Messi rientra con il gol, Argentina 1-0 all’Uruguay

Pubblicato il 02 settembre 2016 da ansa

Messi 'rientra' con gol, Argentina 1-0 a Uruguay

Messi ‘rientra’ con gol, Argentina 1-0 a Uruguay

BUENOS AIRES. – In dieci dopo l’espulsione di Paulo Dybala alla fine del primo tempo, l’Argentina ha battuto l’Uruguay con una rete di Leo Messi, che dopo due mesi di incertezze è così ‘rientrato’ nel migliore dei modi nella sua ‘Seleccion’.

Grazie ai tre punti ottenuti nella partita giocata nello stadio ‘Malvinas Argentinas’ di Mendoza, la squadra della ‘Pulce’ ha fatto un balzo in avanti e guida ora il girone sudamericano nella corsa per i mondiali in Russia (14 punti, a fronte dei 13 di Uruguay, Colombia ed Ecuador).

Ormai da giorni, in vista del derby del ‘Rio de la Plata’, tutti i riflettori erano puntati su Messi e sul debutto nella panchina argentina del nuovo ct Edgardo Bauza, che ha messo in campo un ‘super-attacco’: Angel Di Maria e Lucas Pratto, oltre a Messi e Dybala, il quale fino all’espulsione si è mosso bene, sfiorando tra l’altro un gol.

L’Argentina ha controllato fin dal primo momento, trainata da un Messi con un look ‘biondo’ e molto determinato, al centro di tutte le manovre della squadra, magie incluse. Un Uruguay come sempre senza timori reverenziali, coriaceo e chiuso in difesa, giocava a sua volta scommettendo sul contrattacco con Luis Suarez come unico punto di riferimento fisso, aiutato a tratti da Edinson Cavani.

Al 43′ Messi ha segnato con un forte sinistro in porta deviato da José Maria Gimenez, che ha a sua volta spiazzato il portiere Fernando Muslera. Subito dopo, e tra le proteste degli argentini, l’arbitro ha espulso per doppia ammonizione Dybala.

Anche se ha affrontato il secondo tempo in dieci, la squadra di Bauza è riuscita a tenere in pugno la partita, con un Messi che ha continuato a dettare tempi e ritmo, tra brusche accelerazioni e lunghe pause, di fronte alla rete di vantaggio e per compensare l’inferiorità numerica. Ma al di là di qualche azione, e in una serata a corto di idee, la squadra del ‘Maestro’ Tabarez non è riuscita a pareggiare.

Ultima ora

11:47Belpietro assolto per titolo ‘Bastardi islamici’

(ANSA) - MILANO, 18 DIC - Maurizio Belpietro, ora direttore de 'La Verità', è stato assolto dall'accusa di "offese a una confessione religiosa mediante vilipendio di persone", aggravate dalla finalità di odio razziale, per il titolo 'Bastardi islamici' che comparve su Libero, quotidiano all'epoca da lui diretto, il 13 novembre 2015 dopo la strage di Parigi. Lo ha deciso il Tribunale di Milano.

11:44Usa: ancora tanti voli cancellati a Atlanta dopo blackout

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - I voli all'aeroporto di Atlanta dovrebbero riprendere stamane alle 6 locali (le 12 in Italia), dopo il blackout di ieri che ha lasciato a terra migliaia di persone. Lo riferisce la Bbc. Ma anche oggi sono previste centinaia di cancellazioni. Georgia Power, la società che fornisce l'elettricità allo scalo americano, ha spiegato che il black out sarebbe stato provocato da un incendio in un impianto sotterraneo, forse per un corto circuito. L'interruzione della corrente, durata molte ore, ha provocato la cancellazione di oltre mille voli, e centinaia di cancellazioni sono previste ancora oggi. Quello di Atlanta è uno degli scali più trafficati del mondo, con 2500 voli e una media di 275 mila passeggeri al giorno.

