G20: nuovo patto per la crescita globale e meno protezionismo

Pubblicato il 05 settembre 2016 da ansa

Il G20 con la Cina in cabina di regia, curato fin nei minimi dettagli, ha avuto risvolti senza dubbio positivi, ma in uno scenario globale segnato da divisioni sempre più marcate.

Il G20 con la Cina in cabina di regia, curato fin nei minimi dettagli, ha avuto risvolti senza dubbio positivi, ma in uno scenario globale segnato da divisioni sempre più marcate.

HANGZHOU (CINA). – Il summit G20, il primo a guida cinese, si chiude con l’impegno comune a mobilitare tutte gli strumenti a disposizione – fiscali, monetari e riforme strutturali – per una bilanciata e sostenibile crescita globale. Il presidente Xi Jinping si è spinto anche oltre nel corso della conferenza stampa conclusiva del summit, senza sessione di domande e risposte e iniziata con oltre un’ora di ritardo: “E’ stato un grande successo – ha esordito nella grande sala al secondo piano dell’Hangzhou Expo Center sede del summit, davanti a oltre 200 giornalisti – con lo sviluppo del nuovo patto per la crescita globale” grazie al modello “innovativo, inclusivo e interconnesso”.

Il comunicato finale ha chiarito che l’economia prosegue la ripresa, ma a passo lento e con rischi al ribasso. I leader delle venti economie più sviluppate e dei principali Paesi emergenti hanno ratificato la volontà di “implementare le politiche monetarie, fiscali e strutturali in maniera separata o collettiva” per centrare il target della crescita.

Il tutto combinato a “maggiore flessibilità e alle riforme strutturali”. Riaffermate le critiche all’eccessiva volatilità e agli indesiderabili e disordinati movimenti sui mercati valutari, in grado di deprimere economia e minarne stabilità finanziaria. Per questo, no alle svalutazioni competitive per sostenere l’export.

“Abbiamo deciso di sostenere il meccanismo degli scambi multilaterale e di opporci al protezionismo”, ha proseguito Xi, sostenuto in questo dal Fmi. “Respingere con forza ogni forma di protezionismo e andare avanti con lo sviluppo di un commercio libero ed equo che è vitale per la crescita globale”, ha detto in serata la numero uno Christine Lagarde, nella sua conferenza stampa.

“La priorità è una crescita più forte e più condivisa”. Scambi più liberi nei commerci aggiungono questioni di tipo politico ai leader di molti Paesi che devono fronteggiare ondate di crescente populismo. Il presidente cinese non ha menzionato misure specifiche che il G20 potrebbe adottare per favorire la liberalizzazione dei commerci, essendo Pechino tra l’altro nel mirino di Usa e Ue per la violazione delle regole commerciali (su tutti l’acciaio) e il sostanziale blocco del suo mercato a operatori stranieri.

“Abbiamo bisogno di riaccendere il motore della crescita attraverso l’innovazione e, sotto questo punto di vista, il G20 (che rappresenta l’85% del Pil mondiale e i due terzi dell’intera popolazione, ndr) ha adottato i principi guida per le politiche d’investimento. E’ il primo schema del genere al mondo”, ha aggiunto Xi, anche senza fornire dettagli.

Il presidente ha rivendicato l'”Hangzhou consensus”: il G20 inteso come luogo di elaborazione di strategie di lungo termine, non solo di misure contro la contingenza delle crisi, ma anche di inclusione dei Paesi più deboli. Sulla sovrapproduzione dell’acciaio, Pechino (che ha il 50% a livello globale) ha accettato di tagliare l’export, senza però quantificarne i target, mentre sarà definito un forum sotto la supervisione dell’Ocse per studiarne le capacità distorsive.

Il mercato è distorto “dai sussidi e da altre misure”, ha affermato il premier nipponico Shinzo Abe, mentre il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker ha senza mezzi termini parlato di “misure sull’acciaio in attesa delle mosse” di Pechino che mira a ottenere il riconoscimento dell’Ue come economia di mercato.

Nel G20 “l’Italia ha insistito molto sulla necessità di coniugare crescita e giustizia sociale. Di investire contro la paura. Di non intestardirsi sulle architetture finanziarie senza coinvolgere i cittadini. E sul bisogno di lavorare come G20 in una modalità diversa dal passato, più capace di coinvolgere la classe media”, ha scritto il premier Matteo Renzi nella enews sulla sua partecipazione ad Hangzhou.

In uno scenario di stallo o contrapposizioni, come emerso nei bilaterali tra Barack Obama e Recep Tayyip Erdogan sulla soluzione per crisi in Siria o in quello tra Obama e Vladimir Putin, Russia e Arabia Saudita hanno siglato una dichiarazione congiunta che mira a stabilizzare il mercato del greggio.

Il G20 con la Cina in cabina di regia, curato fin nei minimi dettagli, ha avuto risvolti senza dubbio positivi, ma in uno scenario globale segnato da divisioni sempre più marcate.

