Il genocidio dei bimbi di Aleppo, 96 uccisi da venerdì

Pubblicato il 29 settembre 2016 da ansa

Il genocidio dei bimbi di Aleppo, 96 uccisi da venerdì

Il genocidio dei bimbi di Aleppo, 96 uccisi da venerdì

BEIRUT. – “Intrappolati in un incubo”: questa la condizione dei bambini ad Aleppo est, 96 dei quali sono stati uccisi e 223 feriti da venerdì dai bombardamenti governativi e russi. La denuncia arriva da Justin Forsyth, vice direttore generale dell’Unicef, nel giorno in cui torna a levarsi anche la voce del Papa: il mondo “non guardi dall’altra parte”, ammonisce Francesco, ricevendo in Vaticano le organizzazioni caritative che operano in Siria ed Iraq. “Non mi stanco di chiedere alla comunità internazionale maggiori e rinnovati sforzi per giungere alla pace in tutto il Medio Oriente”, ha detto ancora il Pontefice.

Ma per ora sono esortazioni che cadono nel vuoto. Quello che si ode anche oggi, insieme al fragore delle bombe, è un crescendo di accuse tra Usa e Russia. E alla fine il segretario di Stato John Kerry ha avvertito che Washington è “sul punto di sospendere la discussione perché è irrazionale nel contesto del bombardamento in atto”. Gli Usa chiedono lo “stop alle bombe” e sono pronti a interrompere i contatti con Mosca.

In precedenza il vice ministro degli Esteri russo Serghiei Riabkov aveva parlato di “un sostegno di fatto ai terroristi da parte dell’attuale amministrazione Usa”. Il commento si riferiva alle parole di ieri del portavoce del Dipartimento di Stato Usa, John Kirby, secondo cui “i gruppi estremisti continueranno a sfruttare i vuoti che ci sono lì in Siria per espandere le loro operazioni, che potrebbero includere attacchi contro gli interessi russi, e forse persino contro città russe”.

Per i russi il punto su cui gli Stati Uniti continuano a svicolare è la separazione dei gruppi ribelli da loro sostenuti, ad Aleppo e in altre province, dai qaedisti del Fronte Fatah ash Sham (ex Al Nusra), che dovrebbero essere bombardati alla stessa stregua dell’Isis. In assenza di questa decisione, fa sapere Mosca, una nuova tregua di altri sette giorni è “inaccettabile”, perché darebbe ai “terroristi” la possibilità di riorganizzarsi. La Russia propone invece cessate il fuoco più brevi di 48 ore ciascuno, e intanto ribadisce il suo impegno aereo al fianco dell’aviazione di Damasco, proprio per colpire i “terroristi”.

Certo, “non si può immaginare che questi bambini fossero tutti terroristi!”, ha commentato con amara ironia l’inviato speciale dell’Onu per la Siria, Staffan de Mistura, in merito ai piccoli uccisi negli ultimi giorni ad Aleppo, dopo aver partecipato all’udienza papale in Vaticano. E Andrea Iacomini, portavoce dell’Unicef per l’Italia, sottolinea che le Nazioni Unite hanno smesso di contare i bambini uccisi nel 2013, quando erano circa 11mila.

“Oggi – aggiunge – le vittime potrebbero essersi quintuplicate rispetto ad allora ed anche se non ci sono dati certi sono certamente cifre da genocidio”.

Da quando è terminata la tregua il 22 settembre scorso, i civili uccisi in tutto il Paese sono stati 320, ha sottolineato Stephen O’Brien, il capo delle operazioni umanitarie dell’Onu, parlando in videoconferenza al Consiglio di Sicurezza. Mentre il numero dei residenti nelle aree assediate è di 861.200.

Sul terreno, le forze governative hanno ripreso il controllo del quartiere periferico di Handarat, a nord-est di Aleppo. E intanto continua anche la guerra di propaganda da entrambe le parti. I media governativi hanno diffuso un video in cui mostrano i militari di Damasco “dentro al quartiere di Farafira”, nel centro storico, che era stato conquistato – secondo i media di regime – due giorni fa. Dal canto loro, insorti di Aleppo est hanno diffuso un filmato analogo in cui mostrano i miliziani delle opposizioni “passeggiare per le vie di Farafira”.

(di Alberto Zanconato/ANSAmed)

Ultima ora

08:47Cina: frana, 141 persone sepolte vive

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Sono 141 le persone rimaste sepolte vive dalla frana che ha travolto oltre 40 case nella provincia di Sichuan, nel sud-ovest della Cina. Lo riporta la Cctv. Intanto due persone sono state tratte in salvo dai soccorritori, mentre è stato recuperato il cadavere di una terza. Una coppia con un bambino di appena un mese è riuscita a scappare proprio mentre la frana stava avanzando contro la propria casa.

