Calcio venezuelano: Caracas e Táchira si sfidano nel silenzio del Cocodriolos Sport Park

Pubblicato il 30 settembre 2016 da redazione

Calcio venezuelano: Caracas e Táchira si sfidano nel silenzio del Cocodriolos Sport Park (Gennaro Pascale Caicedo / Prensa Deportivo Tachira FC)

Calcio venezuelano: Caracas e Táchira si sfidano nel silenzio del Cocodriolos Sport Park (Gennaro Pascale Caicedo / Prensa Deportivo Tachira FC)

CARACAS – Questo fine settimana la capitale venezuelana sará lo scenario del clásico del fútbol venezolano, la cornice non sarà né lo stadio Olímpico, né il Brigido Iriarte, ma il Cocodrilos Sport Park. Fin qui non nessun problema, ma l’unico inconveniente é che si disputerá senza uno degli additivi che danno colore a questo tipo di gare: gli hinchas. Il motivo? La squalifica inflitta dalla commissione disciplinare alla formazione capitolina dopo gli incidenti di Puerto La Cruz.

Tornando al calcio giocato, se guardiamo la classifica del Torneo Clausura possiamo vedere che Caracas e Deportivo Táchira sono separati da soli due punti: gli andini sono quarti con 27 punti ed i capitolini quinti con 25. I precedenti dicono che queste due squadre si sono sfidate in 104 occasioni con un bilancio di 34 vittorie per i rojos del Ávila, 35 pareggi e 35 sucessi gialloneri.

Il primo precedente risale al 1984, Táchira e Caracas si sfidarono nella Copa de Campeones, torneo che metteva a confronto il campione della Primera División (in questo caso furono i gialloneri) e quello della Segunda. In quella occasione s’imposero gli andini per 4-1.

Ma una delle cose che ha incrementato questa acerrima rivalitá fu il post-partita della finale scudetto del 2000. Táchira e Caracas pareggiarono 2-2, questo risultato permise ai capitolini di vincere il titolo. L’esito della gara non fu del gradimento dei tifosi che avevano gremito gli spalti di Pueblo Nuevo e scaricarono tutta la loro rabbia ed amarezza incendiando il pullman della squadra capitolina.

Subito dopo quella pagina triste del campionato venezuelano ci fu periodo glorioso per il Caracas: sotto la gestione di Noel Sanvicente vinse 7 campionati. E ci fu anche il ricordato 30 di maggio quando i capitolini vinsero per 1-4 a Pueblo Nuevo. Ma si sa, la vendetta é un piatto che va servito freddo, il Táchira cinque anni dopo strappò lo scudetto dalla maglietta dei rojos quando mancavano 10 secondi alla fine.

Sulla carta si preannuncia una gara spettacolare tra due squadre che vogliono al piú presto timbrare il biglietto per l’Octagonal. Peccato che non ci sará quell’additivo che rende queste gare indimenticabili: i cori e le coreografie dei tifosi. Chi vorrá seguire la gara dovrà farlo al miglior stile amarcord, incollato alla radiolina, dato che non ci sará nemmeno la diretta televisiva.

Oltre al clásico ci sará un’altra gara interessante: quella che metterá a confronto la capolista Carabobo sul campo della seconda della classe l’Atlético Venezuela.

Lo Zamora dell’italo-venezuelano Francesco Stifano sfida il JBL Zulia. La formazione allenata dal tecnico di origine campana cercherà di ritrovare la strada della vittoria nel torneo de Primera División, vittoria che manca dal 30 luglio: giorno in cui superò per 3-0 l’Aragua.

Nello stadio Metropolitano di Cabudare, il Deportivo La Guaira di Eduardo Saragó ospita il Deportivo Lara.
Completano il quadro di questo turno di campionato: Aragua-Estudiantes de Caracas, Llaneros-Mineros, Monagas-Portuguesa, Ureña-Petare e Zulia-Estudiantes de Mérida.

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

13:58Calcio:Milan, Galliani,battendo Crotone scenari interessanti

(ANSA) - MILANO, 4 DIC - Il Milan non deve sottovalutare la sfida dell'ora di pranzo con il Crotone "perché è un orario tradizionalmente ostico" e perché un successo "aprirebbe scenari veramente interessanti". Questo il pensiero dell'ad rossonero Adriano Galliani poco prima della partita con i calabresi. "Le 12.30 sono un orario tradizionalmente ostico per noi, facciamo fatica, speriamo che i giocatori si siano svegliati bene stamattina - ha notato Galliani -. Il Crotone lascia punti in giro ma dopo aver lottato fino alla fine. Sarebbe fondamentale arrivare con una vittoria alla partita di lunedì prossimo con la Roma, si aprirebbero scenari veramente interessanti".

13:56Milan: Galliani, mercato gennaio condiviso con cinesi

(ANSA) - MILANO, 4 DIC - "Con le regole attuali sarò io a gestire il mercato, e qualsiasi operazione dovrà essere condivisa dalla Sino-Europe Sports". L'ad del Milan Adriano ha confermato che, con la proroga a febbraio del closing per la cessione ai cinesi del club, la gestione del mercato invernale sarà "molto simile a quella di agosto: noi faremo le proposte, se i potenziali acquirenti non le accettano non si fanno. Il mercato - ha detto a Premium Sport prima di Milan-Crotone - è gestito da noi e condiviso, perché siamo in un 'interim period', come si dice nel mondo del business. Non è incertezza, è un dato di fatto".

