Calciomercato: salta Witsel, ma Juve si consola con Cuadrado

Pubblicato il 31 agosto 2016 da ansa

Juan Cuadrado of Juventus FC celebrates after scoring the 3-0 goal during Italian Serie A soccer match between Juventus Fc and Us Palermo at the Juventus stadium in Turin, 17 April 2016. ANSA / DI MARCO

Juan Cuadrado of Juventus FC celebrates after scoring the 3-0 goal during Italian Serie A soccer match between Juventus Fc and Us Palermo at the Juventus stadium in Turin, 17 April 2016. ANSA / DI MARCO

MILANO. – Niente doppio colpo della Juventus. Nell’ultimo giorno di calciomercato salta l’acquisto di WITSEL, che resta allo Zenit. Il club di San Pietroburgo ha giocato al rialzo, chiedendo 22 milioni per il belga che ha un solo anno di contratto. Allegri si deve così ‘accontentare’ di CUADRADO, il cui ritorno in bianconero è ufficiale, con un prestito triennale da 5 milioni a stagione e un riscatto fissato a 25.

Fumata bianca, in extremis, invece per MAKSIMOVIC. Il difensore serbo è passato dal Torino al Napoli in prestito con obbligo di riscatto fissato a 25 milioni. Un’operazione che ha tenuto col fiato sospeso fino all’ultimo: il giocatore è sbarcato a Roma con un aereo privato, dopo essere rimasto bloccato a Francoforte per un allarme-bomba nell’aeroporto. Percorso inverso per VALDIFIORI, acquistato dal Torino a titolo definitivo.

Nelle ‘ore del Condor’ si scatena anche Galliani che strappa al Cagliari, MATI FERNANDEZ, dopo aver ceduto DIEGO LOPEZ all’Espanyol e VERGARA all’Arsenal Tula. Mati Fernandez arriva in prestito con diritto di riscatto dalla Fiorentina. Sfuma il ritorno di JOVETIC al club viola: il montenegrino resterà nell’Inter, così come BROZOVIC. Andrea Della Valle incassa circa 27 milioni con la cessione di MARCOS ALONSO al Chelsea.

Le grandi del campionato si sono mosse per tempo, attivissime invece le ‘piccole’, come Crotone, Bologna e Pescara. L’Inter, dopo avere speso più di 70 milioni per Gabigol e Joao Mario, non cede i big in rosa e viene chiamata dall’ex nerazzurro MAICON, che si offre a costo zero. “Il mercato è chiuso – ha dichiarato il ds Ausilio, già nel pomeriggio -, JOVETIC era, è e sarà un giocatore dell’Inter”. Niente Fiorentina, quindi. E neppure Milan, ipotesi sussurrata nei corridoi dell’albergo del centro di Milano, sede degli ultimi giorni di mercato.

Decine di giornalisti, agenti e dirigenti di club di Lega Pro e Serie D, tutti presenti per raccontare le ultime, frenetiche ore. Messaggi, telefonate, aggiornamenti anche se gli affari che contano si fanno altrove, lontani da occhi indiscreti.

Trattative riportate passo a passo, alcune sfumate al rush finale, come quella di CERCI al Bologna. L’attaccante non ha superato le visite mediche e l’operazione è stata bloccata prima della firma: se ne riparlerà a gennaio.

Tengono banco, come sempre, i nomi di BALOTELLI e CASSANO: il primo passa al Nizza, il secondo è in rotta con la Sampdoria e ha rifiutato anche il Palermo. Ferrero sbotta: “È fuori rosa, ma rifiuta ogni soluzione”. Il club blucerchiato si consola con il prestito di KRANJC dal Cagliari.

La Fiorentina sostituisce Marcos ALONSO con l’uruguayano MAXI OLIVERA e cede GILBERTO al Latina. La Lazio si rinforza con LUIS ALBERTO dal Liverpool (ma nell’ultima stagione ha giocato con il Deportivo La Coruna).

Il Sassuolo acquista IEMMELLO dallo Spezia (che lo sostituisce con GRANOCHE), RICCI dalla Roma e FERRARI dal Crotone, ma lo lascia in prestito al club calabrese, dove si trasferiscono gli attaccanti neroverdi FALCINELLI e TROTTA.

Il Torino ufficializza HART e presta ICHAZO al Bari. AQUILANI sbarca a Pescara, BRIVIO si trasferisce dall’Atalanta al Genoa, che si rinforza con ORBAN e EDENILSON. MPOKU passa dal Chievo al Panathinaikos. La ‘Dea’ prende in prestito dalla Lazio il portiere BERISHA e PESIC dal Tolosa.

Il Bologna acquista a titolo definitivo TOROSIDIS, in prestito SADIQ e il portiere GOMIS. Ferma in entrata la Roma, dopo che WILSHERE ha scelto il Bournemouth: i giallorossi hanno ceduto in prestito all’Olympique Marsiglia, VAINQUEUR.

