Tribunale Ue conferma, la Chiesa non deve pagare l’Ici

Pubblicato il 15 settembre 2016 da ansa

Tribunale Ue conferma, la Chiesa non deve pagare l’Ici

Tribunale Ue conferma, la Chiesa non deve pagare l’Ici

BRUXELLES. – La Chiesa riesce a ‘farla franca’ un’altra volta sulla vecchia Ici, e ad evitare di pagare gli ‘arretrati’ allo stato italiano. La conferma viene dal Tribunale Ue, che ha respinto il ricorso presentato dalla scuola Montessori di Roma contro la decisione della Commissione Ue che di fatto ‘assolveva’ l’Italia dal recupero delle tasse mai pagate sugli immobili ecclesiastici, data l’impossibilità di procedere all’operazione.

Secondo i giudici di Lussemburgo, infatti, “non è possibile contestare alla Commissione di essere incorsa in un errore di valutazione per aver dichiarato che le autorità italiane non disponevano di alcun mezzo che consentisse loro di procedere al recupero, anche solo parziale, dell’aiuto considerato illegittimo”.

La storia arriva da lontano. L’Antitrust Ue aveva aperto un’indagine nel 2010 dopo una serie di denunce, tra cui la stessa scuola Montessori, e degli interventi del deputato radicale Maurizio Turco e dal fiscalista Carlo Pontesilli. Bruxelles aveva quindi messo a nudo che il “sistema italiano di esenzioni all’Ici concesse a enti non commerciali per scopi specifici tra il 2006 e il 2011 era incompatibile con le regole Ue sugli aiuti di stato”, in quanto conferiva di fatto “un vantaggio selettivo” alle attività commerciali svolte negli immobili di proprietà della Chiesa rispetto a quelle portate avanti da altri operatori.

Nel dicembre 2012, sotto il governo Monti, con l’abbandono della vecchia Ici per l’Imu, la questione fu chiusa in quanto l’allora nuovo sistema di tassazione prevedeva esenzioni solo per quegli immobili della Chiesa dove non venivano svolte attività economiche. Con una postilla non da poco: per la prima volta, a priori, la Commissione aveva riconosciuto le ragioni dell’Italia sulla “assoluta impossibilità” di recuperare il dovuto per il 2006-2011 in quanto sarebbe stato “oggettivamente” impossibile calcolare l’importo esatto per il pregresso. Secondo stime dell’Anci, questo potrebbe ammontare ben a 4-5mld di euro.

La Montessori, sostenuta nella battaglia dai Radicali, ha quindi deciso nell’aprile 2013 di presentare ricorso contro la Commissione, al cui fianco si è schierato anche lo stato italiano. Questo è però stato respinto dal Tribunale Ue. Sarà però ancora possibile fare appello davanti alla Corte di giustizia, l’organo di grado maggiore.

Una decisione, quella dei giudici di Lussemburgo, che dimostra comunque, accusa il segretario dell’Unione degli Atei e degli Agnostici razionalisti (Uaar) Stefano Incani, “come le istituzioni, europee e italiane, abbiano un occhio di riguardo per il Vaticano e di come il sistema di norme sia stato nel corso dei decenni adattato proprio per garantire privilegi ecclesiastici, risultando quindi difficilmente emendabile”.

Ultima ora

20:45Terremoti: italiani arrivati a Bologna, ‘salvi per miracolo’

(ANSA) - BOLOGNA, 21 LUG - "Eravamo fuori a bere, poi ha cominciato a ballare tutto e a 20 metri da noi è crollato un palazzo". Comincia così il racconto di Mattia Girolami e Stefano Valori, 19enni della provincia di Lucca atterrati alle 18.37 a Bologna da Kos."È stata una scossa fortissima, abbiamo fatto appena in tempo ad aggrapparci a una ringhiera e scappare, mentre l'acqua cominciava a salire, ma per fortuna si è fermata". Attorno a loro, il panico: ''Subito si è formata una calca enorme, la gente ci veniva addosso, ma dopo un'ora la situazione è tornata alla normalità". Tanta paura anche per la lucchese Michela Nelli e i suoi 2bambini: "È stata un'esperienza bruttissima - racconta - eravamo sulla costa quando abbiano sentito una scossa fortissima, non riuscivo a raggiungere la camera dei bambini. Siamo salvi per miracolo, ci trovavamo vicino al centro, la zona è stata molto danneggiata. Abbiamo preso una macchina e siamo andati sopra una collina, praticamente abbiamo passato lì tutta la giornata. Non lo dimenticherò mai".