07:19Cina: frana investe 40 case, 100 persone travolte

PECHINO - Un centinaio di persone potrebbero essere rimaste sepolte in una frana che investito 40 case nel sud-ovest della Cina. Lo riferisce il governo della citta'-contea di Mao, nella provincia di Sichuan, precisando che la frana e' caduta dalla montagna nel villaggio di Xinmo intorno alle 6 del mattino ora locale. Un responsabile dei soccorsi ha detto alla televisione statale CCTV che dalla montagna e' franata una quantita' di terra e rocce stimata in 3 milioni di metri cubi. Lo smottamento ha anche bloccato un tratto di 2 chilometri di un fiume.

04:34Ivanka Trump dovra’ deporre in causa marchio italiano scarpe

NEW YORK - Ivanka Trump dovra' testimoniare nella causa che l'azienda calzaturiera fiorentina Aquazzurra ha fatto alla Marc Fisher Holdings, la societa' che produce per Ivanka una lussuosa e costosissima linea di scarpe. Lo ha stabilito il giudice federale di New York Katherine Forrest, precisando che la figlia del presidente dovra' rispondere a delle domande in una deposizione che non durera' piu' di due ore e si terra' a Washington, se questa e' la preferenza di Ivanka. La causa era stata avviata da Aquazzurra esattamente un anno fa, il 24 giugno 2016. L'azienda italiana sostiene che il modello ''Hettie'' prodotto dal marchio della figlia di Donald Trump e' una copia del suo ''Wild Thing'', e aggiunge che quasi ogni dettaglio della sua calzatura e' stato plagiato.

04:30Affondo del Nyt, pubblica ‘tutte le bugie di Trump’

NEW YORK - 'The liar in chief', un bugiardo al comando. Il New York Times ha catalogato in maniera dettagliata tutte le ''palesi bugie'' che Donald Trump ha detto dal giorno del suo giuramento ed insediamento alla Casa Bianca: una al giorno - si sottolinea - nei primi 40 giorni. Non scordando come l'ascesa politica del tycoon e' stata costruita proprio su una bugia: Barack Obama non e' nato in America. Quella di Trump viene definita una situazione ''senza precedenti per un presidente degli Stati Uniti''. Perche' se tutti i presidente hanno sempre cercato di nascondere qualche verita' - scrive il Nyt - ''nessun altro presidente ha cercato di creare un'atmosfera nella quale la verita' diventa irrilevante''.

04:17Incendio Londra: procede sgombero Camden, rabbia e paura

LONDRA - Sta procedendo lo sgombero dalle cinque torri di Camden, nel nord di Londra, dopo la decisione del consiglio comunale di evacuare i residenti per evitare pericoli legati alla presenza di rivestimenti a rischio incendio dopo la tragedia della Grenfell Tower. Tra le persone che stanno lasciando gli 800 appartamenti prevalgono la rabbia e la paura. Michelle Urquhart ha detto di essere arrabbiata perché fino a giovedì sembrava che la situazione potesse essere gestita senza ricorrere all'evacuazione. Invece ieri la decisione di liberare le torri e di ospitare i residenti in alloggi temporanei.

01:07Arabia Saudita: ‘Sventato attentato a Grande Moschea Mecca’

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Le autorità saudite hanno annunciato venerdì di aver sventato un'"azione terroristica imminente" che aveva come obiettivo la Grande Moschea della Mecca. Lo riferisce al Jazira. In un comunicato del ministro dell'interno si afferma che un uomo che progettava di attaccare la moschea si è fatto esplodere quando le forze di sicurezza hanno circondato la casa alla Mecca dove si era nascosto. Almeno 11 persone, tra cui cinque agenti di polizia, sono rimasti feriti nel crollo dell'edificio a tre piani dove l'uomo si era barricato.

00:14Calcio: all’Inter la Supercoppa Under 17

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Dopo il successo tricolore del Milan fra gli Under 16, festeggia anche la sponda della città interista con la vittoria della Supercoppa Under 17: a Cesenatico, infatti, i nerazzurri si sono imposti per 3-0 sul Como. Reti nel primo tempo di Vergani e nella ripresa di Demirovich (doppietta). Anche su questo campo, prima della partita, è stato osservato un minuto di silenzio in omaggio al vicepresidente del Settore giovanile e scolastico della Figc Fabio Bresci, scomparso due giorni fa.

Archivio Ultima ora