Riecco Roma-Inter, tradizione di goleade ed emozioni

Pubblicato il 30 settembre 2016 da ansa

Serie A, Roma-Inter posticipo domenicale delle 20:45

Serie A, Roma-Inter posticipo domenicale delle 20:45

ROMA. – Uno spareggio per non dover salutare la zona scudetto già da ottobre. Roma e Inter vedono allontanarsi Juve e Napoli, col vento in poppa in campionato e in Champions, e si affrontano domenica all’Olimpico col fiato sospeso. Chi si ferma di nuovo è perduto: l’Inter ha il pesante fardello del doppio ko in Europa, la Roma si è riscattata col modesto Astra.

Spalletti, uomo di mondo, non ha stravolto la squadra; De Boer, olandese tutto di un pezzo, ha fatto turnover selvaggio subendo a Praga un ko devastante. Ora ci vuole una Juve-bis per ripartire ma la fiducia spinge la Roma che dovrà temere Icardi, goleador spacca-partite che ha riposato in Europa mentre è ancora incerto Joao Mario, collante del centrocampo.

Lo scatenato Totti, che dopo la festa dei 40 anni ha regalato tre assist e giocate sopraffine, partirà dalla panchina. Ma il suo peso lo avrà, come l’ha avuto negli ultimi 22 anni. In passato ha fatto soffrire Handanovic, Toldo e Julio Cesar che ancora ricorda con terrore quel pallonetto micidiale che l’ha trafitto il 26 ottobre 2005. Una delle tante perle confezionate a San Siro.

Se l’Inter è la squadra che l’ha più sconfitto, 14 volte, lui si è vendicato facendo 11 gol. Tra Roma e Inter è sempre una sfida spettacolare contrassegnata da prodezze e gol a raffica, soprattutto dopo calciopoli con la Roma unica avversaria di un’Inter stratosferica.

Ma il luna park ha origini antiche: nella preistoria ci sono due 6-0 per l’Inter nel 1930 e nel 1953 e uno per la Roma nel 1942; poi negli anni ’60 la Rometta infligge un secco 3-0 ai nerazzurri sulla strada euro-mondiale. Dagli anni ’80 sfide più equilibrate. Un’entrata alla brasiliana (il ‘carrinho’ di Falcao su Bagni che Agnolin marca col rosso) caratterizza un bel 3-1 nel 1981.

Poi nel 1991 si celebra la finale di Coppa Uefa: 2-0 a Milano per l’Inter del Trap, un gol e un palo di Rizzitelli all’Olimpico non bastano ai giallorossi di Ottavio Bianchi. Gli attacchi si scatenano: l’Inter di Bagnoli subisce un 4-1 nel 1992 poi l’arrivo di Ronaldo e Zeman spettacolarizzano i match e per la Roma sono tempi cupi: a fine 1997 viene espulso Totti e l’Inter s’impone 3-0 e nel ritorno 2-1 con una doppietta fantastica di Ronaldo.

L’anno dopo ancora due rovesci per Zeman: 4-1 a Milano e il funambolico 5-4 nel ritorno, sigillo si Simeone, con in campo il trio Baggio-Ronaldo-Zamorano. Con Capello il registro cambia: nel 2001 tappa saliente nella corsa verso lo scudetto è un 3-2 con doppietta di Montella. Ma il salto di qualità arriva con calciopoli: scudetto revocato alla Juve, l’Inter che piazza il poker di scudetti con Mancini e poi con Mourinho, e l’unica antagonista è la Roma di Spalletti che però ne mastica di bocconi amari: ko nella Coppa Italia 2005 e 2006 e fuochi d’artificio nella Supercoppa.

La Roma si porta sul 3-0 a San Siro, poi ko 4-3 ai supplementari con zampata di Figo. La rivincita si materializza nel 2007: un memorabile 6-2 nell’andata confeziona la vittoria nella Coppa Italia. Con un rigore di De Rossi vince anche la Supercoppa a Milano. Ma è un fuoco di paglia: 4-1 per l’Inter all’Olimpico e poi, anno di grazia 2007-2008, 1-1 a San Siro con polemiche furiose per un’espulsione di Mexes (per Totti è un ‘aiutone’).

