La svolta di Grillo, ora Movimento di lotta e di governo

Pubblicato il 20 settembre 2016 da ansa

La svolta di Grillo, ora Movimento di lotta e di governo

La svolta di Grillo, ora Movimento di lotta e di governo

ROMA. – Sarà la prima festa senza Gianroberto Casaleggio. Sarà la festa (anche) della piattaforma Rousseau. E sarà la festa in cui il Movimento marcherà il confine tra un ‘prima’ e un ‘dopo’ rilanciandosi come forza di lotta e di governo. “Un evento epocale”, annuncia Beppe Grillo dal Blog sciorinando le prime pillole della convention del 24 e 25 settembre di Palermo.

Kermesse dove sono già attese 100mila persone e che va cadere nel momento di massima tensione in un Direttorio che non è escluso esca con una ‘veste nuova’ dalla due giorni siciliana. Ad ‘Italia 5 Stelle’ ci saranno tutti. Sindaci – ma Federico Pizzarotti non è invitato, si sottolinea – consiglieri regionali e comunali, parlamentari. Ci sarà Davide Casaleggio, che potrebbe intervenire dal palco e che farà tappa al Villaggio Rousseau, il mega-gazebo dedicato al sistema operativo del Movimento.

Ci sarà Virginia Raggi che arriverà con il probabilissimo No alle Olimpiadi già ufficializzato e in coda all’ennesima settimana difficile in Campidoglio. Una situazione che ha attirato anche la stampa straniera. “Il partito ‘parvenu’ parte col piede sbagliato a Roma”, è il commento del Wall Street Journal mentre il New York Times sottolinea come a Roma “lo splendente momento del M5S si sia trasformato in un ‘casino'”.

E Raggi arriverà a Palermo nel pieno delle tensioni con una parte del Direttorio. Tensioni che nel Movimento non si nascondono e che potrebbero avere anche una loro proiezione ‘plastica’ negli interventi dal palco. Ci sarà, ad esempio, una foto di gruppo di Grillo e dei ‘big’ come quella di Nettuno? Non è certo.

I membri del Direttorio, nella giornata di sabato, parleranno – come elle passate edizioni – separatamente. “Io parlerò di Equitalia, ci saranno sorprese”, spiega Carlo Sibilia. Alessandro Di Battista arriverà in moto con i ‘suoi’ centauri dalla tappa del #CostituzioneCoasttoCoast. La chiusura, invece, dovrebbe vedere un solo protagonista: Beppe Grillo, colui che nei giorni della tensione sta cercando di “cementificare” il M5S.

Nessuna ‘investitura’, come quella che andò in scena a Roma due anni fa con Luigi Di Maio ma il segno del ritorno pieno sulla scena dell’ex comico. Ed è possibile che Grillo chiudendo la kermesse domenica o anche prima, metta un punto anche sulle tensioni interne. “Qualcosa dirà”, osserva un pentastellato.

La kermesse sarà strutturata per temi (sul palco saranno illustrati da gruppi di tre persone) che faranno anche da collegamento tra le agorà e gli interventi sul palco. Ospiti, curiosità, scaletta degli interventi saranno diffuse nelle prossime ore per una due giorni che in realtà partirà già il venerdì sera con un Triangolare di calcio al quale parteciperanno molti big.

A presentare la kermesse saranno Rosita Celentano e Claudio Gioè. Dario Fo, magari in collegamento video, non mancherà mentre quest’anno non dovrebbe esserci una colonna sonora. Un ulteriore segno del ritorno alle origini. E mentre Nicola Morra lancia una sorta di università online per perfezionare, in piena linea con le idee di Gianroberto Casaleggio, la preparazione degli eletti 5 Stelle è Grillo, dal Blog, a sottolineare: “ripartiamo dalla Sicilia, una terra straordinaria, dove tutto ha avuto inizio nel 2012”.

(Di Michele Esposito/ANSA)

Ultima ora

14:22Scontri 1 maggio: in appello cade l’accusa di devastazione

(ANSA) - MILANO, 24 MAR - E' caduta oggi in appello anche per l'ultimo dei quattro giovani antagonisti imputati (per gli altri era già caduta in primo grado) l'accusa di devastazione che era stata contestata nel procedimento per gli scontri durante la manifestazione 'No Expo' del primo maggio 2015. Oggi la Corte d'Appello, infatti, ha emesso quattro condanne a pene da 8 mesi fino a 2 anni e 4 mesi, mentre il pg chiedeva condanne fino a 5 anni e 8 mesi anche per devastazione e non solo per resistenza e travisamento.