13:53Referendum: governatore Pigliaru ha votato a Cagliari

(ANSA) - CAGLIARI, 4 DIC - Il governatore della Sardegna Francesco Pigliaru ha votato intorno alle 11.30 nel suo seggio n.106 alla scuola elementare Satta di via Crispi, a Cagliari. A favore del Sì per la riforma costituzionale, il presidente della Regione seguirà lo spoglio dalla sua abitazione, come è abituato a fare in occasione di consultazioni elettorali. Alla domanda dell'ANSA circa una previsione sull'esito del voto, Pigliaru non si è sbilanciato limitandosi a commentare: "vedo molta gente ai seggi, su come andrà vedremo". (ANSA).

13:52Pugilato: trovato accordo Mondiale massimi Joshua-Klitschko

(ANSA) - LONDRA, 4 DIC - E' stato trovato l'accordo per far disputare la supersfida per il Mondiale dei pesi massimi Wba tra il britannico Anthony Joshua, attuale detentore del titolo Ibf, e l'ex campione della categoria Wladimir Klitschko, dominatore per anni della categoria e ora fermo da un anno. La corona in palio sarà quella lasciata vacante dall'altro britannico Tyson Fury, ritiratosi per problemi di doping e depressione. Il match fra Joshua e Klitschko si disputerebbe, secondo quanto hanno fatto sapere fonti vicine ai due pugili, il 29 aprile del prossimo anno nello stadio londinese di Wembley. L'annuncio ufficiale verra' dato sabato prossimo, 10 dicembre, a Manchester al termine della difesa del titolo da parte di Joshua, dato come strafavorito, contro Eric Molina, texano che oltre a fare il pugile insegna ai bambini disabili. Sia Klitschko che Joshua sono stati campioni olimpici dei supermassimi: l'ucraino ad Atlanta 1996, il britannico, con verdetto discutibile ai danni dell'azzurro Roberto Cammarelle, a Londra nel 2012.

13:50Parte progetto chef Bottura, cena 60 persone in difficoltà

(ANSA) - MODENA, 4 DIC - Da domani, ogni lunedì sera, presso la mensa della Ghirlandina gli chef del Consorzio Modena a Tavola prepareranno 60 pasti per chi non se li può permettere. E' il progetto di Massimo Bottura 'Socialtables@Ghirlandina', la nuova mensa solidale fortemente voluta dallo chef pluristellato anche nella sua città, dopo le esperienze di Milano, Rio e Bologna. Il primo ai fornelli sarà Luca Marchini, del ristorante 'L'erba del Re' e presidente del Consorzio. In tavola verranno portate ricette della tradizione locale, grazie agli chef che hanno aderito all'iniziativa e che si avvicenderanno in cucina. Quindi le materie prime parleranno di un territorio particolarmente vocato all'agroalimentare, la tavola celebrerà le ricette della tradizione locale. Per ora gli appuntamenti in calendario sono 14 ma l'iniziativa proseguirà ad oltranza vista l'adesione e l'entusiasmo di tutti i ristoratori del circuito. "Di refettori che aprano le porte al prossimo - commenta Marchini - ce n'è immenso bisogno anche sotto casa". (ANSA).

13:43Casa in fiamme per termocoperta, coniugi gravi a Genova

(ANSA) - GENOVA, 4 DIC - Due coniugi sono rimasti feriti in modo grave per un'incendio divampato la scorsa notte nella loro abitazione al civico 65 di via Posalunga a Genova. Il rogo è scaturito a quanto risulta da una termocoperta mal funzionante. I feriti sono Michele Siracusano, 49 anni, e Gloria Marauda, 54 anni, disabile con problemi motori. Il primo è in condizioni gravissime nel centro grandi ustionati dell'ospedale Villa scassi di Sampierdarena con ustioni sull'80% del corpo. La moglie è ricoverata nella sala di rianimazione dell'ospedale San Martino in coma farmacologico indotto dai medici. Non è in pericolo di vita. La donna è stata colpita da calcinacci caduti dal soffitto a causa del calore. I primi ad intervenire in soccorso sono stati i carabinieri che dopo avere abbattuto la porta sono stati respinti dal fumo e dal calore. I pompieri muniti di autoprotettori sono riusciti a mettere in salvo i due.

13:43Referendum: Renzi vota, “Come? Ora ci penso…”

(ANSA) - FIRENZE, 4 DIC - Folla di giornalisti, fotografi e cameramen alla sezione elettorale n.3 di Pontassieve (Firenze), dove il premier Matteo Renzi ha votato stamani, attorno alle 11. Renzi, accompagnato da moglie e figli, ha atteso in coda una decina di minuti per prendere la scheda. Nessuna dichiarazione, molti selfie con le persone fuori dal seggio e un siparietto con una elettrice che gli ha chiesto: "Presidente, ha già deciso come vota?". E Renzi, scherzando, "Beh, ora ci penso...". Il premier si è poi informato su come stesse andando l'affluenza e, quando uno scrutatore gli ha risposto che era in linea con quella delle elezioni europee, ha commentato sorridendo: "Allora va bene".

Archivio Ultima ora