Usa2016: il duello dei vice a Pence, l’altro volto repubblicano

Pubblicato il 05 ottobre 2016 da ansa

Mike Pence

Mike Pence

WASHINGTON. – Il primo ed unico duello tv tra i candidati vice alla Casa Bianca l’ha vinto il repubblicano Mike Pence, secondo l’impressione unanime dei giornalisti, confermata dai primi sondaggi e dai focus group. E l’ha vinto senza difendere puntigliosamente Donald Trump e i suoi eccessi dalla raffica di attacchi del rivale Tim Kaine. Anzi, nutrendo forse già ambizioni presidenziali nel 2020, si è proposto come il volto moderato e rassicurante del ticket, l’altra faccia del partito repubblicano, quello dell’establishment che confida in lui e dei valori conservatori, per far presa sull’elettorato più tradizionale del Grand Old Party.

Insomma, un vice ‘compensativo’ e quasi alternativo, tanto da fare promesse e proposte che Donald Trump non ha mai apertamente sostenuto, come la necessità di bombardare l’esercito di Assad in Siria e di riformare la giustizia penale. Kaine, che giocava in casa come senatore della Virginia, è apparso invece troppo aggressivo e sovraeccitato, interrompendo spesso il suo interlocutore, un po’ come ha fatto Donald Trump con Hillary Clinton nel primo dibattito, anche se sicuramente come vice (rafforzativo) è stato migliore di Pence nel difendere il suo nominee vigorosamente. A volte anche esageratamente, come quando ha attribuito a Clinton il merito dei negoziati sul nucleare iraniano.

Naturalmente gli staff di Trump e Clinton si contendono la vittoria nel duello dei vice, promuovendoli a pieni voti. Ma almeno sembrano d’accordo sul fatto che non cambierà la traiettoria della campagna elettorale, anche se è stato visto da 40-50 milioni di telespettatori, la metà di quelli che hanno seguito il dibattito dei nominee.

Per il senatore Kaine e il governatore dell’Indiana Pence, quasi coetanei (rispettivamente 58 e 57 anni), e’ stata comunque l’occasione per uscire dall’ombra, dando un esempio di quanto diversa sarebbe stata una campagna con candidati ‘normali’.

Per Trump è un momento da capitalizzare per distrarre dai troppi problemi che recentemente hanno stoppato la sua rimonta: le offese a miss Piggy e alle donne, la controversa attività della sua fondazione, le tasse federali non pagate, gli affari con Cuba e l’Iran nonostante l’embargo e le sanzioni.

Kaine ha attaccato su tutti i fronti, chiedendo sin dall’inizio come il suo rivale avrebbe potuto difendere una campagna fatta di insulti, ma Pence, con la sua voce calda, la sua postura rilassata e il tono pacato di chi non ‘abbocca’ agli attacchi dell’avversario è stato abile nel dribblare o negare le accuse. E quando il senatore ha accusato Trump e Pence di apprezzare un “dittatore” come Putin ritenendolo un leader migliore di Barack Obama, il vice repubblicano ha replicato che è stata la “debole e fallimentare” politica estera dell’attuale presidente, ispirata dalla Clinton, a stuzzicare l’aggressività dell’orso russo, “che non muore mai ma va solo in letargo”.

Al ritratto di una Hillary ‘debole’, Kaine ha contrapposto quello di un Donald “maniaco”, di quelli che Ronald Reagan temeva potessero scatenare l’apocalisse nucleare. Sul terreno più scivoloso, quello delle tasse federali non pagate, Pence ha fatto muro sulla posizione di Trump, elogiando la sua capacità di sfruttare le normative fiscali rispettando la legge.

Con una moderatrice poco incisiva, Elaine Quijano della Cbs, Kaine ha dovuto andare all’attacco da solo, a volte dando l’impressione di avere troppe cartucce da sparare, spesso in una sola volta, tanto che Pence lo provocava chiedendogli “quanto l’hai provata questa battuta?”. Alla fine però è riuscito a fargli perdere la pazienza rinfacciandogli gli insulti di Trump ai messicani: “senatore, ha tirato fuori nuovamente questa cosa dei messicani”, ha reagito esasperato Pence, con una frase diventata virale sul web. L’ennesimo boomerang controproducente sulla vasta comunità ispanica.

Ultima ora

17:37Calcio: fischi sul Milan dopo 0-0 con Genoa

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Fischi sul Milan e soprattutto su Vincenzo Montella, al termine della partita con il Genoa, chiusa senza gol. I rossoneri non vincono in campionato dal 20 settembre vale a dire da oltre un mese (2-0 alla Spal). Adesso la panchina di Montella è davvero rovente.

