Saviano a New York: “Mi godo il successo di Gomorra”

Pubblicato il 06 ottobre 2016 da ansa

roberto-saviano

NEW YORK. – E’ tempo di bilanci per Roberto Saviano dopo il successo di Gomorra negli Stati Uniti. Critica e pubblico unanimi hanno consacrato la serie made in Italy andata in onda su Sundance Tv, piattaforma che discende dal festival fondato e creato da Robert Redford. Un Risultato che ha lasciato stupito lo stesso autore, che da New York si gode il successo.

“E’ stato del tutto inaspettato. E’ molto difficile superare la soglia dell’attenzione qui negli Stati Uniti. Non l’avrei mai detto. C’è stata una grande passione riguardo un nuovo approccio nel racconto del mondo mafie, soprattutto l’assenza del bene”.

Altro fattore vincente l’autenticità della lingua. La serie, infatti, è andata in onda con l’audio originale e sottotitoli in inglese: “E’ una cosa difficile che qui avvenga, ma è stata apprezzata. Quando si è deciso di ideare Gomorra – continua Saviano – era questo che volevo ottenere, poter scrivere una serie complicata, con la lingua originale, il napoletano, con storie complesse tutte derivate dalla realtà. Secondo me l’America ci ha premiati per questo”.

Un vero e proprio fenomeno di massa con americani e italiani di New York che si sono organizzati in gruppi d’ascolto per seguire la serie assieme. Una sorpresa per lo stesso Saviano: “La cosa più inaspettata – afferma lo scrittore napoletano – è accaduta quando passando di fronte alla pizzeria italiana Ribalta di Union Square ho visto una fila di persone e non avrei mai immaginato che fosse per seguire Gomorra. Anonimamente mi sono intrufolato e ho capito che c’è tutta una parte di comunità che non ha fastidio nel vedere raccontare la criminalità organizzata o non ha quell’istinto, che pure esiste, nel dire “Basta”, come era successo con i Sopranos. Nessuno ha detto Napoli e il sud non sono solo questo. E’ come se lo dessero per scontato. I gruppi di ascolto come quello di Ribalta sono, secondo me, una continuità tra le storie napoletane, italiane e newyorchesi che non si è mai interrotta”.

Napoli che in questi giorni tiene banco negli Stati Uniti e soprattutto a New York non solo con Gomorra e Saviano, ma anche con i libri di Elena Ferrante e il caso sulla sua identità. “E’ bizzarro – conclude Saviano – che New York decisa di occuparsi di Italia e lo faccia attraverso Napoli. Sembra solo un paradosso, ma in realtà c’è una ragione. Napoli non è Napoli, ma una città universale. Gomorra e i libri della Ferrante non hanno Napoli semplicemente come quinta. Napoli è protagonista, a volte occulto, a volte urlante. E non è Napoli raccontata al mondo, ma e al contrario il mondo raccontato attraverso Napoli. New York si rispecchia in questo pantano, almeno per quanto riguarda le mie storie, o nella poesia della Ferrante”.

Ultima ora

19:47Usa: Hillary Clinton in copertina Ny Magazine,via resistenza

(ANSA) - NEW YORK, 27 MAG - Offensiva mediatica di Hillary Clinton, che conferma di essere parte della ''resistenza'' dopo la bruciante sconfitta. Dopo l'intervento al suo alma mater Wellesley College, trasmesso in diretta dalle maggiori reti televisive, l'ex candidata alla Casa Bianca conquista la prima pagina del New York Magazine, che ricostruisce la ''surreale vita post-elettorale'' della donna che sarebbe potuta essere presidente, fra rabbia, rassegnazione, divertimento e preoccupazione. Nell'intervista Hillary Clinton ricorda la delusione, l'incredulità per quanto stava accadendo. E si sofferma anche sui temi d'attualità, quali il licenziamento di James Comey a capo dell'Fbi. Dopo essere sparita dalla scena pubblica, Hillary sembra ora ritornarci di prepotenza, come solo poche settimane fa aveva lasciato intravedere dicendo di esser parte della 'resistenza'.

19:39Pallavolo: donne, Italia-Olanda 3-1

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - La nazionale italiana di pallavolo femminile si prende la rivincita e dopo una lunga serie negativa riesce a superare 3-1 l'Olanda (17-25 25-18 25-13 25-20) seppur in amichevole. Prima vittoria di Davide Mazzanti sulla panchina azzurra, prima vittoria stagionale e primi sorrisi. Il ct azzurro ha schierato lo stesso sestetto della gara di Apeldoorn (persa con l'identico punteggio di 3-1) ma la scintilla che ha cambiato il volto alla gara è stato l'ingresso in battuta di Sara Loda nel secondo set con l'Italia in difficoltà ed in svantaggio 14-16. Il suo turno con due aces rilancia il gioco e il morale delle italiane che una volta avanti 19-17 giocano più tranquille e in maniera convincente. Se nella prima parte della gara l'Italia è stata molto fallosa, nella seconda ha fatto vedere di avere tante armi. In attacco con Egonu, Bonifacio e Folie, ma anche con le due sorelle Bosetti che sono uscite dal loro guscio nel momento che serviva. Bene De Gennaro e la regista Malinov.

