Juncker, la flessibilità c’è. L’Italia ha avuto 19 miliardi

Pubblicato il 22 settembre 2016 da ansa

Juncker, la flessibilità c'è. L'Italia ha avuto 19 miliardi

Juncker, la flessibilità c’è. L’Italia ha avuto 19 miliardi

BRUXELLES. – Nella Ue che “va molto male” perché “le rotture e le fratture sono numerose e pericolose”, almeno una cosa che funziona c’è. Ed è il Patto di stabilità, almeno dopo l’introduzione della flessibilità voluta dalla Commissione nel gennaio 2015 “combattendo contro chi sapete”. Lo rivendica uno Jean Claude Juncker che, afflitto dalla sciatica ma più battagliero di una settimana fa tra Strasburgo e Bratislava, parla senza mezzi termini alla plenaria del Comitato economico e sociale europeo.

Il Patto, dice, “non è stupido come diceva un mio predecessore”. Se anche “non è un patto di flessibilità” ha fatto sì che il deficit medio nella Ue sia passato “dal 6,3% del 2009, all’1,3%” attuale. E porta l’esempio dell’Italia, per la quale peraltro dichiara “ammirazione” per le migliaia di vite che salva e per l’accoglienza ai rifugiati: senza la flessibilità, con la clausola per gli investimenti di siamo “l’unico paese che ne beneficia”, il nostro paese “quest’anno avrebbe dovuto spendere 19 miliardi di meno”.

Le parole di Juncker seminano dubbi sul percorso di eventuali nuove richieste per il 2017. Da Fitto a Meloni, dalla Lega Nord piovono critiche. Ma Matteo Renzi, parlando a ‘Otto e mezzo’ da una parte assicura che “il prossimo anno rispetteremo le regole europee” anche se “sono regole capestro” ed anche se “non le ho votate io ma una maggioranza che andava da Berlusconi a Bersani”, ma dall’altra garantisce che “le spese per immigrazione e rischio sismico saranno fuori dal patto”. “L’ho illustrato a Juncker venerdì mattina – aggiunge il premier – e credo che ci sia il consenso europeo”.

Secondo il capogruppo dei socialisti europei, Gianni Pittella, nelle parole di Juncker non c’è “nessuna sconfessione” dell’Italia. “Non mi pare si possa costruire su queste parole il ragionamento che queste rimettono in discussione la flessibilità e il rapporto che Juncker ha con Renzi e il governo italiano” dice, osservando che la menzione dei 19 miliardi è una “constatazione fotografica, non c’è nessuna affermazione” o avvertimento all’Italia sul futuro.

Nell’intervento al Cese, Juncker poi torna su un altro argomento caro al governo italiano: il piano di investimenti per l’Africa, lanciato perché “se non investiamo in Africa, l’Africa viene in Europa”. E punzecchia anche la Germania, che continua ad ignorare le raccomandazioni di più investimenti pubblici, schierandosi con chi la critica “perché segue politiche macroeconomiche che non sono in linea con le aspettative degli altri”.

E mentre ribadisce che punterà forte sul “pilastro sociale” nelle politiche europee perché “altrimenti la gente sente che la Ue è per qualcun altro”, boccia gli 11 paesi contrari alla riforma delle regole sui lavoratori distaccati, sempre più numerosi in Europa. “Come lottiamo contro l’evasione fiscale ed il fiscal dumping, dobbiamo combattere contro il dumping sociale”.

Critica le posizioni di Orban e dei paesi del gruppo di Visegrad contro la redistribuzione (“inaccettabile dire no ai rifugiati musulmani perché sono paesi cattolici”), tuttavia di fatto avalla il concetto di ‘solidarietà flessibile’: chi rifiuta la redistribuzione dovrà fare di più per il controllo della frontiera esterna che deve partire “entro fine ottobre”.

E la mazzata finale per i governi neghittosi è sul clima: “Siamo ridicoli” per la tuttora mancante ratifica dell’accordo di Parigi. “Stati Uniti e Cina hanno ratificato, India e Giappone lo faranno” e la Ue che ne è stata promotrice? “Così perdiamo la faccia sul piano internazionale”.

(di Marco GaldiY/ANSA)

Ultima ora

15:53F.1: Gp Russia, prima fila Ferrari

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Prima fila tutta Ferrari nel Gp di Russia, quarta prova del Mondiale di F1 che si corre domani sul circuito di Sochi. Sebastian Vettel ha preceduto il compagno di squadra Kimi Raikkonen. Seconda fila per le due Mercedes con Valtteri Bottas davanti a Lewis Hamilton. L'ultima pole Ferrari risaliva al Gp di Singapore 2015 mentre una prima fila tutta Rossa non si vedeva dal Gp di Francia 2008. Tornando al gran premio di Sochi, dopo le Ferrari e le Mercedes, quinto tempo per la Red Bull di Daniel Ricciardo che precede la Williams di Felipe Massa. Completano la top ten la Red Bull di Max Verstappen, la Renault di Nico Hulkenberg e le Force India di Sergio Perez ed Esteban Ocon.

15:44Calcio: Pioli, la presenza di Zhang è di stimolo per l’Inter

(ANSA) - ROMA, 29 APR - "La presenza di Zhang Jindong sarà di grande stimolo. Con lui affronteremo tanti temi, ma domenica c'è una gara importante e ci sarà tempo per farlo dopo la partita": lo dice il tecnico dell'Inter Stefano Pioli alla vigilia del match con il Napoli. Con Zhang parlerà del momento attuale dell'Inter, ma probabilmente anche del suo futuro di tecnico. Molti pensano che all'Inter serva un allenatore in grado di far fare il salto di qualità alla squadra. "Quel che si dice su di me conta poco - taglia corto Pioli - Io vado avanti per la mia strada e cerco di migliorare con i giocatori. I conti si faranno alla fine, abbiamo ancora 5 partite. Come sto io? Non si vede che sto bene? Avevo pochi capelli anche prima... Il calcio è così: dà e toglie tanto. Non mi sono mai esaltato nei momenti migliori e non mi deprimo in quelli difficili". Il ritorno di Lele Oriali colmerebbe un vuoto nella gestione della squadra? "Dalla società - risponde Pioli - ho avuto il supporto necessario per sviluppare al meglio le mie mansioni".

15:39Turchia: bloccato l’accesso a Wikipedia

(ANSA) - ISTANBUL, 29 APR - Le autorità turche hanno bloccato l'accesso a Wikipedia, l'enciclopedia on-line in tutte le lingue per contenuti che secondo Ankara presentano il paese come sostenitore del terrore e ne danneggiano l'immagine. L'agenzia ufficiale turca, citando il ministero dei Trasporti e delle Comunicazioni, ha reso noto che oggi il sito è stato bloccato "dopo essere diventato una fonte di informazione che agisce con i gruppi che conducono una campagna nociva contro la Turchia nel contesto internazionale". Turkey Blocks, un gruppo di monitoraggio delle attività online, ha precisato che dalle 8 del mattino di oggi era impossibile accedere al sito. Secondo Anadolu le autorità turche avevano chiesto a Wikipedia di rimuovere dei contenuti sui legami fra la Turchia e alcuni gruppi terroristi, ma il sito non lo ha fatto. La Turchia ha spesso e più volte bloccato l'accesso a Twitter, Facebook e YouTube. Numerosi siti antigovernativi sono inaccessibili agli utenti.

15:24Nuoto: Usa, lo squalificato Lochte in gara con i senior

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Ryan Lochte è tornato ieri in piscina, in una gara competitiva, per la prima volta dalla sua squalifica scattata lo scorso settembre in seguito alla vicenda della falsa rapina a Rio de Janeiro, in piena Olimpiade, che lo vide coinvolto insieme ad altri tre nuotatori della Nazionale statunitense. Il 32enne Lochte si è piazzato 2/o nella gara delle 100 yard rana in 53"92 ed ha vinto quella dei 200 misti individuali in 1'44"21 agli Us Masters Swimming Spring Nationals, a Riverside (California). Una maniera, la sua, di riprendere confidenza con le gare in vista della fine della squalifica di 10 mesi, il 30 giugno, dal momento che le competizioni riservate ai senior come quella in questione fanno riferimento ad un diverso organismo di governo. Fra oggi e domani, infatti, Lochte approfitterà per partecipare ad altre 4 gare. Dopo la squalifica, il sei volte campione olimpico ha ripreso ad allenarsi con il coach Dave Salo. Il ritorno alle gare ufficiali dovrebbe avvenire ad agosto agli Us Open di Long Island.

15:17Calcio: Sousa, l’Europa? Faremo i conti alla fine

(ANSA) - ROMA, 29 APR - "Vinciamo ogni partita da qui alla fine e poi faremo i conti". Così Paulo Sousa alla vigilia della trasferta a Palermo, una gara importante per la Fiorentina tornata in corsa per il 6/o posto dopo i risultati dell'ultimo turno di campionato. "Non so chi stia meglio tra noi, l'Inter e il Milan - ha continuato il tecnico viola - Siamo concentrati solo su noi stessi, ben consapevoli di quello che dobbiamo fare: lavorare bene per cercare di vincere sempre e cercare di essere molto concreti". Squalificato Kalinic, toccherà ancora a Babacar guidare l'attacco della squadra. L'attaccante senegalese ha segnato una doppietta nel 5-4 sull'Inter.

15:13Calcio: Borussia, Bartra torna ad allenarsi

(ANSA) - ROMA, 29 APR - A diciassette giorni dall'attentato contro il pullman del Borussia Dortmund, ha ripreso ieri ad allenarsi Marc Bartra, il 26enne difensore spagnolo ferito nell'esplosione e poi operato per la frattura del radio. Lo riporta il quotidiano iberico "Mundo Deportivo", precisando che il ritorno in campo del giocatore potrebbe avvenire sabato prossimo nel match casalingo di campionato contro l'Hoffenheim. I suoi compagni di squadra, intanto, sfidano oggi il Colonia, sempre in casa, per difendere il terzo posto in Bundesliga.

15:07Calcio: Lazio, appello Inzaghi ai tifosi

(ANSA) - ROMA, 29 APR - "Pochi laziali al derby? Quello che si legge mi dispiacerebbe molto, penso che la squadra abbia meritato di avere la propria gente vicina. Spero di essere smentito, mancano ancora 24 ore e spero che al nostro fianco ci sia la curva che c'è stata al derby di ritorno di Coppa Italia: eravamo in trasferta come domani ma non sembrava". E' l'appello lanciato dall'allenatore della Lazio, Simone Inzaghi, commentando la fiacca prevendita di tagliandi riservati ai tifosi biancocelesti a poco meno di 24 ore dal derby contro la Roma.

Archivio Ultima ora