – ha detto il deputato Freddy Guevara – non sarà una semplice manifestazione. Sarà un corteo con oltre un milione di persone.
Il deputato, poi, ha esortato il Consiglio Nazionale Elettorale a non indugiare oltre nel rendere noto la data della raccolta del 20 per cento delle firme, per procedere al referendum revocatorio prima dello scadere dell’anno.
La direttrice dell’organismo elettorale, Socorro Hernàndez, ha risposto indirettamente al deputato dell’Opposizione sostenendo, in un’intervista concessa ai colleghi di “Venevisión”, che l’Opposizione potrà procedere a raccogliere il 20 per cento delle firme, quasi quattro milioni di iscritti nelle liste elettorali, dal 24 al 30 ottobre. Ovvero, ribadendo quanto speculato a suo tempo dalla presidente del Cne Tibisay Lucena, durante l’ultima settimana di ottobre.
Ma ancora non c’è nulla di ufficiale. Solo dichiarazione di esponenti dell’organismo elettorale e i loro apprezzamenti. Per questo, la decisione del Tavolo dell’Unità di giocarsi la propria credibilità con una manifestazione che il deputato Freddy Guevara ha definito “la mamà de todas las marchas” (la madre di tutti i cortei, ndr) e che il Segretario Escutivo del Tavolo dell’Unità non ha dubitato a dichiarare:
– Quella del primo settembre sarà una delle più importanti manifestazioni politiche mai organizzate nel Paese.
Di fronte al clima di tensione che si vive nel Paese, il clero venezuelano, rappresentato dai suoi vescovi, ha esortato Governo e Opposizione a evitare la violenza.
L’Arcivescovo di Merida, Baltazar Porras, con parole prudenti ma assai chiare ha condannato la militarizzazione del Paese, ha affermato che la figura del referendum è contemplata dalla Costituzione e sottolineato che l’esercizio di un diritto non deve essere catalogato come “tentativo di golpe” e non può essere “oggetto di provvedimenti indimidatori o repressivi”.
Dal canto suo, il ministro degli Interni, Nestor Reverol, dopo aver affermato che il “diritto a manifestare non è assoluto ed è condizionato” ha reso noto che “sono state date disposizioni alle polizie di El Hatillo, Baruta, Chacao e Sucre” di assumere la responsabilità del controllo e della difesa dell’ordine pubblico. Ha quindi commentato:
– Si ha la presunzione che durante la manifestazione vi saranno atti di vandalismo e di violenza.
E aggiunto che la violenza potrà essere repressa opportunamente con gas tossici e l’uso delle armi.
A questo proposito, il Direttore del Comune di Caracas, Daniel Aponte, ha reiterato che l’Opposizione non ha i permessi necessari per manifestare a Caracas.

Ultima ora

19:05Totti: Baldissoni, come in campo non avrà un ruolo fisso

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - Il contratto da dirigente di Francesco Totti sarà valido anche se dovesse continuare a giocare? "Sì - risponde a Premium Sport il dg della Roma Mauro Baldissoni - Ma queste sono cose secondarie. Se dovesse scegliere di continuare a giocare è libero di farlo, ma in qualsiasi momento Totti avrà le porte aperte. Francesco sta vivendo una fase delicata della sua vita e noi dobbiamo stargli vicino senza alimentare polemiche che non esistono. Questa giornata è speciale, vivremo emozioni molto intense: per noi che l'abbiamo visto giocare fin dall'inizio, ci sarà una vena di tristezza, ma dev'esserci anche la felicità di trasferire a un campione come Totti tutto il nostro affetto". Definito il ruolo proposto? "Sì, a parte che, così come in campo, Totti non avrà un ruolo fisso: speriamo che faccia il Totti anche da dirigente. Abbiamo parlato più volte, mostrandogli le aree in cui potrà intervenire; dovrà imparare un nuovo lavoro, ma non lo andremo certo a chiudere in un recinto con un titolo attaccato all'armadio".

