Terremoto: piogge e disagi nelle tendopoli

Pubblicato il 31 agosto 2016 da ansa

Sisma: piogge e disagi nelle tendopoli

Sisma: piogge e disagi nelle tendopoli

AMATRICE (RIETI) – Le prime piogge sulle tendopoli, le strade rese ancora più impraticabili dal fango, i disagi di una vita senza più nulla, la terra che continua a tremare, con una scossa di magnitudo 3.8 in provincia di Macerata e una 3.9 in quella di Ascoli che hanno fatto rivivere l’incubo del 24 agosto a migliaia di persone: una settimana dopo il terremoto che ha squassato il centro Italia è chiaro a tutti che bisogna accelerare, per consentire alla gente che ha perso familiari e case di tornare alla normalità.

Di ricominciare a lavorare, avere relazioni libere e non imposte dalla convivenza forzata. Anche perché l’orrore non è ancora finito: dalle macerie dell’hotel Roma i vigili del fuoco hanno estratto l’ultima vittima ufficiale dell’albergo, un uomo che era sotto 10 metri di macerie. E all’ospedale di Pescara è morto il 23enne Filippo Sanna, rimasto per ore sotto i resti della sua casa, la vittima numero 294 di quel maledetto mercoledì.

Lo sa bene Matteo Renzi che durante l’incontro con la Merkel ha annunciato che il governo, nonostante le polemiche, procederà alla nomina di Vasco Errani a commissario per la ricostruzione. Un compito, quello che attende l’ex governatore dell’Emilia Romagna, tutt’altro che facile: non sarà semplice, passata l’emozione, far mantenere alla politica le promesse fatte sulle macerie.

Il premier, al termine dei funerali ad Amatrice, ha garantito che i soldi ci sono: la legge di stabilità sarà il primo banco di prova per capire se alle parole seguiranno i fatti, ma saranno soprattutto gli stanziamenti per i prossimi anni a dire se l’Italia avrà imparato o meno la lezione.

– Per ricostruire – ammette il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio – ci vorranno anni. Ma noi siamo già al lavoro.

Prima della ricostruzione, però, la politica e sopratutto il governo dovranno affrontare un altro problema: dove sistemare gli sfollati – ad oggi, secondo i dati della Protezione Civile, circa quattromila, in tre regioni – in attesa che, non prima di 4 mesi, siano pronte le casette di legno.

Al momento una decisione non è ancora stata presa: le riunioni di questi giorni serviranno per capire se far arrivare le roulotte nelle zone terremotate oppure spostare la gente negli alberghi. Ma quel che è certo è che non è pensabile lasciare i terremotati per più di un mese nelle tende: dunque entro qualche giorno al massimo la soluzione deve essere individuata.

Ad Amatrice e negli altri comuni terremotati, intanto, si prova a ripartire. Domani, negli uffici mobili delle Poste, sarà possibile ritirare la pensione, il Credito cooperativo di Roma aprirà sempre da domani un’agenzia mobile proprio ad Amatrice e sono in arrivo tre container per ospitare altrettante farmacie. Con la messa in sicurezza di un muro, inoltre, potrebbe riaprire anche uno dei caseifici del paese.

Anche alcune attività economiche cominciano pian piano a riaprire e poco importa che i clienti sono soprattutto soccorritori e non cittadini. Ha riaperto la ferramenta e ha riaperto il ristorante del villaggio ‘Scoiattolo’, a due passi dal ponte dei Tre occhi ad Amatrice. Il menù propone tre primi, amatriciana, gricia e cacio e pepe; tre secondi, bistecca di vitella, braciola di maiale e salsicce, due contorni, patate fritte e insalata.

– Non accettiamo prenotazioni – dice Laura – finché c’è cibo si mangia. C’è stato chiesto dalla protezione civile di dare una parvenza di normalità e questo stiamo facendo, se volete venire a cena le porte sono aperte.

Il tentativo di normalità è pure la prima convocazione del consiglio comunale di Arquata del Tronto anche se il segno forse più tangibile della ripartenza è l’inizio dei lavori per la realizzazione della scuola di Amatrice, nella zona di San Cipriano. La stanno realizzando 50 uomini della Protezione Civile del Trentino, con due ingegneri che lavorano a titolo gratuito. 24 moduli prefabbricati coperti da un tetto in legno, consentiranno di realizzare 10 aule per materne, elementari e medie, oltre ai servizi igienici.

– Stiamo predisponendo il terreno – spiega il responsabile del campo Giovanni Tomati -, subito dopo dovremmo gettare la base di cemento in cui passeranno tutti i servizi, acqua, luce, fognature, e poi montare i prefabbricati. Le cose vanno fatte bene e a norma, ma cercheremo di far entrare i ragazzi il 14 settembre”.

