Trump vola in Messico e fa le prove generali da presidente

Pubblicato il 01 settembre 2016 da ansa

Trump vola in Messico e fa le prove generali da presidente

Trump vola in Messico e fa le prove generali da presidente

WASHINGTON. – Ha rischiato e, per ora, Donald Trump ha portato a casa una photo opportunity che è una proiezione del possibile ‘Trump presidente’. Con prontezza e grande senso dell’opportunità ha risposto all’invito del presidente messicano Enrique Peña Nieto ed è volato a sorpresa in Messico per avere un confronto “diretto e costruttivo” con lo stesso presidente messicano che lo scorso marzo aveva paragonato Trump a Mussolini e Hitler per la sua retorica anti immigrazione, ma che oggi ha detto di rispettare entrambi i candidati alla Casa Bianca, pronto a consolidare con chiunque venga eletto alla presidenza Usa le importanti relazioni che legano i due paesi confinanti.

Tra i quali potrebbe però, se Trump verrà eletto presidente, sorgere un muro. “Ne abbiamo parlato -ha detto il candidato repubblicano – ma non abbiamo discusso di chi sarà a pagare” per la sua costruzione. E’ questo il ‘capolavoro’ messo a segno da Trump a Città del Messico, dove da una parte ha mostrato di poter ‘parlare’ con chi ha ripetutamente attaccato fin dall’inizio della sua campagna elettorale -e senza peli sulla lingua a dir poco- dando comunque l’impressione di aver sostanzialmente mantenuto le sue posizioni e il senso delle sue parole ripetute comizio dopo comizio.

Così pur senza la bandiera americana alle sue spalle (di fatto il tycoon non rappresenta ufficialmente gli Stati Uniti) Donald Trump sul podio nella sua prima ‘trasferta’ ufficiale ha fatto le prove generali da presidente. I nodi al pettine sono comunque venuti tutti, dal Nafta -il trattato di libero scambio tra Usa, Messico e Canada su cui il candidato repubblicano si è costantemente scagliato- che perfino Peña Nieto ha detto pubblicamente essere migliorabile.

Trump ha esposto un piano in cinque punti sulla base del quale lavorare con gli “amici” messicani, quei “lavoratori” di cui ha lodato le capacità e i valori, pur non mancando di elencare una ad una le sfide, compresa quella sull’immigrazione illegale che i due hanno riconosciuto essere una sfida comune, con Peña Nieto che è arrivato a sottolineare come il tema dei confini possa essere una opportunità per i due Paesi, in cui “investire” per “renderli più sicuri ed efficienti”.

Il presidente messicano ha ricordato che è suo compito proteggere tutti i messicani, ovunque si trovino e ha anche ricordato che questi si sono sentiti offesi dalle parole di Trump. Eppure ha anche dato l’impressione di voler voltare pagina.

Un’immagine inedita e una circostanza insolita quella verificatasi a Città del Messico, dopo che la scorsa settimana Peña Nieto aveva fatto pervenire un invito personale ad entrambi i candidati alla Casa Bianca per un incontro, opportunità colta al volo dal tycoon con il suo occhio per le ghiotte occasioni mediatiche, mentre Hillary si è riservata di vedere il presidente messicano al “momento opportuno”.

Secondo alcuni Peña Nieto non si aspettava che Trump avrebbe risposto all’invito in maniera così tempestiva e non è escluso che pure Hillary Clinton ne sia rimasta spiazzata.

(di Anna Lisa Rapanà/ANSA)

Ultima ora

11:20Pena morte: Usa, esecuzione in Alabama, aveva ucciso agente

(ANSA) - NEW YORK, 19 OTT - Il boia colpisce in Alabama, dove è stata portata a termine l'esecuzione di Torrey Twane Mcnabb, accusato di aver ucciso un agente di polizia nel 1997. I legali di Mcnabb hanno cercato fino alla fine di sospendere l'esecuzione con iniezione letale, ma i loro sforzi sono caduti nel vuoto.

11:00Violenza sessuale su minori, fermato 50enne nel Cagliaritano

(ANSA) - CAGLIARI, 20 OTT - Pornografia minorile e violenza sessuale su minori. Sono le accuse che nella tarda sera di ieri hanno portato al fermo di un uomo di 50 anni, residente nella provincia di Cagliari. Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri del Comando provinciale di Cagliari che mantengono, di concerto con l'autorità giudiziaria, la massima riservatezza sulla vicenda visto che le presunte violenze e la pornografia minorile sarebbero avvenuta in ambito familiari. (ANSA).