11:40Calcio: Oddo, Milan si mostri club forte e protegga Gattuso

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - OIl - Il Milan protegga Gattuso. Così Massimo Oddo, allenatore dell'Udinese, ai microfoni di 'Radio anch'io sport', tende una mano al suo collega del Milan ed ex compagno nella Nazionale che vinse il Mondiale 2006 a Berlino. Rispondendo a una domanda sulla situazione del Milan, il tecnico dell'Udinese ha detto: "non mi permetto di giudicare altri, peraltro Gattuso è un mio amico, poi non conosco le cose. Quando si cambia allenatore ci sono problematiche che non sono mai le stesse -ha aggiunto Oddo, subentrato a Delneri sulla panchina dell'Udinese - Bisogna solo essere realisti mettersi a testa bassa e lavorare. Io sono stato fortunato a trovare un gruppo che ha reagito subito e fare dei risultati, sono stato aiutato da questi. Gattuso ha cominciato un lavoro. Il Milan dimostri di essere una società forte e lo protegga".

11:08Calcio: Pecchia, scudetto ? Napoli ha più consapevolezza

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - Il Napoli di quest'anno "ha più consapevolezza e maturità di quello degli anni scorsi". Così Fabio Pecchia, allenatore del Verona, ma anche ex giocatore del Napoli negli anni '90 vede la formazione di Sarri tornata in vetta ala classifica. Ai microfoni di 'Radio anch'io sport', Pecchia sottolinea "non so se può bastare per vincere lo scudetto, ma di sicuro è un altro campionato, il Napoli può giocarsela fino alla fine". (ANSA).

10:59Calcio: Pecchia “bravo Verona, non ho visto Milan a pezzi”

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "Il Verona ieri ha fatto una grande prestazione e nel momento in cui il Milan spingeva abbiamo attaccato e colpito. Il Milan è entrato al Bentegodi con il piglio delle grandi, mi è sembrato in grande salute fisica, ci ha messo alle corde, poi noi nelle occasioni in cui potevano far male l'abbiamo fatto". Così Fabio Pecchia, tecnico del Verona ai microfoni di 'Radio anch'io sport', rispondendo a una domanda dice di non aver visto un Milan "a pezzi, ma in crescita rispetto alla partita di mercoledì". Pecchia poi invita i suoi a stare con i piedi per terra "la gara di ieri è stata bella, da tenersi stretta e mettere nel cassetto, ma ora il campionato ci impone di mantenere il ritmo". Il tecnico del Verona crede nella salvezza: "sono molto ottimista, nonostante le difficoltà dell'inizio. Abbiamo subito sconfitte molto pesanti, l'ambiente non ci ha aiutato. ieri abbiamo raccolto soffrendo moltissimo, ma la squadra deve crescere, il Verona ha un grande margine di miglioramento". (ANSA).

10:47Auto: Ronde di Sperlonga, vince ancora Di Benedetto

(ANSA) - SPERLONGA (LATINA), 18 DIC - Vittoria di forza, alla 9/a edizione della 'Ronde di Sperlonga', da parte del siciliano di Agrigento Alfonso Di Benedetto, in coppia con il ligure Fulvio Florean, su una Citroen DS3 WRC. Ha concesso il bis dopo l'alloro conquistato nel 2015, Di Benedetto, che lo scorso anno aveva chiuso al secondo posto, correndo una gara tutta all'attacco, portandosi al comando dal primo dei quattro passaggi sulla prova "La Magliana" (10 km.), senza più scendere dal vertice della classifica. Di Benedetto: una volta andato al comando ha cercato l'allungo e allo stesso tempo è riuscito a controllare gli attacchi che arrivavano da diversi rivali. Alla fine, sotto la bandiera a scacchi posta come consuetudine in Piazza Fontana a Sperlonga, dopo aver vinto tre passaggi e lasciandone uno a Minchella (Ford Fiesta WRC, il vincitore del 2016), ha preceduto il napoletano Fabio Gianfico, a bordo di una Skoda Fabia R5.

10:40Afghanistan: attacco a Kabul a edificio servizi intelligence

(ANSA) - KABUL, 18 DIC - Un commando armato ha attaccato oggi un edificio nel centro di Kabul in cui a quanto sembra si trova un centro di addestramento della Direzione nazionale della sicurezza (Nds, servizi di intelligence). Il vice portavoce del ministero dell'Interno, Nasrat Rahimi, ha indicato che i militanti sono entrati in un palazzo in costruzione ed hanno cominciato a sparare contro l'edificio della Nds. Testimoni oculari hanno riferito ai media che tutto è cominciato con una esplosione, probabilmente opera di un kamikaze, seguita da una sparatoria. Reparti speciali della sicurezza sono giunti sul posto mentre per il momento non si hanno notizie di vittime.

Archivio Ultima ora