17:36Calcio: Benevento nono ko consecutivo, è record assoluto

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Il Benevento continua a mancare l'appuntamento con il primo punto della propria storia nella classifica di Serie A. La squadra allenata da Marco Baroni ha perso anche oggi, 3-0 in casa contro la Fiorentina: si tratta del nono ko in altrettante giornate di campionato. E' un inizio di campionato pessimo, e anche un record assoluto, visto che fino a oggi i sanniti condividevano questo primato, a quota 8, con il Venezia della stagione 1949/50 che, per i lagunari, si concluse con l'ultimo posto e la retrocessione in Serie B.

17:34Calcio: Serie A, risultati della nona giornata

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - I risultati della nona giornata del campionato italiano di calcio di Serie A. A Bergamo: Atalanta-Bologna 1-0, A Benevento: Benevento-Fiorentina 0-3. A Verona: Chievo-Verona 3-2. A Roma: Lazio-Cagliari ore 20,45. A Milano: Milan-Genoa 0-0. A Napoli: Napoli-Inter 0-0 (ieri). A Genova: Sampdoria-Crotone 5-0 (ieri). A Ferrara: Spal-Sassuolo 0-1. A Torino: Torino-Roma 0-1. A Udine: Udinese-Juve ore 18.

17:15Due appartamenti in fiamme a Torino, evacuati condomini

(ANSA) - TORINO, 22 OTT - Due appartamenti sono stati devastati da un incendio in largo Castelfidardo, a Torino. Una dozzina gli inquilini evacuati dai vigili del fuoco, intervenuti con l'autoscala e il carro aria. Per sei di loro, intossicati dalle esalazioni di monossido di carbonio, è stato necessario ricorrere alle cure dei sanitari. Sono stati ricoverati all'ospedale Cto e per quattro di loro si è resa necessaria la terapia dell'ossigeno. Ancora da accertare le cause del rogo, che hanno reso inagibili i due appartamenti.(ANSA).

16:59Si staccano stucchi da facciata chiesa Quo Vadis a Roma

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Distacco di una porzione di stucchi ornamentali e fregi dalla facciata della chiesa della Domine Quo Vadis di via Appia Antica a Roma. Lo riferiscono i vigili del fuoco intervenuti sul posto con due squadre e l'autoscala. Non si registrano feriti, ma disagi al traffico lungo la strada.

16:52Nuovo incendio in riserva naturale Torre Guaceto a Ostuni

(ANSA) - BARI, 22 OTT - Un nuovo incendio a una settimana dall'ultimo, si è sviluppato nella mattinata di oggi nella riserva naturale di Torre Guaceto, a Ostuni (Brindisi). I dipendenti della società che cura l'area servizi a sud della Riserva, in località Apani, hanno lanciato l'allarme consentendo un tempestivo intervento dei vigili del fuoco e del personale del consorzio di gestione della riserva che hanno spento le fiamme. L'incendio ha comunque distrutto 2.000 metri quadrati di canneto in area protetta. "Un altro rogo domenicale, a solo una settimana di distanza dall'ultimo, il sesto da fine maggio a oggi - scrive il consorzio in una nota - Ancora una volta, aleggia l'ombra del dolo sulla Riserva. Il Consorzio di Gestione di Torre Guaceto intende affrontare la situazione in sinergia con gli enti soci e le Autorità preposte".

16:51Renzi a Speranza, se apertura seria, pronto a incontrarlo

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - "Speranza è segretario del partito che si è scisso da noi a marzo. Voglio guardare il bicchiere mezzo pieno, l'aspetto positivo. Se è un'apertura seria, e sono convinto possa esserlo, discutiamone. Ma discutiamo sulle cose concrete, come il 2,9% sul deficit, gli 80 euro. Siamo pronti a incontrare tutti, faremo la conferenza programmatica a Napoli". Lo dice il segretario del Pd Matteo Renzi, ospite di "1/2h in più". E' possibile inserire le preferenze nel Rosatellum come chiede da Mdp Roberto Speranza? "Io sono un pasdaran delle preferenze tant'è che erano nell'Italicum ma si è fatto un accordo con i partiti anche di opposizione per la legge Rosato. Alla luce di questo penso che mettere in discussione la legge elettorale oggi sia molto difficile, perché sembra voler ripartire d'accapo, azzerare tutto".

Archivio Ultima ora