Calcio U 21, in Lituania basta lo 0-0 e l’Italia si qualifica a Euro 2017

U-21 Italy's coach Luigi Di Biagio reacts during their Euro U21 soccer championship group B match between Italy and Sweden, at the Ander stadium in Olomouc, Czech Republic, Thursday, June 18, 2015. (ANSA/AP Photo/Matthias Schrader)
U-21 Italy's coach Luigi Di Biagio reacts during their Euro U21 soccer championship group B match between Italy and Sweden, at the Ander stadium in Olomouc, Czech Republic, Thursday, June 18, 2015.  (ANSA/AP Photo/Matthias Schrader)
U-21 Italy’s coach Luigi Di Biagio reacts during their Euro U21 soccer championship group B match between Italy and Sweden, at the Ander stadium in Olomouc, Czech Republic, Thursday, June 18, 2015.
(ANSA/AP Photo/Matthias Schrader)

ROMA. – Basta poco all’Italia Under 21 per qualificarsi alla fase finale dell’Europeo di categoria, la cui fase finale verrà ospitata nel giugno 2017 dalla Polonia (15-30). Gli azzurrini hanno pareggiato 0-0 a Kaunas, con la Lituania, acquisendo il diritto di entrare nel lotto delle 12 squadre che, per la prima volta, saranno chiamate a contendersi il titolo continentale.

Le 12 finaliste saranno suddivise in tre gironi da quattro, andando a caccia del successo finale. Gli azzurrini selezionati da Gigi Di Biagio chiudono il girone con 24 punti, grazie a 7 vittorie e 3 pareggi, dunque senza sconfitte. Un buon viatico, in vista della fase finale del torneo.

Gli azzurrini hanno avuto le occasioni migliori per sbloccare il risultato, nella sfida di oggi a Kaunas: Federico Ricci, nel primo tempo, ha impegnato severamente il portiere Svedkauskas, nel finale – proprio all’ultimo respiro – Leonardo Morosini ha fatto gridare al gol, mandando il pallone a stamparsi sulla traversa.

L’Italia ha cercato di limitare i rischi, concedendo pochissimo ai lituani che hanno preferito agire in contropiede. Di Biagio ha scelto di affidarsi ancora una volta al 4-3-3, con Cragno fra i pali; Conti, Barreca, Grassi e Ferrari in difesa; Caldara, Cataldi e Benassi a centrocampo; Rosseti, Ricci e Di Francesco in attacco.

Nella ripresa hanno trovato posto Mazzitelli, Petagna e Morosini, con quest’ultimo davvero sfortunato nell’ultimo assalto.

L’Under 21, il mese prossimo, giocherà due amichevoli contro squadre che hanno ottenuto la qualificazione alla fase finale dell’Europeo, alla quale non potrà accedere direttamente la Serbia, rivale diretta dell’Italia nel Gruppo 2, che oggi ha vinto 3-1 contro la Slovenia, chiudendo la fase eliminatoria con 23 punti.

A novembre si disputeranno i Play-off con le quattro migliori seconde dei gironi. “La prestazione non è stata al massimo, ma la qualificazione è più che meritata – ha commentato Di Biagio -. Speravamo di vincere, è stata una partita ostica e lo sapevamo. E’ una qualificazione meritata per quanto fatto vedere in un anno di lavoro. Siamo contenti”.

Il primo a complimentarsi con Di Biagio e la squadra è stato il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, che ha seguito la partita in tv: “Un grande risultato, dopo un bellissimo cammino compiuto in un anno di lavoro con grande professionalità e tanto entusiasmo da parte di tutti”.

Condividi: