Renzi all’inaugurazione della Milano Moda Donna

Pubblicato il 21 settembre 2016 da ansa

Matteo Renzi all'evento di inaugurazione di Milano Moda Donna (Ansa)

Matteo Renzi all’evento di inaugurazione di Milano Moda Donna (Ansa)

MILANO. – “E’ la seconda volta che inauguro Milano Moda Donna, spero che non mi denunciate per stalking, anche perché intendo partecipare a tutte le prossime iniziative”: è la scherzosa minaccia fatta dal premier Matteo Renzi ai protagonisti della moda, al pranzo d’apertura della Milano Fashion Week. Dopo il galà dello scorso febbraio, in pochi credevano che il presidente del Consiglio sarebbe tornato a Milano per inaugurare le sfilate, invece lui ha tenuto a sottolineare il fatto che esserci non è una concessione, ma un dovere.

“Spero che quando, lo dico per i giornalisti, il più tardi possibile, mi auguro, qualcun altro verrà al posto mio, vorrei che fosse chiaro che compito istituzionale del Presidente del Consiglio, come quello di partecipare ad alcuni eventi, è – ha detto rivolgendosi alla platea di stilisti e imprenditori – quello di presenziare a questo evento. Non è una concessione del Presidente di turno, qui c’è un pezzo di economia, di creatività, di ingegno, di talento e di bellezza che merita il rispetto della politica, della cosa pubblica”.

Come lo scorso febbraio, per il pranzo con Renzi sono arrivati tutti i big della moda: stilisti come Giorgio Armani, Donatella Versace, Silvia Venturini Fendi, Anna Molinari, Angela Missoni, imprenditori come Patrizio Bertelli, Renzo Rosso, Matteo Marzotto, Lapo Elkann, Paolo Zegna, Brunello Cucinelli. E poi le istituzioni, dal ministro per lo sviluppo economico Carlo Calenda al sindaco Giuseppe Sala. Proprio il Comune di Milano, insieme alla Camera della moda, ha organizzato il pranzo nei laboratori della Scala dell’ex Ansaldo: ai lati delle due lunghe tavolate addobbate di frutti di stagione, i costumi e le scenografie del Piermarini.

Appena arrivato, il premier Renzi ha salutato i lavoratori della Scala e poi tutti gli invitati, fermandosi a parlare a lungo con la direttrice di Vogue America Anna Wintour, che si è dichiarata una sua grande fan, con il Ceo di Gucci Marco Bizzarri, che lo aveva invitato alla sfilata del pomeriggio, e con Giorgio Armani, che gli ha consigliato “di rimanere coinvolto ma distaccato”, augurandosi che la sua presenza “abbia un seguito vero”.

Ai big del settore Renzi non ha raccontato “cosa il governo farà per la moda nel 2017. Faremo molto e lo faremo insieme, ma quello che vi chiedo – ha detto – è che voi ci diate una mano, perché questo Paese scopra un Made in Italy affascinante almeno come quello delle vostre produzioni. Il Made in Italy che ci serve è il Made in Italy fatto di valori, di cultura, di ideali, di passione, quelle che stanno alla base degli artigiani che realizzano le vostre straordinarie opere, quello che sta alla base di queste donne e uomini che lavorano al Teatro della Scala, ma quello che sta alla base anche, e soprattutto, del nostro sentimento di popolo.

E’ per questo motivo che, come vi dico, il governo è pronto a fare molto per la moda e per il vostro settore. Vi chiedo: tutti insieme, diamo una mano, perché l’Italia, in Europa, al G7 e nel mondo torni ad essere quello che deve essere: costruttrice di speranza in un mondo che sceglie il risentimento, protagonista di opportunità in un mondo che spesso vive di paura. Sono certo che – ha concluso – se ce la metteremo tutta, insieme, ce la faremo”.

(di Gioia Giudici/ANSA)

Ultima ora

23:12Calcio: la Roma vince 4-1, Pescara matematicamente in B

(ANSA) - ROMA, 24 APR - La Roma batte 4-1 il Pescara e lo condanna alla serie B con cinque giornate di anticipo sulla fine del campionato. Gli abruzzesi, con 14 punti, non possono più raggiungere l'Empoli, quart'ultimo con 29 e in vantaggio negli scontri diretti. I giallorossi salgono a quota 75 punti, a +4 sul Napoli e a -8 dalla Juventus. Di Strootman e Nainggolan le prime reti degli ospiti, venute entrambe alla fine del primo tempo. Salah segna una doppietta a inizio ripresa. Nel finale la rete della bandiera degli abruzzesi con Benali.