20:43Afghanistan: attacco talebani, uccisi 30 agenti

(ANSA) - KABUL, 21 LUG - Giornata di sangue per le forze di polizia afghane. Almeno 30 agenti sono stati uccisi in un attacco dei talebani nella provincia settentrionale di Badakhshan, mentre altri 12 poliziotti sono morti per 'fuoco amico' in un raid aereo americano in appoggio ad un'operazione dell'esercito afghano nella provincia meridionale di Helmand. Nel primo caso, i talebani hanno sparato e ucciso 30 agenti nel distretto di Tagab anche se un consigliere locale, Kamil Beg Husaini, riferisce che le vittime sono 35.

20:35Terremoto: scossa 3,6 gradi tra Veneto e Lombardia

(ANSA) - VERONA, 21 LUG - Una scossa di terremoto di magnitudo 3,6 è stato avvertito questa sera nel veronese e in nei comuni confinanti del bresciano. La scossa, che ha avuto epicentro a 8 km di profondità, in una zona ad una dozzina di chilometri da Crone (Brescia), è durata qualche secondo ed è stata sentita distintamente nella città scaligera, soprattutto da chi abita ai piani più alti di palazzi e condomini. Il movimento tellurico è stato avvertito anche in molti paesi della sponda veronese del lago di Garda. Non risulta tuttavia la segnalazione di danni.

20:33Due anni ai domiciliari per rapina, assolta in appello

(ANSA) - MESSINA, 21 LUG - La Corte d'appello di Messina ha assolto, per non aver commesso il fatto, Concetta Giorgianni, 53 anni, accusata di rapina e lesioni e condannata in primo grado a 7 anni e 7 mesi e ne ha trascorsi 2 ai domiciliari. Era stata accusata da una settantasettenne di averla rapinata della pensione sua e del fratello con la scusa di darle un passaggio. La rapinatrice, insieme a una complice, le aveva portato via mille euro. L'anziana aveva riconosciuto Giorgianni come una delle due donne che l'avevano rapinata. Sia i difensori della donna, Bonaventura Candido e Antonello Scordo, che il Pg hanno chiesto l'assoluzione, fondando la richiesta sulla evidente inattendibilità delle dichiarazioni della persona offesa. "Certamente la nostra assistita avrà ora diritto a presentare il conto allo Stato e noi non le faremo mancare il nostro supporto professionale", ha detto Bonaventura.(ANSA).

20:17Rapina alla biglietteria degli Scavi di Pompei

(ANSA) - POMPEI (NAPOLI), 21 LUG - Rapina a mano armata alla biglietteria degli Scavi di Pompei. I malviventi sono entrati in azione sotto gli occhi dei turisti. I banditi sono stati messi in fuga dall'arrivo della polizia. Il bottino, secondo una prima stima, ammonterebbe a circa 30mila euro.

20:02Calcio: Berlusconi “Pier Silvio non comprerà il Genoa”

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - "Il calcio è come una religione e come quella non si cambia. Pier Silvio tifa Milan ed escludo, anzi nego nella maniera più assoluta, che lui voglia comprare il Genoa". E' stato categorico Silvio Berlusconi, leader di Fi, nello smentire - durante la registrazione della trasmissione 'In Onda' su la7 - le voci di un interessamento del figlio per il club genovese.

19:59Islamici in piscina hotel con burkini, clienti protestano

(ANSA) - PADOVA, 21 LUG - E' scelto sempre di più dai turisti islamici per poter fare il bagno tranquillamente anche nei paesi occidentali, ma il 'burkini' - il costume intero ideato per i musulmani - non passa inosservato. Così ha suscitato le proteste di alcuni ospiti italiani il fatto che sei persone di una famiglia nordafricana facessero il bagno con il burkini nella piscina dello 'Sporting Center' di Montegrotto (Padova). Tre famiglie hanno segnalato la cosa al gestore della struttura, manifestando il loro disagio. Ma il direttore non aveva alcun motivo per far uscire il gruppo islamico. Le tre famiglie italiane hanno manifestato l'intenzione di non tornare più nell'impianto. "Queste persone - ha spiegato il direttore della piscina - avevano tutto il diritto di fare il bagno, indossavano un costume, come gli altri, e si comportavano correttamente con gli altri bagnanti. Cosa avrei dovuto fare?".

Archivio Ultima ora