19:04Calcio: Fassone “nessun giallo,Milan aspetta risposta Gigio”

(ANSA) - CAGLIARI, 28 MAG - La trattativa fra il Milan e Gianluigi Donnarumma "non è una partita a scacchi, né un giallo". Lo ha spiegato l'ad rossonero Marco Fassone, chiarendo che il portiere "è stato il primo giocatore incontrato" dalla nuova dirigenza per parlare di rinnovo: "stiamo facendo ragionevoli sacrifici per trattenerlo, ci aspettiamo una risposta". Dopo l'ultima partita del campionato, persa a Cagliari, Fassone ha parlato anche di Vincenzo Montella, pure lui con un contratto in scadenza nel 2018. "Montella è certamente il nostro allenatore del prossimo anno - ha dichiarato -. Si lavora molto bene con Vincenzo. Sono convinto che sarà l'allenatore che ci riporterà in alto".

18:54Bangladesh: torna statua di Lady Justice

(ANSA) - DACCA, 28 MAG - Una statua raffigurante una reinterpretazione in chiave indù di Themis, la dea della giustizia greca, rimossa due giorni fa per le pressioni di movimenti islamici fondamentalisti dal piazzale antistante la Corte Suprema di Dacca, è stata reinstallata oggi davanti ad un altro edificio periferico della stessa istituzione. Lo ha riferito il portale di notizie BdNews24. Lo scultore Mrinal Haque, che aveva descritto come "un dolore equivalente alla morte di mia madre" la decisione di rimuovere la scultura raffigurante una donna in sari con una spada nella destra e la bilancia nella sinistra, ha supervisionato personalmente il lavoro di ricollocazione dell'opera in una zona meno visibile del compound giudiziario. Lo spostamento è stato ottenuto dal leader del movimento Hifazat-e-Islami, Shah Ahmed Shafi, secondo cui reinterpretare una statua greca in chiave indù "equivale a idolatria".

18:54Calcio: Montella, stagione comunque ampiamente positiva

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - "Siamo partiti male, il Cagliari aveva più ritmo; poi, dopo il loro primo gol, siamo migliorati e nella ripresa abbiamo fatto bene. Ma è stata una gara di fine stagione, non bella, e non mi sono divertito". Lo ha detto a Premium Sport l'allenatore del Milan Vincenzo Montella dopo il ko rossonero a Cagliari. L'errore di Donnarumma sul secondo gol e la prestazione di Bacca, forse infastidito da radiomercato, sono nel mirino. "Lasciamo stare Donnarumma e lasciamolo sbagliare - ha risposto il tecnico - Qualche mezzo errore a volte ci può stare, ha fatto una grande gara anche oggi. Bacca non è un ragazzino che si fa condizionare. Io potevo far qualcosa in più per lui come allenatore e anche lui poteva far di più. C'è sempre stata la volontà di fare il massimo, ma nessuno dei due ci è riuscito. Un voto alla stagione del Milan? Non so. A parte questa gara, non valutabile, è stata ampiamente positiva: siamo tornati in Europa, abbiamo alzato una coppa, lanciato molti ragazzi e dato un'identità a questa squadra".

18:40Affonda barca nel lago di Garda, illesi tre austriaci

(ANSA) - BRESCIA, 28 MAG - Tre ragazzi austriaci tra 25 e i trent'anni sono rimasti feriti nelle acque del lago di Garda a Sirmione in seguito all'esplosione del motore della loro barca, che è affondata. È accaduto nel primo pomeriggio e i giovani sono stati soccorsi in acqua. Sono spaventati e lievemente feriti. "L'imbarcazione è esplosa come se fosse scoppiata una bomba" hanno spiegato i soccorritori. Ancora da capire il motivo dello scoppio del motore.(ANSA).

18:37Totti: Franceschini, ora che potevamo vederti con la Spal…

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - "Certo proprio adesso che potevamo vederti contro la #Spal... #Tottiday". Così, sul filo dell'ironia, il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, ferrarese e tifoso della Spal, saluta Francesco Totti su Twitter.

18:35Totti: su schermi Olimpico messaggi da 10 grandi campioni

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - Dieci campioni per il n.10. Prima del fischio d'inizio di Roma-Genoa sui maxi-schermi dello stadio Olimpico sono state trasmesse le testimonianze di grandi calciatori che hanno condiviso il campo con Francesco Totti, giunto all'ultima partita con la maglia giallorossa. Il primo videomessaggio è stato quello di Maldini, seguito da Cassano, Del Piero, Buffon (l'unico fischiati dai 70mila sugli spalti), Beckham, Sergio Ramos, Seedorf, Gerrard e De Rossi.

Archivio Ultima ora