Aumenti statali legati al merito, in ballo anche gli orari

Pubblicato il 07 settembre 2016 da ansa

Aumenti statali legati al merito, in ballo anche gli orari

Aumenti statali legati al merito, in ballo anche gli orari

ROMA. – Sbloccare i contratti degli statali sarà una delle priorità della prossima manovra. I sindacati puntano a un rialzo in linea con quelli del settore privato e la Confsal Unsa stima uno stanziamento di 3,2 miliardi solo per la P.a centrale.

Di certo l’intenzione del Governo è dare spazio al merito. E ciò significa cambiare le regole: d’altra parte le trattative, seppure a livello informale, sono in corso e in ballo c’è anche l’orario di lavoro, con la possibilità di trasferire dalla legge agli accordi tra le parti le scelte in materia di turni. Corrono poi voci di un aumento del tetto, oggi fermo a 36 ore settimanali contro le 40 del privato. Ma l’Aran, che rappresenta il Governo nei negoziati, nega che il tema sia mai entrato in discussione.

Per ora i sindacati incassano l’apertura arrivata dal premier, Matteo Renzi, sullo scongelamento degli stipendi dopo sette anni. Sia la Cisl che la Uil parlano di un fatto “positivo” ma oltre che sulle risorse puntano l’attenzione sulla normativa e su tempi.

Il segretario confederale della Cisl, Maurizio Bernava, indica come soluzione “un accordo all’Aran sui temi cardine” del pubblico impiego, “da recepire poi nel Testo unico sul pubblico impiego”, atteso per febbraio in attuazione della riforma Madia. L’intesa dovrebbe dare “spazio alla contrattazione su materie come la flessibilità, gli orari di lavoro, l’organizzazione, la mobilità”, spiega. Si tratterebbe quindi di una sorta patto ‘ponte’.

La Uil, con il segretario confederale Antonio Foccilo, invece propone un altro percorso: “intervenire subito”, con un “provvedimento ad hoc” o “direttamente in legge di Bilancio”. Insomma la questione è che per far arrivare i soldi nelle tasche degli statali oltre che del finanziamento in manovra c’è bisogno di una cornice normativa, che superi la legge Brunetta. Se sul punto non si vuole aspettare la riforma Madia allora si può immaginare un’azione in due tempi: prima le norme urgenti poi il resto.

Il Governo vuole valorizzare il raggiungimento dei risultati, come è già avvenuto con il riordino della dirigenza, dove si è dato più peso al salario accessorio. Un modello che potrebbe anche essere ripreso per il complesso del pubblico impiego. L’obiettivo è premiare chi lavoro meglio e di più. A tal proposito, spunta anche l’idea di innalzare l’orario settimanale, magari con apposite clausole, ma all’Aran, la faccia dell’esecutivo nei tavoli, l’idea non sarebbe arrivata e anzi i tecnici considerano l’operazione a dir poco complicata.

L’orientamento che si starebbe consolidando sta invece nel ridare alle parti libertà sull’organizzazione del lavoro, anche con il ricorso a forme flessibili con conseguenti impatti anche sull’orario. Il rebus sui fondi dal destinare al capitolo rinnovi ancora non è stato risolto, ma per dare circa 100 euro a ogni statale servirebbero “3,2 miliardi di euro”, calcola la Confsal Unsa, una delle sigle autrici del ricorso alla Consulta, che più di un anno fa decretò illegittimo proseguire con il blocco. Se si considera tutta la P.a, stima sempre il segretario generale Massimo Battaglia, il totale sarebbe “di 6,2 miliardi” nel triennio 2016-2018.

(di Marianna Berti/ANSA)

Ultima ora

18:58Di Maio, via Irap per Pmi, calo Irpef per ceto medio

(ANSA) - PESCARA, 21 GEN - "Eliminiamo i finanziamenti a pioggia alle Pmi che vanno sempre agli stessi e aboliamo l'Irap per loro". Lo afferma Luigi Di Maio presentando il punto sul fisco del programma del M5S. "Riduzione aliquote Irpef per ceto medio, no tax area fino a 10mila, manovra choc per Pmi con la riduzione del cuneo fiscale", sono altre priorità rimarcate da Di Maio che spiega: "il Made in Italy non potrà mai robotizzare i suoi artigiani. Se vogliamo salvare il Made in Italy va reso competitivo".