Il ping pong prosegue: 2-1 e Coppa Italia alla Roma, 8-7 ai rigori e Supercoppa all’Inter. I nerazzurri prendono il largo: 4-0 all’Olimpico alla ripresa, 3-3 a San Siro e Roma ko nei quarti di Coppa Italia. Comincia l’era Mourinho che irride gli avversari coniando l’espressione ‘zero tituli’ per Ranieri: sulla strada del triplete l’Inter perde 2-1, la Roma si porta a -1 poi c’è la surreale sfida con la Lazio e all’ultima giornata Milito firma lo scudetto.

Ma prima a Ranieri sfugge anche la Coppa Italia: in finale 1-0 gol di Milito ma la partita è una corrida e Totti viene espulso per un calcione a Balotelli. Mourinho fugge nella notte Champions di Madrid e Benitez agguanta la Supercoppa, 3-1 alla Roma con doppietta di Eto’o.

Gli squilli successivi sono un 5-3 che Leonardo consegna a un Ranieri agli sgoccioli nel 2011 e un 4-0 sulle spalle del traballante Gasperini che illude la Roma. Poi comincia una serie positiva che dura quasi quattro anni con Zeman e Garcia e tre vittorie a San Siro con doppiette di Totti e Destro e un 4-2 in casa con doppio Pjanic.

Ma dall’aprile 2015 la Roma non vince più e Mancini si impone 2-1 con Icardi agli sgoccioli e 1-0 con Medel. Ora si riparte all’Olimpico, ed una gara che comunque lascera’ strascichi. E Juve e Napoli avranno un avversario di meno.

Ultima ora

02:52Slavina su hotel, “aiuto, moriamo di freddo”

(ANSA) - FARINDOLA (PESCARA), 19 GEN - "Aiuto aiuto stiamo morendo di freddo": è l'sms inviato ai soccorritori dalla coppia di clienti rimasta intrappolata nell'hotel Rigopiano in provincia di Pescara, colpito da una slavina. È composta da 20 uomini e 7 mezzi dei Vigili del fuoco, due squadre del Soccorso alpino e speleologico, sei ambulanze del 118 e forze di polizia la colonna che sta cercando di raggiungere la struttura nel comune di Farindola: date le condizioni serviranno ancora ore per arrivare sul luogo, rende noto la Protezione civile. La colonna dei soccorritori si troverebbe a circa sette chilometri dall'albergo e sta incontrando diverse difficoltà a causa di un'ulteriore slavina presente sulla strada.

00:24Calcio: 4-2 al Genoa, Lazio ai quarti Coppa Italia

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - La Lazio ha battuto il Genoa 4-2 (2-2) e si è qualificata per i quarti di finale di Coppa Italia. Biancocelesti in vantaggio al 20' pt con Djordjevic e raddoppio di Hoedt al 31', accorcia Pinilla al 41' e pareggia Pandev al 45', poi Milinkovic-Savic al 25'st e Immobile al 30' chiudono la gara. Nel prossimo turno, il 31 gennaio, la Lazio affronterà l'Inter.

22:24Obama, la democrazia ha bisogno della stampa

(ANSA) - NEW YORK, 18 GEN - "Avere voi in questo edificio ci ha fatto lavorare tutti meglio, perché la stampa è l'occhio critico su quelli che hanno il potere": Così Obama nell'ultima conferenza stampa da presidente, sottolineando come "gli americani e la democrazia hanno bisogno della stampa. "Manning ha scontato una dura sentenza in carcere, la sua condanna era sproporzionata. Ho valutato il suo caso nei dettagli", ha aggiunto sottolineando di non prestare attenzione ai tweet di Assange. "Intrattenere rapporti costruttivi con la Russia è una priorità degli Usa ed è nell'interesse del mondo", ha detto aggiungendo però che con Putin c'è stata un'escalation del sentimento anti-americano." Poi ha invitato gli Usa a difendere la propria visione del mondo e a non perpetrare prepotenze nei confronti dei Paesi più piccoli, con un riferimento a Russia e Cina. "Cordiali" i rapporti con Trump. "Gli ho offerto i miei consigli, ha aggiunto, riferendo di aver detto al presidente eletto che il lavoro del presidente è "non lo si può fare da soli".