11:00Incendio in abitazione a Como, morto 49enne, gravi tre figli

(ANSA) - MILANO, 20 OTT - Un uomo di 49 anni è morto in un incendio di un'abitazione a Como e tre dei suoi 4 figli sarebbero in gravissime condizioni. Secondo quanto si apprende, all'interno dell'appartamento sarebbe stato ritrovato materiale accatastato, che farebbe presupporre che l'incendio sia stato appiccato da qualcuno all'interno dell'abitazione. I bambini coinvolti sono 4, tre femmine e un maschio, tra i 3 e gli 11 anni. Il padre, 49 anni, di nazionalità marocchina, è morto. Le fiamme sono divampate all'ultimo piano di una palazzina, in via per San Fermo.

10:31Vertice Ue, Gentiloni ospita minivertice leader socialisti

(ANSA) - BRUXELLES, 20 OTT - Minivertice dei leader socialisti del Consiglio europeo in corso nella sede della delegazione italiana. Secondo quanto si apprende, con il premier Paolo Gentiloni sono riuniti lo slovacco Robert Fico, il ceco Bohuslav Sobotka, il portoghese Antonio Costa, il maltese Joseph Muscat, l'austriaco Christian Kern e lo svedese Stefan Lofven.

10:20Minacce a dipendenti, 2 imprenditori indagati per estorsione

(ANSA) - LAMEZIA TERME (CATANZARO), 20 OTT - Due imprenditori agricoli, operanti nella Piana di Lamezia Terme, sono indagati dalla Procura della Repubblica lametina, che ha emesso nei loro confronti un'informazione di garanzia e l'avviso di conclusione indagini, per estorsione ai danni di 95 loro dipendenti. Il provvedimento è scaturito nell'ambito di una serie di controlli effettuati dagli uomini della Guardia di finanza attraverso il monitoraggio di automezzi, sopralluoghi, appostamenti, pedinamenti e riscontri cinefotografici. In particolare, i finanzieri hanno scoperto, che, nel periodo compreso tra gennaio e febbraio 2016 i due imprenditori avrebbero costretto i dipendenti, in prevalenza extracomunitari, ad accettare retribuzioni ridotte di circa un terzo rispetto a quelle risultanti in busta paga oppure non corrispondenti a quelle previste dal contratto collettivo nazionale con la minaccia del licenziamento.(ANSA).

10:18Cia, Corea nord vicina a poter colpire

(ANSA) - NEW YORK, 19 OTT - La Corea del Nord è a "mesi di distanza dallo sviluppare le capacità di colpire l'America con un missile balistico armato di testata nucleare. A lanciare l'allarme è il direttore della Cia, Mike Pompeo, sottolineando che nell'affrontare la questione nordcoreana gli Stati Uniti devono partire dall'idea che Kim Jong Un è "sull'orlo" di essere capace di colpire gli Usa. Pompeo aggiunge: Pyongyang è "pericolosamente vicina" a poter colpire l'America.

10:15Finte associazioni sportive smascherate da Gdf a Oristano

(ANSA) - ORISTANO, 20 OTT - Bar e pizzerie spacciati per associazioni sportive dilettantistiche e associazioni di promozione sociale per beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dalle normative di settore. Il Comando provinciale della Guardia di Finanza di Oristano ne ha scoperte sei per un giro d'affari quantificato in un milione e 580 mila euro, con oltre 140mila euro di Iva evasa. I risultati dell'operazione "Face off" sono stati segnalati ai competenti uffici finanziari, che ora dovranno provvedere a recuperare le imposte evase. L'attività delle Fiamme Gialle mirava a contrastare l'utilizzo distorto dello strumento associativo per salvaguardare la libertà di giusta concorrenza tra gli operatori commerciali. In sostanza, la Guardia di Finanza oristanese ha accertato che i presunti soci delle associazioni paravento erano semplicemente clienti e che nessuno di loro ha mai partecipato ad assemblee societarie o alla nomina di propri rappresentanti, e che i presidenti delle sei false associazioni erano i titolari incontrastati delle attività commerciali esercitate. (ANSA).

Archivio Ultima ora