Il genocidio dei bimbi di Aleppo, 96 uccisi da venerdì

Pubblicato il 29 settembre 2016 da ansa

Il genocidio dei bimbi di Aleppo, 96 uccisi da venerdì

Il genocidio dei bimbi di Aleppo, 96 uccisi da venerdì

BEIRUT. – “Intrappolati in un incubo”: questa la condizione dei bambini ad Aleppo est, 96 dei quali sono stati uccisi e 223 feriti da venerdì dai bombardamenti governativi e russi. La denuncia arriva da Justin Forsyth, vice direttore generale dell’Unicef, nel giorno in cui torna a levarsi anche la voce del Papa: il mondo “non guardi dall’altra parte”, ammonisce Francesco, ricevendo in Vaticano le organizzazioni caritative che operano in Siria ed Iraq. “Non mi stanco di chiedere alla comunità internazionale maggiori e rinnovati sforzi per giungere alla pace in tutto il Medio Oriente”, ha detto ancora il Pontefice.

Ma per ora sono esortazioni che cadono nel vuoto. Quello che si ode anche oggi, insieme al fragore delle bombe, è un crescendo di accuse tra Usa e Russia. E alla fine il segretario di Stato John Kerry ha avvertito che Washington è “sul punto di sospendere la discussione perché è irrazionale nel contesto del bombardamento in atto”. Gli Usa chiedono lo “stop alle bombe” e sono pronti a interrompere i contatti con Mosca.

In precedenza il vice ministro degli Esteri russo Serghiei Riabkov aveva parlato di “un sostegno di fatto ai terroristi da parte dell’attuale amministrazione Usa”. Il commento si riferiva alle parole di ieri del portavoce del Dipartimento di Stato Usa, John Kirby, secondo cui “i gruppi estremisti continueranno a sfruttare i vuoti che ci sono lì in Siria per espandere le loro operazioni, che potrebbero includere attacchi contro gli interessi russi, e forse persino contro città russe”.

Per i russi il punto su cui gli Stati Uniti continuano a svicolare è la separazione dei gruppi ribelli da loro sostenuti, ad Aleppo e in altre province, dai qaedisti del Fronte Fatah ash Sham (ex Al Nusra), che dovrebbero essere bombardati alla stessa stregua dell’Isis. In assenza di questa decisione, fa sapere Mosca, una nuova tregua di altri sette giorni è “inaccettabile”, perché darebbe ai “terroristi” la possibilità di riorganizzarsi. La Russia propone invece cessate il fuoco più brevi di 48 ore ciascuno, e intanto ribadisce il suo impegno aereo al fianco dell’aviazione di Damasco, proprio per colpire i “terroristi”.

Certo, “non si può immaginare che questi bambini fossero tutti terroristi!”, ha commentato con amara ironia l’inviato speciale dell’Onu per la Siria, Staffan de Mistura, in merito ai piccoli uccisi negli ultimi giorni ad Aleppo, dopo aver partecipato all’udienza papale in Vaticano. E Andrea Iacomini, portavoce dell’Unicef per l’Italia, sottolinea che le Nazioni Unite hanno smesso di contare i bambini uccisi nel 2013, quando erano circa 11mila.

“Oggi – aggiunge – le vittime potrebbero essersi quintuplicate rispetto ad allora ed anche se non ci sono dati certi sono certamente cifre da genocidio”.

Da quando è terminata la tregua il 22 settembre scorso, i civili uccisi in tutto il Paese sono stati 320, ha sottolineato Stephen O’Brien, il capo delle operazioni umanitarie dell’Onu, parlando in videoconferenza al Consiglio di Sicurezza. Mentre il numero dei residenti nelle aree assediate è di 861.200.

Sul terreno, le forze governative hanno ripreso il controllo del quartiere periferico di Handarat, a nord-est di Aleppo. E intanto continua anche la guerra di propaganda da entrambe le parti. I media governativi hanno diffuso un video in cui mostrano i militari di Damasco “dentro al quartiere di Farafira”, nel centro storico, che era stato conquistato – secondo i media di regime – due giorni fa. Dal canto loro, insorti di Aleppo est hanno diffuso un filmato analogo in cui mostrano i miliziani delle opposizioni “passeggiare per le vie di Farafira”.

(di Alberto Zanconato/ANSAmed)

Ultima ora

16:33Schembri ‘non dormo per Daphne, Malta non è terzo mondo’

(ANSA) - ROMA, 20 OTT - "Quando hanno ucciso Daphne per tre notti non sono riuscito a dormire: Malta e' Europa, non e' terzo mondo. Dobbiamo essere uniti di fronte a un lutto del genere, per dire che siamo migliori di tutto questo". Andrè Schembri, capitano della nazionale di Malta, spiega all'Ansa la sua scelta di non esultare al gol di ieri all'Atalanta, il primo nelle coppe europee di un giocatore maltese. "Amo il mio Paese, e a quella rete mi e' venuto naturale pensare alla liberta' di una cronista e alla vita di una madre di tre figli".