(dell’inviato Antonio Fatiguso/ANSA)

Ultima ora

10:24Afghanistan: arrestati in Kandahar 16 talebani

(ANSA) - KABUL, 22 GEN - La polizia afghana ha arrestato nelle ultime ore nella provincia meridionale di Kandahar 16 talebani, appartenenti a "tre gruppi terroristici" responsabili di attacchi coordinati e dell'uccisione di membri delle forze di sicurezza afghane. Lo ha reso noto il Dipartimento nazionale per la sicurezza (Nds, servizi). Gli arresti, ha precisato una fonte del Nds, sono avvenuti nell'ambito di specifiche operazioni realizzate nei distretti di Arghandab, Shahwali Kot e Daman. "questi gruppi terroristici - ha aggiunto la fonte - operavano sotto il comando dei Mullah Sayed Muhammad, Raz Muhammad e Mirza, che sono stati arrestati insieme ai loro uomini". Dopo il recente cruento attacco alla guesthouse del governatore di Kandahar in cui sono morte 12 persone, fra cui cinque diplomatici degli Emirati arabi uniti, la polizia ha intensificato le operazioni miranti a localizzare i talebani operanti nella provincia.

10:16India:scontro a fuoco in Arunachal Pradesh, uccisi 2 soldati

(ANSA) - NEW DELHI, 22 GEN - Due soldati del Corpo dei Fucilieri dell'Assam sono morti oggi in uno scontro a fuoco con un commando di militanti del Consiglio nazionale socialista del Nagaland (Nscn-k) nello stato nord-orientale indiano di Arunachal Pradesh. Lo riferisce l'agenzia di stampa Ani. L'incidente, precisa l'agenzia, è avvenuto nell'area di Jairampur del distretto di Changlang, confinante con lo Stato di Assam quando i militanti, che si battono per uno Stato indipendente cristiano per la popolazione di etnìa Naga del nord-est indiano e di Myanmar, hanno attaccato i fucilieri che perlustravano il territorio.

09:56Trump: primo briefing Casa Bianca dura 5 minuti

(ANSA) - NEW YORK, 22 GEN - Sean Spicer, il portavoce della Casa Bianca, tiene il suo primo briefing. E dura poco più di cinque minuti, durante i quali attacca la stampa e non prende domande, dopo essersi fatto attendere per più di un'ora. Il briefing, già inconsueto di sabato, era stato infatti inizialmente convocato per le 16.30 ore locali, le 22.30 italiane, ma Spicer si è presentato con oltre un'ora di ritardo.

09:45Trump: ex direttore Brennan, vergognoso comportamento a Cia

(ANSA) - WASHINGTON, 22 GEN - L'ex direttore della Cia, John Brennan, ha detto che il presidente Donald Trump ''dovrebbe vergognarsi'' per il suo comportamento al quartier generale della Cia. Lo ha rivelato Nick Shapiro, ex braccio destro di Brennan. Shapiro dice che Brennan ''e' profondamente rattristato e arrabbiato per la deprecabile dimostrazione di autoglorificazione di Trump di fronte al Muro della memoria degli eroi dell'agenzia''. Parlando agli ufficiali della Cia di fronte al memoriale per gli agenti caduti, Trump aveva bacchettato i giornalisti per la copertura riservata alla cerimonia dell'Inaugurazione e aveva contestato che il numero delle persone presenti era piu' grande di quello riferito dai media.

07:01India: deraglia treno in Andhra Pradesh, 32 morti

NEW DELHI - Almeno 32 persone sono morte e altre 100 sono rimaste ferite in India per il deragliamento ieri notte di un treno nello Stato meridionale di Andhra Pradesh. Lo riferisce l'agenzia di stampa Ani. A quanto hanno reso noto oggi responsabili delle ferrovie il locomotore e sette carrozze del treno Jagdalpur-Bhubaneswar Express sono usciti dai binari nel distretto di Vizianagaram intorno alle 23 locali (le 19,30 italiane).

04:43Trump: con May parlera’ di accordo commerciale dopo Brexit

NEW YORK - L'amministrazione Trump iniziera' a tessere la settimana prossima le basi per un accordo commerciale con la Gran Bretagna per il dopo Brexit. Lo riferiscono i media americani citando alcune fonti, secondo le quali il presidente Donald Trump e il primo ministro inglese Theresa May ne parleranno la settimana prossima a Washington.

02:04Rigopiano: riconosciute altre due vittime della tragedia

(ANSA) - Rigopiano (Pescara), 22 gen - Sono state riconosciute altre due vittime della tragedia dell'hotel Rigopiano. Si tratta di Sebastiano Di Carlo, 49 anni, di Loreto Aprutino (Pescara), e di Barbara Nobilio, di 51 anni, anche lei di Loreto Apritino.

Archivio Ultima ora