Julio Borges aseguró que el referéndum revocatorio sí se puede hacer este año

Pubblicato il 27 settembre 2016 da redazione

Julio Borges aseguró que el referéndum revocatorio sí se puede hacer este año

Julio Borges aseguró que el referéndum revocatorio sí se puede hacer este año

CARACAS- Julio Borges, diputado por la Mesa de Unidad Democrática (MUD), aseguró que sí es posible realizar el referéndum revocatorio este año. Señaló que la oposición seguirá en el proceso de cara a la recolección 20% de firmas por la circunscripción nacional.

– A pesar de que la fecha la estiraron a octubre, quedan 70 días para organizar el revocatorio. Nosotros vamos por el 20% nacional. El CNE no tiene la capacidad de reglamentar la Constitución, – expresó en entrevista en el programa Vladimir a la 1.

Asimismo, denunció en rueda de prensa ofrecida este martes, que el gobierno aún retiene el salario de los parlamentarios, y afirmó que el Ejecutivo no tiene intenciones reales de llevar a cabo un diálogo veraz.

– Ni trabajadores, ni empleados, ni diputados de la Asamblea Nacional están cobrando su salario. Estamos luchando por los derechos del país y por defender los derechos de los trabajadores, – sentenció Borges.

Reiteró que la única salida a la crisis en el país es realizar el revocatorio. – El mundo entero sabe que la solución a la crisis es permitir la expresión de 30 millones de venezolanos a través del voto, – concluyó el diputado de Primero Justicia.

Por otra parte, el arzobispo de Caracas, cardenal Jorge Urosa Savino, coincidió al calificar de “injustificable” que el revocatorio sea en 2017. A su juicio, “hay tiempo de sobra para hacerlo en noviembre o principios de diciembre”.

Indicó que la consulta electoral es la solución “más conveniente y menos traumática” que se pueda emplear para solventar la situación en el país. Exhortó a los venezolanos a conservar la paz y a evitar la violencia.

(Dairys Berrio)

Ultima ora

23:54Calcio a 5: l’Italia cala il poker contro la Slovenia

(ANSA) - ROMA, 6 DIC - A Tolmino, nel primo dei due test internazionali contro la Slovenia, la Nazionale di calcio a 5 vince in rimonta 4-1, grazie alle reti di Murilo, che risponde all'inizio vantaggio di Fetić, Merlim, Boaventura e nel finale del portiere Molitierno. Domani, sempre alle 19 e in diretta streaming, si replica ad Aidussina. Primo tempo che si conclude a reti bianche, nonostante gli azzurri si rendano pericolosi: Caverzan manca il pallone da pochi passi, Bordignon colpisce il palo. La partita si accende nella ripresa. La Slovenia trova il vantaggio a 3'18", con una chiusura sul secondo palo di Fetić. L'Italia si rialza immediatamente, ribaltando il punteggio in 67": Murilo concretizza uno schema da palla inattiva, Merlim trova il 2-1. A metà tempo c'è spazio anche per il 3-1 di Boaventura: assist di Ercolessi al centro dell'area di rigore e conclusione ravvicinata. Neanche il tempo di mettere il quinto uomo (Fetić) che l'Italia colpisce con un pallonetto delizioso del portiere Molitierno. (ANSA).

23:49Senza soldi vende un rene per 100 mila euro

(ANSA) - SAVONA, 6 DIC - "Vendesi rene per 100.000 euro". E' l'annuncio apparso sul sito Shpock, l'app-mercatino delle belle cose. Lo ha inserito una donna romena di 44 anni, sposata con un italiano e residente da 10 giorni in un comune del Savonese. L'annuncio è stato segnalato ai carabinieri che hanno avviato una indagine per accertare l'identità della donna e i reali motivi del gesto. L'annuncio di vendita è firmato con uno pseudonimo, "Melinda K". La 44enne romena ha spiegato di avere difficoltà economiche. Il marito ha sostenuto di essere contrario all'iniziativa. Ora le indagini dei militari sono volte ad appurare se la donna avesse realmente intenzione di guadagnare del denaro con questa operazione o se si tratti invece di una richiesta di aiuto "camuffata".