16:23Calcio: Spalletti, a Napoli possiamo giocarcela ad armi pari

(ANSA) - APPIANO GENTILE (COMO), 20 OTT - "Siamo nelle condizioni di giocarci la partita ad armi pari. Loro hanno giocato in Champions, ma noi saremo gli stessi di domenica. Noi siamo costruiti in maniera perfetta per quella che è la nostra corsa": lo dice il tecnico dell'Inter Luciano Spalletti alla vigilia della partita contro il Napoli. "Loro sono belli - continua il tecnico - ma sono anche concreti. Però noi ci stiamo attrezzando, le cose migliorano di vola in volta, lo scalino fatto in avanti o il balzo fatto ci permetterebbe di accorciare le differenze con loro. Quanto fatto finora sé merito di tutti, siamo una grande squadra in cui ognuno conta uno".

16:22Brexit: Farage, pessima May, ha chiesto l’elemosina all’Ue

(ANSA) - BRUXELLES, 20 OTT - "Pessima". E' la valutazione di Nigel Mansell, l'ex leader dell'Ukip e primo promotore della Brexit, che stamane si è presentato nella sede del Consiglio Europeo per una 'passerella' in sala stampa. Parlando con l'ANSA ha elaborato: "Pessimo vedere un primo ministro britannico che va dentro e va a chiedere l'elemosina. Che dice 'per favore datemi qualcosa altrimenti ci sarà un'eruzione politica a casa'. Non avremmo mai dovuto essere d'accordo con un processo negoziale in cui abbiamo lasciato la frusta in mano agli europei sin dal primo giorno, in particolare quando ci hanno detto che se non avessimo fatto l'accordo sulle tre precondizioni non avremmo parlato di commercio. Lo abbiamo accettato ed ora il Regno Unito rischia di esserne vittima di questo".

16:20Scherma: sotto sfratto spadisti argento a Rio 2016

(ANSA) - MILANO, 20 OTT - Quattro giorni di tempo per lasciare la palestra della Caserma dei vigili del fuoco di Milano, dove si allenano dal 2012: questo l'ordine di sfratto ricevuto dagli schermidori Marco Fichera, Enrico Garozzo e Andrea Santarellli - argento nella spada a squadre ai Giochi di di Rio 2016 - e con loro i 50 bambini dell'Associazione di scherma Cariplo Piccolo Teatro, a una settimana dalla gara di Coppa del Mondo a Berna (prossima tappa 27-29 ottobre). "Siamo esterrefatti - afferma il presidente dell'Associazione Cariplo Piccolo Teatro di Milano, Girolamo Abbatescianni, - la richiesta del comandante Gaetano Vallefuoco non ha motivo di esistere essendovi un regolare contratto". Vallefuoco, affermano gli schermidori in una nota, non riconosce il protocollo di intesa che l'associazione ha firmato cinque anni fa con il precedente comandante Barberi "che prevede l'uso degli spazi con lo scopo di promuovere la scherma tra i vigili e aprire la palestra alla città".

16:20Weinstein: anche Tariq Ramadan accusato di aggressione

(ANSA) - PARIGI, 20 OTT - Non si fermano le accuse di aggressioni sessuali in Francia. L'ultima in ordine di tempo è della scrittrice franco-tunisina Henda Ayari, che oggi punta il dito contro il controverso studioso islamico Tariq Ramadan, usando l'hashtag #balancetonporc, equivalente francofono del #metoo nato sulla rete dopo lo scandalo legato al produttore Usa, Harvey Wienstein. Sul suo profilo Facebook la donna scrive che si tratta di una "decisione molto difficile, ma anch'io ho deciso che sia arrivato il momento di denunciare il mio aggressore, è Tariq Ramadan". La donna precisa che già oggi sporgerà denuncia alle autorità preposte.

16:05Bankitalia: Gentiloni, rapporti Governo-Pd ottimi

(ANSA) - BRUXELLES, 20 OTT - "Il rapporto tra Governo e partito di maggioranza relativa sono fondamentali e ottimi in generale, poi (su Bankitalia, ndr) decidiamo avendo in mente quell'obiettivo lì (l'autonomia, ndr), non è una decisione di buona creanza, l'autonomia è rilevante perché è importante in sé per i mercati, deve stare a cuore alle autorità di governo, in modo particolare perché abbiamo alle spalle le difficoltà del nostro sistema bancario": lo ha detto il premier Paolo Gentiloni al termine del vertice Ue.

16:01Bankitalia: Berlusconi,è indipendente,Renzi improvvido

(ANSA) - ROMA, 20 OTT - "La Banca d'Italia appartiene all'Eurosistema e la sua indipendenza è sancita nei trattati che hanno istituito la Banca Centrale Europea. Quando si intacca in qualche modo la sua autorevolezza si scalfisce l'intero sistema bancario europeo e si incide, negativamente, sulle relazioni internazionali" italiane, "messe ai margini dall'improvvida iniziativa parlamentare dei giorni scorsi del Pd e del suo segretario, Matteo Renzi". Così Silvio Berlusconi che aggiunge: "Mai trascinare Via Nazionale in scontri tra gruppi politici o partiti".

Archivio Ultima ora