18:58Gentiloni, sì Spd per governo è passo avanti per futuro Ue

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Passa a maggioranza la proposta di Martin Schulz per concludere un accordo di grande coalizione. Un passo avanti per il futuro dell'Europa". Lo scrive su twitter il premier Paolo Gentiloni commentando il sì della Spd alla grande coalizione con la Merkel.

18:56Calcio: serie B, Brescia Avellino 2-3

(ANSA) - BRESCIA, 21 GEN - Gran colpo dell'Avellino che nel posticipo della 22/a giornata di serie B espugna il campo di Brescia al termine di una gara con cinque gol e continui cambi di scenario: finisce 3-2 per la squadra di Novellino. L'Avellino passa in vantaggio al 16': cross da sinistra di Bidaoui sul secondo palo dove è appostato Molina che non sbaglia. Il Brescia ribalta però la partita in un minuto: tra il 27' e il 28' ecco la doppietta di Torregrossa con il primo gol di testa, il secondo di destro potente. Non è tutto perchè nella ripresa c'è un altro colpo di scena: l'Avellino prima fa il 2-2 (all'8') con Castaldo e poi trova il vantaggio al 15' con Bidaoui. In entrambe le circostanze, pasticci della difesa di casa. L'Avellino sale a quota 28 punti, il Brescia resta a 23.

18:51Shutdown, Trump suggerisce cambio regole voto Senato

(ANSA) - WASHINGTON, 21 GEN - Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump suggerisce che si cambino le regole di voto al Senato per superare l'impasse che ha portato allo shutdown dell'amministrazione federale. "Se l'impasse continua i repubblicani dovrebbero puntare al 51% (Opzione Nucleare) e votare per un vero e duraturo testo sul bilancio", ha scritto il presidente in un tweet. Le regole in vigore prevedono una 'supermaggioranza' di 60 voti su 100 al Senato per l'approvazione del provvedimento che finanzia il governo.

18:47Calcio: Spalletti, dispiace se Nainggolan va in Cina

(ANSA) - MILANO, 21 GEN - "Il calcio è fatto così. A Roma sanno cosa fare, negli ultimi anni sono sempre stati in alta classifica. Ora hanno passato il turno di Champions, hanno giocatori di altissimo livello, Di Francesco ha ottenuto ottimi risultati. Bisogna essere pronti a gestire queste situazioni". Dai microfoni di Premium Sport Luciano Spalletti, tecnico dell'Inter, commenta così, a poche ore dalla partita contro la Roma, l'eventuale cessione di Dzeko e Nainggolan da parte del club giallorosso. "Mi dispiacerebbe - dice - se Nainggolan finisse in Cina, è un alieno e per questo a volte fa anche delle cavolate ma è un giocatore fantastico".

18:46M5s: Di Maio, Grillo sarà sempre parte fondamentale M5S

(ANSA) - PESCARA, 21 GEN - "C'è stato un tempo in cui una sola persona poteva riunire" un grande numero di persone ed era "Beppe Grillo, che sarà sempre una parte fondamentale del Movimento". Lo afferma Luigi Di Maio presentando il programma M5S di governo.

18:46Calcio: cinquina Lazio, Crotone sbanca Verona

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - La Lazio perde Immobile per infortunio ma batte comunque 5-1 il Chievo e sale momentaneamente al terzo posto in classifica, in attesa del posticipo di stasera tra Inter e Roma. Importanti risultati per la parte bassa della classifica: il Crotone ha vinto 3-0 a Verona, portandosi in zona salvezza, mentre il Bologna ha sconfitto con lo stesso risultato il Benevento, ora ultimo dietro al Verona. La Spal ha preso un punto buono a Udine. La Samp batte la viola con una tripletta di Quagliarella, che scavalca Dybala nella classifica marcatori con 15 reti. Risultati: Bologna-Benevento 3-0; Lazio-Chievo 5-1; Sampdoria-Fiorentina 3-1; Sassuolo-Torino 1-1; Udinese-Spal 1-1; Verona-Crotone 0-3. Alle 18 Cagliari-Milan, alle 20.45 INter-Roma; domani Juventus-Genoa.

Archivio Ultima ora