22:28Corona: pm Milano, processare ex ‘re dei paparazzi’

(ANSA) - MILANO, 6 DIC - La Procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio per Fabrizio Corona, tornato in carcere lo scorso 10 ottobre mentre era in affidamento in prova ai servizi sociali, per le accuse di intestazione fittizia di beni, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e violazione delle norme patrimoniali relative alle misure di prevenzione. L'inchiesta è quella che vede al centro i 2,6 milioni di euro in contanti trovati in parte in un controsoffitto (oltre 1,7 milioni) e in parte in cassette di sicurezza in Austria (oltre 800 mila euro). L'udienza preliminare, nella quale è imputata anche Francesca Persi, presunta prestanome dell'ex 're dei paparazzi', è stata fissata per il 14 dicembre dal gup Laura Marchiondelli, che dovrà decidere se mandare a processo Corona e la sua collaboratrice (quest'ultima potrebbe anche scegliere di patteggiare). A novembre l'ex agente fotografico interrogato dal pm Paolo Storari dopo la chiusura indagini, si è difeso ribadendo che si tratta solo di "una questione fiscale".

22:20Champions: Allegri, contro la Dinamo torneremo a vincere

(ANSA) - TORINO, 6 DIC - "Domani torneremo a vincere, è stato un girone strano, ci siamo aggiudicati partite in trasferta, soffrendo molto e abbiamo buttato via due ottime prestazioni in casa, nelle quali avremmo dovuto ottenere di più". Così Massimiliano Allegri, in conferenza stampa, alla vigilia della sfida contro la Dinamo Zagabria, che chiude nello Juventus stadium la fase a gironi. "Dybala quasi sicuramente giocherà almeno una parte di secondo tempo - aggiunge l'allenatore dei bianconeri - non ha ancora la condizione per giocare tutta la partita, anche se si è allenato bene. Se decidessi di giocare con la difesa a quattro, Sturaro sarà terzino, altrimenti dovremo giocare a tre e Chiellini difficilmente scenderà in campo".

22:16Calcioscommesse: Conte citato come teste da Procura Cremona

(ANSA) - CREMONA, 6 DIC - L'ex tecnico della Nazionale Antonio Conte potrebbe tornare a Cremona per testimoniare nel processo relativo al calcioscommesse, nel quale è stato assolto a maggio. A chiederlo è la procura che ha inserito il suo nome nella lista dei 169 testimoni presentata alla ripresa del processo. Sono diverse le circostanze su cui la procura chiede di esaminare Conte. Una riguarda i suoi rapporti con Antonio Bellavista, con il suo vice Cristian Stellini, e Massimo Mezzaroma, ex presidente del Siena, in ordine ad alcune partite del Siena giocate nel 2010 e nel 2011. Le altre circostanze sono relative "alle modalità di svolgimento delle riunioni tecniche e i rapporti con gli altri tecnici e i dirigenti", ai suoi "eventuali rapporti con Bettarini" e di Bettarini con Mezzaroma. Si chiede poi che Conte "riferisca in ordine ad alcune chat, estratte dal computer di Coppola, che si riferiscono al 16 e al 17 settembre 2011 e cioè immediatamente prima della partita Siena-Juventus del 18 settembre 2011".

21:50Calcio: Sampdoria, Carbonero torna in gruppo dopo 10 mesi

(ANSA) - GENOVA, 6 DIC - Buone notizie in casa Sampdoria: l'allenatore Giampaolo può festeggiare il rientro in gruppo a Bogliasco del centrocampista colombiano Carlos Carbonero. Il giocatore era fermo dallo scorso febbraio, quando venne operato al menisco dopo un infortunio in allenamento. Ospite d'eccezione al centro sportivo blucerchiato Alessandro Nesta, attuale tecnico del Miami. Conclusa la regular season della Nasl (la II Divisione statunitense), l'ex difensore osserverà da vicino, per alcuni giorni, i metodi d'allenamento di Marco Giampaolo e del suo staff.

21:38Calcio: Juve, Barzagli recupero-lampo e pronto per la Roma

(ANSA) - TORINO, 6 DIC - Recupero più rapido del previsto per Andrea Barzagli, reduce da una lussazione alla spalla. Si pensava non rientrasse prima del 2017, invece ha bruciato le tappe. "Sta decisamente meglio, speriamo di averlo già a disposizione per la Roma", ha annunciato Massimiliano Allegri, alla vigilia di Juve-Dinamo Zagabria di Champions. Contro i croati, domani sera, ci sarà ampio turn-over: a riposo Chiellini, Khedira e Alex Sandro; in attacco si rivedrà Dybala "ma solo per un pezzo di partita" - ha precisato Allegri, che conferma Higuain-Mandzukic come coppia d'attacco. Ancora un dubbio di modulo: difesa a tre o a quattro.

Archivio Ultima ora