14:21Le Pen alla Duma, ‘la Francia non è più uno Stato sovrano’

(ANSA) - MOSCA, 24 MAR - La Francia ha cessato di essere una nazione "pienamente sovrana". Così la leader del Front National Marine Le Pen durante la visita alla Duma. La Francia ha infatti "delegato alcuni dei suoi poteri, almeno quelli relativi ai negoziati commerciali e alle funzioni diplomatiche, all'Unione Europea" e l'Ue, dunque, è divenuta un avversario delle idee politiche dello stesso Front National. "Spero - ha proseguito - che la Francia possa ritrovare la sovranità e allora non ci saranno ragioni per prevenire la ripresa delle relazioni russo-francesi così da raggiungere la 'velocità di crociera' necessaria per il loro sviluppo". "Non è un segreto per nessuno di voi che sto cercando di combattere per la Francia per riconquistare la sua sovranità, libertà e una politica estera armoniosa e strategicamente solida come quella di Charles de Gaulle", ha osservato. "Questa è la mia battaglia, la mia strategia, e oso sperare che la vittoria di Donald Trump acceleri questo processo e lo renda più semplice", ha concluso Le Pen.

14:19Germanwings: padre copilota, ‘mio figlio non era depresso’

(ANSA) - BERLINO, 24 MAR - Al tempo della caduta dell'aereo di Germanwings il copilota della compagnia aerea tedesca "non soffriva di depressione". Lo ha detto il padre di Andreas Lubitz, a Berlino, in una conferenza stampa convocata, per esprimere dubbi sugli esiti dell'inchiesta sull'aereo caduto sulle Alpi francesi che, secondo gli inquirenti, è stato distrutto intenzionalmente dal giovane copilota. La tragedia risale a due anni fa, nell'aereo morirono 150 persone. Andreas Lubitz aveva superato la sua depressione già sei anni prima della caduta dell'aereo di Germanwings. "Aveva ritrovato la sua forza originaria e la sua gioia di vivere", ha detto il padre Gunther. Il padre del copilota ha convocato la conferenza stampa, dando la parola ad un esperto di aviazione, assunto per fare chiarezza sull'inchiesta.

14:14Attacco Londra: Gb, 1.500 agenti armati in più

(ANSA) - LONDRA, 24 MAR - E' stata rafforzata la presenza di agenti armati in tutto il Regno Unito dopo l'attacco di Londra. Ne dà notizia l'anti-terrorismo di Scotland Yard, secondo cui se ne contano 1500 in più dislocati in particolare nei grandi centri urbani, a partire dalla capitale. La gran parte dei poliziotti britannici gira disarmata, come lo era Keith Palmer, l'agente di guardia al parlamento ucciso da Khalid Masood.

14:12Calcio: Zanetti, con valori calcio possiamo fare grandi cose

(ANSA) - MILANO, 24 MAR - "Attraverso i valori positivi che trasmette il calcio si possono fare grandi cose. Lo sport è uno strumento fondamentale per la crescita dei ragazzi": così il vicepresidente dell'Inter Javier Zanetti, a Cordoba in Argentina, presentando ai giornalisti il progetto 'Inter Academy' inaugurato mercoledì proprio a Cordoba. Nell'occasione Zanetti ha incontrato anche il governatore della città Juan Schiaretti, a cui ha lasciato in dono la maglia nerazzurra numero dieci e personalizzata.

14:12Wikileaks: Apple, iPhone e Mac non più vulnerabili virus Cia

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - Le vulnerabilità di iPhone e computer Mac che sarebbero state sfruttate dalla Cia per spiare i dispositivi "sono state sanate da tempo", in particolare dal 2009 per i melafonini e dal 2013 per i pc. Lo ha dichiarato Apple in risposta alle ultime rivelazioni di Wikileaks nella seconda ondata di documenti sul Ciagate, secondo i quali l'agenzia ha da anni nel mirino i prodotti della Mela e lavora a creare virus per aggirare le difese di Mac e iPhone. In base all'analisi iniziale dei documenti di Wikileaks, "la presunta vulnerabilità di iPhone ha colpito solo l'iPhone 3G ed è stata risolta nel 2009, con il rilascio dell'iPhone 3GS", ha affermato Apple. Quanto alle vulnerabilità dei computer, "sono state sanate in tutti i Mac lanciati dopo il 2013". Apple asserisce di "non aver negoziato con Wikileaks per alcuna informazione". "Siamo difensori instancabili della sicurezza e della privacy dei nostri utenti, ma non legittimiamo il furto e non ci coordiniamo con chi minaccia di danneggiare i nostri utenti".

14:12Accusa di terrorismo per uomo arrestato ieri a Anversa

(ANSA) - BRUXELLES, 24 MAR - L'uomo arrestato ieri ad Anversa dopo avere lanciato la sua auto a tutta velocità nella via pedonale principale della città è stato accusato di tentato omicidio a carattere terroristico dalla magistratura federale belga. Mohamed R., quarantenne di nazionalità tunisina, è al momento in stato d'arresto.

Archivio Ultima ora