(Matteo Guidelli/ANSA)

Ultima ora

21:35Basket: bagno di folla al raduno della Openjobmetis Varese

(ANSA) - VARESE, 17 AGO - Bagno di folla per la Openjobmetis Varese, che si è radunata nel pomeriggio di oggi e domani sarà a Chiavenna per l'inizio della preparazione in vista del prossimo campionato. Come è tradizione ormai da qualche anno, la squadra varesina si presenta al palasport per ricevere l'abbraccio dei suoi tifosi, sempre molto presenti (oggi qualche centinaio a chiedere autografi e a scattare fotografie) in particolare nella sottoscrizione degli abbonamenti (quasi raggiunta quota duemila tessere). Presenti oggi al raduno tutti i giocatori in organico, fatta eccezione per il pivot Norvel Pelle, impegnato in questi giorni con la Nazionale liberiana, uno dei tre confermati (gli altri sono il capitano Giancarlo Ferrero e Aleksa Avramovic). La squadra varesina resterà per una decina di giorni ad allenarsi a Chiavenna, dove il 26 agosto sosterrà il primo test stagionale con gli svizzeri della Sam Massagno.

21:31Barcellona: Minniti convoca il Casa

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Il ministro dell'Interno, Marco Minniti, dopo i tragici fatti di Barcellona, ha convocato una riunione straordinaria del Comitato di Analisi Strategica Antiterrorismo (CASA) per domani, 18 agosto alle ore 11.00 al Viminale, alla presenza dei vertici delle Forze di polizia e dei Servizi di Intelligence.

21:29Barcellona: Papa prega per vittime

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Papa Francesco ha appreso con "grande preoccupazione quanto sta accadendo a Barcellona. Il Papa prega per le vittime di questo attentato e desidera esprimere la sua vicinanza a tutto il popolo spagnolo, in particolare ai feriti ed alle famiglie delle vittime". Lo afferma il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Greg Burke.

21:08Raduno “famiglia Arcobaleno”, decimo intervento di soccorso

(ANSA) - TRAMONTI DI SOPRA (PORDENONE) , 17 AGO - Decimo intervento di emergenza al "Raduno europeo della famiglia Arcobaleno" che si concluderà domenica a Tramonti di Sopra (Pordenone). La manifestazione è iniziata lo scorso 22 luglio e si svolge in una radura a quota 1.200 metri, ad alcune ore di cammino a piedi dal primo paese. Oggi i tecnici del Soccorso Alpino di Maniago (Pordenone) e l'elicottero della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia sono intervenuti per portare in ospedale una donna affetta da un'infezione che le procurava uno stato febbrile preoccupante. Nei giorni scorsi, il raduno era stato funestato da due tragedie: un uomo belga di 41 anni era stato colpito da un albero durante un nubifragio ed era morto sotto gli occhi della compagna e della figlia di lei, di soli 4 anni. Lunedì scorso la seconda vittima: un uomo di 40 anni di Montereale Valcellina (Pordenone) ha accusato un malore fatale lungo il sentiero che conduce in quota.

21:05Barcellona: governo locale, 13 morti

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - "Possiamo confermare che i morti sono 13 e i feriti almeno 50": lo riferisce Joaquim Forn, ministro dell'Interno del governo catalano.

20:45Trump condanna attacco Barcellona, ‘siate forti’

(ANSA) - NEW YORK, 17 AGO - Coro unanime di condanne sull'attentato a Barcellona. "Faremo tutto il necessario per aiutare la Spagna. Siate tenaci, siate forti, vi amiamo!": questo il tweet di Donald Trump. "Ogni mio pensiero e la solidarietà della Francia alle vittime del tragico attentato a Barcellona. Restiamo uniti e determinati", scrive il presidente francese Emmanuel Macron su Twitter. "Non ci faremo mai intimidire da una tale barbarie" in quanto "questo attacco codardo ha deliberatamente preso di mira coloro che approfittano della vita e condividono il loro tempo con famiglia e amici". E' il monito lanciato dal presidente della Commissione Ue Juncker. "Tutta l'Europa sta con Barcellona. I nostri pensieri sono con le vittime e tutti coloro che sono stati toccati da questo attacco vigliacco contro innocenti". Così su Twitter il presidente del Consiglio europeo Tusk. "Dolore per orribile attacco al cuore dell'Europa. Vicini a famiglie delle vittime e ai feriti. Al lavoro per assistere italiani a Barcellona", aggiunge Alfano.

20:40Lo yacht di Diana Bracco in fiamme al largo di Nizza

(ANSA) - MILANO, 17 AGO - Lo yacht dell'imprenditrice Diana Bracco in fiamme al largo di Nizza. Per cause imprecisate, a bordo dell'imbarcazione si è sviluppato un incendio importante: una alta colonna di fumo si è levata all'improvviso, visibile da molte miglia di distanza. E' intervenuta immediatamente la Capitaneria di porto di Nizza, che ha messo in salvo sia Diana Bracco, sia i suoi ospiti portandoli a terra. Nessun ferito. L'imbarcazione, uno yacht di una quarantina di metri denominato 'If Only', è probabilmente irrecuperabile.

Archivio Ultima ora