L’Italia di Ventura parte con una brutta sconfitta

Pubblicato il 01 settembre 2016 da ansa

Italy's players before the start of the friendly match between Italy and France at San Nicola Stadium in Bari, 1 September 2016. ANSA/ TONY VECE

Italy’s players before the start of the friendly match between Italy and France at San Nicola Stadium in Bari, 1 September 2016. ANSA/ TONY VECE

BARI. – Nella notte delle prime volte, l’Italia di Ventura riparte con una brutta sconfitta che non può essere già un verdetto, ma un piccolo segnale su quanto possa esser duro il dopo Conte, quello sì. Vince la Francia 3-1, e non c’è nemmeno bisogno di far ricorso alla moviola arbitrale che fa il suo debutto esattamente come il tecnico azzurro.

L’aiuto video all’arbitro non ha cambiato il corso delle cose in campo, e l’impressione è che neanche Ventura abbia potuto incidere più di tanto. Troppo poco il tempo (3 giorni) per lavorare sugli azzurri, troppo evidente il divario fisico con i francesi.

La nota positiva arriva da Donnarumma, alla prima tra i pali a 17 anni, portiere record. Ma contro Israele lunedì, alla prima ufficiale, non basteranno i numeri. La squadra che Ventura chiede va costruita, il nuovo ct è convinto che “il tempo darà ragione” alla nuova Italia.

La serata ha un prologo non comune. Fuori dallo stadio la fila sfiora i 2 chilometri, causa controlli antiterrorismo, dentro invece si parte con i fischi alla Marsigliese coperti dagli applausi della maggioranza del pubblico. Tutti concordi invece nell’osservare un minuto di profondo silenzio per le vittime del sisma del centro Italia. Giroud prega a occhi chiusi, Buffon lancia poi un appello all’aiuto, “siamo un solo popolo”. La nazionale, annuncia Ventura, andrà appena possibile sui luoghi del disastro.

Kuipers fischia l’inizio, ed è subito calcio vero nonostante il gran caldo. A supportare l’arbitro olandese c’è il replay video in un pulmino fuori dal campo, arriverà presto l’occasione di vederlo in azione. Ventura riparte dal 3-5-2 di Conte e dai suoi cambi di gioco, con Astori al posto dell’assente Bonucci, Bonaventura mezzala e la coppia Eder-Pellè confermata.

Dall’altra parte, il 4-3-3 di Deschamps lascia spazio a qualche esperimento: recuperato Varane, le novità in difesa sono il portiere Mandanda e Kurzawa terzino. Kantè gioca dal primo minuto, avanti Martial è titolare.

La partita la fa l’Italia, con intensità inattesa. Dal primo angolo di Candreva Pellè gira di destro di poco al lato, ed è solo il 2′. De Rossi ci prova di testa, il pallino è in mano agli azzurri, ma alla prima azione francese arriva il gol: il lancio di Pogba – fischiatissimo dagli juventini di Bari – è lisciato da Chiellini e Martial non perdona con un rasoterra preciso: 17′, è 0-1.

Italy's forward Graziano Pellè scores a goal during the friendly match between Italy and France at San Nicola Stadium in Bari, 1 September 2016. ANSA/ TONY VECE

Italy’s forward Graziano Pellè scores a goal during the friendly match between Italy and France at San Nicola Stadium in Bari, 1 September 2016. ANSA/ TONY VECE

L’Italia reagisce subito, dopo 4′ la combinazione Eder-Pellè porta al pari: da applausi stop e girata del centravanti, che dopo il rigore sbagliato all’Europeo sembrava aver perso il treno azzurro. Sembra invece ancora sbalestrato dal primo errore di stasera Chiellini: c’è lui ancora su Giroud al 28′, quando la spizzata di testa di Kurzawa diventa un assist su cui il difensore non chiude. Sinistro a incrociare del centravanti francese, ed è 1-2.

Ventura perde il suo aplomb e si infuria. Candreva al 38′ da destra ed Eder al 44′ da sinistra hanno sui piedi il pallone giusto, lo sprecano. Prima ancora, in onda la prima volta della Var: l’arbitro Kuipers si ferma ad aspettare le indicazioni della ‘moviola’ su un presunto mani di Kurzawa, ma non concede il rigore.

E’ serata da prime volte, e la ripresa segna una data da record. Gianluigi Donnarumma entra tra i pali al posto di Buffon, con i suoi 17 anni e 193 giorni è il portiere più giovane ad aver esordito in maglia azzurra. Montolivo è al posto di De Rossi, Rugani per Barzagli. Ma è proprio il regista Milan a impegnare da fuori Mandanda al 15′, mentre dall’altra parte Deschamps si affida al contropiede del subentrato Payet, che un minuto dopo Montolivo impegna a terra Donnarumma: per lui ovazioni.

La Francia tiene la partita in ghiaccio, l’Italia non sfrutta un paio di occasioni (Pellè di testa al 25′, Belotti anticipato su cross di Eder), e cala vistosamente. Così arriva il 3-1 di Kurzawa, su buon assist di Pogba. E’ il segno che è finita. Ora Ventura pensa a Israele.