22:22Siria: sanzioni Usa al centro ricerca armi chimiche

(ANSA) - WASHINGTON, 24 APR - Gli Usa hanno emesso oggi sanzioni nei confronti dei dipendenti del Centro di ricerca siriano ritenuto responsabile dello sviluppo di armi chimiche: lo ha annunciato dalla Casa Bianca il segretario al Tesoro Steven Mnuchin, come risposta "all'orribile attacco con armi chimiche contro civili innocenti". Nella 'lista nera' sono finiti 271 dipendenti del centro di ricerche. Si tratta di una delle cifre più alte di persone sottoposte a sanzioni nella storia degli Stati Uniti.

20:47Pd: Renzi, vince chi ha un voto in più, stop discussioni

(ANSA) - ROMA, 24 APR - Vince le primarie Pd "chi ha un voto in più. Ma se votasse solo un milione di persone, quindi molte meno di quelle che pensiamo, o se votasse una sola persona, sarebbero comunque 999.999 in più a decidere rispetto a quelle che decidono ad Arcore o nel blog". Lo dice Matteo Renzi a Radio Capital. "Un milione sarebbe un flop? E' un giudizio politico, io spero siano di più, faccio un appello alla partecipazione a questa grande festa della democrazia ma non posso accettare che si metta in discussione il risultato", sottolinea.

20:42Calcio: Milan, confronto in spogliatoio Montella-giocatori

(ANSA) - MILANO, 24 APR - All'indomani della brutta sconfitta interna contro l'Empoli Vincenzo Montella ha catechizzato negli spogliatoi di Milanello i giocatori rossoneri. Toni accesi per invitare la squadra a reagire e non buttare via nelle ultime cinque partite la possibilità di tornare in Europa dopo tre anni. Il tecnico ha chiesto ai giocatori di avere più carattere in campo e un atteggiamento diverso rispetto a quanto mostrato con l'Empoli, a partire dalla gara di domenica pomeriggio contro il Crotone.

20:40Francia: Renzi, ballottaggio difficile, partita non scontata

(ANSA) - ROMA, 24 APR - "Occhio perché non è così facile. E' un ballottaggio difficile. C'è un candidato di destra estrema che ha preso più o meno quanto il candidato socialista. Non è una partita scontata, bisognerà fare molta attenzione". Lo dice Matteo Renzi a Radio Capital.

20:39Beatificazione 18enne a Brindisi: cerimonia, folla fedeli

(ANSA) - BRINDISI, 24 APR - Una folla di fedeli ha partecipato nella cattedrale di Brindisi alla celebrazione per la chiusura della fase diocesana del processo di beatificazione di Matteo Farina, giovane al quale fu diagnosticato un tumore cerebrale in tenera età e che morì a 18 anni il 24 aprile 2009. Sono stati apposti i sigilli ai documenti raccolti che saranno consegnati alla Congregazione per le cause dei santi a Roma. La celebrazione dei Vespri ha preceduto la sessione conclusiva, svoltasi alla presenza della postulatrice, Francesca Consolini, e dei membri del tribunale ecclesiastico. A presiedere la solenne celebrazione è stato l'arcivescovo di Brindisi-Ostuni, mons. Domenico Caliandro. In molti, arrivati anche con pullman, non sono potuti entrare in cattedrale, assistendo alla cerimonia all'esterno attraverso un maxischermo. Il sindaco di Brindisi, Angela Carluccio, ha deciso di intitolare a Matteo Farina il nuovo giardino comunale attiguo al tempietto di San Giovanni al Sepolcro che sarà inaugurato a giorni.

20:39Renzi, spese militari creino filiera, non come F35

(ANSA) - ROMA, 24 APR - "Agli F35 non rinunci più, quello è un progetto ormai andato. Per il futuro dobbiamo usare le spese militari, come fanno altri Paesi, per creare filiere interne. Questo in passato non si è fatto". Lo dice Matteo Renzi a Radio Capital. "L'Italia deve fare delle spese nel settore militare che - aggiunge - non siano inutili: creare ingegneria, una filiera nell'aviospazio o in strutture dell'innovazione. Quelli degli F35 sono soldi importanti messi in un progetto comune ma la cui stragrande maggioranza è andata all'estero, non va bene".

Archivio Ultima ora