22:00Parigi sogna il vaporetto con linee di bus fluviali

(ANSA) - PARIGI, 18 GEN - "Il fiume deve essere parte integrante della nostra strategia di trasporto come le teleferiche o i veicoli autonomi. Dobbiamo esplorare tutte le possibilità tecnologiche sui corsi d'acqua, dalla Senna ai canali": ne è convinta Valérie Pécresse, presidente dell'Ile-de-France, la regione parigina, e del suo sindacato dei trasporti pubblici Stif, che lo ha spiegato a Le Monde. Il sogno di Parigi è di trasformare la Senna in uno dei mezzi di trasporto abituali: il trasporto fluviale è un sogno di cui si parla da anni ma che si è sempre scontrato con la realtà per diverse ragioni, spesso logistiche ed ambientali. Ma ora Pécresse vuole provare a fare sul serio.

21:51Sindaco Montegallo, 5 frazioni isolate,40 sfollati

(ANSA) - MONTEGALLO (ASCOLI PICENO), 18 GEN - ''Abbiamo 5 frazioni isolate sotto 2 metri e 30 cm di neve, con una trentina di persone, non abbiamo energia elettrica, la situazione è critica, e intanto continua a nevicare''. Lo dice all'ANSA il sindaco di Montegallo (Ascoli Piceno) Sergio Fabiani. ''Per fortuna, ad ora, non abbiamo malati o anziani gravi da assistere''. Gli sfollati del nuovo sisma, ''non per i crolli ma per la neve e la paura'', sono 40. Già da questa sera troveranno accoglienza negli hotel di Grottammare. ''Vengono da alcune delle 23 frazioni del comprensorio. Hanno timore a restare in casa, li capisco''. In paese sono al lavoro i carabinieri, i vigili urbani del contingente messo a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna, una squadra dei vigili del fuoco, ma mancano mezzi spartineve e pale gommate che possano aprire un varco per raggiungere le frazioni. ''La Provincia di Ascoli - spiega Fabiani, che è al suo posto nonostante 38 di febbre - ha promesso che domani ci manderà dei mezzi in più''.

21:43Cannes, rapina da 15 mln in gioielleria Harry Winston

(ANSA) - PARIGI, 18 GEN - Un uomo a volto scoperto è entrato nella gioielleria Harry Winston sul celebre boulevard della Croisette di Cannes e si è impadronito di 26 parure di gioielli, essenzialmente di diamanti per un valore di circa 15 milioni di euro. Il ladro aveva una pistola e una granata, non si sa ancora se vera o finta, riporta il quotidiano Le Figaro. L'uomo si è presentato intorno alle 11 del mattino, da solo, nella gioielleria come un semplice cliente. Aveva il volto coperto soltanto da un paio di occhiali da sole e "ha chiesto di vedere delle parure di diamanti per conto di un acquirente. La commessa si è insospettita e gli ha mostrato un catalogo", riporta ancora il quotidiano. L'uomo, allora, ha tirato fuori le armi per farsi aprire le vetrine dalle 2 commesse presenti e facendo stendere a terra la guardia di sicurezza. Si è impadronito dei gioielli e, senza sparare nessun colpo, è riuscito a uscire dalla boutique indisturbato, a piedi come era venuto, senza lasciare traccia.

21:27M5s: Forello candidato per comunali Palermo

(ANSA) - PALERMO, 18 GEN - E' l'avvocato Ugo Forello il candidato sindaco dei 5stelle a Palermo, dove si voterà in primavera per le amministrative. Lo hanno deciso gli iscritti al movimento che hanno votato sulla piattaforma Rousseau. Sconfitto il poliziotto Igor Gelarda, l'altro candidato.

Archivio Ultima ora