Ultima ora

22:39Calcio: Reina in dubbio per la gara con Juve

(ANSA) - NAPOLI, 23 MAR - Pepe Reina è rientrato a Napoli dopo il fastidio muscolare accusato durante una seduta di allenamento con la Nazionale spagnola. Il portiere azzurro si è sottoposto ad esami clinici, risonanza magnetica ed ecografia, che hanno rilevato una elongazione del muscolo soleo destro. Reina nei prossimi giorni seguirà una tabella di lavoro personalizzata per poi sottoporsi mercoledì prossimo a nuovi controlli. La sua presenza in campo nelle due partite con la Juventus è al momento in dubbio.

22:33Trump: slitta voto contro Obamacare

(ANSA) - NEW YORK, 23 MAR - Ancora niente accordo sulla legge che dovrebbe sostituire l'Obamacare. Così la Camera dei Rappresentanti del Congresso Usa ha deciso di rimandare il voto che era previsto entro la giornata di oggi. Il rinvio dopo che nelle ultime ore sarebbe fallito l'ennesimo pressing del presidente Donald Trump e dello speaker Paul Ryan sui membri del Congresso repubblicani riluttanti.

22:31Migranti: ong, si temono 240 morti naufragio in Libia

(ANSA) - MADRID, 23 MAR - "Si temono almeno 240 migranti morti" in un "doppio naufragio avvenuto davanti alle coste libiche". Lo ha reso noto la portavoce della ong spagnola Proactiva Open Arms, Laura Lanuza, dopo il recupero questa mattina di cinque corpi. Ogni gommone può contenere 120 persone, ma i trafficanti di uomini di solito li riempiono a dismisura e non si esclude che le due imbarcazioni possano avere avuto a bordo almeno 240 persone. L'ong ha confermato questa mattina il doppio naufragio avvenuto a 21 km a nord di Sabrata.

22:13Polonia guastafeste, ‘pronta a non firmare a Roma’

Esce il Regno Unito ma mentre sabato prossimo a Roma gli altri 27 celebreranno il 60/o anniversario della firma del primo Trattato europeo, è l'euroscettica Polonia a indossare i panni del guastafeste, minacciando di non firmare la dichiarazione finale comune. "Un atteggiamento" definito da Angelino Alfano come "problematico verso la Ue". Che si inserisce in una 'festa' già gravata di tensioni. La 'Marcia per l'Europa' organizzata dai federalisti, che chiedono più integrazione europea, sabato rischia di scontrarsi con le contestazioni degli euroscettici su cui gravano i timori di infiltrazioni di 'black bloc'. L'attentato terroristico di Londra, le provocazioni di Erdogan sulla sicurezza dei cittadini europei e anche il controverso episodio odierno ad Anversa tengono alto l'allarme e la preoccupazione.

22:08Calcio:ironia Buffon ‘magari chiudo con testata alla Zidane’

(ANSA) - PALERMO, 23 MAR - Un epilogo degno di una carriera difficilmente ripetibile. Lo immagina Gigi Buffon che, al termine della conferenza stampa alla vigilia di Italia-Albania, a Palermo, se la ride ed esclama: "Magari chiudo come Zidane, con una bella capocciata a chi mi capita a tiro e non se ne parla più". Battute e ironia alla vigilia del match. "Prima, però, pensiamo a giocare un altro Mondiale", le parole del portiere azzurro. Battuta per battuta, gli fa eco Gianni De Biasi, che si dice in grado di "cantare entrambi gli inni nazionali". "Quasi sicuramente - le parole del ct degli albanesi - lo farò".

22:05Trump, democratici dichiarano guerra a conferma Gorsuch

(ANSA) - WASHINGTON, 23 MAR - I democratici al Congresso americano sfidano il presidente Donald Trump dichiarando guerra alla conferma della nomina del giudice Neil Gorsuch alla Corte Suprema che deve essere ratificata dal Senato. Il leader della minoranza democratica al Senato Charles Schumer ha annunciato che si opporrà alla nomina, contro cui i democratici intendono fare ostruzionismo in aula. Per la conferma di Gorsuch sono necessari almeno 60 voti al Senato: i repubblicani detengono la maggioranza in aula ma con soltanto 52 seggi.

21:53Soldi in cambio della candidatura, assolto sindaco Valenzano

(ANSA) - BARI, 23 MAR - Il gup del Tribunale di Bari Giovanni Anglana ha assolto 'per non aver commesso il fatto' il sindaco di Valenzano, Antonio Lomoro, accusato in concorso con un consigliere comunale di aver indotto l'ex vicesindaco Francesca Ferri a pagare mille euro al mese in cambio della candidatura alle elezioni regionali in Puglia del maggio 2015. La sentenza è stata emessa al termine del processo con rito abbreviato in cui Ferri, che aveva fatto partire l'indagine con una denuncia, si era costituita parte civile. Il pm Claudio Pinto aveva chiesto per Lomoro, difeso dall'avv. Salvatore Campanelli, la condanna ad un anno e 4 mesi. Per la stessa vicenda sarà processato con rito ordinario dal prossimo 4 maggio il consigliere comunale Agostino Partipilo. Stando alla denuncia della presunta vittima, i due indagati l'avrebbero indotta "a consegnare loro indebitamente 1.020 euro mensili, corrispondente all'indennità percepita per la carica rivestita, non riuscendo nell'intento per rifiuto della stessa".

Archivio Ultima ora