19:27Calcio: Mondiali Under 20, Italia agli ottavi

(ANSA) - CHEONAN (COREA DEL SUD), 27 MAG - Italia e Giappone hanno pareggiato 2-2 in una partita della terza giornata della fase a gironi dei Mondiali under 20. Il risultato qualifica entrambe le nazionali alla fase ad eliminazione diretta. E' successo quindi quanto ipotizzato alla vigilia: un pareggio bastava per passare agli ottavi, e questo è accaduto, con due reti per parte, risultato che permette di passare anche ai giapponesi, come una delle migliori terze. Per l'Italia del ct Evani la partenza era stata fulminante, con il doppio vantaggio con Orsolini e Panico in appena 7', ma la squadra azzurra, paga del risultato, ha poi tirato i remi in barca e il Giappone, con una doppietta di uno scatenato Doan, miglior uomo in campo, ha raggiunto quel pareggio che gli serviva. Negli ottavi agli azzurri toccherà la prima del gruppo E: lo scontro diretto di domani tra Francia e Nuova Zelanda, rispettivamente prima a 6 punti e seconda a 4, deciderà quale sarà l'avversaria dell'Italia giovedì 1 giugno.

19:18Calcio: Watford, Marco Silva nuovo tecnico

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Panchina ancora straniera per il Watford che, per il dopo Walter Mazzarri, ha scelto il portoghese Marco Silva, a sua volta in partenza dall'Hull, dov'era approdato a gennaio senza però riuscire ad evitare la retrocessione in Championship, la seconda divisione inglese. Il 39enne allenatore, precisa il club sul suo sito internet, ha firmato un contratto di due anni. Nel suo palmares, fra l'altro, c'è uno scudetto in Grecia con l'Olympiacos, vinto nel 2016 con sei giornate d'anticipo.

19:07Calcio: Pallotta, per Totti inizia nuova era

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - "Non ci sarà mai un altro Totti". Si chiude così la lunga lettera pubblicata da James Pallotta sul sito della Roma. Il presidente, che sbarcherà domattina nella Capitale, scrive che "sarà per me un privilegio poter essere all'Olimpico per assistere alla fine del primo volume di una carriera leggendaria. Era ed è il simbolo di Roma. Ci sarò per assistere all'ultima partita di Francesco con la maglia giallorossa. È la fine di un capitolo della sua vita e l'inizio di una nuova era". "Se sarò domani allo stadio? Certo che ci sarò, con Totti sono amico e ci vogliamo molto bene. Sarà una partita tra Roma e Genoa ed è importante per la Roma per ottenere la qualificazione in Champions League. Ma è chiaro che domani è un appuntamento che va oltre un discorso della singola squadra". Lo ha detto il presidente del Coni Giovanni Malagò, intercettato dai cronisti all'85/o Csio di Piazza di Siena a Roma.

19:02Calcio: azzurri, c’è anche Romagnoli

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - C'è anche Alessio Romagnoli nel gruppo della nazionale di Gian Piero Ventura attesa dalla doppia sfida con Uruguay e Liechtenstein. La Figc ha infatti reso noto che è stato chiamato anche il difensore del Milan: gli azzurri convocati sono così 27.

18:55‘Mare Liberum’ Catania, studenti parlano dei temi del G7

(ANSA) - CATANIA, 27 MAG - C'è un altro G7 a pochi chilometri da Taormina. E' quello dei ragazzi, oltre mille studenti che sono arrivati a Catania per parlare di migranti, di legalità,di clima, di sviluppo sostenibile, di religione. Studenti che ascoltano e interrogano altri potenti della terra come l'ex Presidente della Commissione Europea Romano Prodi o l'ex Segretario generale della Nato Javier Solana. E' questa la prima edizione del Festival di Geopolitica 'Mare Liberum', organizzato da Diplomatici e dalla rivista Eastwest. Giuseppe Ayala ha detto che "oltre alla formazione scolastica è necessaria la consapevolezza di essere cittadini" e questo deve passare "attraverso il recupero di un corretto concetto di democrazia diretta, che non si sostanzia nell'attuale corsa al click sul computer". Durante l'incontro si è parlato delle sfide per l'economia e delle strategie europee per lo sviluppo sostenibile con Enrico Giovannini e del rapporto tra attualità, cooperazione e sviluppo con Piero Fassino.

Archivio Ultima ora