Ultima ora

00:22Omicidio a Reggio Calabria, ucciso tabaccaio

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 25 MAG - Un commerciante, Bruno Ielo, di 66 anni, titolare di una rivendita di tabacchi, è stato ucciso stasera in un agguato a Catona, frazione di Reggio Calabria. Secondo quanto ricostruito dalla polizia di Stato, Ielo, mentre rientrava a casa alla guida del proprio scooter, sarebbe stato affiancato da un automezzo con a bordo almeno due persone che gli hanno sparato contro alcuni colpi di pistola. La morte del commerciante é stata istantanea. Ielo, nel momento dell'agguato, stava tornando a casa dopo avere chiuso la rivendita di tabacchi che gestiva nel quartiere Gallico. Il commerciante era preceduto in auto da una delle figlie. Tra le prime ipotesi avanzate dagli investigatori quella di un tentativo di rapina per sottrargli l'incasso della giornata. Ielo era armato ma non ha fatto in tempo a prendere la pistola per difendersi. Già lo scorso anno il commerciante aveva subito un tentativo di rapina ed anche in quell'occasione era stato fatto segno da alcuni colpi d'arma da fuoco.

23:53Moto:paura per Valentino Rossi, incidente in motocross

(ANSA) - RIMINI, 25 MAG - Paura per Valentino Rossi rimasto vittima di un incidente durante un allenamento in motocross nella pista di Cavallara. Nulla di grave comunque per il pilota di Tavullia che avrebbe rimediato un trauma cranico e toracico addominale. Valentino è cosciente e parla ma i medici dell'Ospedale 'Infermi' di Rimini hanno comunque deciso di tenerlo in osservazione nel Reparto di rianimazione ma solo per motivi di privacy e riservatezza. Ci sono con lui i genitori.

23:05Moglie uccisa a bastonate,rinvio a giudizio per Cagnoni

(ANSA) - RAVENNA, 25 MAG - E' stata depositata la richiesta di rinvio a giudizio per Matteo Cagnoni, il dermatologo 52enne di Ravenna, accusato di aver ucciso a bastonate la moglie Giulia Ballestri,di 39 anni. Le ipotesi di reato formulate dalla procura sono omicidio pluriaggravato da premeditazione, crudeltà e dall'avere agito nei confronti del coniuge, e l'occultamento di cadavere nella cantina della villa dove è stato compiuto il delitto. Matteo Cagnoni é in carcere dal 19 settembre scorso, giorno del fermo a Firenze, con l'accusa di avere ucciso tre giorni prima a bastonate in una villa di famiglia di Ravenna, da tempo disabitata, la moglie. Secondo quanto contestato dai Pm Alessandro Mancini e Cristina D'Aniello sulla base delle indagini della polizia, la premeditazione sul delitto la si può dedurre in particolare da due elementi: sin dal 14 settembre Cagnoni aveva dato disposizione alla segreteria della clinica di Bologna dove prestava attività ambulatoriale, di annullare tutti gli appuntamenti per il 16, giorno del delitto.

21:44Calcio: Prandelli riparte da Emirati, nuovo tecnico Al-Nasr

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - Cesare Prandelli ricomincia dagli Emirati Arabi. L'ex ct azzurro sarà infatti il nuovo tecnico dell'Al Nasr. Lo ha ufficializzato il club sul suo sito, facendo sapere che la presentazione avverrà lunedì prossimo, con una conferenza stampa. Prandelli è reduce dalla sfortunata esperienza nella Liga sulla panchina del Valencia, terminata con la risoluzione contrattuale dopo pochi mesi. Prandelli è il secondo tecnico italiano a sedersi sulla panchina dell'Al-Nasr dopo Walter Zenga (2011-2013).

21:34Usa: corte appello Virginia conferma blocco ‘bando’

(ANSA) - WASHINGTON, 25 MAG - Una corte di appello federale della Virginia si è rifiutata di reintrodurre il 'bando' sugli ingressi in Usa da alcuni Paesi musulmani voluto dal presidente Donald Trump, mantenendo quindi il blocco al provvedimento anche nella seconda stesura presentata dall'amministrazione Usa. La vicenda è così a questo punto diretta alla Corte Suprema.

21:20Usa: corte appello Virginia conferma blocco ‘bando’

(ANSA) - WASHINGTON, 25 MAG - Una corte di appello federale della Virginia si è rifiutata di reintrodurre il 'bando' sugli ingressi in Usa da alcuni Paesi musulmani voluto dal presidente Trump, mantenendo quindi il blocco al provvedimento anche nella seconda stesura presentata dall'amministrazione Usa. La vicenda è così a questo punto diretta alla Corte Suprema.

21:15Manchester: Cnn, kamikaze forse addestrato in Siria

(ANSA) - WASHINGTON, 25 MAG - Il kamikaze autore della strage a Manchester, Salman Abedi, ha con tutta probabilità ricevuto addestramento dall'Isis in Siria nei mesi precedenti all'attacco, stando ad informazioni raccolte nella fase preliminare dell'inchiesta. Lo riferisce la Cnn citando fonti Usa.

Archivio Ultima ora